Le donne incinte possono volare su un aereo

Le donne incinte possono volare su un aereo? La risposta chiara è sì. Una donna incinta non è malata e non disabile, è semplicemente in uno stato leggermente più speciale del corpo rispetto ad altre persone. Ciò la obbliga a rispettare alcune regole del sonno, della nutrizione e dell'attività fisica, ma non le proibisce di utilizzare determinati benefici dell'umanità. L'importante è affrontare saggiamente qualsiasi problema e osservare un'adeguata cautela.

Prima del volo, non è superfluo consultare il proprio medico, che è a conoscenza di tutte le caratteristiche del proprio corpo e delle malattie esistenti. L'opzione ideale è la media d'oro, ovvero il tempo è compreso tra il primo trimestre e 2-3 mesi prima della consegna. In assenza di gravi malattie o malattie croniche, incline a frequenti esacerbazioni – nessuno può proibirti di viaggiare in aereo (tranne il tuo dottore, ovviamente). Anche se hai controindicazioni per i voli, c'è sempre un'opzione sotto forma di viaggio in treno o in auto ordinaria.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Durata: quando, dove, perché?

Si ritiene che i voli verso le donne nel primo trimestre siano strettamente controindicati, poiché possono provocare malformazioni nel bambino. Nel peggiore dei casi, la madre potrebbe persino affrontare l'aborto spontaneo. Sfortunatamente, non ci sono dati affidabili a conferma o confutazione di questa opinione. Tuttavia, non sarà superfluo giocarlo in sicurezza, poiché nelle prime fasi c'è un'organogenesi attiva, cioè la posa di organi e sistemi del feto. E qualsiasi influenza dall'esterno può davvero influenzarlo, causando anomalie dello sviluppo.

Organizza il tuo viaggio in anticipo, ma meglio – riprogrammare

L'unico periodo che è la ragione per rifiutare un volo è più di 36-37 settimane, quando il corpo di una donna inizia gradualmente a prepararsi per il parto. E poiché volare su un aereo non è solo un carico fisico, ma anche uno psicoemotivo, può provocare una nascita prematura. Pertanto, se il tuo termine è andato all'estero in 36 settimane, usa qualsiasi altro mezzo di trasporto o attendi qualche istante durante il viaggio.

Se il termine supera la soglia di 30 settimane, i voli non sono controindicati, ma è necessario disporre di una carta di scambio con documenti relativi al termine e allo stato di salute che consentano i viaggi aerei. La compagnia aerea si riserva inoltre il diritto di assolvere la responsabilità della propria salute durante il volo, avendo precedentemente offerto di firmare una lettera di garanzia. Firmalo solo se sei completamente sicuro del tuo benessere e che sarai in grado di trasferire un viaggio del genere senza complicazioni.

Mito o verità?

Tutti hanno sentito che qualsiasi viaggio aereo può essere pericoloso per il corpo di una donna incinta. Tuttavia, non tutti saranno in grado di discutere e giustificare pienamente la sua frase, confermandola con i fatti. Quindi qual è il possibile pericolo di voli per future madri?

Nanovein  In che modo determinare la tromboflebite dalle vene varicose

È opinione diffusa che la differenza di pressione sulla terra e nel cielo possa provocare una rottura della vescica fetale e, di conseguenza, una nascita prematura. Tuttavia, in medicina, ci sono casi in cui la vescica fetale è scoppiata 1-2 settimane prima del termine del parto e non vi è stato alcun pericolo per la salute della madre e del bambino. Quindi non rifiutiamo un simile scenario, ma non lo consideriamo potenzialmente pericoloso per la salute.

C'è anche una teoria secondo cui la mancanza di ossigeno in una piccola cabina può causare ipossia fetale (carenza di ossigeno), specialmente se una donna ha problemi di salute (anemia o patologia della placenta). In primo luogo, se ci fosse una tale acuta mancanza di ossigeno nella cabina, tutti i passeggeri morirebbero a causa della sua mancanza nel mezzo del volo. Come puoi vedere, nulla di simile è mai successo, quindi questo non è altro che un mito. In secondo luogo, come abbiamo detto sopra, è richiesto un certificato medico per il volo, a conferma dello stato soddisfacente della tua salute. Se hai un'anemia moderata / grave o una patologia della placenta, il tuo medico semplicemente non ti fornirà un tale certificato.

Un posto comodo e una buona compagnia – condizioni ideali per un volo

L'unica opinione relativamente ragionevole riguarda i sedili degli aerei. A causa del loro inconveniente, può apparire una stasi del sangue nelle gambe, controindicata nelle donne inclini alle vene varicose e alla tromboflebite. Tuttavia, alcune compagnie offrono sedie speciali per le donne in gravidanza, basta verificare con il loro gestore di linea per la loro disponibilità.

Tutti sanno anche che durante i voli c'è una spiacevole congestione nasale e persino un naso che cola. Ciò è dovuto al fatto che l'aria della cabina è asciutta e i sistemi di ventilazione non possono fornire un sufficiente ricambio d'aria all'interno dell'aeromobile. Di conseguenza, la mucosa della cavità nasale e orale si asciuga, causando sensazioni di dolore alla gola e un naso che cola banale. Tuttavia, cambiare la situazione in meglio è abbastanza semplice. Hai solo bisogno di inumidire l'aria intorno a te con spray speciali, bere acqua (non troppo se hai la tendenza al gonfiore) e usare gocce / unguenti per idratare la mucosa.

