Massaggio per le vene varicose degli arti inferiori

Vari metodi di esposizione fisica sono utilizzati come parte della terapia complessa per molte malattie. Prima di eseguire il massaggio con le vene varicose, è necessario essere consapevoli di tutte le sfumature di questa procedura, che, nonostante una sorta di "innocuità", a volte non può essere utilizzata. Tuttavia, la corretta attuazione della tecnica e l'uso appropriato del massaggio possono alleviare significativamente le condizioni del paziente.

Una delle opzioni per il massaggio.

Quale paziente può permettersi di applicare il massaggio alle gambe per le vene varicose? La risposta a questa domanda è determinata dal medico curante del paziente, che conosce la storia della sua malattia, in particolare il decorso della malattia, la presenza di patologia concomitante. Se il massaggiatore non è interessato allo stato di salute, così come alla disponibilità di documentazione che confermi le vene varicose degli arti inferiori, è meglio chiedere aiuto a un altro specialista.

In totale, ci sono due opzioni per eseguire la procedura: da solo o con un medico. È possibile utilizzare strumenti aggiuntivi, ad esempio sotto forma di aspiratori e altri dispositivi. In questo caso, il tipo di esposizione è determinato dal grado di vene varicose, dalle sue manifestazioni.

Massaggio drenaggio linfatico e lattina più spesso usato. Il primo è installare contenitori di vetro speciali sulle estremità inferiori (necessariamente con pre-idratazione e riscaldamento della pelle delle gambe).

Al fine di creare un vuoto, prima di toccare il bordo della vetreria con la pelle, la cavità della lattina viene riscaldata con un batuffolo di cotone leggero per 2-3 secondi. La disposizione inizia eseguendo movimenti fluidi "su e giù" dall'articolazione del ginocchio.

Un'alternativa a un semplice contenitore di vetro è uno speciale dispositivo di gomma. Differisce dal fatto che quando si preme la bomboletta, l'aria in eccesso viene espulsa e viene creato un vuoto, necessario per eseguire il massaggio. Tuttavia, la manipolazione deve essere eseguita con estrema attenzione: è importante controllare la pressione all'interno della cavità. Altrimenti, sforzi eccessivi possono portare alla comparsa di ematomi e probabilmente ad esacerbare la malattia.

Massaggio a coppa.

Il massaggio linfodrenante per le vene varicose viene eseguito sdraiati. Inizialmente, la pelle viene riscaldata, dopo di che iniziano a eseguire il massaggio con movimenti leggeri. Man mano che il paziente si abitua alla forza della pressione, la forza applicata aumenta. Un punto importante – un indicatore della tecnica corretta – è l'assenza di dolore. La durata della procedura varia a seconda delle condizioni iniziali del paziente. Dovresti iniziare con una piccola sessione in 3-5 minuti, aumentando gradualmente la quantità di tempo con ogni volta successiva.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

L'effetto della fisioterapia sul decorso delle vene varicose

Non in ogni fase delle vene varicose, sono indicate sessioni di massaggio. Si ritiene che questo metodo sia più efficace per il trattamento dei primi segni di patologia. La maggior parte di questi pazienti presenta i seguenti sintomi:

  • "stelle" vascolari sulle gambe;
  • affaticamento degli arti inferiori;
  • qualche gonfiore dei piedi la sera;
  • pesantezza alle gambe.

Inoltre, il massaggio ai piedi per i pazienti profilattici varicosi può permettere ai pazienti a rischio, vale a dire:

  • donne in gravidanza;
  • atleti;
  • persone in sovrappeso;
  • persone con una predisposizione ereditaria alla malattia, ecc.
Nanovein  Crema per il trattamento delle vene varicose delle gambe

Certo, la malattia è più facile da prevenire che da curare. Pertanto, i viaggi preventivi al massaggiatore sono altamente efficaci. Gli effetti principali di tali manipolazioni regolari includono:

  • normalizzazione della circolazione sanguigna;
  • eliminazione di fenomeni congestivi di sangue e linfa;
  • stimolazione della parete vascolare;
  • attivazione del tono muscolare;
  • migliorare la nutrizione dei tessuti;
  • rimozione del gonfiore delle estremità, dolore;
  • benessere generale.

Inoltre, durante un massaggio con vene varicose, viene attivata anche l'immunità di una persona, necessaria per combattere tutti i tipi di infezione.

