Le gambe varicose causano la prevenzione dei sintomi

Le vene varicose, più spesso osservate nelle estremità inferiori, sono una malattia vascolare abbastanza comune, che colpisce ogni sesto abitante del nostro pianeta.

Il nome breve della patologia che è popolare tra le persone è vene varicose delle gambe. L'assottigliamento delle pareti venose, il loro indebolimento e altri cambiamenti distruttivi portano alla formazione di nodi.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Cos'è le vene varicose?

Con le vene varicose, il modello venoso in alcune aree dei fianchi e dei polpacci diventa evidente, si formano "stelle" vascolari e formazioni nodulari. Spesso, le vene prominenti compaiono sulla superficie della pelle. Di norma, le persone di età compresa tra 30 e 50 anni soffrono di patologia, ma a volte le vene varicose possono essere osservate anche nei giovani.

In assenza di attenzione alla loro salute e incapacità di adottare misure, le vene varicose degli arti inferiori possono essere complicate dalle seguenti condizioni patologiche: carenza di ossigeno nei tessuti, trombosi, comparsa di ulcere trofiche, tromboflebite, sanguinamento dai noduli varicosi. La complicazione più pericolosa delle vene varicose è la tromboembolia polmonare, che in alcuni casi porta alla morte.

Oltre a una predisposizione genetica, i seguenti fattori possono provocare lo sviluppo della malattia:

  • sovrappeso (obesità II e III grado);
  • la gravidanza;
  • costipazione cronica;
  • displasia venosa congenita;
  • scarpe scomode, strette, con i tacchi alti;
  • indossare biancheria intima attillata che esercita una pressione a lungo termine sulle vene dell'inguine;
  • uno stile di vita sedentario, lavoro sedentario (mancanza di esercizio fisico);
  • permanenza prolungata sulle gambe (carichi alle estremità inferiori associati all'esercizio di mansioni professionali, ad esempio presso parrucchieri, venditori, chirurghi, ecc.);
  • fumo di tabacco;
  • disturbi del lavoro dei sistemi cardiovascolare ed endocrino, ad esempio aterosclerosi vascolare, insufficienza ormonale, gravidanza, ecc.

I primi segni di vene varicose delle gambe

L'esercizio sistematico e il dolore alle gambe possono innescare lo sviluppo della patologia. Le condizioni delle vene devono essere notate se scarpe precedentemente comode iniziano a spremere dopo aver camminato o hanno trascorso una lunga permanenza in piedi.

Il gonfiore delle gambe con vene varicose è un fenomeno abbastanza comune. Inoltre, una malattia di insorgenza può essere identificata da una sensazione sistematica di affaticamento degli arti inferiori, dolori doloranti, bruciore nelle vene e gonfiore.

Sintomi delle vene varicose nelle gambe

I principali sintomi delle vene varicose includono:

  1. La comparsa di macchie marrone scuro e marrone nei siti di formazione dei nodi situati nel terzo inferiore della gamba, spesso sopra la superficie interna della caviglia;
  2. Pesantezza alle gambe, che è particolarmente evidente nelle ore serali e dopo uno sforzo prolungato sugli arti inferiori;
  3. Crampi ai muscoli del polpaccio;
  4. Perdita di elasticità della pelle, secchezza, lucentezza eccessiva, maggiore sensibilità e vulnerabilità.

Trattamento delle vene varicose, farmaci e tecniche

Con le vene varicose sulle gambe, il trattamento deve essere iniziato il prima possibile. La terapia combinata garantisce il successo e la prevenzione della deturpazione degli arti inferiori. Pertanto, la prevenzione e l'accesso tempestivo a un medico quando compaiono i primi segni di vene varicose sono la responsabilità che si trova sulle spalle e, in questo caso particolare, sui piedi di tutti.

La chirurgia per le vene varicose nelle gambe è l'unico modo radicale per trattare la patologia. La fattibilità di flebectomia, trattamento laser endovenoso, ablazione con radiofrequenza o stripping è determinata dal medico curante (flebologo).

Di norma, l'intervento chirurgico viene eseguito in quelle situazioni in cui il trattamento conservativo e alternativo non ha portato il risultato desiderato e la malattia si è trasformata in una forma più grave, minacciando la salute e la vita del paziente.

