Infiammazione del trattamento delle vene varicose

Infiammazione delle vene sulle gambe – la flebite è caratterizzata da processi infiammatori nella parete del vaso. La malattia ha una natura polietiologica ed è causata sia dall'introduzione dell'agente infettivo nella cavità venosa sia dalla violazione dell'omeostasi a causa di malattie sistemiche. L'infiammazione delle vene si verifica più spesso come una complicazione delle vene varicose.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Il meccanismo dell'infiammazione

La flebite è accompagnata da un processo infiammatorio che colpisce l'endotelio vascolare, il microcircolo alterato e il tessuto trofico. Come risultato della reazione adattativa del corpo all'assunzione di stimoli, si forma l'essudato, che è costituito da un liquido ricco di proteine.

Con una maggiore permeabilità della parete vascolare, l'essudato lascia i tessuti adiacenti, formando edema. Inoltre, a causa dell'infiammazione, si osserva la proliferazione dei tessuti – divisione cellulare controllata volta a compensare i danni. Per consentire la proliferazione, è necessario il funzionamento dei mediatori infiammatori.

I mediatori aumentano la permeabilità delle pareti dei vasi sanguigni e forniscono uno sbocco per gli essudati contenenti eosinofili che combattono i patogeni infiammatori. Inoltre, i mediatori forniscono l'attività di piastrine e fibroblasti al fine di formare un coagulo in grado di bloccare la parete danneggiata. Le sostanze che vengono escrete nel corpo in risposta all'infiammazione "includono" l'immunità cellulare locale e attivano il sistema immunitario.

Esistono vari tipi di classificazione della flebite in base alle diverse caratteristiche cliniche e morfologiche.

Classificazione dei processi infiammatori nelle vene

A seconda della struttura della parete venosa che colpisce l'infiammazione, distinguere:

  • La periflebite è un'infiammazione della parete esterna dei vasi sanguigni. La causa del processo patologico è l'ingresso di un agente infettivo dall'ambiente esterno, ad esempio, con un trauma ai tessuti adiacenti alla nave.
  • Endoflebite: l'infiammazione è localizzata nello strato interno della vena. Si verifica in risposta all'introduzione di un irritante nella cavità venosa. Spesso la causa dell'endoflebite è il cateterismo dei vasi, l'esposizione prolungata a un ago da iniezione o un farmaco.
  • La panflebite è una patologia quando sia le membrane esterne che interne delle vene sono coinvolte nel processo infiammatorio.

Le cause del processo infiammatorio

Nell'analisi statistica del numero di casi di flebite delle gambe, il processo infiammatorio causato dalle vene varicose prende il posto principale. Il secondo evento più comune è l'infiammazione a seguito dell'introduzione di un agente infettivo dall'esterno (ferita infetta, ascesso, malattia infettiva generale). L'agente patogeno più probabile che causa l'infiammazione delle vene è lo streptococco.

L'infiammazione dell'endotelio venoso può anche essere causata artificialmente. Quindi, con la sclerosi venosa, l'infiammazione e la distruzione dell'endotelio (flebite asettica) sono causate dall'introduzione di una sostanza speciale – sclerosante o come risultato dell'esposizione termica durante l'ablazione laser.

Le cause che causano la flebite variano in natura e l'esposizione target.

Sintomi del processo infiammatorio

A seconda della localizzazione del processo infiammatorio, i sintomi della patologia differiscono anche:

  1. Nella flebite acuta delle vene superficiali, si nota quanto segue:
  • Iperemia locale;
  • Un aumento della temperatura nel fuoco dell'infiammazione;
  • La comparsa di edema lungo la vena;
  • Dolore, che aumenta con la palpazione;
  • Sigillatura e arrossamento della pelle rispetto al fuoco dell'infiammazione;
  • A volte, peggioramento delle condizioni generali.
  1. Nella flebite cronica delle vene safene, è caratteristico:
  • L'assenza di gravi sintomi clinici;
  • Corso ricorrente
  1. Per il processo acuto in vasi profondi è inerente:
  • Povertà della pelle dell'arto interessato;
  • Aumento della temperatura corporea;
  • La formazione di coaguli di sangue e il flusso della malattia nella tromboflebite.

