La fase iniziale delle vene varicose come trattare

Sintomi di melanoma (foto), trattamento e prognosi

Il melanoma è considerato uno dei tumori maligni più insidiosi di una persona, l'incidenza e la mortalità da cui è in costante aumento di anno in anno. Parlano di lei in TV, scrivono su riviste e su Internet. L'interesse degli abitanti è dovuto al fatto che il tumore è stato sempre più rilevato in residenti di vari paesi e il numero di morti è ancora elevato, nonostante il trattamento intensivo.

Secondo la prevalenza del melanoma, è significativamente indietro rispetto ai tumori epiteliali della pelle (carcinoma a cellule squamose, carcinoma a cellule basali, ecc.), Secondo varie fonti, dall'1,5 al 3% dei casi, ma è molto più pericoloso. Nel corso dei 50 anni del secolo scorso, l'incidenza è aumentata del 600%. Questa cifra è sufficiente per temere seriamente la malattia e cercare le cause e i metodi del suo trattamento.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Che cosa è?

Il melanoma è un tumore maligno che si sviluppa dai melanociti, cellule del pigmento che producono melanine. Insieme al cancro della pelle a cellule squamose e basali si riferisce a tumori della pelle maligni. È localizzato principalmente nella pelle, meno spesso nella retina, nelle mucose (cavità orale, vagina, retto).

Uno dei tumori umani maligni più pericolosi, spesso ricorrenti e metastatizzanti per via linfatica ed ematogena in quasi tutti gli organi. La particolarità è una debole risposta del corpo o della sua assenza, a causa della quale il melanoma spesso progredisce rapidamente.

Le cause

Tratteremo le principali cause dello sviluppo del melanoma:

  1. Esposizione prolungata e frequente alle radiazioni ultraviolette sulla pelle. Particolarmente pericoloso è il sole al suo apice. Ciò include anche l'esposizione a fonti artificiali di radiazione ultravioletta (lettini abbronzanti, lampade battericide e altri).
  2. Lesioni traumatiche di macchie di età, nevi, soprattutto in quei luoghi in cui sono in costante contatto con l'abbigliamento e altri fattori ambientali.
  3. Lesioni traumatiche delle talpe.

Di talpe o nevi, il melanoma si sviluppa nel 60% dei casi. Questo è abbastanza. I luoghi principali in cui si sviluppano i melanomi sono parti del corpo come: testa; collo; mani; gambe; indietro; al seno; palma; suole; scroto.

Le persone che hanno diversi dei seguenti fattori di rischio sono più inclini al melanoma:

  1. Storia di scottature.
  2. La presenza nella famiglia di malattie della pelle, cancro della pelle, melanoma.
  3. Colore dei capelli rossi geneticamente determinato, presenza di lentiggini e anche pelle chiara.
  4. Pelle leggera, quasi bianca, a causa delle caratteristiche genetiche, basso contenuto di pigmenti di melanina nella pelle.
  5. La presenza sul corpo di macchie di età, nevi. Ma, se i peli crescono sul nevo, questa zona della pelle non può degenerare in una forma maligna.
  6. La presenza di un gran numero di talpe sul corpo. Si ritiene che se ci sono più di 50 moli, questo può già essere pericoloso.
  7. Il melanoma anziano, ma recentemente, si trova sempre più nei giovani.
  8. La presenza di malattie della pelle che possono scatenare lo sviluppo del melanoma. Queste sono malattie come la melanosi di Dubreus, la xeroderma pigmentosa e alcune altre.

Se una persona appartiene a qualsiasi gruppo dall'elenco sopra, allora dovrebbe già essere molto attento al sole e attento alla sua salute, poiché ha una probabilità piuttosto elevata di sviluppare melanoma.

Statistiche

Secondo l'OMS, nel 2000, in tutto il mondo sono stati diagnosticati oltre 200 casi di melanoma e si sono verificati 000 decessi correlati al melanoma.

