Iniezioni di vene varicose

! IMPORTANTE Per aggiungere un articolo ai segnalibri, premere: CTRL + D

Puoi porre una domanda a un MEDICO e ottenere una RISPOSTA GRATUITA compilando un modulo speciale sul NOSTRO SITO a questo link >>>

La medicina moderna offre un modo efficace per combattere le vene dilatate – iniezioni per le vene varicose. In questo modo, la medicina va direttamente nel sito della lesione. L'operazione di scleroterapia viene eseguita mediante iniezione di una sostanza speciale e i contagocce accelerano il raggiungimento dell'effetto terapeutico desiderato.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Come funzionano?

Le iniezioni contro le vene varicose si uniscono introducendo uno sclerosante in esse. Viene eseguita un'iniezione endovenosa, che agisce selettivamente sulle pareti delle vene, causando un'ustione chimica. Di conseguenza, si sviluppa un'infiammazione antisettica. A questo punto, è importante spremere i capillari con una fasciatura stretta. La vena perde la sua capacità, il flusso sanguigno percorre un percorso alternativo e la nave si attacca insieme. Dopo alcuni giorni, i residui si dissolvono e si trasformano in tessuto connettivo.

La sclerosi deve essere eseguita da un medico esperto. La somministrazione errata del farmaco può portare a disabilità.

Tecnica di scleroterapia

La medicina moderna offre diverse opzioni per la procedura di espansione delle vene degli arti inferiori:

La procedura viene eseguita con una preparazione espansa e dà l'effetto più positivo.

  • Il metodo tradizionale È effettuato da farmaci che non si prestano a modifiche e si dissolvono rapidamente nel sangue.
  • Echosclerotherapy. Viene eseguito sotto controllo ecografico.
  • Lavorazione cosmetica di piccoli capillari. È usato, di regola, per il viso.
  • Scleroterapia con schiuma. L'esatta procedura con un risultato positivo al 100% viene eseguita sotto la supervisione di un'ecografia e una lampada fluorescente.

Torna al sommario

Come viene eseguita la procedura?

Il trattamento delle vene varicose con la scleroterapia prevede la preparazione. Si consiglia di seguire una dieta 3 giorni prima della procedura, evitare cibi grassi e piccanti. Dovresti anche abbandonare le cattive abitudini. Quando si esegue un intervento chirurgico sulle gambe, è necessario eliminare i peli superflui con un rasoio. La pelle dovrebbe essere pulita e asciutta.

Per una procedura di scleroterapia più confortevole, viene utilizzata l'anestesia locale. Un ago con uno sclerosante viene inserito nel lume della vena. Il dosaggio viene selezionato dal medico, tenendo conto delle dimensioni dell'area trattata. In una visita, puoi spendere fino a 10 iniezioni. Puoi ripetere la procedura 5-6 volte con una pausa di 1 mese. Alla fine, viene applicata una benda elastica o una benda stretta. Durante questo periodo, al paziente viene raccomandata una moderata attività fisica, ad esempio una passeggiata.

Preparazioni per iniezioni per le vene varicose

Nella terapia complessa per le vene varicose degli arti inferiori, vengono utilizzate iniezioni di Actovegin. Il principio attivo è emoderivativo deproteinizzato, progettato per curare la pelle con varie lesioni, tra cui ulcere trofiche e trombosi. Inoltre, "Actovegin" in caso di vene varicose combatte efficacemente i disturbi metabolici, ripristina la nutrizione delle cellule tissutali e migliora la microcircolazione del sangue.

Nomi dei farmaci usati per la scleroterapia vascolare:

Il principio attivo è sodio tetradecil solfato. È uno dei migliori strumenti. Colpisce la muscolatura liscia dei capillari, riducendoli e restringendo il lume. Dopo un po ', il divario scompare e inizia la fibrosi, cioè. la vena si trasforma in tessuto connettivo. Inoltre, il farmaco ha una proprietà anticoagulante, impedisce la formazione di coaguli di sangue. Durante la somministrazione, il paziente può lamentare rossore, bruciore o leggero dolore nel sito di iniezione.

