La chirurgia delle gambe è necessaria per le vene varicose

Buon pomeriggio, negli ultimi mesi, la mia gamba è diventata molto dolorante e le vene gonfie sono apparse su di essa. Il medico ha immediatamente consigliato la coagulazione laser. È necessario sottoporsi a un intervento chirurgico per le vene varicose e quale tipo di scelta è meglio scegliere?

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

risposta

Buon pomeriggio, negli ultimi mesi, la mia gamba è diventata molto dolorante e le vene gonfie sono apparse su di essa. Il medico ha immediatamente consigliato la coagulazione laser. È necessario sottoporsi a un intervento chirurgico per le vene varicose e quale tipo di scelta è meglio scegliere?

Pochi pazienti immaginano quali siano le vene varicose e quali possano essere le conseguenze dell'ignorare i sintomi. I disturbi venosi rallentano il flusso sanguigno, a seguito del quale inizia il ristagno nei vasi. Questo è accompagnato da una serie di sintomi:

  • aumento della fatica delle gambe;
  • dolore, una sensazione di pienezza;
  • vene e reti da ragno visivamente visibili;
  • nelle fasi successive – gonfiore e crampi;
  • la comparsa di vene dilatate e nodi venosi sotto la pelle.
Nanovein  Coagulazione laser con vene varicose

Come ogni malattia, le vene varicose possono essere trattate con successo nelle primissime fasi. Tuttavia, pochi fanno la diagnosi nella fase iniziale, poiché i sintomi durante questo periodo sono scarsamente espressi e possono essere scambiati per manifestazioni di superlavoro o segni di altre malattie. Di solito, i pazienti vanno dal medico nella fase di scompenso – durante questo periodo il corpo ha già esaurito le sue riserve interne per combattere la malattia e i sintomi diventano più dolorosi.

Indicazioni per la chirurgia

Con manifestazioni moderate e gravi di vene varicose, la chirurgia è l'unico metodo che fornisce il ripristino rapido ed efficace del normale flusso sanguigno e l'eliminazione dei fenomeni congestivi. Vale a dire, possono causare lo sviluppo di gravi complicanze delle vene varicose:

  • insufficienza venosa;
  • tromboflebite;
  • ulcere trofiche;
  • tromboembolia.

La stagnazione e la necrosi tissutale portano sempre la minaccia della cancrena e la probabilità di morte.

Pertanto, la raccomandazione di un flebologo per l'operazione è una decisione fondata. È impossibile curare le vene varicose nelle fasi successive e la rimozione della vena interessata consente di normalizzare il flusso sanguigno venoso. Le vene sottocutanee, che rappresentano solo il 10% della circolazione sanguigna, sono di solito sezionate o incollate. Il flusso sanguigno viene inviato ai vasi profondi, progettato per il carico principale (fino al 90%).

Solo il medico curante può determinare in quale fase si trova la malattia dopo esami strumentali, il principale dei quali è l'ecografia. Lo specialista determina la necessità di un intervento chirurgico per le vene varicose. Le indicazioni per l'intervento chirurgico possono includere:

  • vene dilatate e nodi venosi sotto la pelle;
  • sintomi delle vene varicose in combinazione con cambiamenti visivamente visibili nelle vene e nei capillari;
  • pronunciato gonfiore costante e affaticamento senza cambiamenti visibili nei vasi venosi;
  • tromboflebite acuta, ulcere trofiche.
Nanovein  Scleroterapia vene varicose Mosca

L'operazione non può essere eseguita con: ipertensione e ischemia, gravidanza, presenza di oncologia, infezione o patologia cronica nella fase acuta, nonché in altri casi di disturbi funzionali della salute del paziente.

Quali sono le opzioni

I moderni metodi di chirurgia consentono un trattamento chirurgico con un trauma minimo:

    Flebectomia – rimozione delle aree interessate delle vene attraverso mini incisioni all'inguine e alla caviglia utilizzando un estrattore venoso. L'operazione dura da 1 a 2 ore, dopo le quali il paziente ha cicatrici minime (fino a 5 cm) e, nel caso della laparoscopia, le incisioni saranno ancora più piccole – 0,5-1,5 cm, un tale intervento è efficace nella sconfitta delle vene superficiali;

Se l'intervento chirurgico è necessario per le vene varicose, solo il medico curante può determinare con competenza dopo un esame completo e tenendo conto delle indicazioni sulla salute individuali.

Allo stesso tempo, non dimenticare che solo le fasi iniziali della malattia possono essere fermate con metodi conservativi: medicine (compresse, unguenti, iniezioni), indossare biancheria intima a compressione, massaggio, fisioterapia e misure preventive.

Ignorare i sintomi con lo sviluppo delle vene varicose minaccia la comparsa di gravi complicanze patologiche.

Lagranmasade Italia