I principali tipi di massaggio terapeutico

Ad oggi, sono stati identificati alcuni dei più popolari tipi di effetti fisioterapici (massaggio) sui vasi interessati. Questi includono:

1. Drenaggio linfatico. Può essere effettuato più volte alla settimana. Una caratteristica distintiva è l'elevata sicurezza della procedura. Per questo motivo, questa terapia non ha praticamente controindicazioni.

2. Massaggio tailandese o di agopuntura. Appartiene alla categoria delle sessioni esotiche per i residenti del nostro paese. Consiste in un effetto punto sulle parti più attive del corpo. In questo caso, il maestro può usare non solo le mani, ma anche i gomiti e le ginocchia per completare la procedura. Con le vene varicose, questo tipo di trattamento non è controindicato. Tuttavia, è importante ricordare che è estremamente difficile trovare un professionista in questo campo in Russia. Pertanto, è meglio avere a che fare con metodi di terapia più tradizionali. Inoltre, i pazienti con malattie cardiache, oncologia, fratture e anche donne in gravidanza non dovrebbero ricorrere alla medicina tailandese.

3. Idromassaggio. è uno degli effetti più sicuri e più piacevoli sulle vene. Questa procedura viene eseguita applicando getti d'acqua sotto pressione diretti ai vasi interessati, nonché ai tessuti circostanti. Esiste una determinata procedura per condurre una sessione:

  • l'impatto inizia con i piedi: ogni arto viene alternativamente trattato con un getto d'acqua per 3-4 minuti;
  • il flusso di acqua dolce viene trasferito nella regione della rotula, dove dovresti soffermarti un po 'e massaggiare l'articolazione con movimenti circolari;
  • il prossimo punto di influenza, come la zona attiva dell'organismo nel suo insieme, è la parte bassa della schiena. Simile ai passaggi precedenti, è necessario dirigere l'acqua alla colonna lombosacrale per 1-2 minuti;
  • alternativamente, su ciascun lato, il flusso d'acqua è diretto alla superficie esterna delle cosce, allo stomaco. In questa fase preparatoria è stata completata;
  • il massaggio al polpaccio dovrebbe essere eseguito con molta attenzione, dirigendo i movimenti dal basso verso l'alto. In questo caso, le aree di significativa espansione venosa (se presenti) dovrebbero essere eluse. Questa procedura aiuta ad attivare il funzionamento di navi più profonde. Inizialmente, è sufficiente impiegare circa 15 minuti, quindi il tempo dovrebbe essere gradualmente aumentato a mezz'ora. Una delle varietà di idromassaggio è sott'acqua. È più sicuro, poiché la pressione sulla pelle viene effettuata attraverso uno strato di acqua. Tuttavia, si dovrebbe essere consapevoli del fatto che l'idroterapia non deve essere somministrata a pazienti con determinate malattie della pelle, febbre, tubercolosi, processi infettivi acuti, trobi venosi e anche pazienti oncologici.

4. Sfregamento del miele (mostrato solo nelle primissime fasi della malattia). Tuttavia, a causa della forte compressione dei tessuti molli, è impossibile eseguire le procedure senza prima consultare il proprio medico. Di conseguenza, è possibile scoprire se un tale massaggio può essere fatto con le vene varicose solo con il proprio medico.

5. Il massaggio anticellulite è familiare a molte donne. Tuttavia, poche persone conoscono il suo effetto positivo sulle navi degli arti inferiori. Per ottenere un effetto positivo, le procedure devono essere eseguite da un medico appositamente addestrato che ha subito una formazione aggiuntiva. Le sedute anticellulite hanno un effetto benefico sul drenaggio linfatico, oltre ad alleviare il gonfiore delle gambe. Inoltre, una piacevole aggiunta è quella di migliorare l'aspetto della pelle: le "bucce d'arancia" scompaiono, le vene del ragno diminuiscono. Oltre alle tecniche precedenti, l'anticellulite viene utilizzata nella fase delle prime manifestazioni delle vene varicose.

