Infiammazione dei linfonodi all’inguine

I linfonodi ingrossati dolorosi all'inguine sono un segno di linfoadenite, che nella maggior parte dei casi richiede un trattamento chirurgico o farmaci antibatterici. Ingrandimento senza dolore e saldatura del nodo con i tessuti circostanti – linfoadenopatia.

Infiammazione dei linfonodi all'inguine – un segno di linfoadenite

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Dove sono i linfonodi inguinali?

I linfonodi inguinali si trovano a sinistra e a destra nella piega tra le gambe e il bacino. Si trovano anche nel triangolo femorale, localizzato nella zona delle cosce esterne ed interne.

In totale, nella zona inguinale ci sono linfonodi, che sono divisi in 3 tipi, in base alla loro posizione:

  • sul pube, glutei, fianchi – il livello superiore;
  • intorno all'ano e nell'area delle labbra – un livello medio;
  • sulla gamba più vicina all'inguine e giù fino alle ginocchia c'è una catena di linfonodi – il livello inferiore.

Linfonodi inguinali superficiali e profondi

Normalmente, si sentono solo quelle ghiandole che si trovano nella piega tra la coscia e l'inguine. Alla palpazione, sono palpabili in persone con struttura corporea astenica (magra), bambini.

Le ghiandole sono anche divise in base al livello di occorrenza sotto la pelle:

  • superficiale: nelle persone con un sottile strato di grasso, sono visibili ad occhio nudo e nella foto, si sentono facilmente durante la palpazione;
  • in profondità – situato nel tessuto connettivo della parete addominale nell'area della vena femorale.

In questi luoghi, le persone magre possono vedere i linfonodi

I linfonodi inferiori nella zona inguinale ricevono linfa dalle gambe, il livello medio – dai genitali esterni, il perineo, l'ano e la parte superiore – le aree dei glutei e della parete addominale. Linfonodi ingranditi della zona inferiore – la probabilità di metastasi dei tumori, la zona centrale – malattie infettive e sessualmente trasmissibili.

Le ghiandole senza patologie sono mobili, non calde al tatto, indolori, la pelle sopra di esse non è iperemica, ha una tonalità normale. La dimensione massima dei linfonodi in questa zona è fino a 20 mm.

Sintomi di linfoadenite in donne e uomini

Nessuna infiammazione sottocutanea può essere considerata linfoadenite. I linfonodi aumentano in risposta allo sviluppo della linfogranulomatosi, a seguito della metastasi tumorale di altri organi.

Classificazione della linfoadenite:

  • stadio acuto o cronico;
  • specifico (causato da un agente patogeno specifico) e non specifico;
  • catarrale o purulento.

Sintomi di infiammazione dei linfonodi:

  • un aumento delle ghiandole nella quantità di oltre 1,5 cm;
  • gonfiore e arrossamento della pelle;
  • il dolore;
  • la linfoadenite purulenta è espressa da una restrizione nei movimenti, un aumento della temperatura a 40 gradi, dolori muscolari, articolazioni, mancanza di appetito, mal di testa.

Nella prima fase della linfoadenite, i nodi non si accoppiano tra loro e con i tessuti vicini, rimangono mobili. In assenza di trattamento, crescono in grasso sottocutaneo, formano un conglomerato sedentario doloroso di diversi nodi allargati. La pelle in alto diventa cianotico-cremisi.

Come distinguere l'ernia inguinale dall'infiammazione dei linfonodi?

I sintomi della linfoadenite inguinale sono caratteristici di alcune altre malattie, inclusa l'ernia inguinale. Questa patologia si verifica quando la parete della cavità addominale si indebolisce, una parte del peritoneo e gli organi interni cadono nella zona inguinale. Più spesso diagnosticato nelle donne dopo 40 anni. Nella zona inguinale c'è una sensazione di pressione e dolore sordo, qualche tempo dopo la comparsa di queste sensazioni è visibile un rigonfiamento simile all'infiammazione della ghiandola.

Nanovein  Recensioni di vene varicose alle erbe

L'ernia può manifestarsi come mal di stomaco

Differenze di ernia:

  • il dolore non è localizzato in una sola zona, si estende alla parte bassa della schiena, al coccige, al basso ventre;
  • si verificano disturbi alimentari causati da uno spostamento degli organi interni;
  • la sporgenza è visibile solo dopo l'attività o l'attività fisica, durante i movimenti intestinali, con vomito, starnuti, tosse e quando si è sdraiati in assenza di pizzicamento possono essere regolati in modo indipendente;
  • diventa più evidente con una posizione orizzontale del corpo.

Anche nella regione inguinale si sviluppano cisti benigne. In apparenza, assomigliano a un linfonodo purulento, ma non causano dolore, la pelle sopra di loro non cambia tonalità e temperatura.

Cause di infiammazione e linfonodi ingrossati all'inguine

Le ghiandole all'inguine spesso rispondono a malattie del sistema genito-urinario, ascessi, bolle nei glutei e nelle cosce. Sono ingranditi con linfoadenopatia generalizzata, che è causata da malattie del fegato, mononucleosi infettiva, citomegalovirus.

