La cura per le vene varicose nell’utero

La sindrome del dolore uterino cronico è anche nota come vene varicose degli organi pelvici o vene varicose nell'utero. Questa malattia è più comune nelle donne in età fertile, è difficile da diagnosticare e può essere quasi asintomatica, ma dovresti conoscerne i segni per evitare la diagnosi errata delle malattie femminili.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Che cosa sono le vene varicose uterine

Le vene varicose sono una stagnazione del sangue nelle vene che ha portato alla perdita della loro elasticità a causa di cambiamenti ormonali o di una predisposizione genetica. I vasi degli arti inferiori e degli organi pelvici sono più sensibili alla malattia. Le vene varicose pelviche sono più pericolose della manifestazione di una malattia simile sulle gambe perché non può essere determinata visivamente e l'infertilità, i processi infiammatori nelle ovaie, nell'utero e nella vagina possono diventare una conseguenza dell'espansione interna delle vene.

Cause di dilatazione pelvica

Esistono diverse teorie sull'aspetto di questa patologia nelle donne in età fertile. Il principale fattore scatenante delle vene varicose dell'utero è la gravidanza, perché Ci sono condizioni per la progressione della malattia:

  • aumento della concentrazione di progesterone nel sangue, che rilassa le pareti dei vasi sanguigni;
  • aumento del carico sugli organi pelvici (OMT), una violazione del loro normale afflusso di sangue;
  • invertire il flusso sanguigno attraverso la vena ovarica;
  • processi infiammatori cronici dell'utero, appendici;
  • l'aborto.

Perché non tutte le donne incinte sono a rischio questa malattia è geneticamente determinata. Prima di pianificare una gravidanza, è necessario sottoporsi a un esame serio per escludere rischi per la salute e possibili complicazioni durante il parto. Le vene varicose uterine vengono rilevate mediante diagnostica ecografica e viene confermata la diagnosi mediante flebografia intrauterina e ovaricografia.

Sintomi delle vene varicose

La malattia può essere rilevata principalmente da due sintomi:

  • dolore cronico nell'addome inferiore, aggravato dallo sforzo fisico, durante il rapporto sessuale, nella seconda metà del ciclo mestruale e durante la gestazione;
  • aumento delle perdite vaginali.

Il dolore si intensifica se una donna conduce uno stile di vita sedentario, inattivo, durante i processi infiammatori del sistema genito-urinario. Spesso, le vene varicose dell'utero sono strettamente associate a disfunzione sessuale. I sintomi possono essere lievi o assenti, dipende dallo stadio di sviluppo della malattia:

  • il primo stadio – dimensione delle vene (diametro) fino a 5 mm, decorso tortuoso dei vasi sanguigni (i sintomi sono insignificanti);
  • il secondo – una vena fino a 10 mm, vene varicose dell'utero;
  • il terzo – un diametro di oltre 10 mm, il tipo totale di vene varicose.

Cosa è pericoloso durante la gravidanza

Se la diagnosi è stata fatta prima del concepimento, quindi durante la gravidanza, i sintomi possono intensificarsi a causa di cambiamenti ormonali. Molte donne si chiedono che cosa siano le vene varicose pericolose e come affrontarle durante la gravidanza? Se una donna è sotto la costante supervisione di un medico e monitora il suo stato di salute, i disturbi del flusso sanguigno durante la gravidanza non sono pericolosi. In rari casi, le vene varicose delle vene pelviche possono causare un taglio cesareo, meno spesso – possono causare insufficienza placentare.

Dieta per le vene varicose

Nel trattamento e nella prevenzione delle vene varicose di varie eziologie, l'alimentazione svolge un ruolo molto importante. I medici raccomandano di rinunciare a caffè, tè forte, limitando l'uso di zucchero e sale. Sarà utile riempire la dieta con verdure fresche, frutta, oli vegetali. Una tale dieta ha un effetto benefico sul flusso sanguigno, lo stato delle pareti dei vasi sanguigni, previene il ristagno di liquidi nel corpo, che rimuove il carico dalle vene. È importante per le donne in gravidanza limitare l'assunzione di liquidi perché lo sfondo ormonale provoca stasi del sangue.