La medicina moderna ha nel suo arsenale molti metodi efficaci e sicuri per il trattamento delle vene varicose senza chirurgia: scleroterapia, farmacoterapia (assunzione di angioprotettori e venotonica), indossando calze a compressione medica, terapia fisica.

Numerosi preparati farmaceutici contenenti esperidina e diosmina, ad esempio Dioflan, migliorano il flusso sanguigno e aiutano a rafforzare le pareti vascolari. La nomina delle forme di dosaggio deve essere effettuata solo da un medico.

Cosa si può fare a casa?

Modificando consapevolmente il tuo stile di vita, puoi scaricare le vene e fornire un aiuto inestimabile nel ripristino del corpo.

Sbarazzarsi di chili in più, aumentare l'attività fisica, rifiutare sale e cibo spazzatura, indossare scarpe comode e indumenti larghi, riposare i piedi ogni giorno, usando una posizione elevata rispetto al livello del corpo, indossare biancheria intima e bende compressive.

Utilizzare metodi di trattamento tradizionali utilizzati da guaritori esperti: rimedi a base di erbe, pomate da prodotti naturali e oli essenziali, assunzione di integratori alimentari, ecc.

Trattamento non convenzionale per le vene varicose nelle gambe:

  • irudoterapia (trattamento con sanguisughe);
  • apiterapia (trattamento con l'aiuto della rimozione delle api e dei prodotti dell'apicoltura);
  • erboristeria (l'uso di estratti di acqua e alcool da piante medicinali);
  • aromaterapia;
  • massaggio professionale;
  • yoga;
  • riflessologia, compresi suzhok, agopuntura, shiatsu, digitopressione, elettro-puntura, ecc .;
  • idroterapia (doccia a contrasto).

Ottimi risultati nella rimozione dei nodi venosi sulle gambe aiutano a ottenere il trattamento dell'ippocastano. Di tutte le parti di questa pianta effettuare decotti e infusi per uso interno ed esterno (impacchi, unguenti, creme).

L'obiettivo di uno di questi metodi è ridurre i sintomi delle vene varicose, arrestare lo sviluppo della patologia e ridurre il rischio di gravi complicanze.

Prevenzione delle vene varicose delle gambe

Per mantenere belle le gambe, dopo 30 anni dovresti prestare molta attenzione alle misure preventive contro lo sviluppo delle vene varicose.

10 misure preventive per prevenire le vene varicose:

1. Pediluvi a contrasto che aumentano il tono delle pareti venose. Aggiungi sale marino, un decotto di erbe medicinali (spago, achillea, ortica, camomilla, piantaggine, luppolo) e olii essenziali. Gli eteri più efficaci contro le vene varicose includono cipresso, geranio e limone. Oltre ai locali, sono anche utili bagni aromatici condivisi.

2. Auto-massaggio e massaggio professionale ai piedi con oli vegetali (semi d'uva, jojoba, cocco) ed essenziali (oltre a quanto sopra, pepe nero, ginepro, rosmarino, menta, melissa, lavanda, zenzero).

3. L'estratto di olio di aglio si è dimostrato valido (insistere per una settimana in un piatto di vetro ben tappato 300 g di pappa d'aglio, ½ litro di olio vegetale non raffinato). L'olio filtrato lubrifica le aree problematiche e viene utilizzato come composizione per il massaggio.

4. Esercizi terapeutici per le gambe. Dedica 5-10 minuti del tuo tempo al mattino e alla sera ai seguenti esercizi: "bicicletta" e "forbici" – vengono eseguiti in posizione supina, movimenti circolari su entrambi i lati delle articolazioni della caviglia, squat, oscillazioni delle gambe, sollevamento degli arti, in posizione eretta (in il muro o lo schienale di una sedia viene utilizzato come poggiapolsi).

Una buona prevenzione delle vene varicose è il nuoto, il ciclismo, esercizi di respirazione, come la flessione del corpo.

5. Dieta. Al fine di ridurre al minimo lo sviluppo di malattie vascolari, limitare la quantità di sale nella dieta. Sono esclusi i seguenti cibi spazzatura: fast food, carne grassa, cibi fritti, latte intero, olio da cucina, margarina, zucchero raffinato, carni affumicate, marinate, sottaceti.

