Le vene varicose che da trattare (2)

Da questo articolo imparerai: metodi per il trattamento delle vene varicose nelle gambe a casa (così come il trattamento domiciliare per le vene varicose del bacino e altri tipi di malattia). Una selezione di ricette efficaci.

Le vene varicose sono una malattia cronica in cui i vasi venosi vengono allungati o allungati. Le vene varicose si verificano non solo nelle vene delle gambe (ma questa è la sua forma più comune), ma può anche svilupparsi nei vasi sanguigni di altri organi interni. Con tutte le forme di vene varicose, i metodi per trattarla a casa sono molto simili.

Un flebologo o un chirurgo vascolare conduce una diagnosi della malattia, inoltre determina come trattare la malattia in un caso particolare. Il trattamento della patologia si basa su due metodi: trattamento conservativo delle vene varicose, che viene effettuato a casa, e intervento chirurgico.

Vene varicose

A seconda del grado di sviluppo della patologia venosa, il trattamento delle vene varicose a casa può essere:

  • Il trattamento principale è solo nelle prime fasi della malattia. Cercare un aiuto medico nella fase in cui si verificano piccoli gonfiori dei piedi o quando appare un modello vascolare sulle gambe può curare la malattia a casa.
  • Terapia ausiliaria – nelle fasi avanzate della malattia, quando la patologia sviluppata richiede una terapia specializzata e gli esercizi a domicilio volti a migliorare il deflusso di sangue sono un'aggiunta necessaria al trattamento principale.
  • Misura preventiva dopo l'intervento chirurgico, prevenendo l'ulteriore sviluppo della patologia.

La base delle vene varicose è la debolezza del tessuto connettivo della parete dei vasi venosi, quindi il trattamento conservativo della malattia mira principalmente a rafforzare questa parete. Questo approccio al trattamento è fondamentale e consente di trattare le vene varicose di qualsiasi posizione: sia sulle gambe che sulle vene degli organi interni.

Inoltre, il trattamento delle vene varicose sulle gambe a casa richiede una serie di misure aggiuntive:

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Le vene varicose che da trattare

Nel corso della storia dell'umanità, le persone soffrono di vene varicose sui loro piedi. Si ritiene che questa malattia sia una sorta di resa dei conti per la nostra postura eretta – nessun altro mammifero deve affrontare tali problemi. Le donne sono più inclini alle malattie rispetto agli uomini. C'è un fattore di età, tuttavia, i medici notano che recentemente le vene varicose sulle gambe sono diventate molto più giovani – anche gli scolari si trovano ora tra i pazienti.

Che cosa sono le vene varicose sulle gambe

Reti vascolari, convesse, gonfie, vene annodate – probabilmente tutto sembra vene varicose verso l'esterno. Pertanto, parliamo di ciò che accade nelle vene durante una malattia.

Con le vene varicose, l'elasticità delle vene diminuisce e, di conseguenza, si espandono. All'interno delle vene, ci sono lembi peculiari che regolano il flusso sanguigno che va al cuore dalle estremità inferiori. Se queste "porte" funzionano correttamente, non ci sono problemi. Nel caso della comparsa di violazioni nel loro funzionamento, si sviluppano le vene varicose. Le valvole non si chiudono, impedendo il movimento del sangue al cuore, a seguito del quale ristagna nelle vene. Aumentando naturalmente la pressione, che spinge il sangue dalle vene spesse profonde nei vasi più sottili situati più vicino alla pelle. Il sistema di queste vene non è adattato per contenere tali volumi di sangue; di conseguenza, le loro pareti non solo si allungano eccessivamente, ma anche collassano.

Il risultato di questo processo sono le reti vascolari che sono chiaramente visibili sulla pelle, che di per sé rappresentano un grave problema estetico. La malattia progredisce, le vene sottili e indebolite diventano più pronunciate, acquisiscono un caratteristico colore blu, si addensano e presto compaiono noduli su di esse.