Nel periodo 1998-2008, l'incremento dell'incidenza del melanoma nella Federazione Russa è stato del 38,17% e il tasso di incidenza standardizzato è aumentato da 4,04 a 5,46 per 100000 abitanti. Nel 2008, il numero di nuovi casi di melanoma cutaneo nella Federazione Russa ammontava a 7744 persone. La mortalità per melanoma nella Federazione Russa nel 2008 è stata di 3159 persone e il tasso di mortalità standardizzato è stato di 2,23 persone per 100000 abitanti. L'età media dei pazienti con melanoma con la loro prima diagnosi diagnosticata nel 2008 nella Federazione Russa era di 58,7 anni [3]. L'incidenza più elevata è stata osservata all'età di 75-84 anni.

Nel 2005, gli Stati Uniti hanno registrato 59580 nuovi casi di melanoma e 7700 decessi dovuti a questo tumore. Il programma SEER (The Surveillance, Epidemiology, and End Results) rileva che l'incidenza del melanoma è aumentata del 600% dal 1950 al 2000.

Tipi clinici

In effetti, esiste una notevole quantità di melanomi, tra cui melanoma del sangue, melanoma delle unghie, melanoma polmonare, melanoma coroideo, melanoma pigmentato e altri, che si sviluppano nel tempo in diverse parti del corpo umano a causa del decorso della malattia e delle metastasi, ma i seguenti si distinguono in medicina, principali tipi di melanomi:

  1. Melanoma superficiale o superficiale. Questo è un tipo più comune di tumore (70%). Il decorso della malattia è caratterizzato da una lunga crescita relativamente benigna nello strato esterno della pelle. Con questo tipo di melanoma, appare una macchia con bordi irregolari, il cui colore può cambiare: diventa marrone, come un'abbronzatura, rosso, nero, blu o persino bianco.
  2. Il melanoma nodulare (nodulare) è al secondo posto nel numero di pazienti diagnosticati (15-30% dei casi). Più comune nelle persone di età superiore ai 50 anni. Può formarsi su qualsiasi parte del corpo. Ma, di regola, tali tumori compaiono nelle donne – negli arti inferiori, negli uomini – sul corpo. Spesso, il melanoma nodulare si forma su uno sfondo di nevo. È caratterizzato da crescita verticale e sviluppo aggressivo. Si sviluppa in 6-18 mesi. Questo tipo di tumore ha una forma rotonda o ovale. I pazienti spesso vanno dal medico quando il melanoma ha già assunto la forma di una placca in nero o nero e blu, che ha confini chiari e bordi rialzati. In alcuni casi, il melanoma nodulare cresce di grandi dimensioni o assume la forma di un polipo, che ha ulcerazione ed è caratterizzato da iperattività.
  3. Melanoma lentigginoso. Questa forma della malattia è anche conosciuta come lentigo maligno o lentiggine di Hutchinson. Molto spesso, è formato da un punto del pigmento legato all'età, dalla voglia, meno spesso da una normale talpa. Questo tipo di tumore tende a formarsi su quelle parti del corpo maggiormente esposte alle radiazioni ultraviolette solari, come viso, orecchie, collo, mani. Questo melanoma si sviluppa nella maggior parte dei malati molto lentamente, a volte fino a 30 anni può passare all'ultima fase del suo sviluppo. La metastasi è rara e ci sono prove di riassorbimento di questa formazione, quindi il melanoma lentigginoso è considerato il più favorevole in termini di prognosi del cancro della pelle.
  4. Il lentigo maligno è simile al melanoma superficiale. Lo sviluppo è lungo, negli strati superiori della pelle. In questo caso, l'area interessata della pelle è piatta o leggermente elevata, di colore non uniforme. Il colore di una macchia simile è modellato con componenti marrone e marrone scuro. Tale melanoma si trova spesso nelle persone anziane a causa della costante esposizione al sole. Foci appaiono sul viso, orecchie, mani e parte superiore del busto.
Nanovein  I vantaggi di assenzio per il viso e come usare

Sintomi del melanoma

Nella fase iniziale dello sviluppo di un tumore maligno sulla pelle sana, e specialmente sullo sfondo del nevo, ci sono alcune evidenti differenze visive tra di loro. Le voglie benigne sono caratteristiche:

  • Forma simmetrica.
  • Contorni lisci e levigati.
  • Pigmentazione uniforme, che conferisce alla formazione un colore dal giallo al marrone e persino a volte nero.
  • Una superficie piatta che è a filo con la superficie della pelle circostante o leggermente uniformemente al di sopra di essa.
  • Nessun aumento di dimensioni o leggero aumento per lungo tempo.

