Le conseguenze delle vene varicose e quali sono i pericolosi

Secondo le statistiche, nei paesi sviluppati, le vene varicose (HRV) si trovano in ogni 4a donna e ogni 10o uomo. Sfortunatamente, la maggior parte considera questa malattia solo come un difetto estetico, sotto forma di vene gonfie blu, quindi le persone non hanno fretta di consultare un medico e iniziare il trattamento. Ma poche persone pensano a che cosa sia pieno di un atteggiamento così indifferente allo stato dei vasi sanguigni, quali possono essere le conseguenze delle vene varicose e a cosa possono portare.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Cosa succederà se non trattato?

Le vene varicose sono una malattia piuttosto insidiosa. All'inizio si sviluppa lentamente e non ha particolari manifestazioni esterne, quindi non vi prestano attenzione per lungo tempo, anche se già si stanno verificando gravi cambiamenti patologici all'interno del corpo.

Il primo sintomo notato dai pazienti con vene varicose è i vasi sottocutanei blu sporgenti sui fianchi e sulle gambe. In realtà, questo fenomeno testimonia già la piena fioritura della malattia e se in questa fase non vai dal medico che selezionerà le istruzioni per il trattamento della malattia, allora gravi conseguenze attendono la persona, a volte persino minacciando la vita del paziente. Cosa può portare alla mancanza di trattamento o all'inefficace automedicazione?

trombosi

Questa malattia è il processo di formazione di coaguli di sangue o coaguli di sangue nel lume di una vena. Tale coagulo può aumentare gradualmente di dimensioni, il che complica il normale movimento del sangue attraverso i vasi.

A volte un coagulo di sangue può raggiungere dimensioni tali da causare un blocco completo della nave. E in alcuni casi, un coagulo di sangue si stacca dalla parete del vaso ed entra nel flusso sanguigno generale.

Muovendosi con il flusso sanguigno attraverso il corpo, può entrare nei polmoni o nel cuore, che è irto di insorgenza di ictus, infarto o tromboembolia. Questo è descritto in maggior dettaglio nel video di questo articolo.

Importante: ictus, infarto e tromboembolia sono le conseguenze più pericolose: in questo caso l'HRV può portare alla morte o alla paralisi.

flebite

La flebite si chiama infiammazione della parete venosa. La causa dello sviluppo della flebite sullo sfondo delle vene varicose è una violazione della nutrizione delle strutture cellulari a causa del ristagno di sangue e dell'accumulo di tossine.

Nanovein  Cosa non si può fare dopo un intervento chirurgico alle vene varicose

La flebite si manifesta con sintomi come:

  • oscuramento e rafforzamento della pelle sopra la superficie del vaso infiammato, come mostrato nella foto;
  • aumento della temperatura locale;
  • gonfiore e dolore nell'area dell'infiammazione.

L'infiammazione può essere acuta o assumere una forma cronica. La flebite procede raramente in isolamento, di solito porta gradualmente alla formazione di un trombo e passa nella tromboflebite.

tromboflebite

Questa malattia combina i segni di trombosi e flebite, cioè è un processo in cui si formano coaguli di sangue sulle pareti infiammate dei vasi venosi. Le vene varicose – le cui conseguenze si manifestano in questo modo, sono particolarmente pericolose.

I segni di tromboflebite sono sempre pronunciati e causano molto disagio, il paziente è costantemente accompagnato da gonfiore e dolore.

La malattia attraversa diverse fasi, che possono essere visualizzate sotto forma di tabella:

Fase sintomi
I Manca o appare in piccola parte sotto forma di lieve dolore.
II Dolore periodico, arrossamento della pelle sulla zona interessata della vena, intorpidimento.
III Dolori costanti, gonfiore, condensa sotto la pelle, vene blu gonfie iniziano a sbirciare sulla sua superficie.
IV Grave dolore, le vene si gonfiano e si scuriscono notevolmente, probabilmente un aumento locale della temperatura.
V Grave dolore, vene sporgenti, gonfiore, oscuramento e intorpidimento della pelle sulle vene, la temperatura di tutto il corpo aumenta.

Con i primi sintomi di tromboflebite, dovresti contattare immediatamente un flebologo, perché il ritardo può costare una vita.

emorragia

Quando le vene varicose vengono osservate per un po 'di tempo, le conseguenze possono manifestarsi come sanguinamento dai vasi interessati.

Qual è la ragione di ciò?

Il graduale sviluppo di HRV è accompagnato dall'espansione e dall'estensione delle pareti elastiche dei vasi sanguigni sotto l'influenza del sangue stagnante. Di conseguenza, la parete della nave venosa diventa più sottile e diventa molto vulnerabile, quindi anche il minimo danno porta alla sua rottura e al forte sanguinamento.

