Operazioni per le vene varicose (2)

In questo articolo, parleremo delle operazioni per le vene varicose, i pro ei contro del trattamento delle vene delle gambe dilatate utilizzando varie tecniche chirurgiche. Ma per cominciare, un po 'di digressione nella storia.

I primi tentativi di trattamento chirurgico delle vene varicose, "convoluzioni serpentine" sulle gambe, sono stati descritti più di 3000 anni fa. Le infezioni hanno portato a forti emorragie, fino a quando il funzionamento di vene varicose sulle gambe non è stato migliorato da Ippocrate: ha proposto una puntura e una compressione meno traumatiche delle vene.

Galeno e Celso introdussero nella pratica medica un metodo per rimuovere la vena colpita, che ora viene chiamata flebectomia: venivano fatte più incisioni, cauterizzazione e fissazione della vena, dopo di che veniva stirata.

A causa della mancanza di anestesia per tutte queste manipolazioni, i pazienti hanno scelto di non trattare le vene varicose: l'operazione non vale il dolore. Questa è la prima recensione conosciuta nella storia della medicina di un paziente (il comandante romano Guy Marius) sulla flebectomia che al momento rimane rilevante: il dolore severo è uno degli effetti residui della chirurgia classica.

I compiti del chirurgo comprendono l'avvertimento della possibilità di conseguenze spiacevoli. Non sorprende, la domanda "È possibile curare le vene varicose senza chirurgia?" preoccupa molti pazienti che hanno appreso i rischi della chirurgia.

I flebologi rispondono positivamente a questa domanda: sì, puoi fare a meno dell'intervento chirurgico, ma solo nelle fasi iniziali della malattia. Tuttavia, i pazienti raramente cercano aiuto al debutto del processo patologico, poiché i sintomi in questo periodo non sono pronunciati.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Terapia iniziale

La pesantezza transitoria nelle gambe è la prima manifestazione della malattia. Per fermare le vene varicose con la comparsa di un tale sintomo, aiutano i metodi conservativi di trattare le vene varicose senza intervento chirurgico.

  1. Maglieria a compressione.
  2. Uso locale di flebotonica, fleboprotettori.
  3. Prevenzione della costipazione.
  4. La lotta contro l'inattività fisica. Viene mostrata l'attività fisica con un carico di muscoli shin (nuoto, corsa, aerobica, bicicletta).
  5. Prevenzione dell'ortostasi, seduta prolungata.

L'aspetto sulle gambe delle vene del ragno e delle vene del ragno (teleangectasie) indica che manca l'inizio della patologia. Sfortunatamente, anche le teleangectasie non sempre diventano una ragione importante per un paziente di consultare uno specialista. La comparsa di questo difetto estetico porta spesso i pazienti a un cosmetologo e non a un flebologo.

scleroterapia

Il moderno metodo di trattamento delle vene varicose senza chirurgia, che non richiede incisioni e l'apertura di una vena, che dà il miglior effetto cosmetico, è la scleroterapia delle vene degli arti inferiori. Tuttavia, questo non è più un trattamento conservativo: la scleroterapia è un modo invasivo per fermare la patologia.

Se il paziente ha ignorato i sintomi del periodo di teleangectasie, la raccomandazione della scleroterapia è già in dubbio. Il fatto è che l'uso del metodo con le vene varicose avanzate dà solo un effetto temporaneo; alto rischio di recidiva.

Controindicazioni per la chirurgia

Con le vene varicose complicate, è indicata un'operazione chirurgica per rimuovere le vene varicose sulle gambe. La chirurgia non è raccomandata se:

  • età senile del paziente, quando aumenta il rischio di complicanze;
  • gravidanza, allattamento;
  • disturbi della circolazione arteriosa e deflusso linfatico;
  • complicanze infettive della pelle nella zona di intervento, gravi infezioni sistemiche;
  • aumento del rischio di trombosi, presenza di coaguli di sangue nelle vene profonde;
  • neoplasie maligne;
  • diabete mellito (in forma grave);
  • reazioni infiammatorie nella zona degli arti inferiori.
Nanovein  Prostatite e varicocele cronico, prostata, prostata

I cambiamenti patologici nelle vene causati dalle vene varicose sono irreversibili. Pertanto, le vene varicose possono essere curate solo eliminando il vaso interessato dal flusso sanguigno.