I principali sintomi del melanoma sono i seguenti:

  • La perdita dei capelli dalla superficie del nevo è dovuta alla degenerazione dei melanociti nelle cellule tumorali e alla distruzione dei follicoli piliferi.
  • Il prurito, il bruciore e il formicolio nell'area della formazione del pigmento sono dovuti all'aumentata divisione cellulare al suo interno.
  • La comparsa di ulcere e / o crepe, sanguinamento o umidità dovuta al fatto che il tumore distrugge le normali cellule della pelle. Pertanto, lo strato superiore esplode, esponendo gli strati inferiori della pelle. Di conseguenza, con il minimo trauma, il tumore "esplode" e il suo contenuto fuoriesce. In questo caso, le cellule tumorali entrano nella pelle sana, invadendola.
  • L'aumento delle dimensioni indica una maggiore divisione cellulare all'interno della formazione del pigmento.
  • La rugosità dei bordi e la densificazione della talpa sono un segno di una maggiore divisione delle cellule tumorali, nonché della loro germinazione in pelle sana.
  • La comparsa di talpe "figlia" o "satelliti" vicino alla principale formazione di pigmento è un segno di metastasi locali delle cellule tumorali.
  • La comparsa di arrossamento sotto forma di una corolla attorno alla formazione pigmentata è un'infiammazione, che indica che il sistema immunitario ha riconosciuto le cellule tumorali. Pertanto, ha inviato sostanze speciali (interleuchine, interferoni e altri) al sito del tumore, che sono progettate per combattere le cellule tumorali.
  • La scomparsa del modello cutaneo è causata dal fatto che il tumore distrugge le normali cellule della pelle che formano il modello cutaneo.
  • Segni di danni agli occhi: ci sono macchie scure sull'iride dell'occhio, compromissione della vista e segni di infiammazione (arrossamento), ci sono dolori nell'occhio interessato.
  • Cambio colore:

1) Rafforzamento o comparsa di aree più scure sulla formazione pigmentata a causa del fatto che il melanocita, degenerando in una cellula tumorale, perde i suoi processi. Pertanto, il pigmento, non potendo uscire dalla cellula, si accumula.

2) L'illuminazione è associata al fatto che la cellula del pigmento perde la sua capacità di produrre melanina.

Ogni "voglia" subisce le seguenti fasi di sviluppo:

  • Nevo di confine, che è una formazione macchiata, i cui nidi di cellule si trovano nello strato epidermico.
  • Nevo misto: i nidi cellulari migrano verso il derma sull'intera area del punto; clinicamente, un tale elemento è una massa papulare.
  • Nevo intradermico: le cellule di formazione scompaiono completamente dallo strato epidermico e rimangono solo nel derma; l'istruzione perde gradualmente la pigmentazione e subisce uno sviluppo inverso (involuzione).

fasi

Il decorso del melanoma è determinato dallo stadio specifico, che corrisponde alle condizioni del paziente in un determinato momento, ce ne sono cinque in totale: stadio zero, stadio I, II, III e IV. Lo stadio zero consente la determinazione delle cellule tumorali esclusivamente all'interno dello strato cellulare esterno; in questa fase non germinano nei tessuti profondi.

