L’ecasia dei dotti delle ghiandole mammarie causa, sintomi, trattamento

L'ectasia dei dotti delle ghiandole mammarie è chiamata espansione dei dotti del latte. Può essere fisiologico o patologico: si verifica sullo sfondo della gravidanza, dell'allattamento (la formazione di latte nelle ghiandole mammarie), cambiamenti involutivi (sullo sfondo dei processi di invecchiamento) o qualsiasi malattia delle ghiandole mammarie.

Alcuni sintomi della patologia possono causare cautela riguardo alla formazione di una patologia maligna: si tratta di indolenzimento e senso di oppressione nella regione del capezzolo-areolare, nonché di scarico dal capezzolo.

Il trattamento è determinato dalla malattia di base, contro la quale è emersa l'ectasia dei dotti del latte. Spesso, l'uso di farmaci ormonali, antibatterici e antinfiammatori è sufficiente per fermare le manifestazioni della malattia. Ma con l'inefficacia della terapia conservativa, può essere indicato un intervento chirurgico – fino alla mastectomia (rimozione completa della ghiandola mammaria).

L'ecasia dei dotti mammari ha altri nomi: è una duttectomia della ghiandola mammaria e una dilatazione dei canali subareolari.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Totali

La condizione descritta come un disturbo indipendente viene rilevata molto raramente – in realtà, questa è una complicazione di una serie di processi patologici, che è il loro marcatore peculiare.

Il lume normale dei condotti del latte va da 1,5 mm nella parte più stretta a 2 mm nella più ampia. Si ritiene che si sia verificata ectasia dei condotti del latte se il lume dei condotti aumenta almeno a 3-5 mm o più.

La patologia descritta viene più spesso diagnosticata nelle donne nella categoria di età superiore ai 40 anni. Questo fatto indica che i cambiamenti legati all'età che si verificano nel corpo della donna sono della massima importanza nello sviluppo dell'ectasia dei dotti del latte.

L'ecasia dei dotti del seno stesso non è una condizione critica. Ma si verifica spesso in un contesto di patologie mammarie, la cui prognosi è grave o dubbia.

motivi

L'ecasia dei dotti della ghiandola mammaria è ugualmente in grado di provocare fattori sia fisiologici che patologici.

Normalmente, l'ectasia moderata si sviluppa in condizioni come:

  • la seconda fase del ciclo ovulatorio;
  • la gravidanza;
  • l'allattamento.

Nei primi due casi, l'ectasia indica la normale preparazione fisiologica delle ghiandole mammarie per l'allattamento. Durante l'allattamento stesso, i dotti del latte sono in grado di espandersi più spesso con:

  • grandi volumi di latte materno prodotto;
  • lattostasi: ristagno del latte nelle ghiandole mammarie, che indica violazioni dell'evacuazione del latte dalle ghiandole.

Se si osservano duttectasie al seno durante lo sviluppo di processi involutivi (sviluppo inverso sullo sfondo di appassimento e invecchiamento), allora può essere considerato fisiologico e patologico – dipende dal grado delle sue manifestazioni. Normalmente, si tratta di una leggera espansione dei dotti della ghiandola mammaria, che si sviluppa sullo sfondo di:

  • cambiamenti ormonali nei tessuti delle ghiandole mammarie;
  • i loro cambiamenti strutturali.

L'espansione patologica dei dotti lattici si sviluppa spesso sullo sfondo di malattie e condizioni patologiche come:

  • disturbi della categoria di disormonale;
  • iperprolattinemia. Questo è un aumento della produzione di prolattina – un ormone la cui funzione è di stimolare lo sviluppo del tessuto mammario;
  • secrezione della ghiandola mammaria – questo è il nome della ghiandola, da cui il segreto patologico viene costantemente secreto;
  • processi infiammatori;
  • trasformazioni deformanti.

Le condizioni disormonali portano spesso allo sviluppo di ectasia dei canali subareolari – quelli che si trovano sotto l'areola della ghiandola mammaria. Questo succede quando c'è una violazione del rapporto tra la quantità di estrogeni e progestinici. Le ragioni di questa condizione sono:

  • patologia degli organi genitali femminili;
  • disturbi del sistema ipotalamo-ipofisario – un complesso di strutture cerebrali che svolge un ruolo regolatorio.

