Le vene varicose delle gambe

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Panoramica

Le vene varicose degli arti inferiori, che sono anche chiamate vene varicose, si manifestano come un'espansione delle vene superficiali delle gambe, che accompagna il flusso sanguigno alterato e l'insufficienza della valvola.

Con le vene varicose delle gambe, si forma la dilatazione delle pareti delle vene di tipo sacculare. In questa condizione, un aumento della lunghezza delle vene, la loro tortuosità serpentina,
insufficienza della valvola. Attualmente, le vene varicose sono molto comuni: si osserva in circa il 17-25% delle persone.

In giovane età, prima della pubertà, questo disturbo si sviluppa in rappresentanti di entrambi i sessi con la stessa frequenza. Tuttavia, nelle donne in età adulta, le vene varicose sono osservate due volte più spesso degli uomini. Un quadro simile può essere spiegato da significativi cambiamenti ormonali durante l'inizio delle mestruazioni, durante la gestazione. Di conseguenza, il tono delle vene è indebolito, si espandono e c'è una violazione della circolazione venosa.

Cause delle vene varicose delle gambe

Oggi, gli esperti tendono a sostenere molte teorie che mostrano perché si sviluppano le vene varicose nelle gambe. Tuttavia, parlando della ragione principale di questo disturbo, va notato una violazione dell'apparato valvolare delle vene. Di conseguenza, le valvole impediscono il movimento del sangue nella direzione opposta. Di conseguenza, si verifica completamente solo il flusso di sangue al cuore. La funzione insufficiente delle valvole delle vene può verificarsi a causa di trombosi, insufficienza congenita delle valvole, debolezza delle pareti delle vene e altri motivi.

Con l'insufficienza delle valvole venose in una persona che si è alzata in piedi, il sangue precipita sotto l'influenza della gravità. Quando si cammina, i muscoli dello stinco che circondano le vene profonde si contraggono. Di conseguenza, le vene si svuotano e si verifica un aumento della pressione venosa. Di conseguenza, il sangue entra nelle vene superficiali, si allungano e si manifestano le vene varicose.

Esistono anche numerosi fattori che influenzano direttamente la progressione delle vene varicose. Nelle donne, le vene varicose si sviluppano spesso come conseguenza della gravidanza. Durante questo periodo, il volume di sangue nel corpo femminile aumenta in modo significativo. Un utero allargante esercita una forte pressione sulle vene provenienti dalle gambe. Inoltre, durante la gravidanza, lo stato della parete venosa è influenzato dai cambiamenti ormonali nel corpo. In molti casi, le vene varicose durante la gravidanza sono reversibili, cioè dopo il parto scompare gradualmente.

Molto spesso, le vene varicose degli arti inferiori si manifestano nelle persone che sono costrette a rimanere a lungo nel processo. Un altro fattore di rischio per le vene varicose è l'obesità: le persone obese hanno un aumento della pressione intra-addominale e, di conseguenza, espansione delle vene.

Spesso le vene si espandono anche nelle persone soggette a sforzi regolari. Ciò accade con costipazione cronica, tosse, adenoma prostatico e altre condizioni. Le vene varicose a volte possono essere il risultato di un intervento chirurgico alle gambe.

Un altro fattore che predispone alle vene varicose è l'età della persona. Di norma, nel tempo, si verifica l'invecchiamento delle valvole e delle pareti venose. Di conseguenza, l'elasticità viene persa e le vene vengono allungate.

Le vene varicose si verificano spesso in pazienti con trombosi venosa profonda, con anomalie congenite nei vasi sanguigni.

Nanovein  Calze terapeutiche per vene varicose come scegliere

Dati i fattori che hanno influenzato direttamente lo sviluppo della malattia, è consuetudine distinguere tra le vene varicose primarie e secondarie.

Sintomi delle vene varicose delle gambe

Prima di tutto, i sintomi visibili delle vene varicose nelle gambe sono la comparsa di una rete di vene sottili sulla superficie della pelle delle gambe. Tali manifestazioni si verificano principalmente nella zona dell'anca. Una tale rete varicosa è più facilmente visibile nelle persone che soffrono di cellulite. A volte è la cellulite che diventa una specie di presagio di vene varicose. Spesso, i depositi di grasso nella cellulite comprimono i vasi venosi e, di conseguenza, il flusso sanguigno è complicato e si verificano vene varicose.