Cause delle vene varicose

Esistono molti fattori che aumentano in modo significativo la probabilità che una determinata persona soffra di vene varicose:

  • Eredità genetica: da genitori o nonne che hanno affrontato vene varicose, il discendente può anche "prendere" vene con una struttura speciale (debolezza del tessuto connettivo, imperfezione delle valvole, ecc.); e quindi, senza il costante rispetto delle misure preventive, molto probabilmente diventerà prima o poi un paziente con una diagnosi di vene varicose sulle gambe.
  • Fluttuazioni ormonali: molto spesso le donne ne sono affette (menopausa, mestruazioni, gravidanza, ecc.), Il che spiega l'apparente selettività sessuale della malattia; inoltre, aumenta il rischio di vene varicose e il trattamento con farmaci ormonali: è scientificamente provato che gli ormoni sessuali femminili e i loro sostituti in essi contenuti riducono significativamente l'elasticità delle pareti venose.
  • Disturbi nervosi, stress, depressione: tutto ciò riduce il tono delle vene, perché l'elasticità delle loro pareti è regolata precisamente dalle terminazioni nervose.
  • Malattie infiammatorie degli organi pelvici (che, ancora una volta, sono più comuni nelle donne) – questi processi non solo possono portare a uno squilibrio ormonale, ma possono anche danneggiare le piccole vene.
  • La mancanza di attività fisica nella vita di una persona – a causa della posizione seduta a lungo, le vene sono compresse, la circolazione sanguigna è disturbata, il tono delle pareti venose diminuisce gradualmente e infine il sangue inizia a ristagnare e alle vene varicose (oggi i medici hanno anche un termine speciale – vene varicose del computer, così tanti pazienti causato da un lavoro sedentario dietro un monitor tremolante).
  • Eccessivo sforzo fisico – questi includono sollevamento pesi, sovrappeso, gravidanza, lavoro associato a lunga data; di conseguenza, la pressione nelle vene aumenta in modo significativo, il che minaccia il verificarsi di vene varicose.
  • Piedi piatti.
  • L'abitudine di "ostentare" sempre e ovunque con i tacchi alti sbagliati.
  • Costipazione, aumento della pressione nell'addome.
  • Lesioni e malattie.
  • Genere – come menzionato sopra, il rischio di sviluppare vene varicose nelle donne è più elevato.
  • Struttura del corpo – di norma, sono le persone sopra l'altezza media che soffrono di vene varicose.
Nanovein  Cosa fare con le vene varicose all'inguine

Sintomi delle vene varicose sulle gambe

I sintomi delle vene varicose sono caratterizzati da una progressione graduale. I segni evidenti non vengono rilevati immediatamente, al primo stadio, la malattia si manifesta attraverso:

  • gonfiore delle gambe, soprattutto dopo una lunga posizione seduta o in piedi, che, di regola, passa in modo indipendente al mattino – il primo segno che le vene profonde fanno male ai loro compiti;
  • crampi e intorpidimento delle gambe, soprattutto spesso questo sintomo si manifesta di notte e al mattino;
  • sensazioni di pesantezza, bruciore, prurito e dolore alle gambe, particolarmente caratteristici per la seconda metà della giornata;
  • i primi segni visibili sono caratteristici reti vascolari rosso-blu e asterischi, chiaramente visibili sulla pelle.

Quando compaiono i primi allarmi, non ritardare la visita dal medico. Come sapete, qualsiasi disturbo risponde molto bene al trattamento nelle fasi iniziali. Se i sintomi sono stati ignorati e il paziente non li considera una base sufficiente per cercare un aiuto qualificato, in futuro vedrà segni come:

  • densificazione e oscuramento della pelle della parte inferiore della gamba: mentre appaiono macchie e desquamazione;
  • le vene diventano dolorose quando vengono palpate;
  • forte dolore muscolare, la cui intensità aumenta durante la deambulazione;
  • l'aspetto di sporgere sopra la pelle delle gambe e dei piedi dei nodi venosi.

