Il medico con le vene varicose

La malattia varicosa è un complesso di processi patologici che porta a una malattia del sistema cardiovascolare. Colpisce molti legami nel corpo e spesso diversi specialisti trattano le vene varicose.

La malattia varicosa colpisce non solo le vene degli arti inferiori, ma anche la pelle, il grasso sottocutaneo e i muscoli. I disturbi circolatori causano la malnutrizione dei tessuti.

La diagnosi preliminare viene fatta dal terapeuta, è lui che invia per ulteriori esami a specialisti ristretti. Chirurghi vascolari e flebologi sono specificamente coinvolti nelle vene varicose degli arti inferiori.

Che dire di questo articolo:

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Cause delle vene varicose

La patogenesi richiede un lungo periodo e inizia con l'interruzione dell'apparato muscolare e valvolare del corpo. I muscoli non possono far fronte al volume di sangue che dovrebbe essere trasferito ai vasi principali.

Le valvole fungono da barriere. Non consentono al sangue di tornare indietro. Durante un battito cardiaco, vengono premuti contro la parete della vena, quando si rilassa – le valvole bloccano il lume della nave. Con lo sviluppo delle vene varicose, questa proprietà viene violata, il sangue viene rigettato nei segmenti distali degli arti. Questo porta al ristagno di sangue. La permeabilità delle pareti venose è rotta, la loro forza ed elasticità sono ridotte.

I flebologi identificano una serie di cause e fattori di rischio che portano a questo. Secondo il Ministero della Salute, le donne hanno molte più probabilità di ammalarsi. Ciò è giustificato dall'effetto patognomonico della malattia. Gli uomini sono colpiti a volte meno.

L'ereditarietà e la predisposizione genetica sono la causa più comune della malattia. Se i genitori sono sensibili alle vene varicose, la possibilità del suo sviluppo nei loro figli aumenta più volte.

Il fumo e l'alcool violano in modo significativo l'integrità delle pareti, aumentano la loro permeabilità, riducono il tono e interrompono le valvole. Gli uomini che sono fumatori cronici e alcolisti spesso soffrono di questo.

Oltre ai fattori di rischio, le vene varicose possono verificarsi sullo sfondo di altre malattie. Il flebologo affronterà questo problema insieme ad altri specialisti.

Sintomi quando è necessario consultare un medico

Quale medico dovrei contattare con le vene varicose sulle gambe? Questa domanda è posta da molte persone. Tutto dipende dallo stadio della gravità del processo. La patogenesi della malattia richiede molto tempo e al primo segno è necessario contattare immediatamente la clinica. Gli specialisti distinguono diverse fasi della malattia: compensazione, sottocompensazione e scompenso.

Nelle prime fasi, il terapeuta può supportare la fase di compensazione con l'aiuto della terapia farmacologica. Con lo sviluppo accelerato della malattia, dovresti contattare i flebologi.

Se sensazioni doloranti alle gambe e segni di leggero dolore iniziano a disturbare, allora, molto probabilmente, questo è lo stadio della compensazione. Praticamente non è espresso da alcuna manifestazione clinica. Il gonfiore è insignificante e scompare al mattino, dopo un lungo riposo. Visivamente, può essere determinato solo un piccolo ramo di colore bluastro della vena superficiale. A volte si verificano lividi in luoghi di frequente trauma. Il terapista sarà in grado di prescrivere un trattamento che può fermare lo sviluppo della malattia. Ciò può includere sia la prescrizione di farmaci che la trasformazione dello stile di vita.

Lo stadio della sottocompensazione è caratterizzato da un inasprimento dei sintomi. C'è dolore che non dipende dall'attività fisica. A volte le persone devono fermarsi brevemente per prendere fiato. La gamba si gonfia e aumenta quasi una volta e mezza. Un lungo riposo potrebbe non essere d'aiuto in questa situazione. I medici prescrivono in questo caso l'uso di calze a compressione. Normalizza perfettamente il flusso sanguigno, allevia il dolore e aiuta a ridurre il gonfiore. I medici sono molto affezionati a questo tipo di terapia, poiché ha la più ampia base di prove nei paesi occidentali. Nelle cliniche americane, è incluso nei protocolli per il trattamento delle vene varicose.