"Etoksisklerol"

Il principio attivo è il polidocanolo. Una caratteristica dell'uso del farmaco è l'effetto sull'endotelio vascolare. Riduce l'eccitabilità delle terminazioni nervose e la conduttività degli impulsi del dolore. Non richiede anestesia aggiuntiva. Il dosaggio è determinato dal medico in base al grado della malattia e alle dimensioni dei vasi. Per diverse patologie, viene utilizzato un farmaco con una diversa percentuale del principio attivo. E anche la differenza di trattamento determina la scelta della forma del farmaco dai coaguli di sangue. Può essere un'iniezione e una schiuma. Durante la terapia, è possibile una manifestazione di iperpigmentazione.

Altre specie

I contagocce per le vene varicose sono prescritti per l'ingresso accelerato di sostanze benefiche nel corpo. A causa dell'introduzione diretta di droghe nel sangue, l'effetto della loro introduzione si manifesta più rapidamente. Questo metodo di somministrazione prevede l'assimilazione di quasi il 100%. Inoltre, il medico può prescrivere iniezioni allo stomaco da trombosi. Di norma, questo si applica all'eparina, che impedisce la coagulazione del sangue. È necessario migliorare la microcircolazione.

Controindicazioni ed effetti indesiderati

Ci sono casi in cui non è consigliabile effettuare iniezioni da vene varicose sulle gambe:

Durante l'ARVI, tali procedure non possono essere eseguite.

  • una reazione allergica ai componenti del farmaco;
  • ostruzione delle vene profonde;
  • tromboflebite;
  • valvole difettose;
  • malattie oncologiche del bacino, che hanno causato vene varicose;
  • asma bronchiale;
  • SARS;
  • diabete mellito;
  • l'obesità;
  • la presenza di malattie della pelle;
  • violazione della composizione del sangue;
  • gravidanza e allattamento.

Le reazioni avverse durante la scleroterapia sono molto rare. Gli effetti collaterali sono possibili:

  • le allergie;
  • vertigini;
  • vomito;
  • gipyerpigmyentatsiya;
  • trombosi o tromboflebite;
  • ischemia tissutale;
  • emorragia cerebrale.

Torna al sommario

Breve conclusione

Le iniezioni sclerosanti consentono di eliminare vene e reti capillari sulle gambe in breve tempo e con rischi minimi. La procedura viene eseguita sotto controllo ecografico per un'introduzione più accurata. Inoltre, le iniezioni indicate per le vene varicose accelerano il metabolismo e la circolazione sanguigna nei piccoli capillari. Il nome del farmaco è determinato dal medico in base alle caratteristiche della malattia del paziente.

Le vene varicose sono una malattia piuttosto pericolosa che, in assenza di un trattamento adeguato e tempestivo, progredisce rapidamente e può causare una serie di complicazioni pericolose non solo per la salute ma anche per la vita. I moderni metodi di trattamento di questa malattia comprendono non solo l'intervento chirurgico, ma anche l'iniezione di farmaci. Le iniezioni da vene varicose sono usate abbastanza spesso e hanno per lo più solo recensioni positive sulla loro efficacia.

Indicazioni chiave e precauzioni

In linguaggio medico, le iniezioni di farmaci anti varicose vengono chiamate scleroterapia. Nonostante il prezzo significativo di questo metodo, viene utilizzato con grande efficienza nelle seguenti condizioni:

  • "Stelle" vascolari, piccoli lividi.
  • Vene varicose
  • Le prime vene varicose sulle gambe con una completa mancanza di scarico di sangue nei vasi profondi.
  • Diametro moderato delle vene interessate e assenza di formazioni nodulari.

Le iniezioni per l'espansione delle vene nelle gambe sono anche utilizzate in aggiunta ai metodi chirurgici di trattamento. Ciò è indicato anche dalle recensioni dei principali flebologi. Inoltre, la scleroterapia viene eseguita durante l'operazione per restringere il lume di una grande vena con vene varicose. La necessità di ciò sorge quando una significativa sinuosità delle vene nelle gambe non consente un intervento chirurgico completo.

Nanovein  Le api trattano i vasi delle gambe

Le iniezioni contro l'espansione delle vene, nonostante la loro alta efficienza, non dovrebbero essere utilizzate in presenza delle seguenti malattie:

  • Intolleranza individuale
  • Gravidanza.
  • Malattie cardiache.
  • Processi infiammatori della pelle.
  • Sottosviluppo di valvole.
  • Tromboflebite.

