Le vene varicose curano o no

Molte donne e uomini che si trovano ad affrontare il problema dell'espansione delle vene delle gambe si preoccupano se le vene varicose possano essere curate. Questa malattia è una delle patologie che richiedono una terapia complessa e l'atteggiamento più serio nei confronti delle raccomandazioni degli specialisti. Al fine di ripristinare la salute vascolare e non perdere la piena capacità motoria, è necessario sapere come curare completamente le vene varicose.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

È possibile curare le vene varicose per sempre?

Un numero enorme di persone desidera una risposta esauriente alla domanda: viene trattata la vena varicosa. Questa malattia è spesso cronica. I moderni metodi di trattamento non possono sempre alleviare completamente il paziente da problemi con i vasi sanguigni. Il meglio che si può ottenere non è eliminare le vene varicose senza lasciare traccia, ma frenare l'ulteriore sviluppo del disturbo ed evitare la comparsa di gravi complicanze (ulcere trofiche, condizioni che portano alla disabilità e alla morte).

I medici coinvolti nel trattamento delle patologie venose (flebologi, chirurghi vascolari) raccomandano di scegliere le tattiche ottimali per combattere questa malattia e chiedono di capire che le vene varicose sono una malattia che richiede un trattamento a lungo termine.

Obiettivi della terapia delle malattie

I pazienti con vene varicose identificate non devono creare illusioni sulla capacità di curare rapidamente la patologia con ricette alternative o farmaci pubblicizzati di nuova zangola. L'approccio per eliminare i sintomi principali e migliorare le condizioni generali richiederà molto tempo e l'uso di vari medicinali.

Gli obiettivi principali del trattamento per le vene varicose sono:

  1. Riduzione dei sintomi.
  2. Rallentando la progressione della malattia.
  3. Prevenzione di complicazioni pericolose.

Riduzione dei sintomi

Le vene varicose sono accompagnate da numerosi sintomi spiacevoli:

  • vascolare gonfiore;
  • l'aspetto del blu;
  • gonfiore;
  • grave stanchezza;
  • "Buzz" nelle estremità inferiori;
  • prurito;
  • il dolore.

Tra i più gravi ci sono i cambiamenti trofici nella pelle, che sono difficili da un trattamento conservativo.

Le manifestazioni cliniche elencate delle vene varicose sono ridotte solo da un regime di trattamento correttamente selezionato. Tradizionalmente, si compone di:

  • assunzione di preparati in compresse;
  • fizioprocedur;
  • indossare calze a compressione;
  • correzione del solito stile di vita.

Rallentando la progressione delle vene varicose

In assenza di una terapia di qualità, le vene varicose progrediscono rapidamente. Nel corso degli anni, provoca sempre più disagio e priva la capacità di vivere una vita piena. Tecniche efficaci possono rallentare lo sviluppo della malattia, ritardare o eliminare completamente il momento in cui è necessario un intervento chirurgico.

Prevenzione di complicazioni pericolose e conseguenze delle vene varicose

La conseguenza irreversibile delle vene varicose è la formazione di coaguli di sangue nelle vene, che sono potenzialmente letali. Dopo essersi interrotti, sono in grado di bloccare l'arteria polmonare e causare la morte.

Il trattamento tempestivo iniziato evita una tale patologia e impedisce che si sviluppi in una forma mortale.

Varicose guarirà senza chirurgia

Esistono metodi comprovati per ridurre le manifestazioni delle vene varicose e ridurre il rischio di complicanze senza chirurgia. Coloro che sono interessati a come curare completamente le vene varicose avranno bisogno di:

  • riconsidera il tuo stile di vita abituale;
  • eseguire speciali esercizi terapeutici;
  • passare a una dieta sana, ecc.

Il modo tradizionale per risolvere il problema è l'uso di farmaci da farmacia, non tradizionali – irudoterapia e rimedi popolari.