Arricchisci il menu con cibi adatti alle vene: avocado, aglio, cipolle di piume, succo di barbabietola e carota (appena spremuto), legumi, spinaci, asparagi, cavoli, agrumi, peperoni dolci, rosa canina, pomodori, ciliegie, tutti i tipi di pesce, caviale. Bevi più succhi naturali e acqua pura.

6. Fai regolarmente delle pause mentre lavori in piedi, dando riposo alle gambe. Posizionare un rullo sotto gli arti inferiori per migliorare il deflusso di sangue da essi.

7. Utilizzare venotonici speciali (agenti terapeutici – farmacia e unguenti auto-preparati) per la prevenzione della patologia.

8. Se esiste il rischio di sviluppare la malattia, indossare calze, calze e collant speciali con effetto ant varicoso.

9. Sbarazzati dell'abitudine di lanciare un piede sopra l'altro mentre sei seduto, poiché in questa posizione il normale flusso sanguigno è disturbato.

10. Pulisci regolarmente l'intestino da tossine e tossine. Prevenire la costipazione. Per fare questo, il menu giornaliero comprende kefir e prodotti a base di latte acido, prugne fresche e secche, albicocche, altre verdure, bacche e frutta, crusca, fibre e semi di lino.

Perseguendo la tua salute, prolunghi la giovinezza e migliora significativamente la qualità della vita. Abbandona le cattive abitudini, stai regolarmente in aria, dai riposo alle gambe, osservando il regime di lavoro e riposo, e le tue gambe non conosceranno mai gli orrori delle vene varicose.

Le vene varicose sono le cause principali, i primi segni. Trattamento e prevenzione delle vene varicose: come evitare complicanze

La malattia varicosa è un'espansione patologica delle vene superficiali. In questo caso, si verificano il loro allungamento e aumento del diametro, che porta a vari cambiamenti nei tronchi venosi. Allo stato attuale, le vene varicose sulle gambe sono una malattia molto comune. Il tasso di incidenza nelle donne è 3 volte superiore rispetto agli uomini. Ciò è dovuto alla struttura anatomica delle navi, alla loro posizione e gravidanza.

Negli ultimi decenni, c'è stato un "ringiovanimento" della malattia – spesso le vene varicose sulle gambe, i cui segni sono già pronunciati, si trovano anche negli scolari. L'OMS classifica le vene varicose come una malattia potenzialmente letale, "sparando prima nelle gambe e poi nel cuore", a causa delle sue complicazioni mortali.

Nanovein  Le api trattano le vene varicose nelle gambe

Vene varicose – cause

A differenza delle arterie, le vene hanno valvole, a causa della presenza di un flusso sanguigno inverso impossibile. In caso di malfunzionamento di queste valvole, con uno squilibrio di elastina e collagene nel corpo, l'elasticità delle pareti diminuisce drasticamente, si verificano assottigliamento e allungamento. Di conseguenza, le valvole e i vasi stessi non possono far fronte alle loro funzioni, si verifica un flusso sanguigno inverso, si sviluppa il ristagno. Questo è il meccanismo di formazione delle vene varicose.

Con la formazione di vene varicose sulle cause delle cause che portano al suo sviluppo, diversi.

Predisposizione ereditaria

Questa è una delle principali cause delle vene varicose – è definita nei pazienti 1 / 3 con questa patologia. In presenza di vene varicose a parenti stretti (genitori, nonni, bisnonna), la probabilità di insorgenza della malattia è 70%. Il fattore ereditario non è la malattia, ma la struttura anatomica geneticamente condizionata dei vasi:

• valvole difettose congenite;

• tessuto connettivo insufficientemente sviluppato delle pareti delle vene.

A questo proposito, le vene varicose, i cui sintomi si trovano in misura diversa nei giovani di entrambi i sessi e anche nei bambini, sono così diffuse.

Squilibrio ormonale nel corpo

Con le vene varicose, le cause del suo sviluppo sono diverse, ma tra queste il più importante è lo squilibrio ormonale che si verifica quando:

• gravidanza e parto;

• trattamento con ormoni o uso in contraccezione.

Gli ormoni sessuali femminili (progesterone, ecc.) E i loro analoghi causano la distruzione del collagene nelle pareti delle vene. Questo riduce significativamente il loro tono.