Trattamento delle vene varicose del piccolo bacino

Avendo rivelato i segni delle vene varicose, dopo aver confermato la diagnosi, i pazienti iniziano a essere trattati con metodi conservativi usando farmaci e fisioterapia. Se il trattamento non migliora e il dolore non scompare, ricorrono all'intervento chirurgico. Una domanda importante per molti resti: come trattare le vene varicose durante la gravidanza? In questo momento, la donna deve essere sotto la supervisione di un medico per la terapia di mantenimento e dopo il parto – per sottoporsi a un trattamento intensivo.

Ricezione di venotonica

La prima cosa con cui vengono trattate le vene varicose dell'utero dello stadio 1-2 è la venotonica. Un flebologo li nomina dopo un esame completo. Sono prescritti farmaci venotonici come Phlebodia, Detralex. L'assunzione di compresse dura da due a tre mesi sotto la supervisione di un medico. Durante questo periodo, il dolore dell'OMT dovrebbe diminuire significativamente, la sindrome del dolore durante le mestruazioni dovrebbe diminuire. Tale trattamento è meglio combinato con esercizi di benessere.

esercizi

L'attività fisica obbligatoria prevede lunghe camminate ed esercizi di scarico che rilassano la cervice e i muscoli perineali – questi sono esercizi "betulla", "bicicletta". È utile una speciale ginnastica medica respiratoria – respirazione profonda uniforme con l'inclusione dei muscoli nell'addome inferiore. Indossando biancheria intima a compressione e collant che supportano le gambe, viene mostrato anche il plesso vascolare del perineo e dei glutei. Un ulteriore effetto benefico è fornito da una doccia a contrasto.

Trattamento chirurgico delle vene varicose

Se il trattamento con farmaci non aiuta, il dolore non viene alleviato o viene diagnosticato il terzo stadio delle vene varicose del bacino, viene fornito un intervento chirurgico, il cui grado viene selezionato, tenendo conto della posizione del flusso sanguigno inverso:

  • legatura della vena ovarica;
  • embolizzazione della vena ovarica;
  • angiografia (somministrazione di agenti di contrasto);
  • rimozione aperta della vena gonadica.

Se si osserva l'espansione varicosa del paziente non solo negli organi pelvici, ma anche sulle gambe, viene utilizzata l'operazione Troyanov-Trendelenburg, che consiste nella rimozione della grande vena safena. Questo metodo è comune nella lotta contro il terzo stadio delle vene varicose dell'utero e l'espansione venosa totale. Con una diagnosi precoce, è possibile evitare un intervento chirurgico, per interrompere il suo sviluppo nelle prime fasi. È necessario escludere fattori che sono satelliti di vene varicose e complicanze:

  • курение;
  • alcol;
  • stile di vita sedentario;
  • automedicazione durante i cambiamenti ormonali, malattie ginecologiche;
  • nutrizione scorretta.

Vene varicose uterine: trattamento, sintomi e cause

Che cosa sono le vene varicose che molti conoscono. Sanno anche che le vene varicose sono un assottigliamento delle pareti delle vene, provocando la loro espansione e allungamento, e di conseguenza l'aspetto dei nodi. Ma poche persone sanno che le vene varicose si trovano anche negli organi pelvici.

Nanovein  Coagulazione laser endovenosa delle vene degli arti inferiori

E una tale patologia del sistema venoso come le vene varicose dell'utero, il cui trattamento è difficile, provoca sorpresa, stupore. Una diagnosi sconosciuta provoca incomprensioni. Sì, e per determinare la malattia è abbastanza difficile, dal momento che può essere asintomatico.

Secondo le statistiche, solo una donna su dieci viene diagnosticata correttamente nella fase iniziale della malattia. La sintomatologia di questa malattia è praticamente assente o non è diversa da altri disturbi ginecologici. Potrebbero esserci disturbi del dolore nell'addome inferiore, che si verificano dopo un rapporto sessuale o un'attività fisica.

Può verificarsi ipersensibilità della vagina. Il ciclo mestruale diventa più lungo, ma lo scarico è significativamente ridotto.

