Le vene varicose dopo la riabilitazione chirurgica e il recupero nel periodo postoperatorio

Ogni paziente che accetta il trattamento chirurgico per le vene varicose ha paura che le vene varicose non ritornino dopo l'intervento chirurgico. Le complicazioni non sono affatto escluse nel periodo postoperatorio, ma potrebbero non essere incontrate se il paziente sa come comportarsi nei primi giorni dopo la flebectomia o la scleroterapia, così come nel tempo successivo.

Dopo l'intervento chirurgico per le vene varicose degli arti inferiori, il medico, tenendo conto delle condizioni del paziente e del tipo di intervento chirurgico per rimuovere i vasi patologici, determina l'ulteriore comportamento del paziente durante il periodo di riabilitazione. Con l'uso di tecnologie minimamente invasive, non viene fornito il ricovero in ospedale, quindi le persone che hanno subito la scleroterapia o il trattamento delle vene laser possono tornare a casa un'ora dopo la procedura. È indesiderabile viaggiare con i mezzi pubblici, nonché arrivare a casa mentre si guida la propria auto. È meglio utilizzare i servizi di parenti o amici che porteranno comodamente a casa il paziente dopo la rimozione delle vene varicose.

Il ricovero è necessario dopo l'intervento chirurgico per le vene varicose degli arti inferiori. Il paziente di solito rimane nel reparto postoperatorio per almeno 3-5 giorni. Per tutto questo tempo il medico lo sta guardando, viene eseguito il trattamento necessario, vengono condotte le medicazioni.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Cosa fare dopo l'intervento chirurgico per le vene varicose nel periodo postoperatorio?

Le vene varicose – la terribile "peste del XXI secolo". Il 57% dei pazienti muore entro 10 anni.

Nanovein  Le vene varicose degli arti inferiori (4)

Nella prima ora dopo l'intervento chirurgico alla vena varicosa, i pazienti si allontanano dall'anestesia. Le persone che hanno subito un intervento chirurgico rimarranno a letto per 3-4 ore, ma ciò non significa che sono obbligate a rimanere immobili. Si raccomanda il movimento obbligatorio delle gambe. È possibile ruotare gli arti, piegarli, sollevarli, eseguire movimenti di rotazione dei piedi. Questi semplici esercizi sono molto efficaci nel migliorare il flusso sanguigno venoso.

Nel periodo postoperatorio dopo la rimozione delle vene varicose, è obbligatorio indossare una maglia a compressione per ciascun paziente. Se è difficile raccogliere sulle gambe prodotti finiti della dimensione richiesta, è consentito bendare gli arti con bendaggi elastici.

Non appena il paziente è autorizzato ad alzarsi dal letto dopo l'operazione per rimuovere le vene varicose, è necessario provare a camminare intorno al reparto per il più rapido recupero del corpo. L'attività precoce del paziente è la migliore prevenzione di ulteriori complicazioni. Tuttavia, esagerare non ne vale la pena, poiché la comparsa di dolore alle gambe è possibile la formazione di edema. Nei pazienti gravi, si consiglia di camminare con le stampelle.

Fin dai primi giorni dopo l'intervento, tenendo conto delle condizioni dei pazienti, il medico può raccomandare la terapia fisica, il massaggio.

Durante la prima settimana del periodo postoperatorio, a volte al paziente vengono prescritti farmaci. Dato il processo di guarigione delle ferite e le condizioni generali del paziente, il medico prescrive antibiotici e farmaci antipiastrinici, se necessario. Per migliorare la microcircolazione nei tessuti, è possibile utilizzare anche la venotonica.

Le suture verranno rimosse non prima di una settimana dopo. Durante questo periodo, la ferita in cui è stata praticata l'incisione dovrebbe essere completamente guarita. Un bendaggio elastico o un indumento a compressione dovranno essere utilizzati più a lungo. Questo periodo sarà determinato dal medico, ma è almeno 1 – 2 mesi.

Nanovein  Le vene varicose sulle gambe

Durante il periodo di riabilitazione, per il completo recupero del corpo dopo l'intervento chirurgico per le vene varicose, è necessario rispettare rigorosamente tutte le prescrizioni del medico. Ci sono limitazioni che tutti coloro che hanno bisogno di sbarazzarsi delle vene varicose dovrebbero conoscere:

  • È vietato nei primi due o tre visitare una sauna o un bagno.
  • Non visitare la piscina nei primi 10 giorni.
  • Sceglie di rimuovere la maglieria a compressione per la durata delle lezioni di educazione fisica.
  • Si consiglia di seguire una dieta.
  • Evita attività fisica eccessiva.

Ksenia Strizhenko: “Come mi sono liberato delle vene varicose nelle gambe in 1 settimana? Questo strumento economico fa miracoli, è normale. "

Lagranmasade Italia