Cambiamento di stile di vita

Con le vene varicose, si consiglia di passare da uno stile di vita passivo a moderatamente attivo. Un'adeguata attività fisica porta notevoli vantaggi. Questi includono:

  • passeggiate giornaliere di due ore;
  • ciclismo di fondo;
  • in sella a una cyclette a casa.

La prevenzione del ristagno venoso è anche facilitata da nuoto, aquayoga, acquagym.

Quando viene eseguita la terapia, la dieta diventa obbligatoria. I prodotti a beneficio delle navi indebolite includono:

  • frutti di mare;
  • grano saraceno, farina d'avena, orzo, porridge di grano;
  • frutta e verdura ricca di fibre;
  • cioccolato naturale e cacao;
  • succo di pomodoro e olio di semi di lino.

Con le vene varicose, è necessario abbandonare:

Terapia di compressione

Indossare biancheria intima speciale fornisce una pressione sulle vene, il che porta a un miglioramento del flusso sanguigno e alla prevenzione del ristagno. L'effetto fornito dalle calze a compressione (collant, leggings, maniche, bende elastiche) è per molti versi simile alla pressione naturale dei muscoli contratti. Questa azione influisce favorevolmente sulla normalizzazione del flusso sanguigno con le vene varicose.

Ginnastica terapeutica

I metodi efficaci per combattere la patologia sono esercizi ben scelti. Aumentano il tono vascolare, migliorano il deflusso linfatico e venoso e normalizzano il flusso del sangue arterioso. Gli esercizi più convenienti stanno camminando.

Una serie efficace di esercizi per le vene varicose:

  • Sdraiato sulla schiena, simula il ciclismo per diversi minuti.
  • Nella stessa posizione, eseguire "forbici" fino a quando appare affaticamento.
  • Dopo essersi girato sullo stomaco, sollevare le gambe alternativamente, tenendole per alcuni secondi, quindi piegare l'articolazione del ginocchio e provare a colpire i glutei con i talloni (ogni movimento viene eseguito 8-10 volte).
  • Seduto su una sedia e appoggiato sul pavimento con i talloni, sposta le calze in tutte le direzioni (almeno 15 ripetizioni).
  • Stando dritti e abbassando le braccia "sulle giunture", esegui una "deglutizione" – tieni il busto inclinato e una gamba parallela al pavimento e allarga le braccia ai lati (fino a 15 ripetizioni).
  • Nella stessa posizione, collega i talloni insieme, separa i calzini e fai degli squat, allungando leggermente le ginocchia ai lati e, quando sollevi, alzati sui calzini (15-20 ripetizioni).
  • Per 10 minuti, a turno camminando su dita dei piedi e talloni, sollevando i fianchi in alto.

Con le vene varicose, si consiglia di ripetere un complesso così semplice 15-30 minuti due volte durante il giorno – al mattino e alla sera. Inizia con un piccolo numero di movimenti, monitorando la reazione del corpo. In condizioni normali, il volume del carico viene gradualmente aumentato.

Soprattutto tali esercizi sono raccomandati per le persone che conducono uno stile di vita sedentario.

medicazione

Per uso interno con vene varicose sono previsti:

    flebotonica – Flebodia, Venoruton;

Per uso topico, vengono spesso prescritti gel e unguenti: Troxevasin, Venolife, Lyoton.

Degli agenti non steroidei pro-infiammatori, Diclofenac-Gel e Indometacina sono considerati efficaci.

Per ottenere i risultati desiderati, la terapia dovrebbe essere completa.

hirudotherapy

L'irudoterapia è una procedura facilmente tollerabile con un minimo di controindicazioni. Questo metodo consente di sbarazzarsi delle vene del ragno, ridurre i cambiamenti trofici, dolore e gonfiore, migliorare la nutrizione dei tessuti. Le sessioni di trattamento con le sanguisughe devono essere effettuate solo in istituti specializzati sotto la supervisione di uno specialista esperto.

Tecnica popolare

La medicina tradizionale offre molti modi per combattere le vene varicose:

Per la preparazione di impacchi e condimenti vengono utilizzati più spesso ippocastano, bardana, miele, aceto di mele, pomodori verdi. All'interno prendi infusi e bevande di noce moscata, cime di carota, foglie di noce, frutti di biancospino.

