Malattie delle vene varicose

Il problema delle vene varicose e di altre malattie vascolari, come le malformazioni venose, è affrontato da una scienza medica separata: la flebologia. Questo termine, così come i nomi di altre discipline mediche, deriva dalle parole greche: flebos ("vena") e logos (conoscenza).

Uno specialista nella prevenzione, diagnosi e trattamento delle vene varicose, così come altre malattie vascolari, è chiamato flebologo. Tale medico ha le conoscenze e l'esperienza che combinano vari campi della medicina, come dermatologia, chirurgia vascolare, ematologia, terapia, farmacoterapia, ecc.

Le malattie che sono di competenza di un flebologo sono, nella stragrande maggioranza dei casi, croniche, cioè quelle che richiedono un monitoraggio costante da parte di uno specialista. Nella sua pratica, il flebologo utilizza vari metodi diagnostici: anamnesi, esame fisico del paziente, tecniche di imaging e tecniche di laboratorio.

Naturalmente, una parte significativa del lavoro di un flebologo è associata al trattamento di malattie degli arti venosi superficiali, generalmente degli arti inferiori. Questi includono non solo le vene varicose, ma anche le vene del ragno (teleangectasie), nonché patologie più gravi: tromboflebite superficiale, trombosi venosa profonda, ecc. o malattie associate alla disfunzione vascolare indirettamente (ad es. sindrome del dolore pelvico). Abbastanza spesso nella pratica di un flebologo c'è uno sviluppo anormale e un'espansione patologica delle vene superficiali o profonde – malformazioni venose.

  • Categorie di articoli
  • Ostetricia, ginecologia, medicina riproduttiva
  • allergia
  • Malattie delle vene varicose
  • gastroenterologia
  • epatologia
  • mal di testa
  • Depressione. psicoterapia
  • dermatocosmetology
  • Ginecologia pediatrica e adolescenziale
  • Alimenti per bambini
  • Sovrappeso. diete
  • invalidità
  • Malattie infettive
  • cardiologia
  • mammalogy
  • Неврология
  • Oncologia
  • otorinolaringoiatria
  • Oftalmologia
  • vaccinazioni
  • proctologia
  • Pneumologia, Fisiologia
  • Odontoiatria. Malattie orali
  • Traumatologia e ortopedia
  • Urologia e Nefrologia
  • School of Health
  • Endocrinologia. Diabete mellito

Le vene varicose sono una delle patologie vascolari più comuni: oggi quasi uno su dieci abitanti del nostro pianeta soffre di questa malattia.

L'insufficienza venosa cronica causata da vene varicose degli arti inferiori è di grande importanza socioeconomica.

Il 24-25 novembre a Kharkov si è tenuta una conferenza scientifico-pratica "Caratteristiche della patologia endocrina in diversi periodi di età: problemi e soluzioni"

Nanovein  Chirurgia della gamba per le vene varicose

Il processo infiammatorio nei vasi sanguigni è definito dal termine "vasculite". Sia i bambini che gli adulti soffrono di vasculite, ma alcune delle sue varietà, come il morbo di Kawasaki, sono osservate solo durante l'infanzia.

Il 16 novembre si è svolto a Kiev un evento molto importante per il nostro Paese: l'apertura del I Congresso dei chirurghi vascolari ed endovascolari in Ucraina.

Scienziati francesi hanno condotto uno studio controllato randomizzato per studiare l'efficacia della prevenzione della ricorrenza delle ulcere trofiche venose degli arti inferiori.

La domanda sorge spontanea: l'attuale chirurgia vascolare in Ucraina è in grado di assistere adeguatamente tali pazienti e resistere al continuo aumento della prevalenza delle malattie vascolari?

La tromboembolia venosa è una malattia che combina patogeneticamente la trombosi venosa profonda e la tromboembolia polmonare.

Le complicanze tromboemboliche postoperatorie sono uno dei problemi urgenti della medicina.

Trasfusione di massa si riferisce alla sostituzione di un volume di sangue durante il giorno o alla trasfusione di quattro concentrati di sangue entro un'ora.

Sanguinamento esterno ed interno di gravità variabile si osservano con quasi ogni lesione.

Le ulcere trofiche sono la complicazione più comune dell'insufficienza venosa cronica, che colpisce fino al 2% della popolazione attiva dei paesi industrializzati.

problema tematico: PEDIATRIA, OSTETRICIA, GINECOLOGIA L'insufficienza venosa cronica (CVI) è una patologia venosa che si riscontra in una popolazione con una frequenza compresa tra il 7 e il 51,4%: nel 62,3-77,0% delle donne e il 21,8% degli uomini [2 , 3, 6-8]. CVI.

Nella maggior parte dei casi, una persona che ha trovato gonfiore delle estremità inferiori, è frustrata da un sgradevole difetto estetico.

"La natura si impegna per l'autoconservazione" – questa affermazione di Cicerone si adatta perfettamente come un'epigrafia alla conversazione sull'insufficienza venosa – una sindrome caratterizzata da un flusso sanguigno alterato nel pool venoso.

Il 27-28 maggio 2004, nel sanatorio "Lago Pushcha" con il patrocinio dell'Accademia di Scienze mediche dell'Ucraina e del Ministero della Salute dell'Ucraina, la prima conferenza ucraina con partecipazione internazionale "Trombosi nella clinica.

Nanovein  Fase delle vene varicose degli arti inferiori foto, descrizione e trattamento

Continua A partire dal n. 80 Continua al n. 81. Abbiamo formato un "ritratto" del paziente con aciduria organica (OA): il segno più importante era la mancanza di una diagnosi accurata che spiegasse i sintomi ricorrenti. È stato notato.

La vasculite sistemica (SV) è un gruppo di malattie caratterizzate da lesioni primarie delle pareti dei vasi sanguigni di vari calibri, come infiammazione focale e necrosi e coinvolgimento secondario di organi e tessuti della zona vascolare nel processo patologico.

Nella struttura delle malattie del sistema cardiovascolare occupano un posto speciale che cancella l'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori e le sue complicanze: l'ischemia degli arti inferiori (INC) [1,2]. Il segno clinico dell'ischemia del tessuto degli arti è il dolore e i disturbi.

La prevenzione del tromboembolia venosa (TEV) è meno sviluppata per i pazienti con un profilo terapeutico che chirurgico [1]. Negli ultimi anni, questo problema ha attirato un crescente interesse da parte dei medici in relazione all'emergere di dati convincenti in merito.

Tre aree della chirurgia vascolare sono diventate al centro dell'attenzione degli specialisti riuniti nella sala conferenze del sanatorio di Foros: prevenzione e cura dei disturbi cerebrovascolari, nuovi approcci al trattamento delle malattie vascolari croniche.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.
Lagranmasade Italia