La foto mostra come si è infiammata la vena sulla gamba (vena safena)

Di grande importanza per fermare il processo infiammatorio è la diagnosi.

Metodi diagnostici per l'infiammazione delle vene

Il principale metodo diagnostico, oltre agli esami del sangue di laboratorio, è uno studio hardware:

  • Ultrasuoni delle vene delle gambe;
  • Scansione fronte / retro.

Come risultato di un esame del sangue, si nota il numero di leucociti, eosinofili e piastrine. La scansione ad ultrasuoni + duplex consente non solo di valutare le condizioni della parete vascolare, dei tessuti adiacenti, ma anche di calcolare i parametri dell'emocircolazione. A differenza della risonanza magnetica, il metodo degli ultrasuoni, combinato con la dopplerografia, non ha un effetto radiante sul corpo del paziente. Dal momento che si basa sulla sintesi da parte dell'apparato delle onde ultrasoniche riflesse dagli elementi strutturali del sangue e delle pareti dei vasi.

Il segnale riflesso viene catturato da sensori speciali e registrato sotto forma di un'immagine del piano di colore. Le aree interessate delle vene sono evidenziate nella figura a colori. Questo metodo non ha controindicazioni ed è usato per scansionare neonati e donne in gravidanza.

Una diagnosi completa e adeguata effettuata nelle prime fasi della malattia consente lo sviluppo di un programma di trattamento individuale.

Trattamento del processo infiammatorio

La terapia combinata per l'infiammazione delle vene prevede:

  • Esposizione ai farmaci;
  • fisioterapia;
  • Indossare calze a compressione.

Come parte del trattamento medico della flebite, vengono utilizzati preparati di azione generale e locale:

  • Il sollievo dell'infiammazione si verifica con l'uso di farmaci antinfiammatori:
  • Azione sistemica – Indometacina, Diclofenac, Piroxicam, Naproxen, Ibuprofen, ecc.;
  • Azione locale – Voltaren Emulgel, unguento Ortofen, gel Dicloran, gel Nurofen, crema Dolgit, Indovazin, gel Fastum, ecc.;
  • Gli anticoagulanti a base di eparina o sostanze sintetiche – Warfarin, Fenilina, Fragmin, Eskuzan, Ginkgo biloba e altri; sono usati per fluidificare il sangue ed eliminare i coaguli di sangue;
  • Per ripristinare la struttura della parete venosa e aumentarne l'elasticità, vengono utilizzati Troxevasin, Troxerutin, ecc.

Per alleviare il dolore, vengono utilizzati analgesici locali. L'infiammazione cronica viene trattata in regime ambulatoriale, durante il periodo di esacerbazione e complicanze della flebite, è indicato il ricovero in ospedale. Gli arti colpiti danno una posizione elevata. Si consiglia al paziente nel periodo acuto di riposare.

Senza esacerbazione, vengono prescritte procedure fisioterapiche:

  • terapia laser e laser magnetico;
  • elettroforesi con farmaci antinfiammatori;
  • Amplipuls;
  • Forno a microonde;
  • impatto barometrico;
  • ozonoterapia;
  • dorsonvalutazione, ecc.

Se le vene si infiammano, effetti positivi dei bagni di radon, applicazioni con paraffina o ozokerite.

Di grande importanza nel trattamento dell'infiammazione venosa è l'attività fisica dosata. Esercizi speciali e terapia fisica stimolano i processi rigenerativi nei tessuti, migliorano l'emodinamica e la microcircolazione, rafforzano il sistema immunitario. I moderni metodi di trattamento hardware dei processi infiammatori includono l'uso di AUFOK – trasfusione di sangue di un paziente irradiato con radiazioni ultraviolette. Allo stesso tempo, le qualità reologiche del sangue, le sue proprietà battericide sono migliorate, la composizione è normalizzata.