Tali agenti sono più spesso metodi di trattamento ausiliari. Prima di iniziare il loro uso, è necessario consultare il proprio medico.

Misure radicali

La necessità di metodi radicali di trattamento delle vene varicose sorge nei casi:

  1. Mancanza di effetto dall'uso di medicine e rimedi popolari.
  2. Progressione della malattia attiva.
  3. La formazione di ulcere trofiche.
  4. Lo sviluppo della tromboflebite acuta.

Al paziente possono essere mostrate manipolazioni minimamente invasive o un intervento chirurgico completo.

Procedure mediche mini-invasive

Le procedure mini-invasive includono:

  • scleroterapia;
  • ablazione laser
  • cancellazione della radiofrequenza (RFO);
  • microphlebectomy.

I vantaggi dell'utilizzo di queste tecniche sono il grado minimo di penetrazione nel corpo del paziente, l'elevata efficienza e il rapido recupero postoperatorio.

chirurgia

Il tipo di chirurgia più lungo e complesso è la flebectomia, una procedura per la rimozione delle vene malate eseguita da un chirurgo vascolare.

Questo metodo di trattamento spesso causa complicazioni e viene utilizzato solo nei casi in cui altri metodi di terapia non portano risultati positivi.

Prevenzione delle vene varicose

Le seguenti azioni aiuteranno a evitare lo sviluppo delle vene varicose:

  • rifiuto di indossare scarpe attillate e biancheria intima attillata;
  • contenimento del peso in eccesso;
  • prevenzione di uno sforzo fisico eccessivo sulle gambe;
  • ginnastica per gli arti inferiori e massaggio;
  • enfasi su uno stile di vita e una dieta sani.
Nanovein  Erbe e tè per tromboflebite e trombosi cosa bere per il trattamento delle vene

La medicina moderna raccomanda di assumere farmaci speciali per prevenire le vene varicose. Questi includono Venarus, Venolife, Detralex, Aescin. Al fine di prevenire lo sviluppo della malattia, i guaritori tradizionali propongono di utilizzare infusioni di coni di luppolo, Kalanchoe pennuto e ortica.

Le vene varicose sulle gambe sono trattate?

Le vene varicose sono una malattia abbastanza comune, specialmente tra le donne, in cui il funzionamento delle vene degli arti inferiori è compromesso. Ciò è dovuto al fatto che soffrono le valvole venose: si tratta di una sorta di lembi che regolano il riflusso del sangue dalle gambe. Normalmente, le valvole dovrebbero chiudersi e aprirsi a seconda del flusso di sangue.

Con le vene varicose, quasi non si chiudono, a causa della quale la stasi del sangue si sviluppa nelle vene degli arti inferiori. Naturalmente, una grande quantità di sangue accumulato nelle vene porta ad un allungamento delle loro pareti, una diminuzione dell'elasticità e talvolta persino un danno. Secondo la progressione del processo, sulla pelle compaiono manifestazioni caratteristiche.

All'inizio sono solo le reti vascolari, gli asterischi, poi i tubercoli dalle vene allungate di colore blu e cremisi, le gambe si gonfiano, la pelle inizia a sbucciarsi, i dolori costanti alle estremità inferiori disturbano. Pertanto, è molto importante riconoscere la malattia nella fase iniziale e iniziare il trattamento in tempo.

Che dire di questo articolo:

Cause della malattia

Le vene varicose possono svilupparsi sotto l'influenza di molti fattori dall'esterno. Certo, tutto dipende dallo stile di vita di una persona. Tuttavia, ci sono una serie di fattori di rischio predisponenti che aumentano la probabilità delle vene varicose.

Tali fattori sono predisposizione ereditaria, squilibrio ormonale, malattie del sistema nervoso, stile di vita inattivo, sovraccarico fisico, piedi piatti, scarpe con i tacchi alti.