Dopo iniezioni di farmaci contro le vene varicose con l'aiuto di iniezioni, si possono osservare effetti collaterali come reazioni allergiche, necrosi cutanea, visione offuscata, iperpigmentazione della pelle, ictus, nausea e vomito, trombosi venosa profonda.

In connessione con i suddetti eventi avversi, è importante ottenere il feedback di esperti e sottoporsi a una serie di test obbligatori prima di iniziare le iniezioni per le vene varicose.

dopo l'introduzione di farmaci, sono possibili effetti collaterali.

Tecnica di

Di tutti i metodi di scleroterapia, la sclerobliterazione della schiuma è la più efficace. La base di questa procedura è l'iniezione del principio attivo della struttura a schiuma nel lume delle vene sulle gambe. Successivamente, c'è un restringimento del lume della nave e la sua graduale sclerosi. Dopo la procedura, viene applicata una benda elastica sul piede o la biancheria intima a compressione viene indossata e indossata durante l'intero periodo di riabilitazione. Per un mese dopo le iniezioni contro le vene varicose, la luce solare diretta deve essere evitata, non si dovrebbe praticare intensamente sport e fare bagni caldi.

Il vantaggio principale di questo metodo contro le vene varicose è l'effetto direttamente sulla parte interessata della nave con successiva fusione del suo lume. Inoltre, la procedura viene eseguita in regime ambulatoriale e il paziente può tornare a casa dopo la somministrazione del farmaco. Questo metodo di trattamento è ben tollerato dai pazienti e praticamente non provoca disagio. Il corso del trattamento va da 3 a 5 procedure.

Le sue carenze, secondo le recensioni dei pazienti, includono la possibilità di una ricaduta della malattia, che si osserva nel 30% dei casi.

Il prezzo di una procedura di scleroterapia è in media 7500 rubli. La scleroobliterazione schiumosa dell'intero arto inferiore costa circa 23 mila rubli. Nonostante il prezzo del metodo sia piuttosto elevato, grazie alla sua efficacia è molto popolare.

Pertanto, le iniezioni contro le gambe varicose presentano numerosi vantaggi rispetto al metodo chirurgico di trattamento. La possibilità della loro implementazione in regime ambulatoriale e un minimo di disagio meritavano recensioni estremamente positive da parte dei pazienti.

La medicina moderna utilizza un metodo di iniezione per il trattamento delle vene varicose. Le iniezioni da vene varicose nelle gambe sono una valida alternativa al trattamento chirurgico o l'utilizzo di un laser. Molto spesso, i farmaci che aumentano il flusso sanguigno e fluidificanti del sangue sono usati per trattare il ristagno di sangue. Con una mancanza di vitamine nel corpo, il medico prescrive i contagocce per un assorbimento più rapido.

Le principali cause delle vene varicose

Le iniezioni di vene varicose sulle gambe sono raccomandate per le persone che hanno i seguenti problemi:

  • la presenza di vene o reti di ragno;
  • vene varicose, se il trattamento conservativo non aiuta e la terapia chirurgica è controindicata;
  • la comparsa di complicanze dopo il metodo di allungamento delle vene.

Importante: il trattamento delle vene varicose con iniezioni può essere una procedura indipendente o far parte di un complesso di terapia.

I medici ritengono che le cause delle vene varicose siano ereditarietà. Se una madre, una nonna o qualcuno lungo la linea maschile presentava vene varicose, questa malattia può essere ereditata. In questo caso, non importa affatto dove i parenti avessero le vene varicose: la malattia può verificarsi sulle gambe, nell'inguine, nell'ano.

Importante: se esiste un gene che fornisce una parete venosa debole, può esprimersi in qualsiasi momento.

Le iniezioni per le vene varicose degli arti inferiori possono essere utilizzate anche per la terapia in altri punti del corpo.

Come funzionano le iniezioni?

Le iniezioni in una vena con vene varicose hanno un effetto positivo. Il farmaco iniettato, lo sclerosante, distrugge l'endotelio delle pareti della vena, formando un'ustione chimica nel sito di iniezione. Si verifica un'infiammazione asettica della parete venosa. Dopo la sessione, viene fissata una benda elastica compressiva, che aiuta ad avvicinare le pareti infiammate della vena e si attaccano insieme. Un buco in una vena perde rapidamente la sua capacità di passare il sangue. Di conseguenza, il flusso sanguigno segue un percorso alternativo attraverso la rete collaterale di vene. Dopo qualche tempo, la vena scompare e al suo posto c'è il tessuto connettivo.