Processi infiammatori degli organi genitali

L'infiammazione negli organi pelvici porta a disturbi ormonali e cambiamenti nel flusso sanguigno nelle piccole vene. Di conseguenza, appare un messaggio tra le vene e le arterie, il volume e la pressione sanguigna nelle vene aumenta. Si espandono, le valvole non sopportano il flusso inverso del sangue, compaiono le vene varicose.

Disturbi nervosi

Il tono di tutte le navi è regolato da terminazioni nervose. Se nel sistema nervoso si verificano determinati disturbi (stress, depressione, nevrosi, ecc.), Il tono venoso diminuisce e il diametro dei vasi aumenta.

I sovraccarichi fisici portano ad una maggiore pressione nelle vene. Con grandi carichi statici (eccesso di peso corporeo, trasferimento di peso, gravidanza e parto, prolungamento della permanenza sulle gambe senza movimento), la pressione nelle vene aumenta significativamente. Il gruppo di rischio comprende venditori, insegnanti, parrucchieri, caricatori.

Uno stile di vita sedentario o lavoro

La piaga della vita moderna è "vene varicose del computer". I muscoli delle gambe sono una sorta di "pompa": quando si contraggono, il sangue venoso si muove più velocemente. Nella posizione seduta, i muscoli non si contraggono, tranne che le vene sono pizzicate, il loro tono diminuisce, la circolazione sanguigna è disturbata.

L'aumento della pressione intra-addominale porta ad un'alta pressione nelle vene delle gambe, che interrompe il funzionamento delle valvole. Ciò si verifica con costipazione prolungata, starnuti, tosse.

Lo sviluppo delle vene varicose può causare una riduzione dell'immunità, traumi. Il sesso gioca un certo ruolo. In connessione con la predisposizione genetica nelle donne, le vene varicose, i cui segni possono essere espressi in vari gradi, sono molto più comuni che negli uomini. Anche gli uomini si rivolgono al medico quando arrivano pericolose complicazioni e senza un intervento chirurgico è già impossibile.

Varicose sui piedi – i primi sintomi

Con le vene varicose sulle gambe, i primi sintomi con cui inizia la malattia possono essere lievi e non attirare immediatamente l'attenzione. Questi includono:

• una sottile rete vascolare di colore cremisi – blu;

• dolore, affaticamento, sensazione di bruciore o prurito alle gambe la sera;

• intorpidimento o contrazioni muscolari convulsive di notte.

Man mano che i cambiamenti nei vasi venosi progrediscono con le vene varicose sulle gambe, i primi sintomi della malattia vengono aggravati e ci sono più lamentele:

• la pelle in punti di vene varicose sulle gambe si ispessisce, si sbuccia, si ricopre di macchie cianotiche;

• il dolore ai muscoli del polpaccio diventa permanente, peggio ancora quando si cammina;

• compaiono nodi venosi, che sono accompagnati da dolore alla palpazione.

Successivamente, con le vene varicose sulle gambe, i segni della malattia si intensificano e appare l'edema. Sono un segnale che le vene non stanno affrontando la loro funzione. Questo periodo è pericoloso per le complicazioni che possono portare alla morte:

• sanguinamento che può verificarsi da un piccolo ictus, è difficile fermarlo.

Pertanto, le vene varicose sulle gambe, i cui segni stanno crescendo, devono essere trattate in tempo a causa di possibili complicazioni. La tromboflebite (infiammazione delle pareti interne delle vene) contribuisce alla formazione di coaguli di sangue, che possono bloccare il flusso sanguigno nel vaso (flebotrombosi) o, venendo fuori, entrare nei polmoni con il flusso sanguigno (tromboembolia), che può finire fatalmente.

Per evitare complicazioni fatali, si dovrebbe fare un appello tempestivo al flebologo (angiosurgeon) e al controllo della coagulabilità.

Vene varicose – trattamento

Quando compaiono sintomi di varicosi sulle gambe, il trattamento deve iniziare immediatamente. Attualmente, la medicina ha compiuto progressi significativi nel trattamento di questa patologia.

Se i primi segni di vene varicose si trovano sulle gambe, il trattamento è ancora possibile senza intervento chirurgico e si compone di diverse procedure:

1. Farmaci: sono assegnati, a seconda della condizione dei vasi (vasi sanguigni risultati di screening per ultrasuoni o venografia contrasto), venotonics, FANS, anticoagulanti. È possibile usare medicine di questi gruppi localmente nella forma di gel, unguenti, creme.