Predisposizione ereditaria – sfortunatamente, parenti stretti hanno mangiato da questa malattia, cioè è probabile che venga trasmessa anche a voi, poiché ciò è spesso dovuto alla debolezza ereditaria del tessuto connettivo o a un difetto delle valvole venose. In questo caso, è necessario ricordare la prevenzione delle vene varicose.

Squilibrio ormonale – fluttuazioni costanti nei livelli ormonali sono più comuni nelle donne e quindi, secondo le statistiche, sono più inclini alle vene varicose. Tali fluttuazioni si osservano durante l'intero ciclo mestruale, durante la gravidanza e quando si verifica la menopausa. Colpisce anche l'uso di farmaci ormonali (ad esempio, il controllo delle nascite). Gli ormoni femminili influenzano significativamente l'elasticità delle pareti dei vasi sanguigni.

Malattie del sistema nervoso, stress frequenti, stati depressivi – è noto che è il sistema nervoso che regola il tono venoso. Pertanto, qualsiasi patologia ad essa associata può influenzare lo stato delle vene;

Infiammazione del bacino: spesso preoccupano il genere femminile. A causa loro, i livelli ormonali possono essere significativamente interrotti.

Stile di vita sedentario: a causa della seduta prolungata al computer, ad esempio, le vene delle gambe vengono compresse, il deflusso di sangue da esse è compromesso. A causa del ristagno di sangue, le pareti vascolari si allungano e si assottigliano. Oggi, anche le "vene varicose al computer" si distinguono, così spesso è diventato comune.

Sovraccarico fisico: un'eccessiva attività fisica non influisce sui vasi sanguigni. Sollevamento pesi, camminata costante aumentano il carico sulle gambe e, di conseguenza, sulle vene.

Piedi piatti – in un modo o nell'altro, questa è una deformazione del piede e ha anche un certo effetto sui vasi degli arti inferiori.

Costituzione – le persone obese e in particolare quelle con alta statura sono molto sensibili alle vene varicose in futuro.

Indossare i tacchi alti – ancora una volta, questo è pericoloso per le donne, poiché quando si cammina su tacchi alti e non molto comodi, il carico sugli arti inferiori è enormemente aumentato.

Manifestazioni cliniche delle vene varicose

I sintomi della malattia compaiono gradualmente, ma stanno progredendo costantemente, soprattutto in assenza di un trattamento adeguato. Tutto inizia con l'apparizione sulle gambe di piccole reti vascolari e asterischi, le cosiddette teleangectasie. Non causano molto disagio, ma anche con queste manifestazioni è necessario consultare un medico.

In futuro, l'edema sulle gambe che appare dopo una lunga passeggiata e molto spesso la sera inizia a disturbare. Di mattina passano da soli. Questo è il primo segnale che la funzione delle vene profonde che restituiscono il sangue al cuore è compromessa.

Nel tempo, i pazienti iniziano a lamentarsi dei crampi alle gambe, del loro intorpidimento, in particolare di notte e al mattino. Se il trattamento non è stato avviato in queste fasi, i noduli venosi appariranno sulla pelle, le vene saranno visibili, bluastre o ancora più vicine al colore cremisi, saranno dolorose alla palpazione. La pelle degli arti inferiori inizierà a cambiare gradualmente. Diventerà solido al tatto, asciutto, inizierà a staccarsi e scurirsi. Un forte dolore muscolare ti disturberà mentre cammini.

E nei luoghi in cui compaiono i nodi venosi, si avvertirà un forte prurito. Le contrazioni spontanee dei muscoli del polpaccio possono verificarsi anche di notte.

Diagnosi e complicanze delle vene varicose

La diagnosi della malattia è necessaria il prima possibile. Ma tutto dipende da quando il paziente va in ospedale.

Durante la diagnosi, si basano su lamentele, manifestazioni esterne sulle gambe, stile di vita del paziente, cattive abitudini, fisico, presenza di vene varicose in genitori, fratelli e sorelle.

Per confermare la diagnosi, sono prescritti ulteriori metodi di esame strumentale.