La scompenso è caratterizzato da gravi complicanze. Questa fase è spesso trattata da chirurghi vascolari, poiché terapeuticamente è molto difficile sbarazzarsi di questi problemi. Il problema più comune è l'ulcera trofica. Si verifica nei luoghi in cui la nutrizione dei tessuti è più ridotta. Per trattare le ulcere trofiche sulle gambe, è necessario un trattamento chirurgico costante. È anche difficile curare la trombosi con i farmaci.

Senza essere in un ospedale chirurgico, la chirurgia trombolitica non è possibile.

Diagnosi della malattia

Il programma diagnostico dipenderà dalla gravità del processo e dallo specialista a cui il paziente ha applicato.

Con le prime manifestazioni, sarà consigliabile visitare un terapeuta. La diagnosi inizia con una storia di vita e malattia. Il medico deve conoscere esattamente le cause dell'insorgenza del disturbo, quando si è manifestato per la prima volta e il suo complesso di sintomi.

Dopo aver ricevuto le informazioni primarie, procedono alla raccolta di dati oggettivi. Viene effettuato un esame visivo e la palpazione delle aree interessate. Il rilevamento di vene dilatate superficiali sarà il più tipico. Hanno una forma contorta. Viene anche controllato il sintomo di Homans, con la flessione passiva del piede alla schiena, i pazienti saranno disturbati da un leggero dolore alla curva.

Non rimanere troppo a lungo a casa e automedicare. I metodi di medicina alternativa possono influenzare negativamente i risultati dell'uso della terapia farmacologica.

Nanovein  Diagnosi del varicocele Che cos'è e come appare nella foto Tutto sulle vene varicose testicolari degli uomini

Dopo un esame obiettivo, viene prescritta una serie di test che possono essere eseguiti in clinica. Includono:

  • un esame del sangue generale;
  • analisi generale di urina;
  • ricerca biochimica;
  • koahulohramma.

Quando la situazione peggiora, il paziente viene inviato in un ospedale chirurgico per decidere il trattamento chirurgico. Questo è già un chirurgo vascolare. Per una risposta positiva sull'operazione, è necessario sottoporsi a un esame molto più approfondito. È necessario conoscere l'esatta architettura e la struttura delle vene del paziente, per determinare se ha coaguli di sangue. Il gold standard nella diagnostica è la scansione ad ultrasuoni. VRV cambia la forma delle vene oltre il riconoscimento. È con l'aiuto degli ultrasuoni degli arti inferiori con le vene varicose che puoi scoprire l'esatta architettura delle vene e determinare il luogo dei coaguli di sangue.

Un ulteriore esame è la scansione Doppler. Con esso, imparano la velocità e i cambiamenti nel flusso sanguigno. Viene effettuato utilizzando un sensore speciale che invia un segnale sonoro. Combatte a frequenze diverse, dipende dalla velocità del sangue. La scansione duplex combina questi due metodi, il che semplifica notevolmente la diagnosi.

Dopo aver raccolto tutti i dati, il chirurgo viene determinato con la scala dell'intervento chirurgico. Esistono molti metodi per combattere le vene dilatate. Oggi cercano di ricorrere a tecniche minimamente invasive. La tecnica di scleroterapia è molto popolare. Tuttavia, aiuta in modo significativo solo con una piccola quantità di vena. Uno speciale sclerosante viene introdotto nel lume, che incolla la nave.

Le regole per il trattamento delle vene varicose sono discusse nel video in questo articolo.

Quale medico diagnostica e cura le vene varicose?

