Indicazioni e controindicazioni nei bagni di idrogeno solforato, effetti benefici, danni e benefici

Un bagno di idrogeno solforato è una procedura balneologica basata sull'uso di acqua minerale satura di idrogeno solforato. È una delle procedure più frequenti e convenienti durante il trattamento termale, la riabilitazione e la terapia di una serie di malattie. La specificità del trattamento è determinata non solo dalla composizione dell'acqua, ma anche dalla sua temperatura, dal tempo di esposizione e da numerosi altri.

I bagni al solfuro di idrogeno hanno rigide indicazioni e restrizioni, pertanto non possono essere assegnati a chiunque lo desideri: tutte le controindicazioni sono assolute.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Un po 'di storia

I benefici dell'acqua da fonti di idrogeno solforato furono notati per la prima volta sotto Pietro I. Già all'inizio del 18 ° secolo, furono costruite delle piante vicino a Samara, i cui operai facevano il bagno nel Lago Sulphur, e l'acqua da esso ben trattò varie malattie della pelle. Questo lago non era lontano dalla fortezza di Sergievsk e quindi iniziò a chiamarsi Sergievsky.

Poco dopo, è stato notato un effetto specifico che si è sviluppato nell'uomo sullo sfondo dell'uso di questi bagni, che è stata chiamata la reazione di Matsesta. Il nome è associato al resort russo più popolare Matsesta, situato vicino a Sochi.

I bagni con acqua proveniente da fonti naturali di idrogeno solforato hanno iniziato ad essere attivamente utilizzati in sanatori costruiti in luoghi di depositi di idrogeno solforato (le acque naturali contenenti da 10 mg / l di idrogeno solforato totale sono classificate come idrogeno solforato). Queste acque sono utilizzate per bagni, inalazioni, irrigazione, ecc. Inoltre, molti saloni di bellezza offrono questo metodo e, usando i concentrati, puoi seguire la procedura a casa.

Tipi di bagni di idrogeno solforato

A seconda del livello di contenuto di idrogeno solforato, le vasche da bagno sono classificate in:

  • debole, con una quantità di idrogeno solforato da 10-50 mg / l;
  • terreno, con un livello di sostanza attiva di 50-100 mg / l;
  • forte, la concentrazione di idrogeno solforato in cui è compresa tra 100 e 250 mg / l;
  • molto forte, con una concentrazione di idrogeno solforato da 250 mg / l.

Meccanismi di recupero ed effetti benefici

I benefici dei bagni di idrogeno solforato sono realizzati attraverso l'azione di sostanze attive. Gli ioni idrogeno solforato entrano nel corpo attraverso le mucose, i pori della pelle e il sistema respiratorio. Quando entrano nel flusso sanguigno, gli ioni liberi vengono ossidati e, con un certo effetto, vengono naturalmente escreti attraverso i reni e parzialmente attraverso i polmoni.

Maggiore è la concentrazione di idrogeno solforato nell'acqua, più penetra nel corpo attraverso la pelle. A concentrazioni elevate di 250 mg / L e superiori, l'idrogeno solforato inizia a circolare nel sangue. Oltre all'effetto irritante sui recettori della pelle, l'idrogeno solforato, che si trova nei vasi sanguigni, ha lo stesso effetto sugli interorecettori.

La maggior parte dell'idrogeno solforato è ossidata a solfati, iposolfito e altri composti inorganici dello zolfo. Una piccola parte dell'idrogeno solforato è coinvolta nella sintesi di composti organici.

L'idrogeno solforato è un potente agente riducente: un antiossidante naturale che può ossidare. Durante l'ossidazione si forma l'anidride solforosa. La sua maggiore concentrazione è pericolosa per l'uomo, ma l'acqua naturale contiene sostanze a basse concentrazioni, motivo per cui i bagni hanno un effetto terapeutico.

L'acqua proveniente da fonti naturali contiene anche fluoro, iodio, ioni di bromo, oligoelementi come ferro, bario, potassio, magnesio, oro, sodio, rame e idrocarbonati.

Cosa succede mentre fai il bagno?

