La fase iniziale delle vene varicose sulle gambe

La fase iniziale delle vene varicose sulle gambe passa inosservata a causa della mancanza di chiari segni di una malattia comune. I cambiamenti patologici si sono già formati nelle vene profonde e i segni esterni non consentono di sospettare la malattia e iniziare il suo trattamento. Data la prevalenza delle vene varicose e le sue gravi complicanze, è importante avere un'idea della sua manifestazione, diagnosi e trattamento.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Cause dell'apparenza

Lo stadio iniziale delle vene varicose nelle gambe si sviluppa con un processo patologico già esistente nei vasi profondi. Il deflusso di sangue dai collettori di sangue superficiali avviene attraverso i vasi comunicativi che passano attraverso il tessuto muscolare degli arti inferiori nei vasi profondi.

Il movimento retrogrado del sangue venoso è dovuto al tono della parete vascolare, dell'apparato valvolare e alla compressione muscolare delle vene. Se i meccanismi di deflusso vengono disturbati, il sangue viene ricondotto nei vasi superficiali, le reti capillari traboccano e diventano visibili sotto forma di "vermi" sottili o contorti.

I seguenti fattori predispongono alla comparsa di vene varicose delle gambe:

  • predisposizione ereditaria alle vene varicose;
  • insufficienza linfatica cronica;
  • carichi statici costanti, lavori in piedi o seduti;
  • patologia congenita del tessuto connettivo;
  • malformazioni vascolari degli arti inferiori;
  • indossare scarpe scomode (tacchi alti, scarpa impropria);
  • sollevamento pesi sistematico;
  • gravidanza (specialmente ripetuta);
  • endocrinopatie (obesità, ipotiroidismo, diabete);
  • immobilizzazione prolungata (dopo operazioni pesanti, lesioni);
  • carenza cronica di liquidi nel corpo;
  • fumo e abuso di alcool;
  • dieta difettosa e uniforme con una carenza di vitamine e minerali;
  • frequente esposizione al freddo o al caldo.
Nanovein  Quali farmaci possono le donne in gravidanza con vene varicose

L'esposizione ripetuta a fattori avversi in presenza di una predisposizione ereditaria provoca una persistente violazione del deflusso di sangue. Ciò porta a reflusso, rottura della valvola, allungamento e deformazione della parete venosa.

sintomi

Le vene varicose nelle prime fasi per lungo tempo non hanno manifestazioni esterne e la comparsa di dolore alle gambe, gravità e gonfiore serale è attribuita all'affaticamento. Il verificarsi di anomalie visibili è la prova di un danno alle arterie venose profonde.

Di seguito è presentata una foto delle vene varicose nella fase iniziale.

Il primo stadio delle vene varicose è caratterizzato dalle seguenti manifestazioni cliniche:

  • la comparsa di "stelle" vascolari sulla pelle;
  • una sensazione di pesantezza alle gambe dopo uno sforzo fisico (lunga camminata, lavoro in posizione statica);
  • sindrome delle gambe senza riposo di notte;
  • spasmi nei muscoli del polpaccio;
  • gonfiore dei piedi e della parte inferiore della gamba.

Se si verificano sintomi che indicano indirettamente la presenza dei primi segni di vene varicose, è necessario consultare immediatamente un medico. Il trattamento delle vene varicose nella fase iniziale arresta efficacemente la progressione dei cambiamenti patologici.

diagnostica

Il "gold standard" per identificare la patologia del sistema venoso degli arti inferiori è una ecografia, che viene necessariamente eseguita da tutti con lamentele tipiche delle vene varicose.

La diagnosi e il trattamento delle vene varicose hanno coinvolto flebologi e chirurghi vascolari. Al trattamento iniziale, il medico deve raccogliere una storia medica, chiarire la presenza di fattori che predispongono alla malattia.

Gli ultrasuoni includono dopplerografia, angioscanning duplex e triplex. Nel corso dello studio vengono rivelati la presenza e il grado di danno alla parete vascolare, alle valvole, alla lunghezza della vena interessata, alla natura e alla quantità di reflusso ematico inverso, ai segni di infiammazione e alla trombosi.

trattamento

Il trattamento della fase iniziale delle vene varicose sulle gambe richiede un approccio integrato e comprende:

  • dieta (a basso contenuto di carboidrati, ricca di frutta e verdura);
  • regolare attività fisica (ginnastica, nuoto, jogging, nordic walking);
  • l'uso di calze a compressione (golf, calze, collant);
  • l'uso di agenti venotonici locali (creme, gel, unguenti);
  • metodi di correzione hardware e scleroterapia;
  • fisioterapia (terapia laser, paraffina, applicazioni di ozokerite, darsonvalutazione);
  • ricette popolari.
Nanovein  Gel efficace per le vene varicose

Terapia farmacologica

Quando lo stadio iniziale delle vene varicose sembra una rete vascolare o un asterisco, sono sufficienti solo le terapie locali.

Per l'applicazione quotidiana sulla pelle, vengono utilizzati i seguenti gruppi di farmaci per uso esterno:

I mezzi per uso esterno dovrebbero essere combinati con l'uso di mezzi di compressione elastica, che in questa fase dello sviluppo della malattia possono avere una classe di pressione 1 o 2.

Terapia non chirurgica

Per rimuovere le "stelle" vascolari, vengono utilizzate moderne tecniche a basso trauma che consentono in breve tempo di sbarazzarsi delle manifestazioni esterne della malattia. Tali metodi non chirurgici includono:

  • coagulazione laser endovasale;
  • schiuma scleroterapica (introduzione di un agente collante nel vaso dilatato);
  • microscleroterapia (introduzione di sclerosante nei più piccoli capillari);
  • ablazione con radiofrequenza (incollaggio di una nave sotto l'influenza delle microonde).

Nel sito di iniezione può formarsi un piccolo ematoma, che si risolve in una settimana. La disabilità non è compromessa e il paziente può iniziare a lavorare il giorno successivo. Dopo la procedura, l'uso della calzetteria a compressione è obbligatorio per un mese.

La medicina tradizionale

Al primo segno di vene varicose, il trattamento con farmaci farmaceutici può essere integrato dall'uso della terapia "domiciliare". Facili da fabbricare e usare sono ricette come:

  1. Macina le foglie di ippocastano e versa un bicchiere di acqua calda. Insisti per mezz'ora. Fai un infuso di un cucchiaio tre volte al giorno.
  2. Applicare il succo di aloe appena spremuto e la polpa tritata sotto forma di impacchi sulle aree interessate. La durata della procedura è di 2 ore.
  3. Diluire mezzo bicarbonato di sodio con 100 ml di acqua bollita. Metti la sospensione risultante sulle "stelle" con uno strato di garza, cellophane o tela cerata e avvolgi con un asciugamano di spugna. Lascia l'impacco per 4 ore, quindi risciacqua la soda e applica un unguento oleoso sulla pelle.

Lo stadio iniziale delle vene varicose si presta bene alla terapia. È importante cercare assistenza medica in modo tempestivo, sottoporsi a una diagnosi e iniziare a curare la malattia il più presto possibile.

Lagranmasade Italia