Di tutte le patologie degli organi genitali femminili, la causa più comune dello stato disormonale che porta all'ectasia dei dotti della ghiandola mammaria sono:

  • ooforite – una lesione infiammatoria delle ovaie;
  • l'annessite è un processo infiammatorio nelle appendici uterine (ovaie e tube);
  • neoplasie – il più delle volte voluminose. Possono essere sia benigni che maligni;
  • l'endometriosi è una malattia in cui le cellule dell'endometrio (lo strato interno dell'utero) compaiono nelle aree extragenitali.

L'iperprolattinemia svolge il seguente ruolo nella comparsa dell'ectasia del dotto mammario. Poiché la prolattina viene prodotta in quantità maggiori, stimola ancora di più il tessuto mammario e ciò provoca un rilascio costante di latte, che preme intensamente sui condotti del latte dall'interno e contribuisce quindi alla loro espansione. L'iperprolattinemia può scatenare malattie e condizioni patologiche come:

  • tumori ipofisari – ghiandole endocrine che si trovano alla base del cervello e influenzano la crescita, lo sviluppo e il metabolismo del corpo;
  • neoplasie dell'ipotalamo – una piccola area nel diencefalo, che consiste in gruppi di cellule che regolano l'attività neuroendocrina del cervello e l'omeostasi (stato stabile) del corpo;
  • ipotiroidismo: mancanza di produzione di ormoni tiroidei;
  • insufficienza renale cronica – una forte violazione dei reni;
  • cirrosi epatica – sostituzione del suo parenchima con tessuto connettivo;
  • iperestrogenia: aumento della produzione di ormoni sessuali femminili di estrogeni.

Con la ghiandola mammaria secernente, i dotti mammari iniziano ad espandersi a causa del fatto che lo scarico patologico entra nel loro lume, che preme sulle pareti dei dotti. Molto spesso, questo processo patologico si sviluppa in malattie e condizioni patologiche come:

  • mastopatia secretoria – un cambiamento nei tessuti della ghiandola mammaria, che si sviluppa sullo sfondo dello squilibrio ormonale ed è accompagnato dal rilascio di secrezioni patologiche dai capezzoli;
  • papillomatosi intraduttale delle ghiandole mammarie – la formazione nei dotti di piccole escrescenze corte dei tessuti;
  • tumori maligni delle ghiandole mammarie. Molto spesso, è il cancro intraduttale (un tumore canceroso si sviluppa all'interno dei dotti del latte) e la malattia di Paget (lesioni cancerose del capezzolo e dell'areola).
Nanovein  Come cucinare una tintura curativa di noci 8 ricette

I processi infiammatori nelle ghiandole mammarie portano al fatto che la normale struttura dei loro tessuti cambia, il che comporta un cambiamento nella struttura dei dotti lattici. I seguenti componenti del processo infiammatorio svolgono un ruolo nello sviluppo dell'ectasia duttale:

  • gonfiore dei tessuti nel processo acuto;
  • proliferazione del tessuto connettivo nel processo cronico.

L'ecasia dei dotti della ghiandola mammaria sullo sfondo della sua deformazione si sviluppa praticamente secondo lo stesso "scenario" dell'ectasia sullo sfondo dei processi infiammatori. Tale deformazione si forma più spesso sullo sfondo di condizioni patologiche come:

  • lesione traumatica della ghiandola mammaria, trasferita nel recente passato;
  • manipolazioni mediche – diagnostiche (puntura) e terapeutiche (intervento chirurgico per una particolare patologia mammaria);
  • germinazione dei tessuti da parte delle neoplasie: benigna e maligna.

Sviluppo della malattia

Il processo di formazione dell'ectasia dei dotti lattici è costituito da diversi collegamenti, il cui sviluppo può essere innescato da vari fattori. Si osservano le seguenti modifiche:

  • in caso di disturbi disormonali, lo strato di cellule epiteliali che rivestono i dotti del latte, ipertrofie (cresce e si ispessisce, bloccando il lume dei dotti – quindi, per "spingere" il fluido, si espandono in modo compensativo;
  • l'ingresso della secrezione fisiologica (latte) o patologica (secrezione) nel lume del condotto provoca anche la sua dilatazione compensativa (espansione). Con l'aumentata viscosità della secrezione intraduttale o la formazione di coaguli in essa, il deflusso peggiora ancora di più, i dotti lattiginosi si sovrappongono. Per questo motivo, la pressione nelle sezioni finali dei passaggi lattei aumenta ancora di più, la loro successiva espansione persistente si sviluppa ulteriormente.