Dopo aver rimosso il processo acuto di infiammazione, al paziente viene prescritto di indossare una maglieria speciale che ha un effetto compressivo e di supporto.

cosa fare se la vena sulla gamba si infiamma? È necessario contattare immediatamente uno specialista: il trattamento deve essere sotto la supervisione di un flebologo. Non è possibile utilizzare rimedi popolari invece dei farmaci prescritti. L'automedicazione è anche inaccettabile, poiché il processo infiammatorio nelle gambe può portare a trombosi venosa, necrosi tissutale e formazione di ulcere trofiche.

Pensi ancora che liberarsi rapidamente delle vene varicose sia difficile?

Lo stadio avanzato della malattia può causare conseguenze irreversibili, come: cancrena, avvelenamento del sangue. Spesso la vita di una persona con uno stadio avanzato può essere salvata solo attraverso l'amputazione di un arto.

Nanovein  Come alleviare il prurito con le vene varicose delle gambe

In nessun caso dovresti iniziare la malattia!

Raccomandiamo di leggere l'articolo di Viktor Mikhailovich Semenov, capo dell'Istituto di Flebologia del Ministero della Salute della Federazione Russa, dottore in scienze mediche della Russia.

Trattamento dell'infiammazione venosa con le vene varicose: medicine, prescrizioni, chirurgia

Una delle complicanze delle vene varicose degli arti inferiori è la flebite e la tromboflebite. A loro volta, possono portare a patologie piuttosto gravi, quindi è importante riconoscere la malattia, iniziare il trattamento in tempo.

Cause di infiammazione delle vene

La flebite si verifica più spesso come una complicazione delle vene varicose.

Il processo infiammatorio nelle vene delle gambe si sviluppa per diversi motivi, ognuno dei quali di per sé potrebbe non avere un effetto patogeno. Prima di tutto, tali cause includono le vene varicose. La violazione del flusso sanguigno in questa malattia crea i prerequisiti per il ristagno del sangue, l'accumulo di prodotti di scarto di tessuto in esso, che danneggiano le pareti dei vasi sanguigni e provocano infiammazione.

Un altro fattore causale è l'infezione. Gli agenti patogeni possono entrare nel flusso sanguigno in diversi modi: dai focolai di infezione batterica, il più delle volte cronici, con iniezione endovenosa impropria, con lesioni e lesioni. La flebite batterica procede con sintomi più vividi rispetto all'asettico, con pronunciati sintomi locali e generali e un alto rischio di complicanze.

I fattori provocatori della flebite sono:

  • Aumento della viscosità del sangue, tendenza alla trombosi.
  • carenze vitaminiche.
  • Diabete mellito.
  • Ipercolesterolemia.
  • Malattia vascolare
  • Sovrappeso.

Di per sé, questi fattori non portano allo sviluppo della flebite, ma in combinazione con la malattia varicosa o l'infezione contribuiscono a uno sviluppo più rapido e a un decorso grave della flebite.

La tecnica di scleroterapia utilizzata nel trattamento delle vene varicose è una flebite asettica locale indotta artificialmente.

Colpisce solo una vena, non porta a complicazioni, ma porta un risultato terapeutico: la cessazione del flusso sanguigno in una vena malata.

Segni e tipi di flebite

L'infiammazione venosa può verificarsi in forma acuta e cronica

Esistono diverse classificazioni della flebite in base all'area della lesione, alle caratteristiche del decorso e ad altri importanti fattori.

Nell'area interessata ci sono:

  • La periflebite è una lesione della guaina esterna di una vena.
  • Endoflebite: danno all'endotelio venoso.
  • Panflebite: la sconfitta dell'intero muro nel suo insieme.

L'endoflebite si presenta spesso come una complicazione delle vene varicose, periferica – con la diffusione dell'infezione da focolai vicini, la panflebite è considerata il decorso più grave. Esistono diversi tipi di flebite, a seconda delle caratteristiche del decorso e dell'occorrenza:

  • Allergiche.
  • Dolore – acuto, con forte dolore. È caratteristico delle donne dopo il parto.
  • Migrazione: un processo infiammatorio si verifica in varie aree, colpisce non solo le vene, ma anche le arterie.
  • Cerebrale – una conseguenza di lesioni infettive del cervello, i seni venosi possono essere coinvolti nel processo.
  • La pleflebite è un'infiammazione della vena portale portale del fegato con malattie infettive della cavità addominale.