Le donne in età fertile e, purtroppo, la maggior parte delle donne in gravidanza sono particolarmente a rischio. Le donne si chiedono: qual è la causa della malattia durante la gravidanza? La risposta è inequivocabile: le vene varicose uterine possono portare a insufficienza placentare. Inoltre, è possibile un aborto spontaneo o lo sviluppo di una patologia fetale. Le donne con questa diagnosi sono cesarei.

Varicosità uterina: tipi di malattia

Non sono solo le navi uterine che sono affette da questa malattia. Possono verificarsi infiammazioni al collo, alle ovaie e alla vagina.

Per origine, la malattia può essere classificata nei seguenti tipi:

  • primario – congenito;
  • secondario – può essere scatenato da malattie ginecologiche. L'endometriosi si riferisce anche a loro. È per questo motivo che l'utero deve essere periodicamente esaminato. Non dimenticare di visitare il ginecologo almeno una volta ogni sei mesi e poi starai bene.

Vene varicose uterine: sintomi della malattia

I vasi varicosi dell'utero presentano i seguenti sintomi distintivi:

  • il verificarsi del dolore;
  • scarico abbondante, più del normale;
  • un aumento significativo del volume del sangue mestruale;
  • spotting spotting è possibile a metà del ciclo.

Durante la gravidanza, c'è un picco nello sviluppo della malattia. Ciò è dovuto a uno squilibrio degli ormoni nel corpo e alla pressione fetale sui vasi.

Per quanto riguarda una descrizione più dettagliata del decorso della malattia, nella fase iniziale dello sviluppo delle vene varicose, i sintomi non sono evidenti.

  1. Durante questo periodo, il sintomo principale può essere chiamato solo dolore nell'addome inferiore. Succede tirando, personaggio dolorante. Può restituire, inguine e aggravare durante il rapporto o prima delle mestruazioni. Il dolore può manifestarsi in posizione prolungata o seduta, in seguito a intenso sforzo fisico.
  2. C'è un aumento dello scarico senza causa dai genitali.
  3. Le mestruazioni sono molto dolorose: i farmaci antidolorifici potrebbero non dare sollievo.
  4. Il ciclo delle mestruazioni può cambiare nella direzione di un aumento, mentre lo scarico del sangue è continuo, ma di piccolo volume.
  5. Il medico può diagnosticare durante l'esame l'espansione delle vene del perineo, delle cosce e dei glutei.
  6. Inoltre, con una malattia simile, l'infiammazione si verifica nell'utero stesso.

Se questa malattia non viene diagnosticata in tempo, può causare infiammazione dell'utero e delle ovaie. E questo può causare infertilità. Pertanto, prestare attenzione a tali sintomi.

Cause di vene varicose uterine e vasodilatazione

Le cause di questa espansione delle vene di solito risiedono in presenza di problemi ginecologici:

  • livelli elevati di progesterone nel sangue durante la gestazione. L'ormone riduce il tono dell'utero, le vene si rilassano e quindi le pareti dei vasi si indeboliscono. Di conseguenza, c'è una stagnazione nelle vene e diventano ancora più inclini all'espansione.
  • frequente gravidanza o aborto, con figli grandi;
  • trattamento distratto dell'infiammazione interna;
  • spesso c'è un fallimento delle valvole vascolari delle ovaie, che porta alla pressione sanguigna sulle vene pelviche;
  • irregolarità mestruali. Può essere associato ad aborti o malattie degli organi genitali femminili;
  • infiammazione cronica degli organi genitali femminili, che si manifestano in un atteggiamento negligente nei confronti della loro salute e incapacità di adottare misure per trattare l'infiammazione;
  • prendendo contraccettivi orali e ormonali;
  • l'uso frequente è giocato dall'uso frequente, come mezzo di contraccezione, interruzione dei rapporti sessuali;
  • curva congenita o acquisita – retroflessione.

Il rischio di patologia è grande durante la gravidanza, quando una donna è guidata dal suo desiderio di sdraiarsi, sedersi o se, a causa di una grave condizione durante il trasporto di un bambino, i medici vietano o limitano l'attività fisica.