Il ruolo principale nel trattamento delle vene varicose è svolto dalla terapia volta a ripristinare il tono delle pareti venose, ad esempio utilizzando il farmaco Phlebof. Questa è una moderna preparazione altamente purificata di diosmina, l'unica tra i prodotti domestici senza rivestimento film, coloranti e conservanti, grazie alla quale il principio attivo viene assorbito il più rapidamente possibile e la probabilità di reazioni allergiche è ridotta al minimo.

2. Trattamento a compressione: indossare calze speciali, golf, in casi estremi – l'uso di bende elastiche.

3. Pneumomassage: migliora la nutrizione dei tessuti, porta ad un miglioramento del flusso sanguigno venoso.

4. Scleroterapia – l'introduzione di farmaci speciali nella vena, che si sovrappongono al flusso sanguigno lungo di essa. C'è una graduale atrofia della nave, scompare.

5. La coagulazione vascolare laser è il metodo più moderno. È effettuato sotto anestesia, un risultato positivo arriva in un mese.

Vene varicose – prevenzione

Con le vene varicose, la prevenzione della malattia in senso lato consiste di tre regole:

1. Cammina meglio che stare in piedi.

2. Sedersi è meglio che stare in piedi.

3. Mentire è meglio che stare seduti.

Affinché le vene funzionino normalmente, i muscoli delle gambe dovrebbero contrarsi. O le gambe dovrebbero essere in posizione orizzontale, rialzata con le ginocchia dritte.

Se una persona è costretta a stare in piedi o seduta per un lungo periodo, è in un gruppo ad alto rischio. Per una buona circolazione del sangue venoso, ci devono essere le contrazioni dei muscoli delle gambe e del cuore. Pertanto, con le vene varicose, la profilassi è uno stile di vita attivo, tra cui, se possibile:

• camminare a passo veloce;

• ciclismo.

Lo stress fisico non dovrebbe essere prolungato e debilitante.

Con una lunga durata – "spostamento" da un piede all'altro, muovendo le dita dei piedi.

Misure preventive per una seduta prolungata:

• alzare periodicamente le gambe al tavolo o al livello del cuore per migliorare il deflusso del sangue:

• puoi mettere i piedi in piedi e con uno sforzo di alzare le dita dei piedi più volte verso te stesso – questo ridurrà la pressione venosa;

• una pausa di 10 minuti per camminare o riscaldare le gambe dopo ogni ora di seduta;

• in tutti i casi di sforzo fisico (allenamento, corsa, allenamento sul simulatore), nonché durante la gravidanza, prima di volare in aereo, per lunghi viaggi in auto, è necessario utilizzare maglieria a compressione.

Controindicato nelle vene varicose:

• eccesso di cibo, l'uso di una grande quantità di piccante, salato, grasso;

• sollevare e trasportare carichi pesanti;

• bagni caldi per più di 10 minuti con temperature superiori a 36,70 C, saune, bagni, solarium;

• assunzione di farmaci ormonali, incluso il controllo delle nascite;

• il tallone supera i 4 cm (i muscoli della parte inferiore della gamba iniziano a contrarsi parzialmente, il che porta a una compromissione della circolazione venosa).

Non automedicare. Ai primi segni di vene varicose è necessario consultare un medico e iniziare un trattamento tempestivo – questo aiuterà ad evitare gravi complicazioni.

Le gambe varicose causano la prevenzione dei sintomi

Nel corso della storia dell'umanità, le persone soffrono di vene varicose sui loro piedi. Si ritiene che questa malattia sia una sorta di resa dei conti per la nostra postura eretta – nessun altro mammifero deve affrontare tali problemi. Le donne sono più inclini alle malattie rispetto agli uomini. C'è un fattore di età, tuttavia, i medici notano che recentemente le vene varicose sulle gambe sono diventate molto più giovani – anche gli scolari si trovano ora tra i pazienti.

Che cosa sono le vene varicose sulle gambe

Reti vascolari, convesse, gonfie, vene annodate – probabilmente tutto sembra vene varicose verso l'esterno. Pertanto, parliamo di ciò che accade nelle vene durante una malattia.