Diritti delle compagnie aeree: lasciare o non lasciare

Le compagnie aeree, in quanto organizzazioni internazionali, hanno un chiaro insieme di regole e regolamenti che regolano le azioni del personale in diverse situazioni. Tali regole sono chiaramente enunciate: i dipendenti delle compagnie aeree si riservano il diritto di rifiutare un viaggio aereo di una donna incinta se:

  • età gestazionale superiore a 30 settimane
  • non esiste una carta di scambio e un certificato di un medico sullo stato di salute di una donna

Anche se queste condizioni sono soddisfatte, i dipendenti possono (e devono!) Fornire una garanzia a una donna per la firma, in base alla quale la compagnia declina ogni responsabilità per possibili complicazioni e deterioramento della donna incinta durante un volo aereo. Pertanto, la compagnia non solo protegge la propria sicurezza in caso di una situazione imprevista nell'aria, ma verifica anche la consapevolezza delle decisioni della futura madre.

Come rendere confortevole un volo per una donna incinta?

Le donne in gravidanza dovrebbero scegliere un posto nella business class o in prima linea nella classe economica. Ciò è dovuto al fatto che questi posti hanno sedie più grandi e più comode che ti permettono di cambiare regolarmente la posizione del corpo. Questa sarà un'eccellente prevenzione della tromboflebite e della stasi ematica generale. Le poltrone in questi luoghi sono generalmente ampie e confortevoli e la distanza da una fila all'altra aumenta. Ciò consentirà a una donna incinta di sedersi comodamente durante il volo e allungare le gambe, migliorando notevolmente il suo benessere.

Nanovein  Gonfiore delle cause e del trattamento dei piedi

Inoltre, secondo le nuove regole, è assolutamente vietato fumare sugli aeroplani, come in uno spazio ristretto (nonostante il sistema di ventilazione attrezzato). Tuttavia, per le donne in gravidanza, i sedili nel naso del velivolo sono ancora preferibili, poiché l'aria più pulita circola in questa parte.

In gravidanza, soggetta a stress, durante il volo (o meglio prima) dovrebbe assumere sedativi. Solo un medico può prescrivere e calcolare il dosaggio di tali farmaci per le donne in gravidanza, quindi è necessario consultare in anticipo con lui.

I voli lunghi, durante i quali l'attività fisica è significativamente limitata, sono senza dubbio dannosi per il sistema cardiovascolare. Questo fattore è particolarmente sentito dalle donne che sono inclini a vene varicose ed edema. Al fine di ridurre l'impatto negativo di tali voli, almeno una volta ogni ora fare una breve passeggiata intorno alla cabina di sola andata e ritorno. È improbabile che a hostess e steward venga negata tale attività fisica se si spiega ragionevolmente la ragione.

Il nostro corpo ha bisogno di circa 2 litri di acqua al giorno, a seconda della nostra modalità di attività, altezza e peso. Tuttavia, durante il volo, la norma è una variazione della pressione sanguigna, che dipende dalla cc (volume del sangue circolante). Il giorno del volo, l'assunzione massima di liquidi è di un litro e mezzo di acqua potabile. Una tale quantità eviterà possibili gonfiori, fornendo al corpo abbastanza liquido per una futura mamma a suo agio. L'opzione migliore sarebbe quella di bere un terzo dell'acqua prima del volo, un altro terzo durante il volo e l'ultimo terzo dopo l'atterraggio.

Le hostess non mordono! Non aver paura di contattarli durante il volo.

Il giorno del volo, dai la preferenza agli abiti realizzati con tessuti leggeri e naturali che non interferiscono con la circolazione dell'aria tra la pelle e l'ambiente. Vale anche la pena abbandonare le cinture che possono comprimere i vasi sanguigni e compromettere la circolazione sanguigna.

Non dimenticare gli eterni compagni delle donne in gravidanza: dolore alla schiena e alla parte bassa della schiena. I cuscini per il collo convenzionali, che possono essere acquistati direttamente a bordo di un aereo, aiuteranno ad evitare questo problema. E la coperta emessa dall'hostess può essere trasformata in un cuscino per la parte bassa della schiena, che fornirà una posizione comoda durante il volo.

Non sarà superfluo utilizzare fondi per la cinetosi, poiché l'apparato vestibolare delle donne in gravidanza è estremamente sensibile e la comparsa di nausea a bordo di un aereo non è rara. È meglio consultare un medico sulla scelta del farmaco, poiché sarà in grado di scegliere il dosaggio giusto, che non danneggerà il bambino.

Parto in aereo: cosa fare?

Le donne in gravidanza possono volare per più di 36 settimane? Estremamente indesiderabile. È a causa del possibile sviluppo di un parto rapido. Ma cosa succede se tutto accade come è successo? Se il parto è iniziato nelle ultime 1-2 ore di volo, il capitano dell'aeromobile contatterà la città di sbarco, dove un equipaggio di ambulanze attenderà la donna all'arrivo. Se la nascita è iniziata all'inizio o al centro del volo, in questo caso l'equipaggio dovrebbe fornire alla donna il primo soccorso e, in casi estremi, prendere vita.

Lagranmasade Italia