Le vene varicose degli stadi degli arti inferiori, cause, sintomi e trattamento

Le vene varicose degli arti inferiori sono un problema femminile che copre sempre più gruppi di giovani. Tuttavia, circa il 10% della popolazione maschile affronta anche questo problema.

La malattia ha segni esterni molto evidenti, quindi, per il gentil sesso, le vene varicose, prima di tutto, è una malattia estetica che colpisce l'aspetto. Tuttavia, non sottovalutare la situazione, perché il problema non sta nel modo in cui si manifestano le vene varicose, ma nei problemi all'interno delle gambe stesse.

La malattia varicosa degli arti inferiori è una patologia delle vene. Perdono la loro precedente elasticità, iniziano a espandersi. Le valvole, necessarie per regolare il flusso sanguigno, si guastano gradualmente. Non appena le valvole smettono di funzionare correttamente, compaiono significativi problemi di flusso sanguigno. Le vene varicose degli arti inferiori sono il problema più comune affrontato dai flebologi, sebbene la malattia stessa possa colpire altre parti del corpo.

Fino al 2000 circa, in Russia e nei paesi della CSI esisteva un numero enorme di diverse classificazioni delle vene varicose delle gambe. Tuttavia, dopo una conferenza a Mosca, è stato adottato un sistema unificato per designare le vene varicose degli arti inferiori. Si intersecò in molti modi con il sistema internazionale più sviluppato che era in vigore a quel tempo:

  1. Fase 1: una forma leggera con modifiche minime che praticamente non influiscono sulla funzionalità delle valvole.
  2. Fase 2: forma segmentaria, quando iniziano i problemi con le valvole sottocutanee e perforate.
  3. La fase 3 è una varietà comune quando la situazione con valvole sottocutanee e perforate peggiora e smettono di funzionare.
  4. Fase 4: guasto delle valvole, comprese le vene profonde.

La classificazione non funziona da sola, quindi, oltre ad essa, è indicato il grado di insufficienza venosa cronica. Ciò rende più accurata l'indicazione della diagnosi, di solito i punti del grado di insufficienza venosa coincidono con lo stadio delle vene varicose:

  • 0 gradi – non c'è insufficienza.
  • Il grado 1 è caratterizzato da pesantezza alle gambe.
  • Il grado 2 provoca edema dell'arto, che al mattino scompare quasi completamente.
  • Il grado 3 può essere determinato dal costante gonfiore delle gambe, a cui si aggiungono l'aumento della temperatura delle aree interessate e le macchie della pelle.
  • Il grado 4 è lo stadio in cui si forma un'ulcera sulla pelle.

Nel 2004, la classificazione unificata delle vene varicose è stata ampliata e integrata. Ad oggi, il numero di tipi di vene varicose degli arti inferiori, che viene utilizzato nel formato di trattamento internazionale, ha circa 40 punti. Tra questi, ci sono alcune categorie legate alle prestazioni, alla gravità del decorso della malattia, anomalie anatomiche dello sviluppo e così via. La registrazione finale della diagnosi nel formato internazionale consiste in una sequenza di designazioni alfanumeriche che sono comprensibili solo a uno specialista.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.
Contenuto dell'articolo
  1. motivi
  2. sintomi
  3. diagnostica
  4. trattamento

motivi

Spesso, il fattore ereditario è chiamato la causa principale delle vene varicose degli arti inferiori, quindi, quando si diagnostica la malattia, vengono considerati anche i casi di vene varicose nell'immediata famiglia. Tuttavia, non tutti gli scienziati credono che l'ereditarietà influisca sullo stato delle vene, quindi mentre nella comunità scientifica non vi è certezza al riguardo, è consuetudine evidenziare altre ragioni.

Se escludiamo la possibilità di trasmissione ereditaria delle vene varicose delle gambe, solo le pareti vascolari deboli possono essere considerate l'unico fattore "congenito" nello sviluppo della malattia. La mancanza di tessuto connettivo, a causa della quale successivamente si svilupperà la malattia delle vene varicose, può essere definita l'unico fattore genetico su cui gli scienziati concordano.