Tipi di procedure

La procedura per il trattamento delle vene varicose con iniezioni è anche chiamata scleroterapia ed esiste in medicina da oltre 100 anni. La sclerosi delle vene durante la sua esistenza è stata riempita con diversi tipi:

  • mikroskleroterapiya; È una procedura cosmetica in larga misura; viene utilizzata per eliminare le vene e le reti del ragno;
  • scleroterapia con schiuma; utilizzato per il trattamento di grandi vasi dilatati; una sostanza viene introdotta sotto forma di schiuma, che contatta le pareti della vena e viene rapidamente assorbita, il che contribuisce al trattamento rapido;
  • coaugulation (rimozione laser); il metodo più indolore, può essere prescritto con asterischi di vasi sanguigni o nel caso di grandi vene dilatate.

Suggerimento: indipendentemente dal metodo di trattamento, prima di iniziare, è necessario sottoporsi a una visita medica e consultare un medico.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Le iniezioni contro le vene varicose sono controindicate nelle seguenti categorie:

  • donne durante la gravidanza e l'allattamento;
  • persone con manifestazioni allergiche dei componenti del trattamento;
  • soffre di tromboflebite o trombosi venosa delle gambe;
  • malato di diabete;
  • pazienti con malattie cardiache;
  • le persone con malattie della pelle nella fase di infiammazione;
  • persone con aterosclerosi degli arti inferiori.

Gli effetti collaterali della terapia delle vene varicose con iniezioni possono includere:

  • bruciore e dolore nel sito di iniezione;
  • eruzioni allergiche;
  • vertigini e nausea;
  • conati di vomito;
  • danno visivo;
  • tromboflebite o trombosi dei vasi profondi.

Gli effetti collaterali sono estremamente rari, principalmente compaiono sotto forma di pigmentazione sulla pelle, che scompare entro un paio di settimane.

Importante: nella fase grave della malattia, il medico può prescrivere contagocce per le vene varicose degli arti inferiori, che forniscono un rapido flusso di farmaci nel corpo per alleviare la condizione.

venotonica

I farmaci venotonici sono prescritti da un medico per rafforzare le pareti dei vasi sanguigni, migliorare la circolazione sanguigna e rimuovere i coaguli di sangue.

Gli agenti venotonici più popolari attribuiti ai medici sono:

Affinché i venotonici forniscano i massimi risultati positivi, devono essere utilizzati in combinazione con farmaci per fluidificare il sangue.

Fluidificanti del sangue

Le vene varicose sono spesso accompagnate da coagulazione del sangue e coaguli di sangue. Per eliminare la presenza di coaguli nei vasi, il medico prescrive farmaci per fluidificare il sangue.

Le iniezioni da vene varicose sulle gambe in combinazione con farmaci fluidificanti del sangue portano il massimo effetto del trattamento.

Il gruppo di fluidificanti del sangue comprende:

  • aspirina, vitamina C, acido acetilsalicilico;
  • fenilin;
  • carillon;
  • warfarin.

Importante: se le pareti venose del paziente sono deboli, il trattamento con agenti venotonici e fluidificanti del sangue viene effettuato sotto la supervisione di un medico.

L'intervento chirurgico

Se è necessario un intervento chirurgico per eliminare le vene varicose, il flebologo decide dopo un esame approfondito e la diagnostica necessaria.

Con le vene varicose del primo stadio e del secondo iniziale, vengono utilizzate iniezioni venose. Le fasi più avanzate della malattia possono comportare il trattamento chirurgico delle vene varicose.

Quando si trattano chirurgicamente le vene varicose, si distinguono i seguenti principi:

  1. Eliminazione della patologia causata dallo scarico del sangue nelle vene superficiali dal profondo;
  2. Eliminazione dei vasi sanguigni superficiali che sono stati dilatati con le vene varicose;
  3. Condurre operazioni con il metodo tradizionale.
Nanovein  Cosa fare nella fase iniziale delle vene varicose

Qualsiasi tipo di operazione persegue un obiettivo: la rimozione delle aree interessate delle vene superficiali in cui si osserva il ristagno.