2-3 minuti dopo l'immersione nel bagno, si verifica arrossamento della pelle. Penetrando attraverso la pelle, l'idrogeno solforato agisce sulle terminazioni nervose localizzate nelle pareti dei vasi sanguigni. Si sviluppa una reazione pronunciata di elementi cellulari, vale a dire i mastociti che secernono sostanze attive come eparina, acetilcolina e istamina. Sotto l'influenza di queste sostanze, i capillari si espandono e, in uno stato così espanso, sono in grado di collocare all'interno di 1/3 di tutto il sangue che circola liberamente nel corpo. ie il sangue dagli organi interni si raccoglie sotto la pelle, per così dire, è saturo di sostanze attive e continua a circolare in tutto il corpo. La dilatazione vascolare provoca sensazioni oggettive: un afflusso di calore sulla pelle, una leggera sensazione di bruciore. Il secondo stadio di questa reazione è l'espansione dei vasi sanguigni situati negli organi interni.

La microcircolazione del sangue migliora non solo nella pelle, ma anche nei tessuti situati sotto di essa, negli organi interni, nella cartilagine e nelle borse articolari. Pertanto, l'effetto dei bagni è associato a reazioni riflesse che si sviluppano in risposta all'irritazione delle terminazioni nervose sensibili presenti nella pelle e nei vasi sanguigni. E con un'azione riflessa, sono associate anche reazioni umorali trasmesse da linfa e sangue, che sono incluse nella risposta generale del corpo alle procedure. Si scopre che la risposta è complessa – neuroumorale e si manifesta in relazione al sistema respiratorio, al sistema cardiovascolare, alle ghiandole endocrine, al metabolismo. Si realizza una complessa catena di reazioni che cattura tutti i sistemi di base del corpo.

Dovrebbe essere chiaro che questo è un corso di trattamento e si può prevedere il massimo effetto dopo aver superato tutte le procedure prescritte dal medico.

  • attivare l'attività di enzimi e ormoni nel corpo;
  • accelerare la circolazione sanguigna, migliorando così la circolazione sanguigna agli organi. Mentre si fa il bagno, migliora la gittata cardiaca e cardiaca, aumenta la portata del sangue e questo è particolarmente evidente nei pazienti con rallentamento della circolazione sanguigna;
  • rallentare la coagulazione del sangue e prevenire la formazione di coaguli di sangue nei vasi sanguigni;
  • aumentare la permeabilità delle membrane cellulari, migliorando la qualità della nutrizione dei tessuti,
  • normalizzare lo zucchero nel sangue sia nei pazienti con diabete che nelle persone sane con carico di zucchero;
  • attivare i processi metabolici. L'acido solfidrico accelera i processi di ossidazione e aumenta l'attività degli enzimi contenenti zolfo, contribuendo ad un aumento delle risorse energetiche del miocardio. È stato dimostrato che l'idrogeno solforato ha un effetto sugli scambi di acetilcolina e istamina modificando l'attività degli enzimi corrispondenti (colinesterasi e istaminasi) coinvolti nel metabolismo;
  • migliorare il metabolismo nel muscolo cardiaco, grazie al quale l'energia delle contrazioni cardiache viene spesa in modo più economico;
  • aumentare il consumo di ossigeno da parte di organi e tessuti;
  • aumentare la velocità dei processi di recupero nei tessuti danneggiati, il che aiuta a risolvere i focolai infiammatori lenti;
  • migliorare la ventilazione polmonare;
  • migliorare i processi energetici e metabolici delle articolazioni e dei muscoli scheletrici, che portano a una diminuzione del dolore, dell'infiammazione; i processi di riparazione dei tessuti della cartilagine sono accelerati;
  • normalizzare la pressione sanguigna. Le procedure allineano il lavoro dei centri vasomotori regolando i processi nervosi di base e normalizzando le reazioni vascolari. Cambiamenti più significativi della pressione sanguigna si osservano con l'ipertensione: c'è un cambiamento di fase nel tono vascolare nei pazienti con questa patologia. Quando si trova nel bagno, la pressione in tali pazienti diminuisce, all'uscita, aumenta e dopo 15-20 minuti scende al di sotto dello stato iniziale e diventa normale o vicino a quello;
  • normalizzare la frequenza cardiaca e la frequenza cardiaca. Nei primi minuti della procedura, la frequenza del polso aumenta e, al termine della procedura, l'impulso rallenta;
  • lenisce e rilassa il sistema nervoso centrale, causa lieve sonnolenza dovuta alla prevalenza dei processi di inibizione rispetto all'eccitazione;
  • ripristinare l'equilibrio disturbato tra le parti parasimpatiche e simpatiche del sistema nervoso autonomo, che regolano l'attività degli organi interni e il metabolismo;
  • migliorare le condizioni della pelle, che guarisce e leviga. La sua elasticità aumenta, i fenomeni allergici e infiammatori diminuiscono o scompaiono;
  • fermare l'invecchiamento precoce del corpo.
Nanovein  L'unguento per le vene varicose è scelto correttamente