Le restanti cause vengono acquisite, quindi, spesso associate allo stile di vita di una persona, il che significa che nella maggior parte dei casi possono essere evitate:

L'obesità sta diventando la causa più comune delle vene varicose degli arti inferiori, poiché una persona con un indice di massa corporea elevato aumenta anche la pressione sulle gambe quando cammina.

  • Carico statico lungo

È possibile ottenere un carico eccessivo senza avere chili di troppo, quindi la seconda categoria di rischio più alta dell'elenco sono le persone che devono sedersi o stare molto al lavoro. Ciò include tutti gli impiegati, gli addetti alle vendite e alcune altre professioni. La tibia varicosa per loro è quasi una malattia professionale associata a una mancanza di mobilità.

  • Vestiti attillati
Nanovein  Le vene varicose influiscono sulla potenza maschile

Vale la pena aggiungere che i fastidiosi vestiti elasticizzati giocano nelle mani delle vene varicose, aumentando le sue possibilità di sviluppo, quindi, coloro che vogliono mantenere gambe sane dovrebbero astenersi da corsetti, cinture e pantaloni che premono nella zona inguinale.

Lo stile di vita sbagliato che causa le vene varicose riguarda principalmente l'alimentazione. Esiste un certo programma di nutrizione sana e variata, grazie al quale tutti gli elementi necessari entrano nella dieta. Uno dei punti importanti in questo caso è la disponibilità di frutta e verdura crude. Questi prodotti sono fonti di fibre, che non solo aiutano l'intestino a svolgere il proprio lavoro, ma influiscono anche sull'integrità e l'elasticità delle pareti venose.

  • Cambiamenti ormonali

I problemi ormonali hanno anche un effetto negativo sulla salute generale di una persona e sulle condizioni delle pareti venose. Questo di solito è associato all'uso di farmaci speciali, ad esempio contraccettivi, terapia per infertilità o durante la menopausa.

Ci sono altre ragioni per il cambiamento dei livelli ormonali, che porta alle vene varicose. Per le donne, la gravidanza è uno di questi fattori. In effetti, il periodo di gravidanza è quasi sempre accompagnato da vene varicose. Ciò è dovuto a un cambiamento dei livelli ormonali nel primo trimestre, nonché a un aumento di peso e ad un aumento della pressione nella regione addominale nei mesi successivi. Se la maggior parte dei motivi può essere influenzata dall'esterno modificando la dieta o lo stile di vita, la gravidanza per molti diventa un ostacolo insormontabile. Tuttavia, la gravidanza non significa che le vene varicose delle gambe si svilupperanno necessariamente. Aumenta solo il rischio di danni ai piedi.

sintomi

I principali segni di vene varicose nelle donne riguardano lo stato delle vene: si espandono e si gonfiano. La loro espansione è molto evidente, poiché si gonfiano in posizione eretta. Le vene sotto le ginocchia e in altre aree possono essere facilmente sentite, sono facilmente compresse, che è determinato dal loro livello di elasticità.

La vena varicosa non si sviluppa necessariamente su entrambe le gambe, il risultato è abbastanza probabile quando la lesione colpisce solo un arto. Le vene varicose nella parte superiore della parte inferiore della gamba sono più importanti.

Quando si sondano l'arto interessato, è anche possibile notare un aumento della temperatura della pelle, rispetto alle aree sane. Con un decorso più grave della malattia, un cambiamento nell'ombra della pelle e la possibile comparsa di macchie o eczema vengono aggiunti alla temperatura elevata, che successivamente si trasformano in un'ulcera che richiede un trattamento locale.