Con le vene varicose, l'elasticità delle vene diminuisce e, di conseguenza, si espandono. All'interno delle vene, ci sono lembi peculiari che regolano il flusso sanguigno che va al cuore dalle estremità inferiori. Se queste "porte" funzionano correttamente, non ci sono problemi. Nel caso della comparsa di violazioni nel loro funzionamento, si sviluppano le vene varicose. Le valvole non si chiudono, impedendo il movimento del sangue al cuore, a seguito del quale ristagna nelle vene. Aumentando naturalmente la pressione, che spinge il sangue dalle vene spesse profonde nei vasi più sottili situati più vicino alla pelle. Il sistema di queste vene non è adattato per contenere tali volumi di sangue; di conseguenza, le loro pareti non solo si allungano eccessivamente, ma anche collassano.

Il risultato di questo processo sono le reti vascolari che sono chiaramente visibili sulla pelle, che di per sé rappresentano un grave problema estetico. La malattia progredisce, le vene sottili e indebolite diventano più pronunciate, acquisiscono un caratteristico colore blu, si addensano e presto compaiono noduli su di esse.

Nanovein  Crema per la prevenzione delle vene varicose durante la gravidanza

Cause delle vene varicose

Esistono molti fattori che aumentano in modo significativo la probabilità che una determinata persona soffra di vene varicose:

  • Eredità genetica: da genitori o nonne che hanno affrontato vene varicose, il discendente può anche "prendere" vene con una struttura speciale (debolezza del tessuto connettivo, imperfezione delle valvole, ecc.); e quindi, senza il costante rispetto delle misure preventive, molto probabilmente diventerà prima o poi un paziente con una diagnosi di vene varicose sulle gambe.
  • Fluttuazioni ormonali: molto spesso le donne ne sono affette (menopausa, mestruazioni, gravidanza, ecc.), Il che spiega l'apparente selettività sessuale della malattia; inoltre, aumenta il rischio di vene varicose e il trattamento con farmaci ormonali: è scientificamente provato che gli ormoni sessuali femminili e i loro sostituti in essi contenuti riducono significativamente l'elasticità delle pareti venose.
  • Disturbi nervosi, stress, depressione: tutto ciò riduce il tono delle vene, perché l'elasticità delle loro pareti è regolata precisamente dalle terminazioni nervose.
  • Malattie infiammatorie degli organi pelvici (che, ancora una volta, sono più comuni nelle donne) – questi processi non solo possono portare a uno squilibrio ormonale, ma possono anche danneggiare le piccole vene.
  • La mancanza di attività fisica nella vita di una persona – a causa della posizione seduta a lungo, le vene sono compresse, la circolazione sanguigna è disturbata, il tono delle pareti venose diminuisce gradualmente e infine il sangue inizia a ristagnare e alle vene varicose (oggi i medici hanno anche un termine speciale – vene varicose del computer, così tanti pazienti causato da un lavoro sedentario dietro un monitor tremolante).
  • Eccessivo sforzo fisico – questi includono sollevamento pesi, sovrappeso, gravidanza, lavoro associato a lunga data; di conseguenza, la pressione nelle vene aumenta in modo significativo, il che minaccia il verificarsi di vene varicose.
  • Piedi piatti.
  • L'abitudine di "ostentare" sempre e ovunque con i tacchi alti sbagliati.
  • Costipazione, aumento della pressione nell'addome.
  • Lesioni e malattie.
  • Genere – come menzionato sopra, il rischio di sviluppare vene varicose nelle donne è più elevato.
  • Struttura del corpo – di norma, sono le persone sopra l'altezza media che soffrono di vene varicose.

Sintomi delle vene varicose sulle gambe

I sintomi delle vene varicose sono caratterizzati da una progressione graduale. I segni evidenti non vengono rilevati immediatamente, al primo stadio, la malattia si manifesta attraverso:

  • gonfiore delle gambe, soprattutto dopo una lunga posizione seduta o in piedi, che, di regola, passa in modo indipendente al mattino – il primo segno che le vene profonde fanno male ai loro compiti;
  • crampi e intorpidimento delle gambe, soprattutto spesso questo sintomo si manifesta di notte e al mattino;
  • sensazioni di pesantezza, bruciore, prurito e dolore alle gambe, particolarmente caratteristici per la seconda metà della giornata;
  • i primi segni visibili sono caratteristici reti vascolari rosso-blu e asterischi, chiaramente visibili sulla pelle.