Questi metodi sono:

  1. Esame ecografico delle vene (ultrasuoni) – noto anche come dopplerografia delle vene degli arti inferiori. Ti consente di valutare la struttura delle vene, la loro pervietà, la velocità e la direzione del flusso sanguigno, la presenza di formazioni trombotiche, la vasodilatazione, la presenza di eventuali tumori.
  2. Venografia a contrasto o flebografia: viene eseguita introducendo un mezzo di contrasto nei vasi. La sua distribuzione mostra la pervietà delle vene, la condizione delle pareti, la presenza di formazioni di volume nei lumi vascolari.

L'ecografia è considerata più preferibile, poiché si tratta di un metodo di ricerca non invasivo.

In assenza di un trattamento adeguato, le vene varicose possono trasformarsi in una serie di complicazioni.

Questi includono:

  • tromboflebite – infiammazione delle vene dilatate e deformate;
  • sanguinamento dovuto alla rottura delle pareti vascolari assottigliate;
  • un cambiamento nelle proprietà reologiche del sangue, che porta alla formazione di coaguli di sangue, questo, a sua volta, può portare a embolia polmonare, infarto del miocardio e ictus;
  • eccessiva pigmentazione della pelle.

Ulcere trofiche: possono apparire dalla minima lesione o danno alla pelle a causa di un deflusso di sangue costantemente alterato. Di conseguenza, le ulcere non guariscono per molto tempo, fanno male terribilmente e hanno un odore sgradevole.

Tutto ciò influisce in modo significativo sulla qualità della vita dei pazienti e può persino renderli disabili.

I principali metodi di trattamento delle vene varicose

Sfortunatamente, le vene varicose sono una malattia cronica e non ci sono metodi per curarla completamente. Tuttavia, la medicina ha trovato mezzi per almeno prevenire la progressione della malattia.

Il trattamento dipende dallo stadio delle vene varicose. Se queste sono solo le manifestazioni iniziali, allora puoi fare a meno degli interventi chirurgici, cioè solo dei metodi conservativi.

Farmaci – questo include farmaci che aumentano il tono delle vene (venotonici), anticoagulanti per prevenire la formazione di coaguli di sangue, farmaci antinfiammatori non steroidei (antidolorifici), angioprotettori, nonché tutti i tipi di creme, unguenti e gel per la pelle delle gambe.

Metodi di compressione: includono l'uso di calze a compressione, vestirsi con bende elastiche per mantenere il tono.

Il massaggio pneumatico è un massaggio speciale che viene eseguito utilizzando un massaggiatore pneumatico. Questo è molto efficace, poiché migliora la circolazione sanguigna, l'alimentazione dei tessuti e migliora il tono vascolare.

La scleroterapia è già un metodo estremo. Viene effettuato senza manipolazione chirurgica. Per la sclerosi, cioè la subsidenza vascolare, viene iniettata una sostanza speciale, che arresta il flusso sanguigno nel vaso, a seguito del quale si atrofizza nel tempo, non funziona e scompare. Tuttavia, per ottenere l'effetto desiderato possono essere necessarie diverse sessioni di scleroterapia.

La coagulazione laser intravascolare è già un trattamento invasivo. In questo caso, con l'aiuto di un laser, i chirurghi coagulano le vene danneggiate in anestesia locale.

Le sanguisughe sono un po 'datate, ma ancora efficaci. Si riferisce alla medicina tradizionale. Quando applicano le sanguisughe, mordono attraverso la pelle e, durante la suzione, rilasciano una sostanza chiamata irudina nel sangue. Diluisce il sangue e previene la formazione di coaguli di sangue.

Dieta – nella dieta dei pazienti affetti da vene varicose, ci dovrebbe essere un gran numero di verdure e frutta in qualsiasi forma, frutti di mare, legumi, noci, varietà a basso contenuto di grassi di carne e prodotti a base di latte acido.