Le reti capillari sulle gambe, che appaiono all'inizio delle vene varicose, sono chiamate teleangectasie. Tuttavia, va notato che tali manifestazioni esterne possono essere sia segni di vene varicose che manifestazione di un processo infiammatorio temporaneo.

In alcuni casi, l'inizio delle vene varicose è indicato dal gonfiore delle gambe. Tuttavia, questo sintomo può essere un sintomo di altre malattie (insufficienza cardiaca, calcoli renali, calcoli renali). Pertanto, in questo caso è impossibile parlare chiaramente dello sviluppo delle vene varicose prima che venga stabilita una diagnosi.

Il sintomo delle vene varicose è spesso anche la manifestazione del dolore alle gambe. Il dolore può essere acuto, oltre a tirare i sintomi. Molto spesso con le vene varicose, si manifesta dolore ai polpacci. Si verifica principalmente nel pomeriggio, dopo un certo carico sulle gambe.

Pertanto, una persona che osserva la comparsa di una rete capillare, manifestazioni periodiche di dolore e gonfiore, dovrebbe consultare un medico e fare le ricerche necessarie.

Spesso le vene varicose danno al paziente un certo disagio estetico. Ma oltre a questo, può provare una sensazione di pesantezza alle gambe, possono verificarsi crampi durante la notte, cambiamenti trofici gradualmente compaiono sulle sue gambe.

Visivamente, la malattia varicosa può manifestarsi sia in "stelle" poco evidenti di piccoli vasi, sia in nodi e plessi molto grandi, che si distinguono in particolare quando il paziente è in posizione verticale.

Se viene eseguita la palpazione delle vene, viene determinata la loro consistenza elastica elastica, che possono essere facilmente compresse. Ciascuno sopra i nodi delle vene varicose può avere una temperatura più elevata rispetto al resto dei siti. Se una persona prende una posizione orizzontale, la tensione delle vene diminuisce e i nodi diventano meno pronunciati.

Se durante lo sviluppo della malattia una persona non pensa a come trattare le vene varicose, la malattia progredisce e gradualmente i sintomi dell'affaticamento, la pesantezza delle gambe e la sensazione di gonfiore nei loro tessuti si uniscono ai sintomi descritti, a volte possono verificarsi convulsioni. Se compare edema, scompaiono dopo un lungo riposo notturno.

Diagnosi delle vene varicose delle gambe

La diagnosi di questa malattia è relativamente semplice. Lo specialista deve condurre un esame e un interrogatorio del paziente, studiando l'anamnesi. Nel processo di ulteriori studi, viene determinato lo stato delle valvole delle vene principali e comunicative e viene valutata anche la pervietà delle vene profonde. Esistono numerosi campioni diversi che possono valutare le condizioni delle vene e il grado di sviluppo della malattia.

Se il paziente ha vene varicose senza complicazioni, nella maggior parte dei casi non vengono utilizzati metodi diagnostici strumentali.

Trattamento per le vene varicose delle gambe

Il trattamento conservativo delle vene varicose è principalmente prescritto a quelle persone che hanno chiare controindicazioni all'intervento chirurgico.

Inoltre, tale trattamento è indicato se il paziente ha una leggera dilatazione delle vene, che è un difetto esclusivamente estetico. L'obiettivo della terapia conservativa è anche quello di prevenire l'ulteriore progressione di questo disturbo. A tal fine, si raccomanda ai pazienti di applicare bendaggi alle gambe colpite da vene varicose, bendaggio elastico. Inoltre, è indicata la calzetteria a compressione per le vene varicose. Le persone che sono inclini alle vene varicose o che già soffrono di questo disturbo dovrebbero regolarmente mettere i piedi su un'elevazione durante il giorno, riposando così per diversi minuti. Esistono anche esercizi speciali per la parte inferiore della gamba e del piede, finalizzati all'attivazione della pompa muscolo-venosa. Questa è un'estensione e una flessione periodiche nelle articolazioni della caviglia e del ginocchio.

Nanovein  Cause e trattamenti per il gonfiore della caviglia nelle donne

Il paziente deve fare attenzione a non stringere la parte inferiore della gamba e le cosce con diversi oggetti della toilette, in quanto ciò può impedire in modo significativo il flusso di sangue venoso.