La sintomatologia della flebite dipende da quali vene sono state coinvolte nel processo patologico. La sconfitta delle vene superficiali si manifesta come emorragie sulla pelle, comparsa di un caratteristico modello vascolare e aumento della temperatura locale.

Le vene infiammate vengono facilmente palpate sotto forma di ispessimenti, dolorose al tatto.

Un processo più profondo è più difficile da rilevare. Si manifesta con la comparsa di affaticamento delle gambe costante, dolore durante la deambulazione, gonfiore, che è anche caratteristica delle vene varicose, quindi i pazienti raramente attribuiscono importanza a questi sintomi. Nei casi più gravi, c'è un aumento della temperatura, dolore, malessere generale.

Trattamento conservativo

La terapia farmacologica della flebite viene eseguita individualmente

Il processo è soggetto a un decorso cronico, quindi è impossibile liberarsene radicalmente. Il trattamento conservativo può ridurre l'intensità del processo infiammatorio, ridurre la probabilità di complicanze, migliorare il benessere e favorire il recupero dopo l'intervento chirurgico.

Per il trattamento, vengono utilizzati diversi gruppi di farmaci. Se il processo è di natura batterica, vengono prescritti antibiotici. Poiché lo streptococco è l'agente patogeno più comune, vengono utilizzate penicilline protette, tetracicline, cefalosporine e lincosamidi. Per una selezione più accurata del farmaco, viene effettuata un'analisi della sensibilità dei batteri agli antibiotici.

I farmaci anti-infiammatori sono usati per alleviare il processo infiammatorio. I FANS vengono utilizzati perché hanno anche un altro importante effetto: riducono la tendenza a formare coaguli di sangue e migliorano il flusso sanguigno, oltre a ridurre l'intensità del dolore.

I glucocorticoidi sono usati raramente, poiché possono peggiorare la condizione.

Coagulanti e miglioratori del flusso sanguigno – eparina, warfarin, acido acetilsalicilico. Questi agenti prevengono la formazione di coaguli di sangue nei vasi, che danneggiano ancora di più l'endotelio e interrompono l'afflusso di sangue ai tessuti molli.

In presenza di malattie croniche, è necessario il loro trattamento. Per migliorare le condizioni della parete vascolare, vengono prescritti preparati di rutina, vitamina C e altri agenti rinforzanti. I farmaci possono essere utilizzati sia sotto forma di compresse che esternamente: unguenti, creme e gel contro la flebite.

Metodi popolari

Trattiamo la flebite con ippocastano

I metodi della medicina tradizionale per la flebite possono migliorare il benessere, ma non sostituiscono completamente il trattamento.

  • Per alleviare il dolore e il gonfiore, si consiglia di utilizzare un decotto di farfara, nocciola e ippocastano. Questi metodi trattano la pelle delle gambe più volte al giorno.
  • Vengono anche utilizzati impacchi da cime di barbabietola, felci e assenzio. Vengono utilizzati decotti di queste piante, che impregnano una garza, avvolgono gli arti colpiti, li avvolgono sopra con un sacchetto di plastica e un panno caldo. La procedura viene eseguita ogni giorno prima di coricarsi.

Per migliorare le condizioni dei vasi sanguigni, si consiglia di mangiare aglio, carote fresche, prezzemolo e aceto. Si ritiene che questi prodotti possano ridurre la coagulazione del sangue e ridurre il rischio di trombosi. La sicurezza e l'efficacia di tali farmaci non sono confermate dalla medicina ufficiale, quindi dovresti stare attento con loro.

L'intervento chirurgico

Se il trattamento terapeutico è inefficace, è necessario ricorrere alla chirurgia. Prima di prescrivere un intervento, il medico scriverà le indicazioni per diversi studi, prima di tutto: l'esame ecografico dell'arto interessato.

L'esame ecografico consente di determinare con precisione la dimensione, la posizione e le caratteristiche della lesione, il grado di alterazione del flusso sanguigno al suo interno, la quantità di chirurgia necessaria.