Se in questa fase non viene prescritto un trattamento competente, il paziente si aspetta inevitabilmente gravi complicazioni, che verranno discusse in seguito.

Quando devo vedere un medico?

Ci sono segni, il cui aspetto è un'indicazione assoluta per cure mediche urgenti. Questi includono:

  • una sensazione di debolezza unita a mancanza di respiro e sensazione di mancanza di ossigeno;
  • forte dolore acuto alla gamba, mentre l'arto diventa più denso, appare una sensazione di bruciore;
  • l'inizio dell'emorragia dell'area di preoccupazione e sospetto.

Come viene fatta questa diagnosi?

Una diagnosi accurata può essere fatta solo da un medico – un flebologo o un chirurgo vascolare. Si consiglia di consultare uno specialista ai primi segnali di disturbo del corpo. Naturalmente, le prime procedure di ricerca sono l'esame e l'interrogatorio del paziente. Quindi, al fine di confermare la diagnosi e ottenere le massime informazioni sulla natura e la gravità della malattia, potrebbero essere necessarie le seguenti procedure:

  • Ultrasuoni delle vene: nel processo di questo studio, non viene rilevata solo la presenza di vene varicose, ma vengono anche tratte conclusioni sulla direzione del flusso sanguigno, la presenza di coaguli di sangue e tumori, viene valutata la vasodilatazione;
  • la venografia a contrasto è un metodo di ricerca molto accurato e informativo, i cui risultati consentono di valutare appieno lo stato delle vene; questo esame viene effettuato introducendo nel corpo umano un mezzo di contrasto che colora il sangue.

Entrambi questi metodi sono intercambiabili. A causa della minor invasività, ultimamente sono state preferite le vene ad ultrasuoni.

Perché le vene varicose sono pericolose?

C'è un aforisma sulle vene varicose create dai medici: "Una malattia che appare sulle gambe e spara nel cuore". In effetti, questo disturbo non è solo un problema estetico che causa problemi e riduce la qualità della vita. In assenza di cure mediche qualificate, le vene varicose sono piene di gravi complicazioni, persino la morte.

Quindi, le conseguenze delle vene varicose sulle gambe possono essere:

  • tromboflebite: la malattia è accompagnata dal verificarsi di processi infiammatori nelle vene colpite;
  • sanguinamento;
  • malnutrizione tissutale;
  • aumento della pigmentazione;
  • l'aumento della trombosi è una complicazione pericolosa non solo per la salute ma anche per la vita.

Separatamente, vale la pena menzionare un "compagno" così frequente di vene varicose sulle gambe come un'ulcera trofica. La causa del suo aspetto è l'insufficienza venosa costante e l'aumento della pressione nelle vene. Tali ulcere, di regola, non guariscono a lungo, sono molto difficili da trattare e allo stesso tempo possono limitare la capacità lavorativa del paziente e persino portare alla sua disabilità. Gonfiore, dolori lancinanti e persino un odore sgradevole: tutto ciò rende la vita del paziente molto difficile. Il verificarsi di ulcere trofiche in una persona che soffre di vene varicose è facilitato anche da lievi lesioni e contusioni, che semplicemente non possono essere evitati. A proposito, a volte (in rari casi) queste lesioni degenerano in un tumore maligno.

Trattamento delle vene varicose nelle gambe

Il trattamento delle vene varicose sulle gambe dipende principalmente dallo stadio di sviluppo della malattia. Se stiamo parlando delle fasi iniziali della malattia, quando complicanze e processi irreversibili non si sono ancora manifestati, viene solitamente utilizzato un trattamento conservativo, cioè un trattamento senza chirurgia, che può includere le seguenti procedure:

  • Terapia farmacologica – stiamo parlando di entrambe le compresse (venotonica, farmaci antinfiammatori non steroidei, anticoagulanti) e farmaci locali, cioè tutti i tipi di unguenti.
  • Trattamento di compressione: indossare speciali calze a compressione o, come opzione, avvolgere le gambe con un bendaggio elastico.
  • Pneumomassaggio: effettuato utilizzando un dispositivo massaggiatore pneumatico, attiva la circolazione sanguigna, migliora il trofismo dei tessuti e, di conseguenza, diminuiscono e scompaiono i sintomi spiacevoli delle vene varicose.
  • Scleroterapia: viene utilizzata quando è indispensabile la rimozione delle vene interessate. Viene eseguito senza bisturi chirurgico, una speciale medicina che blocca il flusso sanguigno viene iniettata nella vena, di conseguenza, il vaso si atrofizza gradualmente e scompare. Ciò non avviene rapidamente, potrebbe essere necessaria più di una sessione durante l'anno, ma ne vale la pena l'effetto della scleroplastica.
  • La coagulazione laser endovasale è uno dei metodi più moderni, eseguito in anestesia locale, il risultato può essere valutato in un mese.
  • Sanguisughe – questo è uno dei metodi non tradizionali per il trattamento delle vene varicose sulle gambe basato sulla speciale qualità delle sanguisughe – quando un paziente morde la pelle e poi succhia, producono una sostanza fluidificante del sangue, l'irudina; tuttavia, oggi è del tutto possibile fare a meno delle sanguisughe: sugli scaffali delle farmacie ci sono molti farmaci che contengono questo rimedio.
Nanovein  Medicina tradizionale o metodi popolari - tratta un naso che cola in un bambino

Prevenzione delle vene varicose

Particolare attenzione alla prevenzione delle vene varicose nelle gambe dovrebbe essere data alle persone a rischio: coloro i cui parenti soffrono di questa malattia, rappresentanti di alcune professioni (insegnanti, parrucchieri, ecc.), Persone in sovrappeso, donne in gravidanza, ecc.

Prima di tutto, è necessario condurre uno stile di vita attivo. Fai sport (nuoto, ciclismo), preferisci camminare per viaggi "in piedi" con i mezzi pubblici, sali di sopra al tuo piano, piuttosto che un ascensore, ecc.

Coloro che sono costretti a trascorrere molto tempo in posizione seduta o eretta dovrebbero prestare attenzione alle seguenti raccomandazioni:

  • Quando stai in piedi a lungo, è meglio passare da un piede all'altro di volta in volta, muovendo le dita dei piedi.
  • Gli impiegati che trascorrono giorni dietro lo schermo di un computer sono periodicamente invitati a mettere i piedi sul tavolo – in questa posizione, il deflusso di sangue dalle vene degli arti inferiori è significativamente migliorato.
  • Un piccolo poggiapiedi può ridurre la pressione pericolosa; inoltre, è molto comodo eseguire esercizi elementari durante una lunga seduta.
  • Un semplice esercizio, che consiste nel sollevamento periodico delle dita dei piedi, contribuisce alla tensione dei muscoli della gamba e migliora il flusso sanguigno.
  • Almeno una volta all'ora per 5-10 minuti, è necessario staccarsi dalla sedia e allungare un po '.

La biancheria intima a compressione viene utilizzata non solo per il trattamento delle vene varicose, ma anche per la sua prevenzione. Quindi, ad esempio, se una persona in famiglia soffre di questa malattia, quindi durante la gravidanza, durante i voli e lunghi viaggi in autobus o in treno, nel processo di allenamento, è meglio usare calze a compressione o avvolgere le gambe con una benda elastica.

Se il problema si è già manifestato anche nel modo più leggero, è necessario evitare quanto segue:

  • prendendo contraccettivi orali (contengono ormoni che possono peggiorare la situazione);
  • indossare scarpe col tacco alto;
  • eccesso di peso e obesità;
  • mangiare cibi salati, grassi e piccanti;
  • trasportare borse e valigie pesanti (i bagagli su ruote sono molto popolari ora);
  • cera depilazione;
  • bagni caldi lunghi;
  • saune e bagni;
  • abuso di alcool, fumo;
  • auto.