Si consiglia di trattare le vene varicose con l'aiuto di iniezioni nelle fasi iniziali della malattia, in caso di impossibilità di intervento chirurgico o se la rete venosa copre un'area eccessivamente ampia della superficie della pelle.

Scleroterapia – trattamento delle vene varicose senza chirurgia: video

La procedura per la scleroterapia o la scleroterapia prevede iniezioni da vene varicose nei vasi venosi degli arti inferiori. La tecnica è innovativa, minimamente invasiva e non danneggia la superficie della pelle. Il punto è che le pareti problematiche delle navi venose si uniscono. Questo porta a bloccare il movimento del flusso sanguigno attraverso le vene malate.

Le iniezioni per il trattamento delle vene varicose sono prescritte in situazioni come:

  • Se le vene varicose hanno una forma allentata. Durante questa forma, i vasi venosi del tipo reticolare sono interessati, il che impedisce un'operazione chirurgica a tutti gli effetti.
  • In presenza di placche e asterischi sulla rete vascolare.
  • Con le vene varicose, che sono apparse dopo l'intervento chirurgico.

La sclerosi delle vene può essere eseguita come una procedura separata o può essere combinata con altri metodi di trattamento terapeutico delle vene varicose.

Caratteristiche del trattamento

La terapia dei vasi venosi con iniezioni è prescritta quando le vene sono troppo tortuose, il che non consente l'uso di altri metodi di chirurgia. Se non è possibile trattare problemi con un laser, si verifica una ricaduta dopo l'intervento chirurgico o il paziente soffre di vene varicose allentate, viene prescritta la scleroterapia.

Le iniezioni contro le vene varicose colpiscono solo le vene colpite. Al fine di ottenere una chiara efficacia, le iniezioni vengono somministrate più volte. Ci vorranno circa cinque procedure.

Questo tipo di trattamento aiuterà a ripristinare il corretto processo di circolazione del sangue, eliminare l'espansione venosa e alleviare i sintomi del gonfiore. Ci sono una serie di vantaggi di questa operazione:

  • Non rimangono iniezioni.
  • Vienna sarà intera.
  • Non esiste un periodo di riabilitazione.
  • Non è una procedura traumatica.
  • Può essere combinato con altri tipi di terapia.

Come fanno le iniezioni? La procedura viene eseguita utilizzando una siringa, sulla quale è attaccato un ago molto sottile. All'inizio delle manipolazioni fanno una foratura. Per portare l'ago alla destinazione esatta, viene utilizzata la tecnologia ad ultrasuoni.

Quindi, viene somministrato un farmaco speciale chiamato sclerosante. La sua dose è stabilita dal medico e dipende dalle caratteristiche individuali del paziente: la posizione dei vasi, le loro dimensioni.

I componenti medicinali dell'iniezione possono essere liquidi o sotto forma di schiuma. La consistenza schiumosa ha un effetto migliore: copre ampie aree di contatto, l'azione inizia più velocemente.

La rara insorgenza di complicanze è confermata dalle molteplici revisioni di pazienti e medici soddisfatti della procedura.

Il costo della manipolazione è accettabile. Il prezzo medio per la regione centrale è di 7500 rubli per sessione.

Preparazione alla manipolazione

La preparazione alla scleroterapia è un punto importante nel complesso del trattamento. Prima di iniziare la procedura, il paziente visita un medico, viene effettuato un esame approfondito con consultazione. Se la situazione è incerta, vengono prescritte ulteriori misure diagnostiche.

La dopplerografia dei vasi sanguigni aiuta a determinare lo stato dei vasi sanguigni, viene eseguita mediante ultrasuoni. Le onde che entrano nel corpo sono respinte dai globuli rossi. Questo processo è mostrato sul monitor del dispositivo.

Il vettore di velocità e direzione del movimento dei globuli rossi consente al medico di stabilire lo stato del vaso venoso e determinare se è possibile eseguire la procedura.

Se il medico consente al paziente di sclerosi, un paio di giorni prima dell'inizio della manipolazione dovrebbe:

  • Rifiuta l'uso di farmaci ormonali.
  • Rifiuta di assumere farmaci antinfiammatori.
  • Smetti di bere alcolici.
  • Non fumare.
  • Non depilare le aree della procedura.
  • Non usare unguenti, lozioni, creme e latte per il corpo.
  • Prima di andare dal dottore, fai uno spuntino e fai un bagno.