L'operazione è prescritta per la flebite grave

Indicazioni per l'operazione con flebite:

  1. Inefficienza della terapia conservativa.
  2. Coaguli di sangue.
  3. Localizzazione del processo in grandi vene.
  4. Grande difetto estetico.
  5. Il rischio di diffusione del processo patologico.

Esistono diversi tipi di operazioni eseguite con la flebite. Molto spesso, viene eseguita una venectomia: un intervento meno traumatico con la rimozione della vena interessata attraverso una puntura della pelle. Dopo questa operazione, è necessario indossare calze a compressione per diversi mesi e limitare l'attività fisica, quindi si verifica un ritorno graduale alla vita normale.

Possono anche essere usati filtri di cava, rimozione e plastica di un frammento di vena, posizionamento di stent venosi, rimozione di un trombo formato.

La scelta del metodo di funzionamento dipende dalla localizzazione dell'infiammazione, dalle caratteristiche del suo decorso e dal pericolo per il paziente. L'operazione può essere pianificata (molto spesso) o in caso di emergenza se le condizioni del paziente sono gravi e vi è un alto rischio di complicanze.

Le controindicazioni all'operazione sono gravi patologie del cuore e dei polmoni, bassa coagulabilità del sangue e tendenza al sanguinamento, processi infiammatori sulla pelle nell'area dell'incisione proposta, scompenso delle malattie croniche.

Maggiori informazioni sulle vene varicose sono disponibili nel video:

Quali complicazioni possono causare la flebite:

  • La complicazione più comune è la transizione dalla flebite alla tromboflebite. Nel processo infiammatorio, si verifica un danno alla parete del vaso, che porta a un rischio di trombosi. Per evitare ciò, ai pazienti vengono prescritti agenti antipiastrinici e anticoagulanti. Il rischio di trombosi aumenta il lungo decorso del processo infiammatorio, sovrappeso, gravidanza, scompenso delle malattie croniche.
  • Un'altra complicazione della flebite è lo sviluppo di ulcere trofiche sulla pelle. Questi sono cambiamenti necrotici nei tessuti molli che si verificano in caso di violazione dell'afflusso di sangue e deflusso venoso. Un'infezione penetra facilmente in loro, che può minacciare di un flemmone, un ascesso o una cancrena. Il trattamento tempestivo della flebite può prevenire questo risultato.
Nanovein  Le vene varicose all'inguine nelle donne

La prognosi della flebite dipende dalla sua causa e dalla tempestività del trattamento iniziato. Se la malattia si è sviluppata in modo acuto e sono state prese rapidamente misure terapeutiche, la prognosi è favorevole.

Il decorso cronico richiede un trattamento costante, dieta ed esercizio fisico. In tali situazioni, la malattia è relativamente favorevole. Nei casi più gravi, possono svilupparsi complicazioni fino alla cancrena e alla necessità di amputazione della gamba.

Hai notato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio per dircelo.

Sosudinfo.com

La flebite è un'infiammazione delle pareti delle vene di un decorso acuto o cronico. Abbastanza spesso, questa patologia è una complicazione delle vene varicose. Cosa fare con la flebite e come alleviare l'infiammazione? Il trattamento dell'infiammazione delle vene sulla gamba deve essere effettuato in modo completo e dovrebbe mirare non solo a sopprimere i sintomi, ma anche a eliminare la causa.

Molto spesso, il processo infiammatorio colpisce le vene delle gambe. Ci sono molte ragioni che contribuiscono allo sviluppo di questa patologia:

  1. Infezioni che una persona ha sofferto nel recente passato.
  2. Una vena sulla gamba può infiammarsi con le vene varicose degli arti inferiori.
  3. Assunzione incontrollata di contraccettivi ormonali, l'uso di questi farmaci senza consultare uno specialista.
  4. Se l'arto si trova in uno stato immobilizzato per lungo tempo, si verifica una stasi venosa, che a sua volta porta all'infiammazione della vena sulla gamba.
  5. Iniezione endovenosa errata.
  6. Le vene possono infiammarsi dopo il cateterismo.
  7. Fumare a lungo.
  8. Esposizione solare frequente e prolungata.
  9. Rallentamento del flusso sanguigno per vari motivi (medicazioni strette, riposo a letto e così via).
  10. Aumento della coagulabilità del sangue in alcune malattie (malattie oncologiche, patologia congenita del sistema cardiovascolare, disturbi ormonali).
  11. Lesioni meccaniche degli arti inferiori con danni alle vene.