Come trattare le vene varicose nelle donne?

✓ Articolo controllato dal medico

Le vene varicose degli arti inferiori sono un aumento patologico del lume venoso, in cui le pareti delle vene si espandono e si verifica un reflusso sanguigno (deflusso inverso). La patologia è quasi sempre accompagnata da un malfunzionamento delle valvole venose, che diventa la causa della stasi venosa. Il rallentamento del flusso sanguigno porta alla comparsa di sintomi tipici delle vene varicose: pesantezza alle gambe, sensazione di affaticamento, dolore quando si cammina. Se la malattia progredisce, compaiono cambiamenti esterni: vene del ragno, tubercoli, vene convesse di colore blu o bordeaux. La malattia viene diagnosticata principalmente nelle donne, ma anche la percentuale di uomini che soffrono di vene varicose è piuttosto grande – oltre il 66%.

Le vene varicose sono trattate da un chirurgo o flebologo vascolare, uno specialista di profilo ristretto che è coinvolto nella diagnosi e nel trattamento dei disturbi nel lavoro di vari vasi sanguigni, tra cui vene e arterie. Esistono diversi modi per trattare le vene varicose nelle donne: terapia farmacologica, ricette di medicina tradizionale, metodi fisioterapici ed esercizi di fisioterapia. Prima di utilizzare qualsiasi metodo, è importante ottenere la consulenza di un esperto, poiché nelle fasi avanzate delle vene varicose solo il trattamento chirurgico offre un'alta efficienza.

Come trattare le vene varicose nelle donne?

Con quali sintomi devi consultare un medico?

Le vene varicose si riferiscono a malattie che hanno un meccanismo di sviluppo lento e un lungo decorso. Le violazioni della circolazione sanguigna attraverso le vene safene possono durare per anni, portando a una graduale riduzione del tono vascolare e all'insorgenza di cambiamenti irreversibili. In una fase iniziale, l'unico sintomo può essere una sensazione costante di pesantezza e grave affaticamento delle gambe. Questo sintomo è particolarmente acuto nelle donne la cui attività professionale è associata a una lunga permanenza in piedi (venditori, camerieri, guide).

Un tratto distintivo della patologia è il gonfiore dei piedi, che appare principalmente nelle ore serali e passa dopo il risveglio. Se la malattia è iniziata, può verificarsi gonfiore sulla superficie delle gambe e persino sui fianchi (lungo le arterie venose sottocutanee). La pelle nella posizione della vena malata assume una tonalità innaturalmente pallida, in alcune aree possono apparire macchie cianotiche.

Le vene varicose all'interno

Altri sintomi delle vene varicose nelle donne includono:

  • rigonfiamento delle vene;
  • l'aspetto di un chiaro motivo venoso sotto la pelle (le vene possono essere blu, viola o bordeaux);
  • vene di ragno (piccole macchie rosa scure con rami sotto forma di sottili filamenti che si formano nel punto di rottura capillare);
  • prurito della pelle nel luogo in cui si trovano le vene malate;
  • spasmi involontari dei muscoli del polpaccio, che appaiono principalmente di notte.

! importante Se viene rilevato uno di questi segni o la loro combinazione, è necessario contattare immediatamente un flebologo o un chirurgo vascolare. Il medico esaminerà il paziente, trarrà una conclusione sulla gravità dei sintomi esistenti e sullo stadio della malattia e la sottoporrà all'esame necessario. Se ciò non avviene nella fase iniziale delle vene varicose, sulla superficie delle gambe possono comparire ulcere trofiche e iperpigmentazione.

Cosa fare con le vene varicose delle gambe?

Il trattamento conservativo delle vene varicose su qualsiasi parte del corpo è possibile solo con una lesione di 1-2 gradi. In alcuni casi, è possibile far fronte alla malattia senza l'uso di metodi chirurgici con vene varicose di grado 3, ma la probabilità di ciò è molto bassa.

Vene varicose in fase degli arti inferiori

Lagranmasade Italia