I cambiamenti descritti possono verificarsi con edema locale (locale) dei tessuti, che si sviluppa in condizioni patologiche come:

  • infiammazione acuta;
  • processo adesivo;
  • la formazione di tessuto cicatriziale dopo lesioni traumatiche della ghiandola mammaria;
  • germinazione della ghiandola da parte dei tumori.

Oltre ai processi descritti, nelle donne in menopausa, lo sviluppo dell'ectasia dei dotti del latte ha il ruolo di allungare il tessuto mammario a causa del suo rilassamento, che a sua volta si sviluppa a causa di una diminuzione dell'elasticità caratteristica dei processi involutivi.

sintomi

I segni clinici di ectasia dei dotti della ghiandola mammaria si sviluppano spesso gradualmente e spesso compaiono solo con una progressione significativa della malattia descritta. I principali segni della malattia descritta sono:

  • prurito o bruciore nell'areola;
  • dolore lì;
  • densificazione dei tessuti;
  • cambiamenti da parte del capezzolo;
  • selezione;
  • irritazione della pelle.

Caratteristiche del dolore:

  • per localizzazione – nell'area dei dotti lattici interessati;
  • per distribuzione – l'irradiazione in quanto tale non è osservata;
  • per natura: opprimente;
  • di intensità – moderato, con progressione della patologia – in aumento;
  • per aspetto – appaiono principalmente con una significativa espansione dei dotti lattici.

Spesso non ci sono dolori, il paziente si lamenta della presenza di disagio.

Con l'ectasia dei dotti della ghiandola mammaria, i tessuti spesso diventano più densi nella regione subareolare.

I cambiamenti dal capezzolo si manifestano nella sua forma:

Caratteristiche delle secrezioni:

  • per quantità: scarsa o moderata;
  • periodicità: regolare;
  • per natura – sieroso o saccarosio;
  • per colore – giallastro o biancastro;
  • per consistenza – liquido.

L'irritazione della pelle si verifica a causa di ottenere su di loro lo scarico patologico descritto dal capezzolo. Si manifesta sotto forma di tali cambiamenti da parte della pelle come:

  • gonfiore;
  • arrossamento;
  • macerazione – erosione umida.

Se l'ectasia dei dotti del latte è emersa a causa di disturbi di natura disormonale, si osserva un'espansione del dotto in entrambe le ghiandole mammarie.

I dotti sono interessati solo in una ghiandola mammaria il più delle volte in condizioni patologiche come:

  • processi infiammatori;
  • conseguenze del trauma;
  • processi volumetrici (la formazione di tumori).

diagnostica

Il primo compito del processo diagnostico è determinare se l'ectasia dei dotti della ghiandola mammaria è fisiologica o patologica. Si dovrebbero evitare conclusioni affrettate, poiché a volte l'ectasia fisiologica può fluire in una patologica. La cosa principale nel processo diagnostico è l'identificazione non solo della patologia descritta, ma delle ragioni che hanno provocato il suo aspetto. Per questo, è necessario utilizzare tutte le informazioni disponibili – reclami dei pazienti (se presenti), caratteristiche legate all'età e caratteristiche della storia ostetrico-ginecologica, risultati di ulteriori metodi di esame (fisico, strumentale, di laboratorio).

Durante un esame fisico della ghiandola mammaria, vengono presi in considerazione:

  • all'esame: dimensioni, simmetria, alterazioni visibili (o mancanza delle stesse) delle ghiandole mammarie, alterazioni cutanee, presenza di secrezioni;
  • alla palpazione (palpazione): consistenza del tessuto mammario, dolore, presenza o assenza di foche.