I sintomi delle vene varicose nelle donne spesso iniziano a tormentare ancor prima che compaiano i primi segni di vene varicose. La solita pesantezza delle gambe, che il paziente lamenta alla fine della giornata lavorativa, è già una ragione di diagnosi. Il sintomo dovrebbe peggiorare quando fa caldo. Spesso, insieme alla pesantezza delle gambe, una persona osserva l'edema. Nelle prime fasi dello sviluppo, la vena varicosa diventa la causa dell'edema transitorio, che scompare al mattino. Tuttavia, quando la situazione cambia, l'edema diventerà permanente.

Oltre ai sintomi elencati, vale la pena menzionare i crampi alle gambe notturni.

diagnostica

Nonostante il fatto che la vena varicosa abbia manifestazioni esterne abbastanza ovvie, non sono sufficienti per prescrivere un trattamento per le vene varicose. L'indicatore principale che i flebologi studiano durante la diagnosi è una violazione delle valvole e della pervietà venosa. Tuttavia, prima di passare ai metodi hardware, il medico raccoglie una storia familiare della malattia, fa domande sullo stile di vita, sulla dieta e quindi passa a un esame esterno.

In posizione orizzontale, la maggior parte dei sintomi è meno pronunciata, quindi l'esame per la diagnosi viene eseguito quando il paziente è in piedi. L'esame esterno colpisce non solo la parte inferiore delle gambe, che è più spesso interessata. Durante l'esame, il medico palpa entrambi gli arti per tutta la lunghezza per trovare vene varicose sotto il ginocchio o nella parte inferiore della gamba, esamina le aree inguinali e l'addome. A volte, a causa della palpazione delle vene, si può rilevare una complicazione delle vene varicose sotto forma di un denso coagulo di sangue.

Esistono metodi diagnostici che non richiedono apparecchiature aggiuntive. Ad esempio, il test Troyanov-Trendelenburg, quando il paziente inizialmente si sdraia e solleva la gamba con un angolo di 45 gradi. Quando le vene sotto il ginocchio e su tutta la gamba sono sufficientemente svuotate secondo il medico, viene applicato un laccio emostatico sulla coscia. Già con il laccio emostatico, il paziente dovrebbe alzarsi e il flebologo in questo momento rileva la velocità con cui le vene vengono riempite con e senza il laccio emostatico. Il tempo di riempimento delle vene standard è di 15 secondi, un risultato più piccolo indica problemi con le valvole. Il test di Pratt II, Talman e Scheinis funziona in modo simile.

Il metodo Hackenbruch si basa su shock di sangue che possono essere avvertiti durante la palpazione di una vena durante la tosse. Esistono molti metodi simili per diagnosticare la malattia venosa, ma vengono utilizzati solo come fase iniziale, che non può sostituire l'analisi dell'hardware.

Nanovein  Bendare le gambe con un bendaggio elastico per le vene varicose

Molto spesso, per determinare la pervietà delle vene usando l'ecografia delle vene degli arti inferiori o l'angioscanning. Entrambi i metodi consentono di tracciare la pervietà delle vene e valutare le condizioni delle valvole, specialmente nei pazienti che hanno sviluppato complicanze delle vene varicose. Quasi tutte le complicanze delle vene varicose sono associate a un deterioramento del deflusso di sangue dalle estremità inferiori. Raramente, questa malattia può causare trombosi venosa profonda, che è già caratterizzata dallo sviluppo di tromboembolia polmonare potenzialmente letale.

trattamento

Tutti i metodi di trattamento delle vene varicose degli arti inferiori sono suddivisi condizionatamente in:

La divisione è subordinata al fatto che il complesso trattamento delle vene varicose a casa con metodi non invasivi non produce risultati tangibili per il paziente. I primi sintomi esterni delle vene varicose sotto forma di scoppio delle vene non vanno da nessuna parte, quindi la combinazione di terapia complessa viene principalmente utilizzata come metodo preventivo al fine di preparare metodi di lotta più radicali o evitare la ricaduta.

