Le vene varicose esofagee (2)

Le vene varicose esofagee (HRV) o la flebectasia esofagea sono una malattia grave in cui si verifica un'espansione intensiva del plesso venoso dell'esofago a causa di un deflusso di sangue.

L'esofago è dotato, come ogni organo del corpo, di vasi arteriosi e venosi. Le vene si trovano sotto la mucosa e assomigliano a una rete con il loro intreccio. Il sangue venoso scorre dagli organi addominali nella vena cava e dall'esofago e in parte dallo stomaco nella vena cava superiore. Naturalmente, se non ci sono barriere al normale flusso sanguigno, allora non ci saranno vene varicose esofagee.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Cause delle vene varicose dell'esofago

Le vene varicose esofagee nella sua parte inferiore sorgono a causa della congestione nella vena portale portale del fegato, che si verifica con trombosi e cirrosi epatica. La causa di questa malattia nella parte superiore è il gozzo maligno. Le vene del fegato sono compresse, il che rende difficile il flusso di sangue attraverso di esse. La flebectasia esofagea appare anche come una complicazione delle malattie cardiache e della milza.

Nanovein  Quali sono gli unguenti per le vene varicose sulle gambe

Gli uomini hanno il doppio delle probabilità di soffrire di vene varicose dell'esofago rispetto alle donne, l'età media dei pazienti è di 50 anni.

Sintomi delle vene varicose dell'esofago

Prima del sanguinamento, i sintomi clinici delle vene varicose esofagee sono invisibili. Questa malattia può essere sospettata con la manifestazione di ipertensione portale: progressiva perdita di peso, ittero, aumento dell'addome, presenza di vene dilatate, in particolare sulla parete addominale anteriore.

Inoltre, un paziente con vene varicose dell'esofago può avvertire una leggera sensazione di bruciore dietro il petto, appare eruttazione, una persona sputa acida. Una persona sente pesantezza all'addome, dolore al fegato, compromissione della funzionalità intestinale.

Tuttavia, la flebectasia dell'esofago può essere determinata solo superando uno speciale esame radiografico ed esaminando l'esofago con l'aiuto di attrezzature speciali.

Complicanze delle vene varicose dell'esofago

Il sanguinamento è la complicanza più grave delle vene varicose esofagee. Può apparire durante lo sforzo fisico, quando si mangia troppo, può anche accadere in un sogno.

Il deflusso di sangue attraverso il sistema della vena porta nelle persone con gravi malattie cardiache, la trombosi venosa della milza è sconvolto, a seguito del quale il sangue nelle vene della cavità addominale ristagna. Dalla cavità addominale, il sangue venoso deve entrare nel cuore, ma il percorso principale a causa del ristagno diventa estremamente scomodo per esso e inizia a cercare canali di riserva – attraverso le vene dello stomaco e dell'esofago nel sistema della vena cava superiore.

In questo caso, c'è un'intensa espansione del plesso venoso dell'esofago, che assume la forma di nodi. Con movimenti bruschi del diaframma (durante la tosse, la deglutizione del cibo, il singhiozzo), possono esplodere e il sanguinamento inizia nella cavità dello stomaco o dell'esofago. La sua caratteristica è il vomito di colore scarlatto.

Nanovein  Calze contro le vene varicose

La perdita di sangue può essere piccola, quasi invisibile per il paziente o enorme, il che rappresenta una minaccia per la vita. Tuttavia, anche un sanguinamento minore ma regolare a causa di una malattia può causare anemia da carenza di ferro cronica.

Trattamento per le vene varicose dell'esofago

Il trattamento della flebectasia dell'esofago è un processo piuttosto complesso e lungo, in cui, prima di tutto, tutto è finalizzato all'eliminazione della causa principale (trattamento del fegato, malattie cardiache, milza).

Se il sanguinamento è insignificante o moderato, vengono somministrati farmaci vasocostrittori al paziente, i vasi dell'esofago vengono schiacciati con l'aiuto di cilindri tampone o viene utilizzata una sonda speciale per la crioterapia locale (esposizione al freddo) sul vaso danneggiato. Viene anche eseguita un'operazione endoscopica, durante la quale viene eseguita l'elettrocoagulazione, viene applicato un film adesivo o una trombina, un vaso sanguinante viene pizzicato da punti emostatici.

Ma se l'emorragia è significativa, è necessario un intervento chirurgico più radicale. Per compensare la perdita di sangue del paziente, vengono trasfusi sangue intero, soluzioni sostitutive del plasma e globuli rossi.

La varicosità esofagea ha un alto tasso di mortalità, spesso superiore al 50%. Inoltre, tutto dipende non dalla gravità del sanguinamento, ma dalla gravità della malattia del fegato. Per i pazienti con grave insufficienza epatocellulare (ad esempio cirrosi epatica progressiva), il sanguinamento è spesso fatale e i pazienti in cui il fegato ha un buono stato funzionale di solito guariscono.

Il seguente video aiuterà a vedere le condizioni delle pareti dell'esofago con le vene varicose.

Attenzione! Il video contiene dettagli anatomici, si rifiuta di vedere con sensibilità.

Lagranmasade Italia