Manifestazione cutanea delle vene varicose

A causa di vari fattori che attutiscono l'immunità e influenzano lo stato generale di salute, i processi di autodistruzione iniziano nel corpo umano. Spesso il sistema circolatorio soffre per primo. Le navi, che si allungano, si appiattiscono, diventano meno elastiche. Le valvole che regolano il passaggio del sangue all'interno delle vene sono deformate, il che porta a vene varicose.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Tipi di vene varicose e caratteristiche della loro manifestazione

Esistono due tipi di vene varicose sulle gambe, che differiscono per il principio di manifestazione e il tasso di sviluppo della malattia:

  • vene varicose profonde;
  • vene varicose situate direttamente sotto la pelle.

Vene varicose venose profonde

Le vene varicose delle vene profonde sono una malattia grave che rappresenta una minaccia diretta per la vita del paziente, contribuendo al verificarsi di cambiamenti irreversibili nel tessuto osseo e muscolare, nel sistema vascolare e nella pelle. Spesso, le vene varicose delle vene profonde sono accompagnate dalla rapida formazione di coaguli di sangue. La malattia si sta sviluppando rapidamente. Il paziente avverte immediatamente un deterioramento della salute generale.

I principali sintomi che determinano l'insorgenza della malattia:

  • Gonfiore delle gambe, che ha un carattere costante, non passante, di manifestazione. Le navi infiammate non sono visibili;
  • Una sensazione di dolore doloroso sulla superficie della pelle, con una frequente sensazione di sparo dall'interno;
  • La pelle nei luoghi di infiammazione cambia colore naturale, acquisendo una tinta bluastra. Le navi visibili diventano uva innaturale;
  • Sigillatura della pelle nel sito di danno alle vene e notevole arrossamento;
  • La temperatura corporea del paziente viene mantenuta a un livello non inferiore a 37 gradi. Il sito di infiammazione ha spesso una temperatura superiore a questo segno.

Le vene varicose situate direttamente sotto la pelle

Segni di vene varicose sulle gambe sono gonfiore nodulare dei vasi sanguigni situati direttamente sotto la pelle, dolore, gonfiore, una sensazione di costante affaticamento delle gambe, che si intensifica la sera.

I noduli venosi sono inclini a coaguli di sangue e infezioni. Sullo sfondo della malattia, possono comparire estese infiammazioni vascolari – flebite o infiammazione, con formazione di coaguli di sangue – tromboflebite. Sulle aree infiammate sporgenti sorgono dolorosi tubercoli, difficili da toccare. La pelle nei punti di infiammazione cambia, perdendo qualità elastiche, indurendo e acquistando un colore marrone scuro. Con lievi lesioni alle gambe, sono probabili lesioni ulcerative. In assenza di un trattamento adeguato ed efficace per la malattia, è probabile la formazione di lesioni che portano alla disabilità.

Sospettando i primi segni di vene varicose, è necessario consultare un medico e iniziare urgentemente il trattamento. È importante capire come riconoscere le vene varicose. Questi sintomi indicano l'inizio delle vene varicose delle gambe:

  • Pain. Le cause del dolore sono numerose. Il dolore con le vene varicose è di natura diversa:
  1. Dolore caldo, simile al polso;
  2. Crampi durante il sonno notturno, prurito nei muscoli delle gambe;
  3. Dolore durante i movimenti;
  4. Dolore proveniente direttamente dal sito di infiammazione;
  5. Sensazione intensa di dolori alle gambe e dolore agli arti inferiori.
  • Il gonfiore delle gambe all'inizio dello sviluppo della malattia mostra un carattere alternato;
  • Una sensazione di grande stanchezza e una sensazione di pienezza dall'interno;
  • Modifica dell'aspetto e delle condizioni generali della pelle delle gambe. Inizialmente, la pelle nel sito dell'infiammazione sviluppa secchezza, sulla superficie appaiono macchie di pigmento marrone scuro. Dopo un po ', molto spesso sulle gambe si formano manifestazioni di dermatite, l'eczema e le ulcere trofiche, che sono difficili da guarire, non sono rari;

    Fasi dello sviluppo della malattia, le loro caratteristiche

    I sintomi delle vene varicose nelle gambe sono spesso associati a uno stadio specifico di infiammazione varicosa delle gambe. Concentrandosi sulle classificazioni internazionali, ci sono sette fasi del progresso della malattia:

    • Stadio 0: il paziente si sente stanco delle gambe, con esame esterno e palpazione, i segni che indicano l'aspetto della malattia non vengono rilevati;
    • Fase 1: i segni esterni iniziano ad apparire sotto forma di formazione di vene di ragno, compaiono crampi notturni;
    • Fase 2: oltre alle piccole vene del ragno, le grandi navi iniziano a infiammarsi;
    • Fase 3: il fenomeno dei crampi notturni diventa più frequente, a causa dell'espansione varicosa, appare un notevole gonfiore, che non passa dopo il riposo;

    Metodi per diagnosticare un disturbo in base ai sintomi

    È difficile diagnosticare l'insorgenza dello sviluppo della malattia nei primi stadi, poiché non vi è alcun segno esatto della malattia: l'espansione delle vene nelle gambe. Determinare l'insorgenza delle vene varicose, dati i sintomi iniziali – pesantezza alle gambe, dolore e aumento della fatica – è difficile, spesso si verificano all'inizio dello sviluppo di altre malattie.

    In situazioni di questo tipo, una diagnosi corretta richiede la consultazione di un medico competente, in alcuni casi, specialisti di diversi profili medici. Per effettuare una diagnosi nelle fasi iniziali, è importante sottoporsi a esami diagnostici su flebografia e macchine ad ultrasuoni. In flebologia, i sintomi comuni sono confrontati con patologie nel flusso sanguigno attraverso le vene intermedie e profonde.

    Spesso il rilevamento dei primi segni di vene varicose si verifica in primavera e in estate, quando con un minimo di indumenti è facile notare una certa deformazione delle gambe, accompagnata dalla comparsa di cianosi.

    Il primo sintomo delle vene varicose nell'area delle gambe, mediante il quale è possibile diagnosticare in modo indipendente l'eventuale insorgenza dello sviluppo della malattia, è un aumento della visibilità dei vasi sanguigni attraverso la pelle. Spesso le manifestazioni dei vasi sanguigni, precedentemente non così visibili, iniziano con la parte inferiore della gamba. Succede che tali sintomi dell'insorgenza delle vene varicose compaiono prima del dolore e delle sensazioni di scoppio. Periodicamente, il primo rilevamento di vasi luminosi o stelle sanguinanti sulle gambe non è accompagnato da sentimenti di disagio.

    I primi sintomi della malattia sono vasi sottili chiaramente visibili di colore brillante. Con l'inizio del progressivo sviluppo della malattia, si nota una certa nodosità e rigonfiamento delle vene sopra il livello principale della pelle. Un posto frequente della formazione di nodi è la parte interna della parte inferiore della gamba. I sintomi della fatica iniziano a farsi sentire dopo una permanenza prolungata in posizione statica, in piedi o seduti.

    Come scoprire la presenza di gonfiore

    Il gonfiore è considerato un fenomeno caratteristico. Con l'edema del piede, le scarpe sedute in piedi al mattino liberamente, verso la sera iniziano a spingere, diventano strette. Per determinare la presenza di gonfiore nella regione delle gambe, è necessario utilizzare un nastro di misurazione per misurare la circonferenza della gamba in due punti: sopra il muscolo della caviglia e del polpaccio. Le misurazioni vengono eseguite 2 volte durante il giorno, prima di andare a letto la sera e la mattina, immediatamente dopo essersi alzate dal letto.

    Se, dopo diversi giorni, i dati ottenuti dalle misurazioni differiscono di oltre 10 mm, la situazione indica chiaramente violazioni del sistema circolatorio in termini di deflusso di sangue. Vale la pena contattare un flebologo per un'analisi e una diagnosi medica.

    Nelle fasi iniziali dell'aspetto e dello sviluppo delle vene varicose, il disagio può essere facilmente eliminato con un semplice riposo. Tuttavia, la malattia in questo modo non si ferma allo sviluppo, progredisce in forme complesse, mutando i vasi sanguigni in enormi zolle sporgenti di noduli con conseguenti lesioni sotto forma di ulcere. Nelle fasi successive, è possibile correggere la situazione solo chirurgicamente. Il metodo operativo per risolvere la malattia non è in grado di eliminare il disagio finalmente causato dalla patologia. Dopo la rimozione chirurgica dei vasi infiammati, rimane una sensazione di rigidità e intorpidimento delle gambe.