L'infiammazione (linfoadenite unilaterale o bilaterale) si verifica sullo sfondo di molte malattie:

  • infiammazione della vescica, uretrite;
  • ZPPP;
  • balanopostite, colpite;
  • infiammazione ai reni, al fegato;
  • mononucleosi, herpes genitale, citomegalovirus attivo;
  • cisti ovarica, endometrite, annessite;
  • mughetto.

Tra i motivi più rari:

  • reazioni allergiche – dermatite atopica, eczema, psoriasi, seborrea;
  • infiammazione reattiva del tessuto del nodo nelle patologie tumorali;
  • linfogranulomatosi: colpisce principalmente il tessuto linfonodale stesso.

Un aumento (linfoadenopatia) si verifica nei seguenti casi:

  • la tubercolosi;
  • invasioni elmintiche;
  • sifilide, HIV;
  • micosi sistemiche;
  • infezioni – stafilococchi, streptococchi, gonococchi, malattia da graffio di gatto;
  • malattie oncologiche;
  • patologie autoimmuni.

Le infestazioni da elmintici causano spesso un aumento dei linfonodi

Le ghiandole all'inguine possono aumentare di dimensioni dopo le sanguisughe. Hirudoterapia stimola un flusso sanguigno attivo nell'area di influenza. Un grande volume di linfa passa attraverso le ghiandole, vengono pulite, possono gonfiarsi. L'ipertrofia tissutale dovrebbe scomparire da sola entro 1 settimana.

I linfonodi ingrossati nei bambini sono una scoperta frequente dai pediatri. All'età di 7-10 anni, in particolare con una struttura corporea magra, fino a 3 gruppi di linfonodi sono normalmente palpabili – nel collo, nelle ascelle e nell'inguinale. L'aumento si verifica spesso in risposta alla presenza di agenti infettivi, il funzionamento attivo del sistema immunitario. La formazione dell'immunità procede rapidamente fino a 5-12 anni. A questa età, le ghiandole all'inguine possono diventare più grandi in risposta a graffi, graffi, abrasioni su gambe e glutei, raffreddori, dermatiti.

A quale medico dovrei andare?

Il linfonodo doloroso deve essere mostrato al chirurgo, che deciderà la questione dell'autopsia se il processo di suppurazione è iniziato.

Nel caso della linfoadenopatia in un luogo intimo, l'elenco degli specialisti è più ampio:

  • il terapista (pediatra per il bambino) palpa, determina la dimensione e la struttura dei nodi;
  • specialista in malattie infettive – per chiarire la natura infettiva della malattia;
  • allergologo – se la patologia è causata da reazioni allergiche;
  • ginecologo o urologo – se si osserva un linfonodo solido su uno sfondo di malattie del sistema genito-urinario;
  • oncologo o ematologo – con sospetta linfogranulomatosi o metastasi.

Il terapista effettua un esame iniziale, quindi nomina esami supplementari

Nell'infanzia, la linfoadenopatia può verificarsi entro 2-4 settimane dopo la malattia, a condizione che durante questo periodo il bambino non si ammali di nuovo. La norma è considerata una graduale normalizzazione delle dimensioni del nodo (non una completa scomparsa, ma una diminuzione a 1–1,5 cm), l'assenza di una crescita progressiva. Se dopo tale periodo le dimensioni non tornano alla normalità, sono necessarie la diagnosi e l'identificazione della causa.

diagnostica

Lo stadio base della diagnosi è un esame del linfonodo. Con l'aiuto della palpazione determinare la sua dimensione, forma, coesione con i tessuti circostanti e i nodi vicini, la struttura. Non si sentono solo le ghiandole inguinali, ma anche quelle vicine – poplitea, gomito, ascellare per escludere la linfoadenopatia generalizzata.

Quindi il paziente viene sottoposto a diversi esami:

  • esame del sangue – il livello di ESR, i globuli bianchi conferma o elimina la presenza di infiammazione virale o batterica, il livello di eosinofili rivela reazioni allergiche;
  • esame del sangue biochimico per la proteina C reattiva – indica una possibile linfogranulomatosi o metastasi tumorale;
  • Test HIV;
  • Ultrasuoni: dà un'idea dell'ecogenicità dei nodi, la loro struttura, determina con precisione la dimensione.
Nanovein  Come trattare le croste nel naso e perché si presentano

Viene eseguita un'ecografia all'inguine per comprendere l'ecogenicità dei linfonodi e la loro dimensione.