Raccomandazioni di trattamento sintomatico

I metodi conservativi utilizzati in tutte le fasi della malattia si riferiscono alla terapia sintomatica. Se indossa calze a compressione e assumi farmaci:

alleviare efficacemente le manifestazioni della malattia, i flebologi spesso raccomandano di astenersi dall'intervento chirurgico.

Tuttavia, il paziente deve fare una scelta: se eliminare la causa della patologia o continuare ad alleviare i suoi sintomi con metodi non invasivi.

La terapia invasiva mira a reindirizzare il flusso sanguigno verso vene sane. Per questo, viene utilizzata la chiusura e / o la rimozione delle vene. Un trattamento radicale per le vene varicose è la chirurgia. Le conseguenze del trattamento chirurgico dipendono in gran parte dalla diagnosi accurata della localizzazione del reflusso patologico, dei luoghi di trasformazione del varicosio, della trombosi.

Pertanto, l'intervento chirurgico richiede ultrasuoni preliminari (Doppler, scansione duplex), TC, risonanza magnetica. In alcuni casi, per ottenere un risultato affidabile, è necessaria una combinazione di metodi di intervento invasivo, caratterizzati da varie morbilità e rischi di complicanze.

flebectomia

La flebectomia nel 90% dei casi viene eseguita sul sistema venoso venoso. Un'operazione per rimuovere le vene varicose nelle gambe richiede l'anestesia generale o locale. La vena interessata viene esposta, bendata e rimossa. Le accumulazioni di nodi varicosi possono essere rimosse attraverso piccole incisioni sulla pelle.

Dopo 80 anni, quasi l'10% dei pazienti esprime soddisfazione per l'esito del trattamento chirurgico delle vene varicose: la ricaduta della malattia è possibile dopo l'intervento chirurgico, ma nella maggior parte dei pazienti si osserva una ricaduta solo 20 anni dopo l'intervento.

Immediatamente dopo la flebectomia per diversi giorni, la maggior parte dei pazienti operati lamenta dolore e limitazione della mobilità degli arti.

Possibili complicazioni

In ogni quinto paziente dopo un intervento chirurgico alle vene varicose sulle gambe, le conseguenze sono espresse da complicanze:

  • Ferito (ematomi, suppurazioni, necrosi).
  • Lesioni a linfonodi, arterie, nervi con sviluppo di linfogenesi, erisipela, disturbo della sensibilità. Con danni ai nervi profondi, è possibile l'immobilizzazione e la disabilità del paziente.
  • Tromboembolici. A causa di sintomi sfocati, la presenza di coaguli di sangue nelle vene profonde viene spesso diagnosticata solo con lo sviluppo di embolia polmonare. Questa è una delle complicanze più gravi che possono essere fatali per il paziente. Per ridurre al minimo il rischio di complicanze, al paziente vengono prescritte eparine, aspirina, che è in grado di ridurre la frequenza della trombosi di un terzo.

Per intensificare il lavoro della pompa muscolo-venosa, al paziente viene mostrata l'attività motoria nelle prossime ore dopo l'intervento chirurgico. La flebectomia rimane attualmente il "gold standard" per il trattamento delle vene varicose, sebbene siano state proposte tecniche meno dolorose che danno il miglior effetto cosmetico.

Ridurre l'invasività consente una varietà di metodi come lo stripping (rimozione di una vena attraverso una puntura nella pelle). A seconda del metodo di flebectomia e della complessità dell'operazione per rimuovere le vene varicose sulle gambe, il prezzo può variare da 20 a 30 mila rubli.

Flebosklerozirovanie

La flebosclerosi è spesso propagandata come un moderno metodo di trattamento delle vene varicose senza chirurgia. Tuttavia, alcuni flebologi attribuiscono la scleroterapia ai metodi chirurgici. Con la sconfitta dei capillari e delle piccole vene, questa tecnica consente di trattare con successo le vene varicose: la scleroterapia non rimuove fisicamente la vena, ma la esclude dal flusso sanguigno mediante blocco.