    Eczema varicoso (dermatite) degli arti inferiori: cause, sintomi, trattamento

    La patologia delle vene degli arti inferiori è molto comune, specialmente tra gli anziani. L'espansione delle vene delle gambe comporta non solo un difetto estetico sotto forma di vasi sporgenti, ma anche disturbi trofici, che sono accompagnati da lesioni cutanee: c'è un eczema varicoso.

    L'eczema è inteso come un processo infiammatorio nella pelle, che di solito procede cronicamente, con esacerbazioni e periodi di remissione. L'origine di tale infiammazione determina anche il tipo di eczema. Oltre al primario (idiopatico), si distinguono diverse altre varietà che accompagnano varie patologie come lesioni – lesioni, lesioni infettive.

    La dermatite varicosa è considerata una variante dell'eczema microbico, quando sullo sfondo dei disturbi microcircolatori, l'introduzione di microrganismi e le reazioni al trattamento farmacologico, i focolai infiammatori compaiono sulla pelle fino all'ulcerazione.

    Dopo la guarigione delle ulcere o il trattamento chirurgico delle vene varicose, l'eczema di solito scompare da solo.

    Le caratteristiche dell'eczema microbico (varicoso) sono considerate la posizione asimmetrica dei focolai della lesione, che hanno confini abbastanza chiari e, alla loro periferia, l'epidermide esfolia. A causa del fatto che la malattia varicosa colpisce gli arti inferiori, questo tipo di eczema si verifica anche sulle gambe – dove ci sono vasi dilatati, ulcere, vesciche e aree di guarigione appaiono sotto forma di cicatrici.

    Cause e stadi dell'eczema varicoso

    L'eczema venoso si verifica spesso nelle persone anziane, tra i pazienti ci sono più donne, molte, oltre alla patologia venosa, hanno malattie concomitanti – diabete, obesità, aterosclerosi.

    I fattori predisponenti per l'eczema sono simili a quelli delle vene varicose: sovrappeso, stress statico prolungato, gravidanza e parto, lesioni alle gambe, ereditarietà. Infezioni croniche, riduzione dell'immunità, malattie metaboliche e disfunzioni cardiache possono contribuire al danno cutaneo.

    La causa immediata di lesioni cutanee eczematose con vene varicose è considerata una violazione progressiva del microcircolo, insufficienza venosa e ristagno, edema dei tessuti. Se non trattate, le vene varicose hanno maggiori probabilità di sviluppare eczema.

    Esistono diverse fasi di sviluppo della dermatite venosa:

    1. Al primo stadio compaiono i primi segni di disturbo trofico: desquamazione della pelle, prurito, decolorazione.
    2. Nel secondo stadio, si nota l'edema dei tessuti molli, sulla pelle compaiono focolai di peeling, erosione, arrossamento, graffi, vesciche.
    3. Il terzo stadio è accompagnato dall'esfoliazione dell'epidermide sotto forma di bolle che si aprono, la superficie della ferita è costantemente bagnata (piangendo), l'infezione secondaria è caratteristica.
    4. Nell'ultima fase, il processo infiammatorio si attenua gradualmente, le ferite sono coperte di croste, si formano cicatrici.

    Manifestazioni di eczema varicoso

    Le manifestazioni della dermatite varicosa dipendono dallo stadio della malattia, ma in molti pazienti è possibile rilevare sia i segni iniziali che i focolai caratteristici delle fasi successive della malattia, comprese le cicatrici. La lesione si trova sulle gambe, cioè dove si manifestano le vene varicose: parte inferiore delle gambe, piedi, articolazioni della caviglia. È possibile sconfiggere sia un arto che entrambi contemporaneamente.

    Il sintomo principale dell'eczema venoso sono i sintomi della pelle:

    • Iperemia (arrossamento) di natura infiammatoria, la pelle è calda al tatto;
    • Prurito, bruciore, sensazione di calore nella zona interessata;
    • Gonfiore dei tessuti molli;
    • Vescicole, anche aperte.

    manifestazioni di eczema varicoso

    Nella prima fase, il paziente avverte prurito che si verifica periodicamente, verso la sera e la notte, non troppo intenso. La pelle diventa rossa, lucente. Nel tempo, appaiono vescicole piene di contenuti sierosi. L'edema dei tessuti molli aumenta gradualmente, il dolore è possibile.