Показания

Per la nomina dei bagni di idrogeno solforato, esiste un ampio elenco di indicazioni. Assicurati di prendere in considerazione: la concentrazione di idrogeno solforato (il più delle volte, in aumento), la temperatura dell'acqua, la durata della procedura, la possibilità di combinazione con altri tipi di trattamento, il numero di bagni per corso e la salute generale, in particolare l'attività del processo patologico, che è l'indicazione principale per la nomina del trattamento.

  • malattie della pelle: dermatiti, dermatosi, psoriasi, eczema, neurodermite, sclerodermia, licheni squamosi, ittiosi, orticaria;
  • malattie ginecologiche: processi infiammatori cronici, ostruzione delle tube di Falloppio, insufficienza ovarica, irregolarità mestruali non associate ad una maggiore sintesi di ormoni sessuali femminili;
  • malattie urologiche: prostatite cronica;
  • patologie cardiovascolari: ipertensione semplice, disturbi circolatori, difetti cardiaci (valvola aortica e mitrale) con insufficienza circolatoria non superiore a 1 cucchiaio. e in assenza di grave stenosi, miocardiopatia, annullamento dell'endarterite semplice, gli effetti della tromboflebite delle vene profonde e superficiali dopo 3-6 mesi. dopo un periodo acuto;
  • malattie ossee e articolari: artrite, artrosi, poliartrite infettiva in remissione (6-8 mesi dopo l'esacerbazione), poliartrite non infettiva, spondilite anchilosante, poliartrite brucellosi (3 mesi dopo eventi acuti), osteocondrosi, fusione ossea lenta dopo frattura ;
  • patologie endocrine: diabete;
  • malattie neurologiche: nevralgia, sciatica, condizioni post-traumatiche, sindrome traumatica riflessa, distonia vegetovascolare, conseguenze di poliomielite, meningomielite, paralisi e paresi del midollo spinale;
  • condizioni dopo aver sofferto di influenza, mal di gola;
  • pediatria: paralisi cerebrale, stato dopo il trauma alla nascita, encefalopatia perinatale, malattie CVD sopra descritte.

Come sono le procedure

La procedura viene eseguita solo in una stanza appositamente attrezzata con una buona ventilazione e cappa di scarico – questo è un punto molto importante, che consente di eliminare l'avvelenamento da idrogeno solforato volatile. Il pavimento e le pareti sono rivestiti con piastrelle speciali e le parti metalliche (tubi, radiatori) sono verniciate con vernice ad olio. Il bagno è in maiolica o cemento e piastrelle.

Come prenderlo correttamente:

  • La temperatura dell'aria è di 25 C. 200 L di acqua T 35-37 C viene raccolta nel bagno e il concentrato viene aggiunto, portando alla concentrazione desiderata (o acqua da una fonte naturale con una concentrazione nota). Il paziente è immerso nel bagno e lo prende per 6-15 minuti. Dopo un bagno, riposa per 30-40 minuti in posizione orizzontale.
  • Il corso prevede 10-14 bagni con una frequenza di 1 o 2 giorni. Puoi di nuovo seguire un corso simile dopo 4-6 mesi.
  • Vengono anche usati mezzo bagno, piedi e vasche a più camere per parti separate del corpo, irrigazione e inalazione. I bagni locali possono essere spesi fino a 20 minuti a una temperatura dell'acqua di 38 gradi, ogni giorno o a giorni alterni.

Dopo la procedura, un leggero odore specifico emana dal corpo, che persiste per un certo periodo di tempo.

Regimi di trattamento

Sono stati sviluppati regimi di trattamento chiari che hanno già l'impatto previsto e noto sul paziente.