Come abbiamo già detto, è durante il periodo del parto che la varicosità si manifesta più spesso. Ciò è dovuto a un aumento del peso corporeo, a cambiamenti nel bacino, con tutti i processi nel corpo di una donna. L'aumento del flusso sanguigno dilata le vene, aumenta la pressione in esse. Il corpo in preparazione al parto e alla possibile grande perdita di sangue dopo la separazione della placenta aumenta la formazione di coaguli di sangue. Nel caso della progressione delle vene varicose, la formazione di coaguli di sangue peggiora significativamente la situazione.

Inoltre, le cause delle vene varicose cervicali includono i seguenti fattori:

  • predisposizione genetica;
  • inattività fisica;
  • svolgimento di mansioni professionali associate a posizione eretta prolungata;
  • sovratensione causata dal duro lavoro fisico.

Vene varicose uterine: trattamento

Dopo che il medico ti ha diagnosticato le vene varicose, viene prescritto un trattamento. Ma vale la pena sapere che le vene varicose uterine durante la gravidanza non sono suscettibili di trattamento. In questo caso, è possibile utilizzare solo la terapia levigante nel secondo trimestre di gravidanza. In questo caso, viene esercitato un controllo speciale per la donna incinta. Come profilassi delle esacerbazioni, si raccomandano yoga, esercizi di fisioterapia e indossare calze a compressione. Se la malattia progredisce durante la gestazione, la nascita naturale è controindicata. Taglio cesareo raccomandato.

Se non sei incinta, ti potrebbero essere prescritti farmaci o interventi chirurgici.

Quando si utilizza un trattamento conservativo:

  • venotonica prescritta. Questi includono Phlebodia-600, Detrolex;
  • raccomandare il controllo dello stile di vita, l'eliminazione del sovraccarico, la dieta, l'eradicazione delle cattive abitudini, la doccia di contrasto nel perineo.

È possibile un trattamento chirurgico, che viene scelto direttamente dal medico in base alle indicazioni. Può essere la resezione vascolare, l'organo può essere completamente rimosso, la legatura della vena interessata, l'uso di un laser, la scleroterapia e altri metodi.

Le vene varicose uterine possono essere trattate con rimedi popolari.

Ecco alcune ricette.

  1. Versare acqua bollente su un cucchiaio di coni di luppolo tritati. Insisti per circa venticinque minuti. Bere una birra appena fatta tre volte al giorno prima dei pasti, 1 bicchiere.
  2. Versare tre manciate di infiorescenze di ippocastano con un litro di vodka. Insisti due settimane. Strain. Conservare in frigorifero. Prendi due cucchiai tre volte al giorno prima dei pasti per una settimana. Quindi una pausa per cinque giorni. Quindi alternare fino a quando la tintura è finita. Si consigliano cinque corsi.
  3. Versare un cucchiaio di ortica con un bicchiere d'acqua, portare ad ebollizione. L'infusione risultante è divisa in tre parti. Assumere prima dei pasti. Il trattamento dura un anno.
  4. Tintura dalla raccolta di erbe: calendula, equiseto, erba di San Giovanni, farfara, achillea.
  5. Tintura di fiori lilla: cento grammi di fiori, cinquanta grammi di propoli vengono versati con mezzo litro di vodka. Insisti in un luogo buio e asciutto per un mese. Prendi un'ora prima dei pasti tre volte al giorno, un cucchiaio.
  6. Viene anche usata la Hirudoterapia, ma solo in ambito ospedaliero.

Secondo i medici, una malattia come le vene varicose può essere trattata. Ma vale la pena ricordare che è impossibile liberarsene completamente. Non avrai recidive della malattia se segui misure preventive, aderisci a tutte le raccomandazioni dei medici. Salute a te!

Nanovein  Le fasi delle vene varicose durante lo sviluppo della malattia

Come prevenire e curare le vene varicose uterine – i primi sintomi e foto della patologia

Le vene varicose uterine sono una malattia piuttosto complessa che è difficile da diagnosticare.

Questa patologia ha sintomi non specifici, quindi può essere facilmente confusa con le manifestazioni di altre malattie ginecologiche. Di norma, le vene varicose uterine vengono rilevate nelle donne in età riproduttiva, sebbene a volte si verifichi nelle ragazze adolescenti.

In genere, questa patologia colpisce gli arti inferiori, il retto o il cordone spermatico. Tuttavia, a volte si trovano vene varicose e organi pelvici.