    Con la progressione dei cambiamenti trofici, il prurito diventa costante e piuttosto doloroso, compaiono graffi, aumenta il numero di vescicole di nuova formazione, che si svuotano, conferendo alla superficie della pelle un aspetto umido. Tale erosione è un buon terreno fertile per la propagazione di microrganismi, quindi l'infezione secondaria è un componente costante dell'eczema varicoso.

    Il cambiamento di periodi di esacerbazioni e miglioramenti temporanei porta a un ulteriore cambiamento nella pelle. Diventa denso, acquisisce un'ombra marrone o cianotica, si stacca, le aree cicatrizzate si alternano a vescicole fresche.

    Lo stadio finale della dermatite sullo sfondo delle vene varicose può essere non solo la sclerosi con ispessimento e assottigliamento della pelle, ma anche la formazione di un'ulcera trofica, che penetra in profondità nel derma. Inevitabilmente, l'infezione si unisce, che è anche facilitata da graffi.

    La presenza di eczema varicoso degli arti inferiori modifica l'andatura: il paziente inizia a zoppicare, cercando di non appesantire la gamba interessata. La dermatite si riflette nelle condizioni generali del paziente. Dato il processo infiammatorio cronico, sintomi come debolezza, febbre, prurito costante disturbano il sonno, il paziente diventa irrequieto e irritabile. Di non poca importanza è un difetto estetico causato dalla patologia, motivo per cui le donne che sono costrette ad abbandonare gonne e scarpe col tacco alto sono particolarmente preoccupate.

    Le ulcere varicose caratterizzano un processo di vasta portata, quando l'infiammazione si diffonde in profondità nei tessuti sottostanti, la pelle nell'area dell'ulcera è necrotica, la superficie della ferita è umida, coperta di croste marroni, grigio-gialle, i tessuti molli sono gonfi. In questa fase, i pazienti lamentano intenso prurito e dolore agli arti colpiti.

    I processi purulenti diventano complicanze della dermatite varicosa a causa dell'attaccamento di una flora batterica secondaria. Questo fenomeno è molto pericoloso per generalizzazione e sepsi, specialmente nelle persone con disturbi metabolici, diabete, grave insufficienza venosa.

    Trattamento per eczema / dermatite varicosa

    L'eczema varicoso richiede un approccio integrato al trattamento: terapia farmacologica, sia locale che sotto forma di farmaci assunti per via orale, un regime di lavoro e riposo, una dieta equilibrata. In alcuni casi, si pone la questione della necessità di rimuovere chirurgicamente le vene varicose. Si consiglia a tutti i pazienti senza eccezione di indossare calze a compressione.

    Esposizione locale

    Il trattamento locale comprende varie creme, unguenti, lozioni e bagni. È particolarmente efficace nelle fasi iniziali della dermatite. L'obiettivo della terapia locale è idratare, ammorbidire e disinfettare la pelle. A tale scopo, gli esperti consigliano di lubrificare regolarmente la pelle delle gambe e dei piedi con cosmetici idratanti e oli speciali. È buono se il paziente rifiuta il solito sapone a favore di gel dermatologici che detergono delicatamente la superficie della pelle senza asciugarla eccessivamente.

    Le procedure igieniche in condizioni di trofismo insufficiente sono molto importanti, quindi non devono essere trascurate. È necessario pulire le aree della pelle colpite ogni giorno, preferibilmente con sapone neutro. Le superfici bagnate vengono asciugate con salviette sterili o cotone idrofilo e la pelle circostante viene trattata con soluzioni antisettiche.

    Con la comparsa di vescicole e zone erose bagnate, è possibile utilizzare pomate e chiacchiere essiccanti prodotte in farmacia secondo la prescrizione di un dermatologo. Unguenti e creme a base di zinco, naftalano, nitrato d'argento possono essere acquistati già pronti, un oratore verrà preparato individualmente.

    Resorcinolo, rivanolo, soluzione di nitrato d'argento sono usati come lozioni e sono efficaci a causa dell'azione antimicrobica, dell'essiccazione e dell'astringente. I farmaci a base di ormoni (lorinden, sinalar ,vantan) hanno proprietà antinfiammatorie e aiutano a ridurre il prurito.