Quando compaiono i primi allarmi, non ritardare la visita dal medico. Come sapete, qualsiasi disturbo risponde molto bene al trattamento nelle fasi iniziali. Se i sintomi sono stati ignorati e il paziente non li considera una base sufficiente per cercare un aiuto qualificato, in futuro vedrà segni come:

  • densificazione e oscuramento della pelle della parte inferiore della gamba: mentre appaiono macchie e desquamazione;
  • le vene diventano dolorose quando vengono palpate;
  • forte dolore muscolare, la cui intensità aumenta durante la deambulazione;
  • l'aspetto di sporgere sopra la pelle delle gambe e dei piedi dei nodi venosi.

Se in questa fase non viene prescritto un trattamento competente, il paziente si aspetta inevitabilmente gravi complicazioni, che verranno discusse in seguito.

Quando devo vedere un medico?

Ci sono segni, il cui aspetto è un'indicazione assoluta per cure mediche urgenti. Questi includono:

  • una sensazione di debolezza unita a mancanza di respiro e sensazione di mancanza di ossigeno;
  • forte dolore acuto alla gamba, mentre l'arto diventa più denso, appare una sensazione di bruciore;
  • l'inizio dell'emorragia dell'area di preoccupazione e sospetto.

Come viene fatta questa diagnosi?

Una diagnosi accurata può essere fatta solo da un medico – un flebologo o un chirurgo vascolare. Si consiglia di consultare uno specialista ai primi segnali di disturbo del corpo. Naturalmente, le prime procedure di ricerca sono l'esame e l'interrogatorio del paziente. Quindi, al fine di confermare la diagnosi e ottenere le massime informazioni sulla natura e la gravità della malattia, potrebbero essere necessarie le seguenti procedure:

  • Ultrasuoni delle vene: nel processo di questo studio, non viene rilevata solo la presenza di vene varicose, ma vengono anche tratte conclusioni sulla direzione del flusso sanguigno, la presenza di coaguli di sangue e tumori, viene valutata la vasodilatazione;
  • la venografia a contrasto è un metodo di ricerca molto accurato e informativo, i cui risultati consentono di valutare appieno lo stato delle vene; questo esame viene effettuato introducendo nel corpo umano un mezzo di contrasto che colora il sangue.

Entrambi questi metodi sono intercambiabili. A causa della minor invasività, ultimamente sono state preferite le vene ad ultrasuoni.

Perché le vene varicose sono pericolose?

C'è un aforisma sulle vene varicose create dai medici: "Una malattia che appare sulle gambe e spara nel cuore". In effetti, questo disturbo non è solo un problema estetico che causa problemi e riduce la qualità della vita. In assenza di cure mediche qualificate, le vene varicose sono piene di gravi complicazioni, persino la morte.

Quindi, le conseguenze delle vene varicose sulle gambe possono essere:

  • tromboflebite: la malattia è accompagnata dal verificarsi di processi infiammatori nelle vene colpite;
  • sanguinamento;
  • malnutrizione tissutale;
  • aumento della pigmentazione;
  • l'aumento della trombosi è una complicazione pericolosa non solo per la salute ma anche per la vita.

Separatamente, vale la pena menzionare un "compagno" così frequente di vene varicose sulle gambe come un'ulcera trofica. La causa del suo aspetto è l'insufficienza venosa costante e l'aumento della pressione nelle vene. Tali ulcere, di regola, non guariscono a lungo, sono molto difficili da trattare e allo stesso tempo possono limitare la capacità lavorativa del paziente e persino portare alla sua disabilità. Gonfiore, dolori lancinanti e persino un odore sgradevole: tutto ciò rende la vita del paziente molto difficile. Il verificarsi di ulcere trofiche in una persona che soffre di vene varicose è facilitato anche da lievi lesioni e contusioni, che semplicemente non possono essere evitati. A proposito, a volte (in rari casi) queste lesioni degenerano in un tumore maligno.