Caratteristiche patologiche

Questa patologia viene solitamente diagnosticata nelle donne in età fertile. Si manifesta sotto forma di dilatazione delle vene dell'utero e della loro pletora.

Spesso questa malattia è associata a vene varicose della vagina, ovaie, grandi labbra, estremità inferiori.

Inoltre, il trattamento delle vene varicose uterine richiede molto tempo e richiede pazienza.

Cause della malattia

Le ragioni per le quali esistono vene varicose dell'utero sono molto diverse:

  • processi infiammatori prolungati;
  • la gravidanza;
  • nascita complicata;
  • aborti frequenti;
  • malformazioni congenite delle valvole venose;
  • irregolarità mestruali associate a ristagno di sangue;
  • l'uso di farmaci ormonali.

Sintomi e diagnosi

La varicosità uterina presenta i seguenti sintomi caratteristici:

  1. Dolore frequente nell'addome inferiore di intensità pronunciata. A volte portano persino alla disabilità.
  2. Disagio o dolore durante o dopo il rapporto sessuale.
  3. Irregolarità mestruali. La sua durata può aumentare a 45-50 giorni, mentre la dimissione prolungata e scarsa è caratteristica.

Poiché tali segni sono anche caratteristici di molte altre patologie ginecologiche, è piuttosto difficile rilevare le vene varicose uterine. Ciò è particolarmente vero nei casi in cui i suoi sintomi sono lievi.

Nella foto, le vene varicose uterine sono chiaramente visibili sugli ultrasuoni

Un medico può sospettare la presenza di patologia, concentrandosi sulle lamentele della donna e sull'esame della vagina e della cervice.

Di solito le mucose di questi organi diventano gonfie e ispessite, acquisiscono un'ombra cianotica. Nel caso di gravi vene varicose compaiono sotto forma di noduli.

In questo caso, l'ecografia intravaginale viene utilizzata come strumento diagnostico. Per studiare il flusso sanguigno nella pelvi, viene utilizzato un metodo a raggi X usando un mezzo di contrasto: la flebografia transcutanea.

Utilizzando questo studio, puoi non solo rilevare la malattia, ma anche determinare lo stadio del suo sviluppo. Se è necessario chiarire la diagnosi, è possibile prescrivere un esame laparoscopico.

Caratteristiche della malattia durante la gravidanza

La varicosità uterina durante la gravidanza non è troppo comune, ma è considerata una malattia abbastanza grave.

Durante il periodo di gestazione, vengono rivelate molte patologie e con le successive gravidanze la situazione diventa più complicata.

Durante questo periodo, aumenta la quantità di sangue circolante, poiché diventa necessario nutrire un utero allargato, che spesso comprime i vasi sanguigni.

Medici e pazienti insistono sul fatto che l'ippocastano per le vene varicose sia molto efficace. Puoi trovare ricette per tinture sul nostro sito web.

Uno dei problemi per le donne durante la gravidanza sono le vene varicose delle labbra, che possono provocare parecchi problemi se il trattamento non viene avviato in modo tempestivo.

Inoltre, durante la gravidanza, vengono attivati ​​i livelli ormonali, che porta al rilassamento delle pareti dei vasi sanguigni. In questa situazione, le valvole venose non sono in grado di fornire una cura completa del sangue. Di conseguenza, rimane e ristagna, creando una pressione eccessiva sulle pareti delle navi.

Tuttavia, l'utero non solo riceve sangue, ma lo dà anche: durante la gravidanza, il deflusso aumenta quasi venti volte. A volte, a causa di varie circostanze, le valvole non sono in grado di fornire una chiusura completa dei vasi venosi.

Provoca anche il ristagno di sangue e l'espansione delle vene. Ecco perché durante la gravidanza e ci sono vene varicose.

Tra i principali vale la pena notare:

  • tromboflebite;
  • trombosi venosa ovarica;
  • insufficienza placentare.

In alcuni casi, le donne che soffrono di vene varicose dell'utero devono avere un taglio cesareo – questo aiuta a prevenire il verificarsi di conseguenze pericolose.

Trattamento della malattia

Le vene varicose dell'utero non rientrano nella categoria delle malattie ginecologiche, ma venose.