  • Esposizione debole (1 modalità). Bagni con una concentrazione di idrogeno solforato 25-50 mg / l, assunzione di 6-15 minuti, a giorni alterni. È accettabile una combinazione con una procedura locale che utilizza acqua minerale (irrigazione, inalazione). Hanno un effetto lieve e delicato e non causano risposte acute. Normalizza gradualmente la reattività compromessa del corpo, migliora il metabolismo e l'afflusso di sangue e porta al rafforzamento delle difese.
  • Esposizione moderatamente intensa (2 modalità). La concentrazione di idrogeno solforato è di 100-150 mg / l, l'esposizione è di 6-15 minuti, la frequenza è in 1-2 giorni. Hanno un effetto versatile, che può essere chiamato allenamento dolce. Aumentano le capacità funzionali e adattive del corpo.
  • Esposizione intensiva (3 modalità). La concentrazione di idrogeno solforato è di 250-350 mg / l, durata 3-10 minuti, dopo 1 giorno. L'azione poliedrica, che provoca una profonda ristrutturazione delle funzioni, reattività e metabolismo nel corpo, migliora la circolazione sanguigna e le capacità compensative del corpo.

Queste modalità sono uno schema esemplare che viene modificato per ciascun paziente. In qualsiasi modalità, il trattamento inizia con basse concentrazioni di idrogeno solforato.

Bagni di idrogeno solforato a casa

In vendita ci sono composizioni speciali per fare il bagno a casa. Ma è molto importante osservare tutte le precauzioni di sicurezza e rispettare le istruzioni per prevenire l'avvelenamento da vapori volatili di idrogeno solforato. Tuttavia, si dovrebbe capire che i bagni hanno molte controindicazioni, prima di prenderli, è necessario sottoporsi a un esame ed escludere patologie, malattie e condizioni in cui la procedura non può essere presa.

Nanovein  Compresse e unguenti per le vene varicose che significa aiuto

Controindicazioni per i bagni di idrogeno solforato

Esistono numerose controindicazioni rigorose che non possono essere ignorate:

  • ipertermia;
  • esacerbazione della patologia cronica e il periodo acuto di qualsiasi malattia;
  • la gravidanza;
  • fibromi, fibromi uterini e altre malattie ginecologiche sullo sfondo dell'iperestrogenia;
  • la tubercolosi;
  • malattie croniche del fegato e del tratto biliare;
  • tutte le malattie renali;
  • ipertiroidismo;
  • tendenza al sanguinamento;
  • disturbi del sangue;
  • storia di infarto miocardico ricorrente;
  • endocardite scompensata o miocardite;
  • angina da sforzo di 2 o più gradi, grave stenosi che accompagna il danno della valvola, fibrillazione atriale, blocco del sistema di conduzione cardiaca, stadi terminali dell'ipertensione;
  • malattie oncologiche;
  • asma bronchiale;
  • tendenza a reazioni allergiche;
  • intolleranza individuale.

Con queste condizioni e malattie, i bagni di idrogeno solforato possono solo danneggiare il corpo: peggiorare la condizione e portare ad una esacerbazione e progressione delle patologie.

Reazioni avverse

Il corso delle procedure porta a una significativa ristrutturazione favorevole di tutto l'organismo, ma in un certo numero di pazienti è accompagnato da uno squilibrio di passaggio nel funzionamento di sistemi diversi. Questa si chiama reazione balneologica. Le principali manifestazioni:

  • peggioramento del benessere;
  • letargia, debolezza;
  • disturbo del sonno;
  • aumento della temperatura locale.

Esistono diversi gradi di reazione balneologica. Può essere nascosto, subclinico, subclinico con manifestazioni, moderato, al limite dell'esacerbazione e forte, che quasi sempre porta ad una esacerbazione della patologia cronica.

Una lieve reazione balneologica non si applica ai fenomeni patologici. Ma se la reazione è pronunciata, minaccia di esacerbare la malattia, da cui, di fatto, viene effettuato un trattamento, quindi, non dovrebbe essere consentito. E qui c'è una linea molto sottile – sia la possibilità di una reazione infiammatoria acuta che la sua transizione al processo acuto possono essere in pazienti diversi con la stessa intensità di procedure balneologiche, ad es. i benefici e i danni del trattamento sono in realtà su due scale. Pertanto, è molto importante scegliere tutti i parametri del trattamento in base alla reattività del paziente.