Nanovein  Le vene varicose nello scroto, cosa fare

6. Massaggio sotto vuoto per le vene varicose (raramente può essere raccomandato dai flebologi a causa dell'elevato rischio di danni alla fragile parete venosa). In qualsiasi negozio di attrezzature mediche, è possibile acquistare dispositivi per la procedura. Sfortunatamente, molti pazienti ricorrono indipendentemente all'esecuzione del vuoto. Tuttavia, se tuttavia il medico ha permesso di trattare le vene varicose in questo modo, è necessario ricordare alcune limitazioni. Questa procedura non è possibile per i pazienti con malattie della pelle, fasi acute di qualsiasi condizione patologica, diagnosi oncologica e patologia cardiaca.

Cosa si può fare a casa?

Tutti possono eseguire l'automassaggio. Questo non richiede più di 5-7 minuti, ma può comunque ritardare lo sviluppo attivo delle vene varicose. Prima di eseguire la procedura, è necessario sollevare gli arti per un po 'per rimuovere leggermente il gonfiore. È importante ricordare una serie di regole che aiuteranno ad aumentare l'efficacia del trattamento:

  1. Non usare la forza quando si esegue un massaggio.
  2. I movimenti attivi devono essere alternati a quelli passivi.
  3. Le vene varicose delle vene dilatate devono essere escluse.
  4. I movimenti iniziano nella direzione dai piedi alle ginocchia, quindi ai fianchi.
  5. Si raccomandano le seguenti tecniche: sfregamento, agitazione, carezza.
  6. È vietato utilizzare tecniche come torcere, scoppiettare, tagliare, vibrare e ricorrere all'aiuto dei massaggiatori.
  7. Puoi flettere i muscoli della parte inferiore della gamba e delle cosce.
  8. Massaggiare ogni arto dovrebbe essere dato non più di 7 minuti.
  9. Affinché le mani scivolino sulla pelle, è necessario utilizzare una crema grassa, soprattutto anti-varicosa.

Auto-massaggio.

Dopo aver completato la sessione, dovresti nuovamente trasferire le gambe sulla collina. Successivamente, è necessario bendare strettamente gli arti con una benda elastica o indossare biancheria intima ant varicosa.

Effetti collaterali e controindicazioni

Poiché il massaggio ai piedi per le vene varicose si riferisce a manipolazioni mediche, ha i suoi limiti per l'uso. Queste procedure non solo migliorano la circolazione sanguigna e normalizzano la nutrizione dei tessuti. I movimenti di massaggio influenzano anche le vene superficiali degli arti, che, a causa di una malattia, possono essere notevolmente assottigliate. Pertanto, vi è il rischio di lesioni alle pareti dei vasi sanguigni e il verificarsi di sanguinamento da essi.

Un'altra conseguenza pericolosa è la separazione dei coaguli di sangue, il cui aspetto è spesso accompagnato da vene varicose. Coaguli di varie dimensioni possono essere nelle vene e la separazione anche della più piccola dalla parete venosa può portare alla morte.

Pertanto, prima di utilizzare i servizi di un massaggiatore, il paziente deve sottoporsi a un esame completo da parte di un flebologo, che include test clinici generali e scansione duplex delle vene. Quest'ultimo metodo determina accuratamente la presenza di coaguli di sangue nei vasi.

Insieme ai precedenti, la flebite (infiammazione delle vene) è anche una controindicazione rigorosa al massaggio ai piedi. Durante la sessione, è possibile intensificare il dolore e aggravare il processo infiammatorio. Durante le riacutizzazioni, è meglio fornire riposo agli arti.

Controindicazioni comuni per tutti i pazienti sono:

  • ulcere trofiche – manifestazioni di vene varicose nelle fasi avanzate;
  • vene superficiali gonfie pronunciate;
  • condizione dopo flebectomia e altri interventi riguardanti i vasi degli arti inferiori;
  • fratture delle gambe, osteoporosi;
  • febbre; febbre;
  • stadio acuto di qualsiasi malattia;
  • malattie del sangue, assunzione di anticoagulanti;
  • altre malattie vascolari che peggiorano la condizione delle pareti vascolari;
  • malattie oncologiche, soprattutto nelle fasi della metastasi;
  • la presenza di ferite sulla superficie della pelle;
  • psoriasi, altre anomalie della pelle, ecc.

In altre parole, per essere sicuro al 100% che il massaggio porti solo un effetto positivo, dovresti visitare il tuo medico. Se viene ricevuta l'approvazione del medico, è possibile procedere in modo sicuro con gli incarichi.

Lagranmasade Italia