Malattia varicosa degli arti inferiori (vene varicose, ulcere varicose, vene varicose degli arti inferiori

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Malattie cardiovascolari

descrizione generale

La malattia varicosa degli arti inferiori è una malattia caratterizzata dall'espansione delle vene superficiali, in cui si verifica l'insufficienza della valvola e il flusso sanguigno è disturbato.

Le vene varicose degli arti inferiori sono la malattia vascolare periferica più comune. Si verifica nel 26-28% delle donne e nel 10-20% degli uomini in età lavorativa.

Esistono 3 gradi di insufficienza venosa cronica:

  • 1 – edema transitorio (di solito si verifica dopo uno sforzo fisico o alla fine di una giornata lavorativa);
  • 2 – edema persistente (che appare anche al mattino, dopo il sonno), iperpigmentazione della pelle;
  • 3 – la presenza di disturbi trofici sotto forma di difetti ulcerativi (con uno stadio avanzato della malattia).

Esistono diversi fattori principali che contribuiscono alle vene varicose:

  • Predisposizione ereditaria: presenza di questa malattia in parenti, familiari.
  • Genere: è dimostrato che le donne si ammalano 2 volte più spesso degli uomini (durante la gravidanza, l'utero aumenta di volume e comprime la vena cava inferiore, che viola il deflusso venoso).
  • Sovrappeso.
  • Mancanza di esercizio fisico: lavorare in posizione seduta per molto tempo.
Nanovein  Le vene varicose sulle gambe causano e metodi di trattamento per le vene varicose

La patogenesi consiste nel ristagno di sangue venoso nei vasi, che porta all'allungamento della parete vascolare, a causa dei lembi della valvola che non si adattano perfettamente alle pareti del vaso e il sangue viene scaricato indietro, portando a un allungamento ancora maggiore delle pareti e al fallimento della valvola. Pertanto, si forma un cerchio patologico e nel tempo sorgono gravi complicazioni.

Grave insufficienza venosa dell'arto inferiore destro

Sintomi delle vene varicose degli arti inferiori

Segni di vene varicose degli arti inferiori: presenza di vene safene dilatate contorte, gonfiore di gambe e piedi, convulsioni che si verificano periodicamente, scolorimento della pelle.

La complicazione più grave è la formazione di un coagulo di sangue a causa del rallentamento del flusso sanguigno in una vena. C'è la flebite – infiammazione della parete vascolare – o tromboflebite – infiammazione della parete vascolare con la formazione di un trombo. Nel corso delle vene dilatate, compaiono aree dense e molto dolorose con arrossamento della pelle. Nelle fasi avanzate della malattia, possono verificarsi disturbi trofici sotto forma di ulcere, che riducono drasticamente la qualità della vita.

diagnostica

  • Consultazione di un chirurgo vascolare.
  • Scansione duplex dei vasi sanguigni (utilizzando questo metodo è facile determinare la pervietà delle vene, valutare la funzione dell'apparato valvolare e decidere su ulteriori tattiche di trattamento)

Trattamento delle vene varicose degli arti inferiori

1. Terapia conservativa.

  • Compressione elastica degli arti inferiori (classe di compressione 1-2, i mezzi di compressione sono selezionati in base alle dimensioni della coscia e della gamba).
  • La posizione elevata degli arti inferiori durante il riposo (almeno 30-40 minuti dopo l'esercizio).
  • L'uso di unguenti locali ("Lyoton-gel", "Troxevasin"), la somministrazione di venotonica in corsi di 2 mesi ("Detralex", "Flebodia") (tonificano la parete venosa e non gli permettono di allungarsi).
Nanovein  Cause, sintomi, prevenzione e trattamento delle gambe varicose

2. Trattamento chirurgico.

  • Scleroterapia (eseguita in presenza di afflussi localmente dilatati della grande vena safena, recidiva dopo venectomia).
  • Venectomia (rimozione del tronco della grande vena safena e afflussi incompetenti).

Il trattamento è prescritto solo dopo la conferma della diagnosi da un medico specialista.

Farmaci essenziali

Ci sono controindicazioni. È richiesta la consultazione di uno specialista.

  • Lyoton, gel (un farmaco antitrombotico per uso esterno). Regime posologico: applicare 3-10 cm di gel 1-3 volte al giorno sulla pelle nell'area interessata. e strofinare delicatamente.
  • Gel troxevasin (farmaco venotonico per uso esterno). Regime posologico: applicato sulla zona interessata 2 volte al giorno al mattino e alla sera, strofinando delicatamente fino a completo assorbimento. Il gel può essere applicato sotto una medicazione occlusiva.
  • Detralex (agente venopotettivo, venotonico). Regime posologico: interno, in dose – 2 compresse / giorno: 1 compressa. – a metà giornata e 1 tavolo. durante la cena.
  • Flebodia (agente angioprotettivo). Regime posologico: interno, 1 compressa. al giorno al mattino a stomaco vuoto. La durata della terapia è di solito 2 mesi.
Lagranmasade Italia