Tra i metodi di trattamento non convenzionali, sono preferiti impacchi di aceto di mele, sapone e patate, lozioni e bagni di soda e l'uso di tintura di ginseng.

Le basi della prevenzione delle vene varicose

Molte persone si chiedono se le vene varicose possano essere completamente curate. La risposta è no Tuttavia, alcune misure preventive possono essere adottate per prevenire l'insorgenza della malattia.

In particolare, questo è uno stile di vita attivo, che elimina i chili di troppo, la ginnastica costante per gli arti inferiori, l'uso della biancheria intima a compressione.

Se la malattia è già comparsa, è necessario evitare l'uso di contraccettivi ormonali (contengono ormoni femminili che possono aggravare il decorso della malattia).

Inoltre, dovresti evitare:

  1. L'uso di qualsiasi scarpa con i tacchi, in quanto aumenta il carico sulle gambe.
  2. Aumento di peso e, soprattutto, obesità.
  3. La presenza nella dieta di grassi, piccanti, fritti, affumicati e salati.
  4. Sollevamento pesi.
  5. Prolungato sdraiato in un bagno caldo.
  6. Visite al bagno e alla sauna.
  7. Abuso di alcol, fumo.
  8. Automedicazione senza consultare un medico.
Nanovein  Medico vascolare quale specialista aiuterà a far fronte alle vene varicose e altri

Inoltre, coloro che devono rimanere seduti o in piedi per lungo tempo dovrebbero tenere conto del fatto che:

  • mentre sei in piedi per molto tempo, non fa male alzarsi in punta di piedi e cadere sui talloni, spostarsi da un piede all'altro e muovere vigorosamente le dita per disperdere il sangue accumulato;
  • durante un lavoro prolungato in ufficio davanti al computer, puoi periodicamente appoggiare i piedi sul tavolo, in modo che il sangue scorra meglio dalle gambe;
  • È possibile acquistare un appoggiapiedi speciale, sul quale sarà molto comodo fare qualsiasi ginnastica;
  • è molto utile alzare e abbassare periodicamente le dita, questo tonifica i muscoli del polpaccio e attiva il flusso sanguigno nelle vene.

Assicurati di alzarti ogni ora, camminare per alcuni minuti e fare un po 'di esercizio.

Gli esperti nel video di questo articolo spiegheranno come sbarazzarsi delle vene varicose.

Sosudinfo.com

Come rimuovere le vene delle gambe senza intervento chirurgico se sono dilatate con le vene varicose? Molte persone vogliono sbarazzarsi delle brutte vene dilatate sulle gambe, che non sono solo brutte, ma pericolose per la salute. Ma puoi fare a meno dell'intervento chirurgico o non c'è altro modo?

Come si sviluppa la malattia?

È possibile curare le vene varicose senza chirurgia? Per rispondere a questa domanda, è necessario considerare cosa succede alla vena durante lo sviluppo della malattia.

La patologia si sviluppa in quante fasi:

  • le valvole venose si indeboliscono, smettono di ostruire il flusso sanguigno di ritorno;
  • gradualmente, la rottura della valvola aumenta e per accogliere una grande quantità di fluido restituito, la nave inizia ad allungarsi;
  • man mano che la parete venosa viene allungata, sempre più sangue viene trattenuto nella sezione deformata del vaso e si verifica un ristagno, peggiorando la velocità del flusso sanguigno;
  • in futuro, il processo si estende alle sezioni vicine della nave e causa la malnutrizione dei tessuti vicini.

Ma è sempre necessario un intervento chirurgico per la rimozione delle vene? Ci sono modi per sbarazzarsi delle vene varicose senza chirurgia?

Quando è possibile un trattamento conservativo?

Nelle prime fasi dello sviluppo della malattia, non viene eseguita un'operazione per rimuovere una vena sulle gambe, per ripristinare il pieno funzionamento della valvola venosa, è sufficiente restituire il tono alla nave. Ma la terapia conservativa dovrebbe essere completa e includere:

  • cambiare lo stile di vita del paziente;
  • correzione nutrizionale;
  • effetto di compressione;
  • prendere farmaci.