Con l'aiuto della compressione elastica, puoi attivare il flusso sanguigno nelle vene profonde, prevenire l'edema, ridurre la quantità di sangue nelle vene safene, promuovere i processi metabolici del corpo e la microcircolazione del sangue.

Ma per ottenere risultati positivi, è importante bendare correttamente la gamba. Questo processo deve essere fatto al mattino, non alzandosi ancora dal letto. La fasciatura inizia dalle dita dei piedi alla coscia, con una leggera tensione sulla fasciatura. Nel processo di bendaggio, devi afferrare il tallone e l'articolazione della caviglia. La benda ad ogni giro attorno all'arto dovrebbe coprire metà del giro precedente. Acquista solo bendaggi elastici certificati e calze a compressione.

Il trattamento delle vene varicose comporta anche l'uso di scarpe comode, che dovrebbero avere un tacco basso e una suola rigida. Non dovresti resistere a lungo, permettere lo stress fisico o rimanere a lungo in ambienti con temperatura e umidità elevate. In un sogno, è consigliabile mantenere le gambe sollevate.

I pazienti devono limitare l'uso di liquidi e sale, cercare di eliminare l'eccesso di peso. Per il trattamento delle vene varicose, è periodicamente necessario assumere diuretici, farmaci che migliorano il tono delle vene. Inoltre, se ci sono prove, al paziente possono essere prescritti farmaci che stimolano la microcircolazione nei tessuti. La terapia per le vene varicose può anche includere farmaci antinfiammatori non steroidei.

Se il paziente ha una forma semplice della malattia, gli vengono mostrati esercizi di terapia fisica. È molto utile nuotare, altre procedure acquatiche, pediluvi con acqua calda, a cui viene aggiunta una soluzione al 5-10% di cloruro di sodio.

Molto spesso, le terapie locali sono utilizzate nel trattamento delle vene varicose. Ma tale trattamento deve essere usato in combinazione con altri metodi farmacologici. I rimedi locali per le vene varicose vengono rilasciati sotto forma di gel, unguenti, creme. La maggior parte di questi farmaci contiene eparina o componenti venoattivi. Gli unguenti delle vene varicose contribuiscono alla normalizzazione del tono delle pareti delle vene, possono correggere le violazioni del drenaggio linfatico e del microcircolo. In alcune preparazioni locali, la composizione contiene diversi ingredienti attivi. Oltre all'eparina, alcuni includono la rutina, il D-pantenolo.

Se si verifica un'infezione secondaria durante le vene varicose, è consigliabile utilizzare agenti esterni con antibiotici o antisettici.

Sin dai tempi antichi, l'irudoterapia per le vene varicose è stata utilizzata per il trattamento. L'uso di sanguisughe che secernono l'irudina consente di fluidificare il sangue, aiuta a dissolvere i coaguli di sangue, a liberarsi delle vene del ragno e dei nodi varicosi. Inoltre, l'irudoterapia per le vene varicose può ridurre il dolore alle gambe, superare il gonfiore. Tuttavia, l'irudoterapia è importante applicare già nelle primissime fasi delle vene varicose. Tale trattamento non deve essere usato per le persone con emofilia, anemia, ipotensione, donne in gravidanza.

Tuttavia, un metodo radicale per il trattamento delle vene varicose è la chirurgia. Viene effettuato al fine di eliminare il reflusso venoso. Tale operazione non viene eseguita se il paziente ha malattie concomitanti ai polmoni, al sistema cardiovascolare, ai reni e al fegato. Non è possibile eseguire tale operazione per le donne in gravidanza e per le persone che soffrono di malattie purulente. Le moderne tecnologie consentono l'uso di apparecchiature endoscopiche per tale operazione.

Se una persona ha espanso solo piccoli rami, è consentita la scleroterapia. Questa operazione prevede l'introduzione nella vena di una soluzione sclerosante per incollare le pareti della vena. Successivamente, vengono effettuate iniezioni ripetute in altri segmenti della vena, ottenendo al contempo la completa distruzione della vena.

Con le vene varicose, viene utilizzata anche la terapia chirurgica combinata, in cui vengono eseguite la rimozione di grandi tronchi delle vene alterate e la scleroterapia dei piccoli rami. Dopo l'intervento chirurgico, si consiglia ai pazienti di continuare a indossare un bendaggio elastico per 8-12 settimane.

Lagranmasade Italia