I metodi di ricerca strumentale utilizzati nella diagnosi dell'ectasia del dotto mammario sono i seguenti:

  • mammografia: una serie di metodi per esaminare la ghiandola mammaria;
  • Ductografia – Esame a raggi X dei dotti della ghiandola mammaria con l'introduzione preliminare di un mezzo di contrasto in essi. Consente di valutare il sistema dei dotti lattiginosi, identificare le aree di dilatazione (espansione) e analizzarne la gravità. Il metodo è prezioso per identificare le neoplasie intraduttali (intraduttali);
  • scintigrafia radioisotopica della ghiandola mammaria – i preparati farmaceutici con radioisotopi vengono somministrati per via endovenosa al paziente; quando si esamina la ghiandola mammaria con un tomografo speciale, creano un'immagine a colori. Determina i cambiamenti nella ghiandola mammaria – in particolare, le aree dei dotti lattici espansi;
  • biopsia: un campione di tessuto mammario per un successivo esame al microscopio.
Nanovein  La biancheria intima a compressione per le vene varicose è migliore e le raccomandazioni per la scelta

La mammografia include metodi di esame come:

  • La mammografia a raggi X è una radiografia di rilievo delle ghiandole mammarie in due o tre proiezioni;
  • mammografia a ultrasuoni – l'uso di ultrasuoni nello spessore della ghiandola mammaria ha rivelato sezioni di dilatazione (espansione) – questo è un segno di ectasia dei dotti del latte;
  • tomosintesi – secondo l'immagine bidimensionale della ghiandola mammaria, che viene creata durante questo metodo, valuta la struttura del tessuto ghiandolare;
  • mammografia a risonanza magnetica (MRI) – uno studio tomografico della ghiandola mammaria;
  • mammografia ottica – il tessuto mammario viene esaminato utilizzando apparecchiature ottiche.

I metodi di laboratorio coinvolti nella diagnosi della malattia descritta sono i seguenti:

  • determinazione di estradiolo, progesterone, ormone follicolo-stimolante (FSH), ormone luteotropico (LH). Se necessario, uno studio sugli ormoni tiroidei;
  • esame istologico: un campione di biopsia viene esaminato al microscopio per escludere il cancro;
  • esame citologico: le macchie di secrezioni di capezzoli vengono esaminate al microscopio per identificare le cellule atipiche;
  • determinazione dei marker tumorali – composti specifici che compaiono durante lo sviluppo di neoplasie maligne.

Poiché l'ectasia dei dotti della ghiandola mammaria nella maggior parte dei casi si sviluppa come una complicazione delle sue altre malattie, potrebbe essere necessario consultare specialisti correlati – un ginecologo, endocrinologo, oncologo, dermatologo e chirurgo.

Diagnostica differenziale

La diagnosi differenziale dell'ectasia dei dotti della ghiandola mammaria viene spesso eseguita con malattie e condizioni patologiche come:

  • galattoforite: una lesione infiammatoria dei dotti del latte;
  • ascesso subareolare – un ascesso limitato che si sviluppa nei tessuti sotto l'area dell'areola;
  • neoplasie – benigne e maligne (inclusa la malattia di Paget – cancro del capezzolo e dell'areola).

complicazioni

L'ectasia fisiologica dei dotti della ghiandola mammaria non presenta alcun rischio per la salute e la vita della donna. Ma in alcuni casi, può essere accompagnato da complicazioni come:

  • galactophoritis;
  • deformazione della ghiandola mammaria – può svilupparsi con una significativa espansione dei dotti del latte.

Con lo sviluppo della forma patologica della patologia descritta, complicazioni come:

  • dermatite: una lesione infiammatoria della pelle (molto spesso nella zona alveolare);
  • la dermatosi è una lesione non infiammatoria (molto spesso nella zona alveolare).

Entrambe queste complicazioni si sviluppano con un'ectasia dei dotti del latte in pazienti con secrezione della ghiandola mammaria – il loro sviluppo provoca una costante secrezione di secrezione dai dotti dilatati.

È anche possibile lo sviluppo di un'altra condizione patologica, che non è una complicazione dell'ectasia dei dotti del latte, ma si sviluppa sullo sfondo: questa è la carcinofobia (paura di ammalarsi di cancro).