I metodi chirurgici invasivi per il trattamento delle vene varicose degli arti inferiori sono oggi molto diversi. Oltre all'operazione standard per rimuovere le vene – flebectomia, vengono eseguite procedure meno traumatiche.

  • La coagulazione laser è un trattamento chirurgico per le vene varicose degli arti inferiori, sebbene non vi siano praticamente tracce di chirurgia sulla pelle. L'essenza di questo metodo è l'azione di un raggio laser termico di una certa lunghezza. Dopo la procedura, il paziente viene osservato in ospedale per un'altra settimana, dopo di che viene già trattato in modo conservativo a casa. L'osservazione in ospedale dovrebbe confermare che non si verificheranno complicazioni delle vene varicose dopo l'intervento chirurgico sotto forma di infezioni.
  • La coagulazione a radiofrequenza è simile in effetti alla coagulazione laser, tuttavia, al posto dell'onda di calore viene utilizzata l'ecografia, a causa della quale l'intero periodo operativo viene ridotto a 1 giorno senza la necessità di assistenza ai pazienti in ospedale dopo la procedura.
  • Uno dei metodi più avanzati, che relativamente recentemente è arrivato nel territorio della Russia, è considerato la scleroterapia. L'essenza di questo metodo è l'introduzione di un farmaco speciale nella vena dilatata. Il farmaco si attacca a una vena, dopo di che passa sotto la pelle, il che risolve il problema estetico. A volte questo metodo viene eseguito dopo alcune correlazioni chirurgiche e si verifica un'adesione completa delle pareti entro poche settimane e circa un mese è necessario per far scomparire il "percorso" dalla vena sulla pelle.

La lotta conservativa contro le vene varicose è un complesso che consiste in farmaci e metodi di compressione che sono prescritti dopo l'intervento chirurgico per le vene varicose degli arti inferiori.

  • Il trattamento farmacologico è prescritto esclusivamente da un medico, poiché i farmaci vengono selezionati in base al grado e alla gravità della malattia. Di solito si tratta di farmaci flebotropici sotto forma di compresse, capsule, ma gel e unguenti sono più spesso utilizzati. Cosa fare se le gambe fanno male alle vene varicose – insieme ad agenti specifici che dovrebbero influenzare le pareti delle vene, il medico può integrare l'elenco dei farmaci con agenti sistemici. Ad esempio, corticosteroidi. Molto spesso, il dolore scompare in pochi minuti.
  • Mentre il trattamento farmacologico viene effettuato sotto la supervisione di un medico, la terapia non farmacologica ricorda più le procedure preventive per le vene varicose e molte altre malattie. Il messaggio principale di questa terapia è un cambiamento nello stile di vita. È necessario perdere peso, spostarsi di più in modo che il sangue non ristagni nelle vene e rivedere la dieta. L'enfasi è sul fattore che ha provocato la malattia.
  • Tuttavia, il trattamento non farmacologico delle vene varicose prima o dopo l'intervento chirurgico non finisce qui. Cambiare il tuo stile di vita non è abbastanza, quindi una biancheria intima speciale per maglieria aiuta: calze, collant. Per altre applicazioni locali, è possibile utilizzare bende elastiche.

Tale biancheria intima è selezionata per quasi ogni cliente specifico, poiché le dimensioni sono influenzate dal volume della parte inferiore della gamba, della caviglia e così via. L'uso di bende è adatto a un pubblico più ampio, poiché non sono necessarie misurazioni, come per il lino, ma è necessaria la benda corretta, che copre il tallone e le dita dei piedi.

La biancheria intima terapeutica per l'allungamento aiuta a ridurre le vene gonfie, aiuta la corretta distribuzione del sangue negli arti, riduce la pressione sulle gambe. La biancheria intima a compressione può essere indossata non solo come prescritto da un medico, quindi può essere utilizzata come metodo efficace per la prevenzione delle vene varicose degli arti inferiori.

Lagranmasade Italia