    Nella maggior parte dei casi, nelle fasi 1-2 della dermatite, i sintomi diminuiscono sotto l'influenza del trattamento locale. Per migliorare il trofismo e accelerare la guarigione dell'erosione e delle ulcere, vengono mostrati preparati che migliorano la rigenerazione della pelle – solcoseryl, methyluracil.

    Trattamento farmacologico e chirurgico

    Oltre alla terapia locale, in alcuni casi è necessario un trattamento aggiuntivo con l'aiuto di farmaci assunti per via orale:

    Quindi, se l'eczema si verifica con un'infezione microbica, gli antibiotici non possono essere eliminati. Con un'infezione fungina, gli antibiotici non sono prescritti, vengono invece utilizzati farmaci antimicotici. Per fermare il prurito, vengono utilizzati antistaminici: pipolfen, fencarol, loratadina. Molti pazienti con dermatite varicosa grave hanno bisogno di sedativi: valeriana, erba madre, tranquillanti.

    Considerando che la causa diretta delle lesioni cutanee sono le vene varicose e la patologia delle vene, è consigliabile prescrivere venotipi e agenti vascolari (actovegina, pentossifillina, detralex).

    Il trattamento chirurgico è indicato per forme gravi di dermatite, non suscettibili di terapia conservativa. Allo stesso tempo, vengono eseguite o la rimozione delle vene durante l'intervento chirurgico o tecniche mini-invasive e non chirurgiche. Il trattamento laser e la scleroterapia sono molto popolari.

    Raccomandazioni generali per l'eczema varicoso

    I consigli generali per il trattamento della dermatite varicosa comprendono il cambio di regime, la dieta. I pazienti devono evitare una posizione prolungata, camminare per lunghe distanze (e allo stesso tempo inattività fisica); indossare scarpe attillate e indumenti sintetici dovrebbe essere escluso.

    Per normalizzare il flusso sanguigno attraverso le vene, viene utilizzata la maglieria a compressione: gambaletti, calze, collant, che vengono selezionati rigorosamente individualmente, tenendo conto dello stadio della malattia e dei parametri delle gambe del paziente.

    Una dieta per l'eczema venoso dovrebbe includere cibi ricchi di vitamine, in particolare gruppo B, oligoelementi, proteine. Dovresti limitare l'uso di cibi irritanti, piccanti, piccanti, alcolici, che provocano un aumento della reazione allergica locale.

    La terapia alternativa e alternativa offre anche molte ricette per la dermatite varicosa. Tra i più popolari ci sono bagni, lozioni con soluzioni di piante medicinali, irudoterapia con sanguisughe.

    L'uso delle sanguisughe è dovuto alla loro capacità di fluidificare il sangue, migliorando così il flusso sanguigno nelle vene, la microcircolazione in piccoli vasi cutanei. La procedura di irudoterapia è peculiare e accettabile non per tutti i pazienti, ed è meglio eseguirla con uno specialista con un'educazione medica in un istituto medico.

    La medicina tradizionale

    I rimedi popolari per l'eczema varicoso sono usati abbastanza attivamente, perché le erbe sono disponibili a tutti, possono essere utilizzate a casa e da sole. Di solito i pazienti preparano decotti da piante medicinali. Estratto di castagna, foglie di vite, fiori di camomilla e calendula, corteccia di quercia, che hanno proprietà antisettiche, cicatrizzanti e antinfiammatorie, possono essere efficaci.

    La guarigione aiuta l'uso di vari oli: mandorle, cocco, germe di grano. Gli oli sono raccomandati per trattare la pelle colpita dopo accurate procedure igieniche.

    I seguaci della medicina tradizionale possono preparare formulazioni più complesse a base di erbe medicinali a casa. Ad esempio, un unguento preparato a casa dalle piante può ridurre il prurito e ammorbidire la pelle. Per ottenerlo, prendi un cucchiaio di erba di bardana, tè Ivan e camomilla, mescolato con un cucchiaio di burro e riscaldato a bagnomaria fino ad ottenere un substrato spesso. Dopo che la composizione si è raffreddata, viene miscelata con glicerina e viene trattata la pelle interessata.

    È più facile trattare l'eczema varicoso prima di iniziare questo processo, ma la prevenzione di questa spiacevole e pericolosa complicazione della patologia venosa non è meno importante. È importante prestare la dovuta attenzione all'attività fisica – camminare, correre, nuotare, ecc., Al fine di aumentare il tono muscolare e le vene delle gambe. Massaggio utile, doccia a contrasto, bagnatura con acqua fresca.