  1. Melanoma nella fase iniziale. Il trattamento consiste nell'asportare localmente il tumore all'interno di tessuti normali e sani. La quantità totale di pelle sana da rimuovere dipende dalla profondità di penetrazione della malattia. La rimozione dei linfonodi vicino al melanoma non aumenta la sopravvivenza dei malati con melanoma in stadio I;
  2. 2 livelli. Oltre ad eccitare la formazione, viene eseguita una biopsia dei linfonodi regionali. Se durante l'analisi del campione viene confermato un processo maligno, viene rimosso l'intero gruppo di linfonodi in quest'area. Inoltre, ai fini della prevenzione, possono essere prescritti interferoni alfa.
  3. 3 fasi. Oltre al tumore, vengono eliminati tutti i linfonodi che si trovano nelle vicinanze. In presenza di diversi melanomi, tutti sono soggetti a rimozione. Nell'area della lesione viene eseguita la radioterapia, vengono prescritte anche l'immunoterapia e la chemioterapia. Come abbiamo già notato, le ricadute della malattia non sono escluse anche con un trattamento correttamente definito e condotto. Il processo patologico può tornare all'area precedentemente interessata o formarsi in quella parte del corpo che non era correlata al corso precedente del processo.
  4. 4 livelli. In questa fase, i pazienti con melanoma non possono essere completamente curati. Le operazioni chirurgiche rimuovono grandi tumori che causano sintomi estremamente spiacevoli. È estremamente raro che le metastasi dagli organi vengano rimosse, ma ciò dipende direttamente dalla loro posizione e sintomi. Spesso in questo caso, chemioterapia, immunoterapia. Le previsioni in questa fase della malattia sono estremamente deludenti e, in media, fino a sei mesi di vita per le persone che hanno il melanoma e hanno raggiunto questo stadio. In rari casi, le persone con melanoma in stadio 4 vivono da diversi anni.
Nanovein  Crema efficace per le vene varicose sulle gambe

La principale complicazione del melanoma è la diffusione del processo patologico mediante metastasi.

Tra le complicanze postoperatorie, si può distinguere la comparsa di segni di infezione, un cambiamento nell'incisione postoperatoria (edema, sanguinamento, secrezione) e dolore. Una nuova talpa può svilupparsi nel sito del melanoma rimosso o sulla pelle sana o può verificarsi scolorimento del tegumento.

metastasi

Il melanoma maligno è soggetto a metastasi sufficientemente pronunciate, non solo per via linfogena, ma anche per via ematogena. Principalmente, come abbiamo notato, il cervello, il fegato, i polmoni e il cuore sono interessati. Inoltre, si verifica spesso la diffusione (diffusione) dei nodi tumorali lungo la pelle del tronco o dell'arto.

Non è esclusa un'opzione in cui il paziente cerca l'aiuto di uno specialista esclusivamente sulla base dell'effettivo aumento dei linfonodi di qualsiasi area. Nel frattempo, un'indagine approfondita in questo caso può determinare che un certo tempo fa, ad esempio, come risultato del corrispondente effetto cosmetico, ha rimosso la verruca. Tale "verruca" si rivelò in realtà un melanoma, che viene successivamente confermato dai risultati di un esame istologico dei linfonodi.

Che aspetto ha il melanoma, foto

La foto sotto mostra come la malattia si manifesta nell'uomo nella fase iniziale e in altre fasi.

Il melanoma può assumere la forma di un punto piatto pigmentato o non pigmentato con una leggera elevazione, arrotondato, poligonale, ovale o di forma irregolare con un diametro superiore a 6 mm. Può mantenere a lungo una superficie liscia e lucida, sulla quale si verificano successivamente lievi ulcerazioni, irregolarità, sanguinamenti con traumi minori.

La pigmentazione è spesso irregolare, ma più intensa nella parte centrale, a volte con un bordo caratteristico di colore nero attorno alla base. La colorazione dell'intera neoplasia può essere marrone, nera con una tinta bluastra, cremisi, screziata sotto forma di punti separati distribuiti in modo non uniforme.

diagnostica

Un medico può sospettare il melanoma in base ai reclami dei pazienti e all'ispezione visiva della pelle alterata. Per confermare la diagnosi:

  1. Dermatoscopia: esame dell'area della pelle sotto un dispositivo speciale. Questo esame aiuta a esaminare i bordi del punto, la sua germinazione nell'epidermide, le inclusioni interne.
  2. Biopsia: prelievo di un campione di tumore per esame istologico.
  3. L'ecografia e la tomografia computerizzata sono prescritte per rilevare metastasi e determinare lo stadio della formazione del cancro.