Manifestazioni cliniche di flebite

Esistono diverse forme di flebite, che differiscono nella localizzazione del processo patologico:

  • l'endoflebite si verifica quando lo strato interno della vena si infiamma;
  • la perifalite si verifica in connessione con un danno allo strato esterno delle vene;
  • la panflebite è un'infiammazione simultanea delle membrane interna ed esterna delle vene degli arti inferiori.

Con il decorso della malattia, ci sono due forme:

  1. Flebite acuta
  2. Infiammazione cronica

Hanno vari sintomi.

I sintomi di questa malattia dipendono dal decorso del processo infiammatorio e dalla sua forma. Se la vena superficiale sulla gamba è infiammata e la malattia ha un decorso acuto, i suoi sintomi sono abbastanza luminosi. La vena colpita diventa densa e dolorosa. La pelle nel sito dell'infiammazione diventa calda al tatto e cambia colore (arrossata). A volte puoi osservare il rossore lungo la vena. Nei casi più gravi della malattia si osservano sintomi di intossicazione (debolezza, letargia, vertigini, ipertermia). L'infiammazione delle vene sulle gambe di un decorso cronico ha sintomi meno gravi, frequenti ricadute della malattia.

Nelle lesioni acute delle vene profondamente localizzate degli arti inferiori, si osserva un aumento della temperatura corporea, indolenzimento e gonfiore nel sito di danno alle vene. La pelle acquisisce un colore insolito (bianco latte), ma i rossori e le foche per questa forma di flebite sono insoliti. Abbastanza spesso, questa patologia diventa tromboflebite del decorso acuto. L'infiammazione cronica delle vene profonde presenta i seguenti sintomi:

  • dolore meno intenso;
  • un leggero aumento della temperatura.

In alcuni casi, la malattia non ha segni caratteristici, il che porta a un trattamento prematuro e gravi conseguenze.

Se il trattamento della malattia non è stato eseguito o è stato rilevato in una fase avanzata, si sviluppano complicazioni:

  • tromboflebite;
  • trombosi;
  • ascessi;
  • cellulite;
  • embolia polmonare (si verifica con infiammazione delle vene profonde).

Come alleviare l'infiammazione quando compaiono segni clinici? In questa situazione, in nessun caso dovresti auto-medicare. È necessario consultare un medico per un aiuto qualificato che spiegherà come trattare questa malattia.

Trattamento della flebite

Il trattamento di questa malattia viene effettuato in modo completo. Quando le vene superficiali sono interessate, la terapia viene eseguita in regime ambulatoriale; in altri casi, sarà necessario il ricovero del paziente. Molto spesso, nel trattamento vengono utilizzati farmaci e fisioterapia.

Esiste un regime di trattamento generale che il medico curante può cambiare in base alle caratteristiche del processo patologico:

  1. Viene prescritto un trattamento fisioterapico: trattamento con sanguisughe (irudoterapia), raggi UV e riflessologia.
  2. L'uso di effetti locali: unguenti, gel, creme.
  3. Per il trattamento della flebite cronica, viene utilizzato un farmaco che aiuta a normalizzare la microcircolazione.
  4. Se si sospetta lo sviluppo della tromboflebite, viene prescritto un farmaco che riduce la coagulazione del sangue.

Durante il trattamento, il paziente deve osservare il riposo a letto, l'arto deve essere a riposo in posizione elevata. Dovresti abbandonare le cattive abitudini (alcol, fumo) in questo momento.