Pertanto, il trattamento delle vene varicose uterine dovrebbe essere prescritto da un flebologo insieme a un ginecologo. Di solito, la terapia in questi casi è piuttosto lunga e richiede molta pazienza.

Metodi di trattamento

Nelle fasi iniziali, viene solitamente utilizzata la terapia conservativa:

  • corretta organizzazione del lavoro e del riposo;
  • si consiglia ai pazienti di limitare l'attività statica e fisica;
  • inoltre, viene mostrata una dieta ricca di verdure, frutta, olio vegetale;
  • è necessario smettere di fumare e bere alcolici, poiché queste abitudini hanno un effetto negativo sul funzionamento dei vasi sanguigni.

Inoltre, gli esercizi di respirazione sono molto utili per loro. Molto buono alle condizioni delle vene è la doccia a contrasto: con le vene varicose dell'utero, si consiglia di dirigerlo verso il perineo.

Si raccomanda alle donne con questa malattia di indossare calze e collant a compressione medica.

Per quanto riguarda i farmaci, il medico può prescrivere farmaci speciali. Questi includono:

L'intervento chirurgico

Di norma, è necessario un intervento chirurgico nelle fasi successive della malattia e in caso di fallimento del trattamento conservativo.

L'intervento chirurgico può consistere nella resezione dei vasi ovarici e persino nell'amputazione dell'utero.

Inoltre, esiste un metodo di trattamento più moderno: la terapia laser. In questo momento, si consiglia ai pazienti di rifiutare di assumere contraccettivi orali.

La medicina tradizionale

Oltre ai metodi di medicina tradizionale, possono essere utilizzate anche ricette alternative per il trattamento delle vene varicose uterine. A causa delle caratteristiche della localizzazione della malattia, dovrebbero essere utilizzati fondi per uso interno:

  1. Tintura di vodka a base di ippocastano.
  2. Una bevanda a base di aceto di mele. Per prepararlo, 2 cucchiai di aceto devono essere sciolti in un bicchiere d'acqua.
  3. Infuso a base di coni di luppolo o arnica.
  4. Infuso di piante medicinali – calendula, erba di San Giovanni, equiseto, farfara.
  5. Tintura a base di fiori lilla. Per prepararlo, devi prendere 100 g di fiori, 30 g di propoli e aggiungere 0,5 l di vodka. Pulire per un mese in un luogo buio e asciutto. Consuma 1 cucchiaio di farmaco tre volte al giorno. Questo deve essere fatto prima di mangiare.

Complicanze della malattia

Le vene varicose uterine possono portare a complicazioni abbastanza gravi, tra cui:

  • sanguinamento e rottura delle vene;
  • infiammazione genitale;
  • infertilità;
  • trombosi;
  • sindrome addominale cronica;
  • violazione del ciclo mestruale;
  • ipofunzione delle ovaie.

Misure preventive

Per prevenire lo sviluppo di questa malattia, si raccomanda:

  • condurre uno stile di vita mobile, camminare di più, fare ginnastica speciale;
  • È molto utile sdraiarsi regolarmente con le gambe alzate.

Se c'è una tendenza alle vene varicose, è necessario consultare un medico – forse uno specialista prescriverà farmaci per rafforzare le pareti dei vasi sanguigni.

Altrettanto importante come efficace misura preventiva è una corretta alimentazione.

Si consiglia di abbandonare carni grasse, piatti piccanti, bevande contenenti caffeina. Allo stesso tempo, la dieta dovrebbe essere arricchita con prodotti contenenti vitamine A, C, E, che aiuteranno a rafforzare le pareti dei vasi sanguigni e ad aumentarne l'elasticità.

Al fine di prevenire la comparsa di questa patologia, dovrebbe essere impegnato nella sua prevenzione. Se noti i suoi sintomi, dovresti consultare immediatamente un flebologo: è molto più facile curare le vene varicose in una fase iniziale.

Video: vene varicose durante la gravidanza

Cosa devi sapere sulle vene varicose del bacino e dei genitali per le donne durante la gravidanza. Come ridurre al minimo il rischio di infiammazione delle vene durante la gestazione.

Lagranmasade Italia