Se necessario e per escludere altre malattie della pelle, il medico può prescrivere una serie di procedure diagnostiche ed esami del sangue. L'accuratezza della loro eliminazione dipende in gran parte dall'accuratezza della diagnosi del melanoma.

Come trattare il melanoma?

Nella fase iniziale del melanoma, l'escissione chirurgica del tumore è obbligatoria. Può essere economico, con la rimozione di non più di 2 cm di pelle dal bordo del melanoma o largo, con resezione della pelle fino a 5 cm attorno al bordo della neoplasia. Non esiste un unico standard nel trattamento chirurgico del melanoma in stadio I e II a questo proposito. Un'ampia escissione del melanoma garantisce una rimozione più completa del sito del tumore, ma allo stesso tempo può causare la ricorrenza del cancro nel sito della cicatrice formata o del lembo cutaneo trapiantato. Il tipo di trattamento chirurgico per il melanoma dipende dal tipo e dalla posizione del tumore, nonché dalla decisione del paziente.

Parte del trattamento combinato del melanoma è la radioterapia preoperatoria. È prescritto in presenza di ulcerazioni sul tumore, sanguinamento e infiammazione nell'area del tumore. La radioterapia locale sopprime l'attività biologica delle cellule maligne e crea condizioni favorevoli per il trattamento chirurgico del melanoma.

La radioterapia è usata raramente come trattamento indipendente per il melanoma. E nel periodo preoperatorio del trattamento del melanoma, il suo uso è diventato una pratica comune, poiché l'escissione del tumore può essere eseguita letteralmente il giorno dopo la fine del ciclo di radioterapia. L'intervallo per il recupero tra i due tipi di trattamento per i sintomi del melanoma cutaneo di solito non viene mantenuto.

Previsioni per la vita

La prognosi per il melanoma dipende dal tempo di rilevazione e dal grado di progressione del tumore. Quando rilevato in anticipo, la maggior parte dei melanomi sono ben trattati.

Il melanoma profondamente germogliato o la diffusione ai linfonodi aumenta il rischio di ri-sviluppo dopo il trattamento. Se la profondità della lesione supera i 4 mm o c'è un focus nel linfonodo, allora c'è un'alta probabilità di metastasi ad altri organi e tessuti. Quando compaiono focolai secondari (fasi 3 e 4), il trattamento del melanoma diventa inefficace.

  1. Il grado di sopravvivenza nel melanoma varia ampiamente a seconda dello stadio della malattia e del trattamento. Nella fase iniziale, la cura è molto probabilmente. Inoltre, la cura può verificarsi in quasi tutti i casi di melanoma di secondo stadio. I pazienti trattati nella prima fase hanno una sopravvivenza a cinque anni del 95% e un decennio dell'88%. Per la seconda fase, questi indicatori sono rispettivamente del 79% e del 64%.
  2. Nelle fasi 3 e 4, il cancro si diffonde ad organi distanti, il che porta a una significativa riduzione della sopravvivenza. La sopravvivenza a cinque anni dei pazienti con melanoma in stadio 3 è (secondo varie fonti) dal 29% al 69%. La sopravvivenza a dieci anni è prevista solo per il 15 percento dei pazienti. Se la malattia è passata allo stadio 4, la possibilità di sopravvivenza a cinque anni è ridotta al 7-19%. Non esistono statistiche sulla sopravvivenza a 4 anni per i pazienti con stadio XNUMX.

Il rischio di recidiva del melanoma è aumentato nei pazienti con tumore di grande spessore, nonché in presenza di ulcerazione del melanoma e lesioni metastatiche della pelle nelle vicinanze. Il melanoma ripetuto può verificarsi sia nelle immediate vicinanze della posizione precedente, sia a una distanza considerevole da esso.

Lagranmasade Italia