    Con l'inizio dell'eczema, non dovresti rinunciare ai movimenti, al contrario, aumentano la microcircolazione e accelerano la guarigione della ferita. I carichi statici a lungo termine sono eliminati del tutto e, se l'attività lavorativa non lo consente, dovresti cercare di ridurre al minimo il tempo trascorso in piedi.

    Indossare scarpe comode che siano correttamente dimensionate per adattarsi a vestiti realizzati con tessuti naturali è un must per i pazienti con eczema che è già iniziato. Se con le vene varicose si consiglia alle donne di limitare l'uso dei tacchi alti, quindi con la dermatite è meglio dimenticarsene completamente, così come gli articoli del guardaroba realizzati con tessuti sintetici.

    La dermatite varicosa è cronica, nel corso degli anni, portando a cambiamenti irreversibili nella pelle delle gambe, quindi, per non iniziare la malattia e in tempo per eseguire il trattamento più efficace, è necessario consultare sempre uno specialista. I pazienti con vene varicose devono visitare un flebologo o un chirurgo almeno una volta all'anno per monitorare la patologia.

    La comparsa di eczema venoso indica una grave violazione del flusso sanguigno nelle vene e la prognosi è lungi dall'essere sempre favorevole, poiché le ulcere possono formarsi nel giro di pochi mesi. Questa forma di manifestazioni cutanee delle vene varicose è più difficile da trattare, ma il successo dipende dalla rapidità con cui il paziente si rivolge al medico e dalla cura con cui attuerà le sue raccomandazioni. Data l'efficacia di alcune ricette popolari, la medicina alternativa non è in grado di curare un disturbo e l'automedicazione dovrebbe essere completamente esclusa.

    Sintomi delle vene varicose delle gambe

    Le vene varicose delle gambe sono più comuni tra tutti i tipi di questa patologia. Ciò è dovuto alla postura eretta di una persona, che crea un grande carico sugli arti inferiori.

    Che cosa sono le vene varicose e perché si verificano?

    La malattia varicosa è chiamata espansione delle vene superficiali, in cui vi è una violazione del flusso sanguigno. Lo sviluppo della malattia è associato a debolezza della parete venosa e ad un aumento della pressione sanguigna nei vasi. Con l'espansione delle pareti della vena, la normale funzione dell'apparato valvolare viene disturbata.

    Il sangue non può muoversi adeguatamente verso il cuore e ristagna nelle estremità inferiori. Ecco come si sviluppano le vene varicose sulle gambe. I sintomi della malattia si manifestano nella comparsa del sistema vascolare e dei nodi venosi nella zona delle vene indebolite.

    Le cause delle vene varicose sono piuttosto diverse. Questa è ereditarietà, sovrappeso, stile di vita sbagliato, sforzo fisico prolungato sulle gambe e gravidanza. La prevenzione delle vene varicose è molto importante, ciò contribuirà ad evitare lo sviluppo della malattia e rafforzare i vasi.

    Sintomi e segni di vene varicose delle gambe

    I sintomi delle vene varicose degli arti inferiori sono diversi, tutto dipende dallo stadio della malattia. All'inizio, il paziente non vede manifestazioni esterne, può essere disturbato dalla stanchezza solo dopo una giornata lavorativa, pesantezza alle gambe. La malattia può manifestarsi nello sviluppo del sistema vascolare, successivamente compaiono nodi venosi e diventano visibili vasi dilatati.

    Alle prime manifestazioni della malattia, è necessario consultare urgentemente un medico!

    Nelle fasi successive della malattia, si manifestano i sintomi delle vene varicose nelle gambe, compaiono dolore muscolare e alle gambe, gonfiore e pigmentazione della pelle. In casi avanzati, si sviluppano ulcere trofiche e sanguinamento venoso.

    Manifestazioni della malattia in diverse fasi

    Nella prima fase della malattia, i sintomi delle vene varicose delle gambe sono lievi. La gravità e l'affaticamento possono disturbare, in alcuni punti della pelle è visibile una rete vascolare o "filo" di una vena.

    Nella seconda fase della malattia, i crampi alle gambe possono disturbare, compaiono manifestazioni esterne di vene dilatate, il paziente avverte dolore e pesantezza dopo uno sforzo fisico prolungato.