Le vene varicose sono abbastanza comuni e sono una malattia pericolosa, poiché in forma avanzata possono portare a determinate complicazioni. Uno specialista aiuterà a curare questo problema, ma poche persone sanno quale medico dovrebbe essere consultato per le vene varicose.

Quali medici diagnosticano e curano le vene varicose?

Le vene varicose colpiscono le vene. Uno dei rami della medicina, la flebologia, sta studiando la loro struttura, funzionalità, nonché la diagnosi, il trattamento e la prevenzione delle malattie legate alle vene. Di conseguenza, uno specialista in questa direzione è un flebologo.

Oltre al flebologo, altri medici possono anche essere coinvolti nella diagnosi e nel trattamento delle vene varicose: il terapista e il chirurgo.

Il terapeuta è di solito il collegamento tra il paziente e il flebologo. Un flebologo è uno specialista in un'area ristretta, quindi per ottenere un appuntamento con lui, spesso devi prima ottenere un rinvio da un terapeuta. In questa fase, è necessario superare i test necessari.

I chirurghi vengono generalmente consultati quando le vene varicose vengono trascurate. Lo specialista può prescrivere un'operazione per rimuovere le aree interessate delle vene. Tali medici hanno anche una direzione più ristretta: la chirurgia vascolare.

Per i dettagli su quali medici dovrebbero essere consultati per vari tipi di vene varicose, vedere questo video:

Quando dovrei consultare un medico per le vene varicose?

In ogni caso, se compaiono fattori di disturbo, dovresti chiedere il parere di almeno un terapeuta. La presenza di vene specificamente varicose può essere indicata da diversi segni:

  • pesantezza alle gambe;
  • dolore persistente;
  • le gambe si stancano rapidamente;
  • crampi notturni;
  • gonfiore;
  • l'aspetto delle vene del ragno;
  • vene dilatate: sono visibili ad occhio nudo.

È importante considerare i fattori di rischio che aumentano la probabilità delle vene varicose:

  • la gravidanza;
  • vecchiaia;
  • lavoro sedentario;
  • l'obesità;
  • passione per gli sport di potenza;
  • bere frequente.

Metodi diagnostici medici

Il flebologo è principalmente coinvolto nella diagnosi delle vene varicose, ma se non esiste uno specialista del genere, il chirurgo abituale o vascolare può affrontare il problema. Esistono molti metodi per diagnosticare le vene varicose, le principali sono l'hardware:

  • ultrasuoni (ecografia Doppler, dopplerografia, angioscanning duplex, esame triplex);
  • flebografia (radiografia con contrasto);
  • flebomanometriya;
  • flebostsintigrafiya.

Utilizzando la dopplerografia, viene esaminato il flusso sanguigno nei vasi. A causa del riflesso delle onde ultrasoniche, si ottiene un'immagine bidimensionale. Mostra le caratteristiche del movimento del sangue attraverso i vasi, la velocità del suo flusso. Con l'aiuto dell'ecografia, è possibile impostare il diametro della nave e la dimensione del blocco al suo interno.

La flebografia è anche chiamata angiografia delle vene. Questo metodo è radiologico e richiede l'uso del contrasto. Per fare questo, utilizzare agenti di contrasto somministrati per via endovenosa. La flebografia consente di valutare le condizioni dei vasi sanguigni, verificare la presenza di coaguli di sangue e determinare il diametro del lume.

Un altro metodo diagnostico è la flebomanometria. Il sangue che circola attraverso i vasi preme invariabilmente sulle loro pareti. La flebomanometria ti consente di scoprire l'entità di questa pressione. Per la ricerca, un ago Dufo viene introdotto al paziente, a cui è collegato un flebomanometro. Le indicazioni vengono prese a riposo e sotto carichi diversi.

La fleboscintigrafia usa il contrasto – isotopi dei radionuclidi (solitamente solfato di bario). Tali farmaci, entrando nel flusso sanguigno, sono distribuiti uniformemente in esso. Uno scanner speciale è installato sull'area studiata, che fissa la velocità di avanzamento del contrasto. Questi dati vengono inviati a un computer e visualizzati in un'immagine a colori: uno scintigramma.