Trattamento delle vene varicose nelle gambe

Il trattamento delle vene varicose sulle gambe dipende principalmente dallo stadio di sviluppo della malattia. Se stiamo parlando delle fasi iniziali della malattia, quando complicanze e processi irreversibili non si sono ancora manifestati, viene solitamente utilizzato un trattamento conservativo, cioè un trattamento senza chirurgia, che può includere le seguenti procedure:

  • Terapia farmacologica – stiamo parlando di entrambe le compresse (venotonica, farmaci antinfiammatori non steroidei, anticoagulanti) e farmaci locali, cioè tutti i tipi di unguenti.
  • Trattamento di compressione: indossare speciali calze a compressione o, come opzione, avvolgere le gambe con un bendaggio elastico.
  • Pneumomassaggio: effettuato utilizzando un dispositivo massaggiatore pneumatico, attiva la circolazione sanguigna, migliora il trofismo dei tessuti e, di conseguenza, diminuiscono e scompaiono i sintomi spiacevoli delle vene varicose.
  • Scleroterapia: viene utilizzata quando è indispensabile la rimozione delle vene interessate. Viene eseguito senza bisturi chirurgico, una speciale medicina che blocca il flusso sanguigno viene iniettata nella vena, di conseguenza, il vaso si atrofizza gradualmente e scompare. Ciò non avviene rapidamente, potrebbe essere necessaria più di una sessione durante l'anno, ma ne vale la pena l'effetto della scleroplastica.
  • La coagulazione laser endovasale è uno dei metodi più moderni, eseguito in anestesia locale, il risultato può essere valutato in un mese.
  • Sanguisughe – questo è uno dei metodi non tradizionali per il trattamento delle vene varicose sulle gambe basato sulla speciale qualità delle sanguisughe – quando un paziente morde la pelle e poi succhia, producono una sostanza fluidificante del sangue, l'irudina; tuttavia, oggi è del tutto possibile fare a meno delle sanguisughe: sugli scaffali delle farmacie ci sono molti farmaci che contengono questo rimedio.

Prevenzione delle vene varicose

Particolare attenzione alla prevenzione delle vene varicose nelle gambe dovrebbe essere data alle persone a rischio: coloro i cui parenti soffrono di questa malattia, rappresentanti di alcune professioni (insegnanti, parrucchieri, ecc.), Persone in sovrappeso, donne in gravidanza, ecc.

Prima di tutto, è necessario condurre uno stile di vita attivo. Fai sport (nuoto, ciclismo), preferisci camminare per viaggi "in piedi" con i mezzi pubblici, sali di sopra al tuo piano, piuttosto che un ascensore, ecc.

Coloro che sono costretti a trascorrere molto tempo in posizione seduta o eretta dovrebbero prestare attenzione alle seguenti raccomandazioni:

  • Quando stai in piedi a lungo, è meglio passare da un piede all'altro di volta in volta, muovendo le dita dei piedi.
  • Gli impiegati che trascorrono giorni dietro lo schermo di un computer sono periodicamente invitati a mettere i piedi sul tavolo – in questa posizione, il deflusso di sangue dalle vene degli arti inferiori è significativamente migliorato.
  • Un piccolo poggiapiedi può ridurre la pressione pericolosa; inoltre, è molto comodo eseguire esercizi elementari durante una lunga seduta.
  • Un semplice esercizio, che consiste nel sollevamento periodico delle dita dei piedi, contribuisce alla tensione dei muscoli della gamba e migliora il flusso sanguigno.
  • Almeno una volta all'ora per 5-10 minuti, è necessario staccarsi dalla sedia e allungare un po '.

La biancheria intima a compressione viene utilizzata non solo per il trattamento delle vene varicose, ma anche per la sua prevenzione. Quindi, ad esempio, se una persona in famiglia soffre di questa malattia, quindi durante la gravidanza, durante i voli e lunghi viaggi in autobus o in treno, nel processo di allenamento, è meglio usare calze a compressione o avvolgere le gambe con una benda elastica.

Se il problema si è già manifestato anche nel modo più leggero, è necessario evitare quanto segue:

  • prendendo contraccettivi orali (contengono ormoni che possono peggiorare la situazione);
  • indossare scarpe col tacco alto;
  • eccesso di peso e obesità;
  • mangiare cibi salati, grassi e piccanti;
  • trasportare borse e valigie pesanti (i bagagli su ruote sono molto popolari ora);
  • cera depilazione;
  • bagni caldi lunghi;
  • saune e bagni;
  • abuso di alcool, fumo;
  • auto.
Lagranmasade Italia