Cosa dovrebbe essere fatto con tale sanguinamento:

  1. Applicare una garza sterile.
  2. Benda strettamente con una benda elastica.
  3. Applicare freddo per 10-15 minuti.
  4. Prendi una posizione orizzontale, alza le gambe sopra la testa.

In questo caso, è necessario chiamare una squadra di ambulanze, perché sanguina con le vene varicose, anche se una complicazione piuttosto rara, ma molto grave.

Ulcere trofiche

Nei casi più avanzati, sullo sfondo della patologia compaiono gravi disturbi della pelle, tale è il prezzo dell'inazione o del trattamento improprio. Le ulcere si manifestano come ferite piangenti, non curative, a volte purulente.

Il processo della loro formazione, in assenza di trattamento, si svolge in più fasi:

  1. Rossore e gonfiore della pelle sulle vene varicose.
  2. La pelle muore, le macchie bianche sono esposte, da cui spiccano pus e muco.
  3. L'ulcera cresce di dimensioni e cresce in profondità nei tessuti, può influenzare i tendini e le ossa.
  4. Estinzione graduale di un arto.

Ai primi sintomi delle ulcere, è molto importante non rimandare la visita in ospedale, il medico dovrebbe immediatamente esaminare la ferita e prescrivere il trattamento.

Importante: se non si inizia il trattamento tempestivo delle ulcere trofiche, potrebbe essere necessaria l'amputazione dell'arto interessato.

Periodo postoperatorio

Non sempre, avendo operato sulle vene varicose, puoi proteggerti dalle conseguenze di questa malattia. Il recupero dopo la rimozione delle navi colpite può essere accompagnato da effetti residui e talvolta possono comparire complicazioni dopo l'intervento chirurgico.

Nanovein  Calza contro le vene varicose

Lungo la vena distante, il paziente avverte spesso dolore, ematomi e persino emorragie che possono formarsi a causa dell'abbondante flusso sanguigno venoso. In alcuni casi, possono formarsi grumi dolorosi, che sono spesso accompagnati da infiammazione e arrossamento. Vi è anche la probabilità di trombosi venosa profonda a causa della ridotta attività locomotoria dopo l'intervento chirurgico.

Al fine di prevenire l'insorgere di tali fenomeni, è importante osservare una serie di regole dopo aver rimosso le vene varicose:

  • indossare calze a compressione;
  • prendere fluidificanti del sangue
  • impegnarsi in esercizi di fisioterapia;
  • mangia bene.

Seguendo queste semplici regole, è possibile recuperare rapidamente dopo l'intervento chirurgico e ridurre il rischio di sviluppare gli effetti delle vene varicose e la sua ricomparsa.

Vene varicose e gravidanza

Come sapete, la gravidanza è uno dei principali fattori nello sviluppo delle vene varicose e le sue conseguenze nelle donne.

I motivi principali per cui è così, si riducono a due processi principali che si verificano nel corpo durante la gravidanza:

  1. Un cambiamento nel background ormonale, specialmente alla fine della gravidanza, ha lo scopo di rilassare i muscoli, per facilitare il passaggio del bambino attraverso il canale del parto. Il lato negativo di questo processo è il rilassamento delle pareti muscolari dei vasi sanguigni, che contribuisce allo sviluppo della stasi del sangue.
  2. Cambiamenti nel sistema circolatorio, appaiono nuove navi, per garantire la vita del feto. Ciò provoca un aumento del carico sui vasi degli arti inferiori e non sempre lo affrontano, quindi le vene varicose si sviluppano dopo il parto.

Il problema principale che complica il trattamento della malattia è che per le donne in gravidanza esiste un elenco molto limitato di farmaci approvati che sono sicuri per la salute del feto. Ecco perché le conseguenze delle vene varicose si presentano così spesso dopo il parto.

Alcune donne considerano persino le manifestazioni di patologia durante la gravidanza come un fenomeno temporaneo completamente normale. Pertanto, non ritengono necessario consultare un medico e iniziare il trattamento.

Ma la varicosità passa da sola dopo il parto? I casi sono diversi e talvolta le manifestazioni realmente visibili dell'IPB possono scomparire qualche tempo dopo la nascita, senza l'uso di alcun mezzo.

Ma succede e viceversa, invece del recupero previsto, le vene varicose dopo il parto possono continuare il suo sviluppo e influenzare le vene profonde. Pertanto, non dovresti aspettare che compaiano le tristi conseguenze delle vene varicose, ma è meglio iniziare il trattamento ai primi sintomi. Inoltre, non dimenticare la prevenzione della malattia, perché è sempre più facile prevenirla che curarla a lungo.

Lagranmasade Italia