Nanovein  Le vene varicose testicolari come essere

Durante la procedura, i farmaci sclerosanti vengono iniettati nella vena, portando alla formazione di trombi locali. Successivamente, la vena collassa e scompare. Lo sclerosante in schiuma è usato per trattare le vene di grandi dimensioni. L'operazione viene eseguita sotto controllo ecografico. Per le piccole vene situate sulla superficie, vengono utilizzati preparati liquidi.

Quando si utilizza questo metodo di trattamento delle vene varicose dopo l'intervento chirurgico, il dolore è minimo, il paziente torna rapidamente alla vita normale, ma di solito si consiglia di indossare biancheria intima a compressione (calze elastiche) per 1-2 settimane.

Alla palpazione della vena sclerotica, i pazienti possono avvertire dolore, ma quest'area si risolve dopo alcuni mesi (insieme ai nodi varicosi).

Possibili complicazioni

Ci sono meno effetti collaterali in questa operazione, ma i risultati a lungo termine sono peggiori rispetto alla tradizionale rimozione chirurgica di una vena. Dopo la flebosclerosi, sono possibili complicazioni:

  • Infiammazione delle vene. Le complicanze sono trattate con farmaci antinfiammatori non steroidei. Se lo screlozant penetra nel tessuto circostante, si sviluppa anche l'infiammazione, che scompare senza trattamento entro due settimane.
  • La formazione di coaguli di sangue. I coaguli devono essere aspirati con un ago.
  • Trombosi. Per trattare questa complicazione, viene utilizzata eparina, terapia compressiva.
  • L'iperpigmentazione nel sito di invasione è osservata nel 10% dei pazienti. Nella stragrande maggioranza dei pazienti, l'iperpigmentazione avviene entro due anni.
  • Disturbi visivi transitori (nel 2% dei pazienti).
  • Manifestazioni allergiche sistemiche.

Per ottenere un risultato affidabile, è spesso necessario ripetere la procedura di flebosclerosi (2-3 volte). Data la necessità di diverse procedure, questa è una delle operazioni più costose per le vene varicose delle gambe.

Il prezzo varia da diverse migliaia (nel trattamento delle singole teleangectasie) a diverse decine di migliaia di rubli (nel caso di interventi chirurgici su grandi vene).

Distruzione termica

La distruzione termica delle vene varicose richiede un intervento invasivo minimo.

Durante l'operazione, un catetere viene inserito nella vena attraverso la quale si verifica l'esposizione termica usando:

  • Radiazione delle onde radio. L'efficacia del metodo si avvicina alla flebectomia classica; mentre il rischio di complicanze è molte volte inferiore. Tra le complicazioni si verificano spesso infiammazione e ustioni. In rari casi (meno dell'1%), si sviluppa trombosi.
  • Radiazione laser. La pratica medica mostra la massima efficienza nelle vene laser varicose. Le recensioni indicano, tuttavia, che nel primo mese dopo la procedura, il rischio di effetti collaterali è elevato: cambiamenti nel colore della pelle, dolore, gonfiore. Il principale svantaggio del funzionamento laser delle vene varicose è anche indicato: il prezzo, che in media circa 50 mila rubli. I pazienti scrivono di aver ricevuto un "effetto 100%" nel trattamento delle vene varicose con chirurgia laser. I prezzi dipendono dalla complessità dell'intervento.
  • Vapore surriscaldato La distruzione del vapore termico è caratterizzata da un basso rischio di effetti collaterali (embolizzazione, allergie, sanguinamento, dolore). Ma i flebologi non dispongono di dati sufficienti per valutare i risultati a lungo termine.

Pertanto, attualmente sono stati sviluppati numerosi metodi di intervento per le vene varicose, che non sono meno efficaci della flebectomia. Pertanto, secondo studi clinici, l'efficacia della chirurgia laser è dell'87-98% (per la chirurgia tradizionale, fino all'84%). Si raccomanda l'esposizione al vapore come metodo aggiuntivo per la ricaduta delle vene varicose.

I problemi estetici delle vene varicose sono di grande preoccupazione per i pazienti. Pertanto, la scleroterapia in popolarità attualmente compete con la flebectomia tradizionale per le vene varicose nelle gambe. La chirurgia al costo di circa 20 mila rubli per rimuovere il sistema delle vene del ragno è una delle più popolari.

Lagranmasade Italia