I farmaci dei seguenti gruppi aiutano ad alleviare l'infiammazione e prevenire lo sviluppo di complicanze:

  1. Gli angioprotettori alleviano lo spasmo dei vasi sanguigni, riducono il gonfiore dei tessuti circostanti e migliorano la microcircolazione. Questo gruppo comprende Troxerutin, Angionorm, Troxevasin e altri.
  2. Gli agenti antipiastrinici prevengono la formazione di coaguli di sangue dovuti al diradamento del sangue (aspirina, curantil).
  3. Enzimi, ad esempio Tripsina.
  4. Gli anticoagulanti prevengono la trombosi e prevengono anche la crescita di coaguli di sangue esistenti (eparina).
  5. Gli antibiotici sono prescritti se la causa dell'infiammazione della parete venosa è un'infezione.
  6. Nel trattamento della flebite superficiale, è richiesto solo un adeguato sollievo dal dolore, che viene effettuato utilizzando farmaci per uso esterno e interno. I FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) sono ampiamente utilizzati, come Ibuprofene, Indometacina, Nurofen, Gel Fastum.

Trattamento con rimedi popolari

I rimedi popolari possono iniziare a essere trattati solo dopo aver consultato il medico curante e con la sua approvazione. Nel decorso cronico della malattia delle vene superficialmente localizzate, i rimedi a base di erbe vengono utilizzati con successo. Ma allo stesso tempo, le complicanze della flebite non dovrebbero essere osservate.

  1. Tintura di ippocastano. Questa tintura è presa sia esternamente che internamente. Con il suo aiuto, fai pediluvi, impacchi freddi e sfregamenti.
  2. Decotto di foglie di farfara e nocciola. Per prepararlo, le foglie di entrambe le piante vengono prese in proporzioni uguali, versate con acqua e riscaldate a fuoco basso. Dopo l'ebollizione, la miscela viene lasciata sul fuoco per 13-15 minuti, dopo di che viene lasciata raffreddare e filtrata attraverso una garza o un setaccio fine. Un decotto dovrebbe essere preso quattro volte al giorno, 65 millilitri.
  3. La medicina tradizionale suggerisce che con l'infiammazione della parete venosa ci sono cipolla e aglio. Impediscono la formazione di coaguli di sangue, contribuiscono alla diluizione del sangue e ne aumentano il tempo di coagulazione.
  4. Le cime di barbabietola aiutano molto. 65 grammi di cime devono essere versati con acqua bollente e lasciati così per tutta la notte. Al mattino, il fluido viene espresso. Deve essere preso 100 millilitri tre volte al giorno. Questo strumento è ampiamente utilizzato per prevenire il ripetersi dell'infiammazione.

Il trattamento con rimedi popolari dovrebbe fungere da terapia ausiliaria. Nel caso in cui quando si utilizzano questi fondi per 10-14 giorni, l'effetto non viene osservato, è necessario interrompere la fitoterapia.

Anche la flebite guarita richiede l'implementazione di alcune raccomandazioni. Ciò è necessario per prevenire lo sviluppo di una ricaduta della malattia, nonché per accelerare la riabilitazione.

  1. Il rispetto dell'attività motoria, poiché con una lunga assenza di cambiamento di posizione, si sviluppa la stagnazione, che provoca infiammazione.
  2. È vietato indossare calze attillate e scarpe strette.
  3. Sbarazzarsi di cattive abitudini, principalmente dal fumo.
  4. L'attività fisica grave e prolungata è controindicata.
  5. L'igiene degli arti inferiori deve essere attentamente osservata e devono essere utilizzati speciali prodotti per la cura dei piedi.
  6. Trattamento tempestivo di lesioni, infiammazioni pustolose e infezioni che possono portare a una ricaduta della malattia.
  7. Con le vene varicose, indossare indumenti compressivi.
  8. Diffidare di farmaci che hanno un effetto negativo sul sistema cardiovascolare (ad esempio contraccettivi orali).
  9. Durante il sonno notturno, le gambe dovrebbero essere in una posizione elevata (15-20 centimetri sopra il torace). Possono essere posizionati su un rullo o un cuscino.
  10. Conformità con le raccomandazioni per il trattamento delle malattie e la prevenzione della flebite.
Lagranmasade Italia