I resort e sanatori più popolari in Russia con fonti naturali di idrogeno solforato

Matsesta

La località russa più famosa situata vicino a Sochi. L'acqua minerale Matsesta ha una concentrazione record di idrogeno solforato superiore a 700 mg / dm. Inoltre, il clima del resort è unico: è l'unico posto in Russia con subtropicali umidi. In un'area relativamente piccola, le acque minerali con diverse concentrazioni di idrogeno solforato, che sono indicate per la balneoterapia, vengono portate sulla superficie della terra.
A Sochi, esiste l'unica installazione nel paese per la preparazione di fanghi terapeutici ad alto solfuro medio-mineralizzati da fanghi d'acqua dolce locali e acqua idrosolforica Matsesta. Questi fanghi hanno trovato applicazione nei sanatori del resort. Inoltre, vengono esportati in altri resort del paese in forma preconfezionata.

Bagni di idrogeno solforato nel corpo del monte Mashuk

Questi sono i bagni più antichi di Pyatigorsk, che si formano nella roccia naturale nei punti in cui le fonti di idrogeno solforato arrivano sulla superficie terrestre. Questi bagni sono stati a lungo una fonte di salute per la popolazione locale. La gente parlava di loro come bagni "bestless" o "Yermolov". Esistono oggi: i bagni moderni sono stati costruiti sopra di loro, dove pazienti provenienti da tutto il mondo vengono per il trattamento.

Resort "Sergiev Mineralnye Vody"

situato nella regione di Samara, o meglio – nella parte della steppa della regione di Samara Trans-Volga. Esistono molte fonti di acque solfuro di idrogeno che non hanno analoghi sul territorio della Federazione Russa. Si tratta di acque bicarbonate-solfato di magnesio e calcio a bassa mineralizzazione, la concentrazione di idrogeno solforato in cui è compresa tra 50 e 100 mg / dm 3. Il resort è anche ricco di fango solfuro medio-chiave del lago.

Ust-Kachka Resort si trova nel territorio di Perm

È ricco di acque naturali di iodio-bromuro e idrogeno solforato, che vengono estratte da una profondità di pozzo di 200-500 m. L'acqua di idrogeno solforato appartiene a 2 gruppi: salamoia con una concentrazione di H2S e HS di 76 g / dm 3 e molto forte (301 mg / dm 3). Utilizzato per i bagni, nonché per l'irrigazione di gengive e cuoio capelluto.
La storia del resort è interessante: le acque minerali a base di idrogeno solforato sono state scoperte accidentalmente durante i lavori di esplorazione nel 1935, quando l'acqua di guarigione fu estratta dal pozzo di Glavneft. La sua composizione si rivelò essere molto simile alle fonti di Matsesta, e dopo un po 'fu costruito un centro benessere qui.

Il resort balneogryazovy "Usolye" si trova nella regione di Irkutsk

Il deposito naturale di acqua è unico sia nella composizione che nella formazione. Le acque di Usol sono sature di bromo, cloro e sodio, iodio, acido silicico, potassio, manganese e idrogeno solforato. L'acqua, che scorre attraverso i labirinti sotterranei, lava le rocce ed è satura di minerali, sali, gas utili, acquisisce valore curativo e arriva in superficie sotto forma di sorgenti e chiavi usando la pressione naturale. ie le fonti sono naturali sotto tutti gli aspetti.

Bagni di idrogeno solforato in Abkhazia

Sul territorio di Abazia ci sono molte fonti naturali di acque minerali con acido solfidrico, che sono popolari.

  • A Kindyg ci sono famose sorgenti termali, l'acqua dalla quale ha T +110 C all'uscita, scorre giù dalla montagna, si raffredda fino a una temperatura confortevole e entra in speciali grondaie di distribuzione, sotto le quali è possibile fare una sorta di doccia terapeutica.
  • Besletka è un fiume situato ai margini di Sukhumi. È stato qui che sono stati perforati 7 pozzi, da cui vengono estratte le acque calde con temperature da +29 a +42 ed entrano in bagni speciali.
  • La fonte di idrogeno solforato in Gagra contiene circa 44,2 mg / l di idrogeno solforato, la temperatura dell'acqua in uscita raggiunge +43 C.
  • Le sorgenti di idrogeno solforato nel villaggio di Primorsky sono un moderno piccolo complesso in cui, oltre al trattamento delle acque, è anche possibile eseguire procedure con fango curativo.

Alcuni pazienti sono interessati a sapere se è possibile fare bagni di idrogeno solforato con intolleranza all'odore specifico dell'idrogeno solforato? Se questa condizione non è associata a un'allergia alla sostanza, puoi sopportare un po 'di disagio, ad esempio, utilizzando una speciale clip nasale durante la procedura.

Lagranmasade Italia