Cambiamento di stile di vita

Attività fisica inadeguata o, al contrario, attività fisica eccessiva, mancanza di riposo e cattive abitudini: tutto ciò provoca una violazione della circolazione sanguigna sulla gamba. I cambiamenti nello stile di vita contribuiscono al ripristino del tono vascolare. Per fare questo, hai bisogno di:

  1. Fornire attività fisica dosata. Escursionismo, nuoto, yoga o fitness senza stress saranno uno strumento eccellente per aumentare il tono vascolare e restringere il lume venoso. E se il gioco diminuisce, la valvola aderirà completamente alla parete del vaso, impedendo la colata posteriore. Nelle prime fasi di sviluppo, gli esercizi sportivi sono uno dei metodi principali su come curare le vene varicose senza chirurgia.
  2. Organizza un regime di lavoro e riposo. Se non è possibile evitare una lunga permanenza mentre si lavora sulle gambe, durante il riposo è necessario sedersi con le gambe leggermente sollevate e durante il lavoro non rimanere fermi, ma fare un passo avanti, facendo contrarre i muscoli del polpaccio. La contrazione muscolare regolare aumenta il tono vascolare.
  3. Smetti di fumare e bevi alcolici solo in piccole quantità. Se il paziente continua a fumare e bere, presto dovrà sottoporsi a un intervento chirurgico per flebectomia.

Correzione dietetica

Quando le vene varicose vengono trattate senza intervento chirurgico, ciò che una persona mangia svolge un ruolo importante. Escludere dal menu:

  • condimenti piccanti;
  • cibi grassi e fritti;
  • bevande gassate;
  • cottura al burro.

È necessario limitare la quantità di dolci. Dolci o torte sono meglio sostituiti con marmellata fatta in casa, miele e frutta secca.

Un gran numero di frutti di mare deve essere incluso nel menu:

I frutti di mare contengono rame, che ha un effetto tonico sul tono venoso. Oltre agli alimenti, si consiglia di mangiare più alimenti vegetali e bere succhi naturali e bevande alla frutta. Sono ammessi fegato e carni magre.

Effetto di compressione

Questo è bendaggio e indossare biancheria intima elastica (calze, leggings). La biancheria intima elastica viene indossata senza alzarsi dal letto la mattina e rimossa la sera prima di coricarsi, lo stesso vale per il bendaggio. La terapia compressiva aiuta a prevenire un ulteriore allungamento della parete venosa e riduce gli effetti negativi della malattia.

Si consiglia inoltre di indossare biancheria intima a compressione nel periodo postoperatorio, ciò contribuirà a rendere più breve la riabilitazione e garantire un rapido ripristino del pieno apporto di sangue agli arti.

Ma la terapia compressiva non è un metodo indipendente per aiutare a evitare un intervento chirurgico alle vene delle gambe. Aiuta solo a prevenire le conseguenze negative associate allo sviluppo di un flusso sanguigno venoso compromesso.

medicazione

Ai pazienti vengono prescritti farmaci che aumentano il tono venoso:

La venotonica può essere prescritta in compresse, unguenti o iniezioni, ma il loro dosaggio viene selezionato individualmente, a seconda della gravità della patologia.

Inoltre, viene eseguito un trattamento sintomatico. Ad esempio, con una tendenza alla trombosi, vengono prescritti fluidificanti del sangue e con la flebite, farmaci antinfiammatori.

Ma tutto il trattamento dovrebbe essere completo. Se un paziente sta valutando come rimuovere le vene delle gambe senza intervento chirurgico, ma non smettere di fumare e mangiare cibi piccanti, sarà deluso: questo è impossibile. Senza cambiare stile di vita e dieta, presto sarà necessario un intervento chirurgico alle vene delle gambe.