È necessario avere maglieria elastica con sé sotto forma di calze o bende, scarpe comode, vestiti che non limitano il movimento.

Fasi della procedura

Le iniezioni per prevenire le vene varicose sono una procedura complessa e scrupolosa, che viene eseguita in più fasi:

  1. Il primo stadio è la puntura dei vasi colpiti – puntura. L'iniezione viene somministrata utilizzando Venovizor, un dispositivo ad ultrasuoni che consente ai farmaci di entrare più chiaramente nell'area interessata. Il medico usa l'ago più sottile in modo che non vi sia scarico di sangue nell'area della puntura.
  2. La seconda fase prevede la determinazione della dose del farmaco, seguita dall'attenta somministrazione del farmaco direttamente nel vaso venoso. Il dosaggio varia a seconda del livello di danno, delle dimensioni del lume della nave e della posizione.
  3. La terza fase prevede l'uso di attrezzature speciali per controllare l'insorgenza del farmaco.

Quando le iniezioni vengono iniettate negli arti inferiori, il medico deve applicare la maglieria a compressione sul sito di trattamento. Alla fine della procedura, devi camminare un po '. Rilasciare la compressione due giorni dopo la fine della procedura.

Controindicazioni

Esistono numerose controindicazioni rigorose per l'utilizzo del trattamento per le vene varicose con iniezioni:

  • Periodo di gestazione
  • Periodo di lattazione.
  • Problemi dell'apparato valvolare dei vasi venosi.
  • La presenza di coaguli di sangue.
  • Tromboflebite acuta.
  • Processi infiammatori sulla pelle.
  • Malattie di vasi sanguigni e cuore.
  • Intolleranza a un particolare componente del farmaco.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali non si verificano spesso, ma vale la pena menzionarli:

  • Una reazione allergica
  • Nausea.
  • Conati di vomito.
  • Debolezza del corpo.
  • Svenimento.
  • Perdita della vista in tempo.
  • Necrosi.
  • Trombosi (molto rara).
  • Versamento di sangue.
  • Ischemia tissutale

A volte nei primi giorni dopo la procedura, il paziente avverte debolezza e leggero dolore. Ma se adeguatamente riabilitato, la sintomatologia delle conseguenze può essere eliminata.

Seguire rigorosamente le regole e i consigli che il medico spiegherà. Non trascurare gli esami preventivi per monitorare il risultato.

Se si verificano effetti collaterali, consultare un medico.

Trattamento aggiuntivo

Al fine di aumentare l'efficacia delle iniezioni dalle vene varicose, possono essere prescritti farmaci aggiuntivi per migliorare il flusso sanguigno e tonificare le vene:

  • Detratex: migliora il tono vascolare, rimuove il gonfiore.
  • Flebodia 600 – il sangue diventa liquido, il ristagno viene eliminato.
  • Troxevasin – un miglioramento del tono vascolare.
  • Venoruton: migliora l'elasticità vascolare, i capillari diventano meno fragili.

Per proteggere il verificarsi di coaguli di sangue, sono prescritti numerosi farmaci diluenti:

Questi fondi possono essere utilizzati nel periodo postoperatorio per proteggersi dalle complicazioni dopo la procedura.

Prevenzione e controllo

Dopo che il paziente è guarito dalle vene varicose per iniezione, devono essere osservate una serie di regole:

  • Consultare un medico una settimana dopo le procedure per verificare il risultato ed eliminare le complicanze.
  • Due mesi dopo, consultare un medico per accertare l'assenza di flusso sanguigno nella vena incollata.
  • Un anno dopo l'operazione, contattare un flebologo per valutare la salute generale degli arti inferiori. Escludere l'avanzamento della malattia.

La medicina non si ferma. Ora puoi evitare complicate operazioni traumatiche sulle gambe e sbarazzarti delle vene varicose senza rimuovere i vasi.

Il trattamento delle vene varicose con iniezioni aiuta a risolvere il problema nelle fasi avanzate. Altrimenti, i medici affrontano la malattia senza intervento chirurgico. Per fare questo, è importante riconoscere il problema nelle fasi iniziali e iniziare a combatterlo immediatamente.

Lagranmasade Italia