    Il terzo stadio delle vene varicose è caratterizzato dalla comparsa di nodi venosi pronunciati, pigmentazione sulla pelle, edema degli arti inferiori.

    Il quarto stadio si manifesta sotto forma di ulcere trofiche sulla pelle, che possono sanguinare e guarire male. Il paziente avverte forte dolore e disagio agli arti inferiori.

    E se non trattato?

    Se noti sintomi di vene varicose nelle gambe, il trattamento deve essere iniziato il prima possibile. La mancanza di azioni adeguate può portare a gravi complicazioni, come tromboflebite, sanguinamento dalle vene varicose, tromboembolia.

    I coaguli di sangue che si formano durante la tromboflebite interferiscono con il normale flusso di sangue, motivo per cui l'apporto di sangue ai tessuti è disturbato. Se non fai nulla, possono apparire ulcere trofiche: ferite sulla pelle che si bagnano e non guariscono bene.

    La complicanza più formidabile delle vene varicose nelle gambe è la tromboembolia: un coagulo di sangue che entra nei polmoni, questo può portare alla morte.

    In quale caso dovrei consultare immediatamente un medico?

    Se noti manifestazioni di vene varicose, consulta il tuo medico. Dovrebbero anche avvertire forti dolori alle gambe, crampi frequenti, comparsa di pigmentazione e peggioramento delle condizioni generali.

    Non ritardare la visita dal flebologo; un trattamento tempestivo dal medico aiuterà a evitare tutte le complicazioni e ad affrontare la malattia.

    Diagnosi delle vene varicose delle gambe

    Il metodo più comune ed efficace per diagnosticare le vene dilatate nelle gambe è l'ecografia. Aiuterà a determinare la posizione esatta delle vene varicose, il suo tipo e grado di malattia.

    Con i primi sintomi di vene varicose sulle gambe, dovresti immediatamente sottoporsi a un esame completo

    Inoltre, il medico prescriverà un esame del sangue generale, che mostrerà il numero di globuli rossi, emoglobina, globuli bianchi e piastrine. Ciò contribuirà a determinare una predisposizione alla tromboflebite o ad indicare la presenza di un processo infiammatorio in una vena.

    Puoi scoprire lo stadio della malattia usando un metodo come la reovasografia, che determina l'insufficienza dell'afflusso di sangue ai tessuti. In casi complessi e difficili da diagnosticare, ricorrere alla ricerca chirurgica (ad esempio la flebografia).

    I principali metodi di trattamento

    Esistono diversi modi per trattare le vene varicose, la decisione viene presa dal medico e dipende dallo stadio della malattia e dal suo decorso.

    • L'uso di farmaci venotonici e angioprotettivi sono farmaci che normalizzano la struttura delle pareti dei vasi sanguigni e migliorano la microcircolazione del sangue.
    • Maglieria a compressione – aiuta a ridurre il dolore, aumenta il tono vascolare.
    • Il trattamento delle vene varicose con le sanguisughe – irudoterapia, irudina, contenuto nella saliva delle sanguisughe, riduce la viscosità del sangue e la satura di sostanze utili.
    • Metodi chirurgici di trattamento: flebectomia, coagulazione laser, coagulazione a radiofrequenza, scleroterapia, aiutano a far fronte al problema delle vene varicose e rimuovono le vene dilatate.

    Prevenzione della malattia

    Non dimenticare una corretta alimentazione, perché l'eccesso di peso contribuisce allo sviluppo delle vene varicose. Dopo una dura giornata, lascia riposare bene le gambe. Rifiuta le procedure a caldo e le cattive abitudini (la nicotina nelle sigarette riduce il tono vascolare).

    Consigli utili

    • Al primo segno di vene varicose, consultare immediatamente un medico.
    • Prestare particolare attenzione ai vasi sulle gambe durante la gravidanza.
    • Se hai il rischio di vene varicose, indossa biancheria intima a compressione per prevenire la malattia durante lunghi viaggi, viaggi ed esercizio fisico.
    • Organizza la corretta modalità di lavoro e riposo.
    • Smettere di fumare, cibi grassi e di talento, seduta prolungata in una posizione per ridurre il rischio di vene varicose.

    Angiologia e chirurgia vascolare, stagista. Si è laureato alla Perm State Medical University dal nome dell'accademico E.A. Wagner nel 2015.

Lagranmasade Italia