Utilizza anche uno studio mirato sul tessuto linfonodale:

  1. Foratura. Non è il metodo più informativo, utilizzato per fare una diagnosi preliminare. Utilizza il metodo di aspirazione: dopo la puntura della pelle e della capsula del nodo con un ago lungo, la siringa stringe una piccola quantità di punteggiato. Quindi il materiale biologico viene inviato per l'esame istologico per rilevare le cellule tumorali. Inoltre, la puntura viene utilizzata per rilevare mononucleosi, sarcoidosi, tubercolosi e alterazioni degenerative delle ghiandole.
  2. La biopsia è il metodo più informativo. Viene eseguito in modo aperto, i tessuti molli vengono tagliati, il linfonodo più grande e più antico viene completamente ritagliato e inviato per l'esame, rivelando una causa maligna, infettiva, batterica e altre cause dell'ingrandimento del nodo.

Biopsia: un metodo informativo per l'analisi dei linfonodi

Ulteriori tecniche per l'esame dei nodi nell'area pelvica sono i raggi X per rilevare calcificazioni, esame microscopico, coltura di punteggiato su mezzi nutritivi, analisi delle urine generale con sospette malattie del sistema genito-urinario.

Trattamento dei linfonodi inguinali

Il metodo di trattamento è selezionato in base al motivo dell'aumento dei linfonodi. Con linfoadenite – agenti antibatterici, farmaci per aumentare l'immunità, pomate assorbibili. Con la linfoadenopatia, il trattamento ha lo scopo di eliminare la causa dell'allargamento reattivo del nodo.

Лекарства

Con la linfoadenite vengono utilizzati farmaci che sopprimono l'infiammazione, alleviano il dolore e farmaci antipiretici:

  1. Antibiotici di tipo penicillina (più spesso nelle iniezioni che nelle compresse) – Bicillina, oxazcilina, fenossimetilpenicillina, ticarcillina / clavulanato. Hanno una vasta gamma di effetti su microrganismi gram-positivi e gram-negativi, spirochete, strepto- e pneumococchi, anaerobi. Per l'uomo, bassa tossicità. Alle donne in gravidanza può essere prescritto Emsef, Ceftriaxone (dal 2 ° trimestre).
  2. Rimedi locali – Levomekol, unguento di Vishnevsky, unguento di ittiolo. Utilizzato per vestire la zona interessata della pelle.
  3. Farmaci sintomatici – antidolorifici, antipiretici, antispasmodici: No-Shpa, Ibuprofene, Nurofen, Spazmalgon.

La bicillina ha una vasta gamma di effetti sugli anaerobi

Metodi fisioterapici:

  • elettroforesi con antibiotici;
  • calore secco.

In presenza di infiammazione purulenta, tali azioni porteranno alla rottura della capsula e al deflusso di pus nei tessuti adiacenti.

L'intervento chirurgico

I linfonodi sulle rane vengono rimossi chirurgicamente in questi casi:

  • eliminare il processo purulento con linfangite, adenoflegmon;
  • limitare il processo di metastasi nella rilevazione di metastasi nei tessuti del nodo;
  • i linfonodi regionali vengono rimossi dopo un intervento chirurgico radicale per i tumori del cancro per ridurre il rischio di metastasi.

Linfoadenectomia diagnostica – puntura e biopsia escissionale.

Possibili conseguenze e complicazioni

Terribile complicazione della linfoadenite – flemmone. La fuoriuscita di pus porta a un'infiammazione acuta degli spazi cellulari del tessuto adiposo. Il flemmone purulento provoca necrotizzazione dei tessuti, ulcere, forma di cavità, può andare al tessuto osseo. In assenza di terapia, provoca la morte.

Flegnoma – una forma di complicazione della linfoadenite

Il rischio aumenta anche:

  • sepsi;
  • osteomielite;
  • encefalite;
  • ogni ascesso;
  • tromboflebite;
  • arti di elefante.

L'ingrossamento progressivo a lungo termine del linfonodo in rari casi è un segno di malattie del sangue – linfoma di Hodgkin o forme non Hodgkin. Nei primi stadi, il dolore è spesso assente, solo con la progressione della malattia si formano massicci conglomerati fino a 5 cm di diametro, la mobilità del nodo scompare.

Профилактика

A scopo preventivo si consiglia:

  1. Monitora le condizioni della pelle. Eventuali graffi, microcricche, abrasioni, umidità tra le dita con lesioni cutanee fungine possono provocare la diffusione dell'infezione con il flusso di linfa e sangue in tutto il corpo.
  2. Tratta ferite aperte. Utilizzare antisettici per tagli e abrasioni.
  3. Trattamento delle malattie infiammatorie – tonsillite, rinite, sinusite.
  4. Fermare i fuochi dell'infezione: bolle dopo l'apertura, carie.
  5. Identificazione di malattie che possono causare linfoadenite – MST, tubercolosi.

La carie è al centro dell'infezione, quindi può portare all'infiammazione dei linfonodi in qualsiasi area del corpo

Se si trova una palla sotto la pelle, i medici non raccomandano di toccarla con le dita, massaggiare, premere. Ciò porterà ad un aumento ancora maggiore, e in caso di suppurazione, alla rottura della capsula e alla diffusione del pus nei tessuti molli. Stai attento!

Lagranmasade Italia