Se non puoi fare a meno dell'intervento chirurgico

Se la terapia conservativa non ha avuto successo e il paziente ha frequenti dolori e crampi alle gambe, si sviluppano ulcere trofiche o si verifica spesso una flebite, è necessario un intervento per ridurre le conseguenze della malattia. Ma la chirurgia venosa può anche essere eseguita utilizzando metodi di trattamento minimamente invasivi:

  • correzione laser:
  • effetto sclerosante;
  • ablazione laser
  • ablazione con radiofrequenza;
  • legatura;
  • piccola flebectomia.

Correzione laser

Viene eseguito nella fase iniziale della malattia, quando solo i piccoli vasi vengono deformati e le vene del ragno appaiono sulla pelle. L'esposizione transdermica a un impulso laser contribuisce alla subsidenza delle pareti di piccole ghirlande e alla chiusura del lume. Ma solo le fasi iniziali della malattia possono essere curate con la correzione laser. Per questo, sono sufficienti diverse sessioni. Non è richiesta la riabilitazione dopo chirurgia laser.

Effetto sclerosante

Lo sclerosante, una soluzione speciale che causa la perdita di elasticità della parete vascolare, viene introdotto nel lume di una deformata e incapace di svolgere la sua funzione di vena. Questo metodo può essere utilizzato sia per navi grandi che piccole. Ma con una grande lesione venosa, sebbene la circolazione degli arti migliori, il difetto estetico può persistere.

Ablazione laser

Un catetere sterile viene inserito nella sezione allargata della vena e un elettrodo viene inserito attraverso di essa. L'esposizione al laser viene effettuata sulla superficie interna della nave, causando il collasso delle sue pareti e la chiusura completa del lume. Il flusso sanguigno inizia a verificarsi nei vasi più piccoli e la vena esposta al laser si assottiglia e scompare gradualmente. Il periodo postoperatorio con un tale intervento può durare fino a un giorno, ma la completa eliminazione dei difetti cosmetici si verificherà solo dopo pochi mesi.

Ablazione con radiofrequenza

Il metodo è simile al laser, ma utilizza radiazioni a radiofrequenza. L'ablazione con radiofrequenza viene eseguita su grandi vasi principali e la durata approssimativa dell'esposizione alle radiazioni: dall'inguine al ginocchio o dal ginocchio al piede. L'effetto terapeutico si ottiene in 2-3 sessioni, ma la completa scomparsa della vena deformata avverrà in poche settimane.

legatura

L'applicazione di una legatura (legatura) su entrambi i lati di una sezione della nave principale consente di spegnerla dal flusso sanguigno, che inizierà a bypassare le vene più piccole. I luoghi di applicazione della legatura diminuiscono e crescono saldamente insieme. La legatura viene eseguita in regime ambulatoriale in anestesia locale: vengono fatti piccoli tagli sulla pelle e viene eseguita la legatura venosa. La legatura è considerata un buon metodo per sbarazzarsi delle vene varicose quando ci sono già conseguenze negative associate a un flusso sanguigno alterato. Lo "spegnimento" della sezione venosa deformata patologicamente dalla circolazione sanguigna aiuta a ridurre il dolore e il gonfiore.

Flebectomia minore

Tale chirurgia viene eseguita anche in regime ambulatoriale in anestesia locale. La differenza dalla legatura è che dopo la legatura, le sezioni venose modificate vengono asportate e rimosse attraverso piccole incisioni sulla pelle. Rispetto alla flebectomia chirurgica (quando la vena viene completamente rimossa), tale mini-operazione è considerata meno traumatica e richiede una riabilitazione scarsa o nulla.

Sebbene i metodi di trattamento minimamente invasivi siano considerati interventi chirurgici a causa dell'effetto meccanico sui vasi, dopo l'operazione sulle vene delle gambe nei modi sopra indicati, le conseguenze negative dell'intervento per il paziente sono minime e la riabilitazione dopo l'intervento avviene in breve tempo.

È possibile rimuovere gli ingrandimenti varicosi sulle gambe senza intervento chirurgico, ma il successo del trattamento dipende non solo dal metodo scelto, ma anche da quanto il paziente è pronto a seguire le raccomandazioni mediche.

Lagranmasade Italia