Trattamento dell'ectasia del dotto del latte

Se l'ectasia dei dotti della ghiandola mammaria si è formata per motivi fisiologici, il trattamento non è richiesto. Tuttavia, è indicato un monitoraggio regolare da parte di un mammologo.

Se l'espansione dei dotti della ghiandola mammaria è definita come patologica, il trattamento si basa sull'eliminazione della malattia di base, che ha portato alla comparsa della patologia descritta. I metodi di trattamento possono essere conservativi e chirurgici.

I seguenti appuntamenti sono la pietra angolare della terapia conservativa:

  • con disturbi disormonali – farmaci ormonali;
  • nei processi infiammatori – farmaci antibatterici, tenendo conto della sensibilità dell'agente patogeno e dei farmaci antinfiammatori (vengono spesso utilizzati farmaci antinfiammatori non steroidei o FANS);
  • con neoplasia maligna – citostatici.

Sono comuni:

  • immunocorrectors;
  • sedativi;
  • vitamine e minerali (spesso sotto forma di complessi).

Se si è verificata ectasia dei dotti della ghiandola mammaria su uno sfondo di disturbi ormonali, si raccomanda ai pazienti:

  • perdere peso;
  • regolare la nutrizione: allo stesso tempo, il consumo di cibi grassi e carboidrati semplici dovrebbe essere ridotto (sono ricchi di panini, torte, torte e altri prodotti dolci).

Il trattamento chirurgico per l'ectasia dei dotti mammari è indicato nei seguenti casi:

  • mancanza di effetto della terapia conservativa;
  • la costante progressione della patologia e lo sviluppo di complicanze;
  • forte dolore, che è difficile da fermare;
  • grave deformazione della ghiandola mammaria;
  • lesione cancerosa.

Il tipo e l'estensione della chirurgia dipendono dal tipo di patologia e dal grado del suo sviluppo. Operazioni come:

  • duttolobectomia selettiva – escissione di una parte della ghiandola mammaria con dotti mammari interessati;
  • schiudere una neoplasia benigna dal suo letto;
  • resezione settoriale della ghiandola mammaria – rimozione del suo sito;
  • mastectomia: completa rimozione della ghiandola mammaria.

In presenza di oncopatologia, che ha provocato lo sviluppo di ectasia dei dotti della ghiandola mammaria, è indicata la radioterapia.

Профилактика

Il complesso di misure preventive che impediscono lo sviluppo dell'ectasia dei dotti della ghiandola mammaria è molto ampio, poiché l'ectasia può verificarsi sullo sfondo di molte malattie della ghiandola mammaria. Misure importanti per ridurre il rischio di morbilità sono:

  • prevenzione di malattie e condizioni patologiche che possono provocare lo sviluppo della malattia descritta e, se si verificano, diagnosi tempestiva e trattamento adeguato. Ciò è particolarmente vero per le malattie che possono verificarsi sullo sfondo dell'insufficienza ormonale;
  • prevenzione del trauma alle ghiandole mammarie;
  • scelta competente del volume e del metodo delle operazioni chirurgiche sulla ghiandola mammaria (in particolare durante la correzione plastica);
  • all'età di oltre 35-40 anni – una visita profilattica una volta all'anno da un ginecologo e mammologo;
  • controllo medico dell'equilibrio degli ormoni sessuali (e non solo);
  • indossare reggiseni comodi;
  • controllo regolare del peso;
  • buona alimentazione;
  • lezioni di educazione fisica;
  • normalizzazione del travaglio, riposo, sonno, rapporti sessuali;
  • rifiuto di cattive abitudini – fumo, assunzione di alcol e droghe.

Previsione

La prognosi per l'ectasia patologica dei dotti della ghiandola mammaria è abbastanza diversa: dipende dalla malattia di base, contro la quale si è manifestata la patologia descritta. Le complicanze critiche si presentano relativamente raramente: si sviluppano principalmente con la forma avanzata dell'una o dell'altra patologia, sullo sfondo del quale è sorta un'ectasia dei dotti della ghiandola mammaria.

Kovtonyuk Oksana Vladimirovna, osservatore medico, chirurgo, consulente medico

9,280 visualizzazioni totali, 7 viste oggi

Lagranmasade Italia