Esistono anche diverse tecniche diagnostiche per le vene varicose che uno specialista può applicare durante l'esame:

  1. Test di Schwartz. Per questa tecnica, è necessario un martello speciale: colpiscono in modo specifico il nodo venoso, determinando contemporaneamente la distanza della divergenza delle onde d'urto.
  2. Test di Shainis. Il paziente prende una posizione orizzontale per diversi minuti, quindi viene tirato da una gamba con un laccio emostatico in tre punti. Se le vene si gonfiano durante un brusco aumento, le valvole non funzionano bene.
  3. Test Prett. Lo specialista stringe le gambe con una benda elastica, dopo di che il paziente deve camminare per mezz'ora. Se durante questo periodo ci sarà dolore alle gambe, allora questo indica problemi con le vene profonde.
  4. Test Delta Partes. Lo specialista tira i fianchi del paziente con un laccio emostatico e chiede alcuni minuti per camminare. I problemi di flusso sanguigno saranno visivamente molto evidenti.

Il trattamento delle vene varicose, come qualsiasi altra malattia, deve essere iniziato il prima possibile e ai primi segni di vene varicose deve essere controllato da un medico. La malattia varicosa è una specializzazione dei flebologi che hanno molti metodi diagnostici. Se non c'è modo di raggiungere un flebologo, il problema può essere risolto da altri medici.

Nanovein  Perché le vene delle gambe sono visibili e cosa fare al riguardo

Quale medico cura le vene varicose?

Quando una persona ha i sintomi di un disturbo, si chiede quale medico tratta le vene varicose sulle gambe. Numerosi medici sono coinvolti nella diagnosi e nel trattamento della malattia. Aiutano a riconoscere la malattia, fare la diagnosi corretta, prescrivere un trattamento e prevenire complicazioni.

Quale specialista dovrei contattare per primo?

È abbastanza semplice per un adulto decidere quale medico rivolgersi al problema. Prima di tutto, vale la pena visitare il tuo terapeuta. Un medico di medicina generale ti aiuterà a capire quale medico contattare per le vene varicose nelle gambe e se visitare uno specialista ristretto. La situazione dopo aver assunto un medico di famiglia può svilupparsi come segue:

  • Il terapista capisce che non c'è motivo di preoccuparsi dopo l'esame, prescrive il trattamento, chiede di osservare i sintomi. Se le condizioni del paziente peggiorano, i farmaci prescritti dal terapista non apportano miglioramenti, lo specialista consiglia di andare da un medico a fuoco ristretto con vene varicose;
  • Il medico comprende che ci sono complicazioni alle gambe, il paziente ha uno stadio iniziale di vene varicose, scrive un rinvio a un chirurgo vascolare o un flebologo in modo che possano prescrivere il trattamento necessario e condurre una serie di studi. Spesso nella clinica c'è uno dei medici elencati, quindi al paziente può essere chiesto di sottoporsi immediatamente a un esame senza un appuntamento. Nelle piccole città, un chirurgo vascolare e un flebologo ammettono in una clinica speciale o in un ospedale regionale. Quindi è richiesto un rinvio obbligatorio dal terapista;
  • Se il medico di famiglia dopo l'esame rivela che non ci sono problemi, ma il paziente la pensa diversamente (a causa del dolore prevalente nelle serate e della grave stanchezza delle gambe) e desidera consultare un altro medico, può utilizzare le cliniche frequenti, i centri medici. In questo caso, non è richiesto alcun rinvio, ma dovrai pagare per l'ispezione. È meglio contattare immediatamente un flebologo. Questo è un medico che cura le vene varicose in qualsiasi fase. Aiuterà a capire la causa della malattia, a fare le ricerche necessarie. Se il medico decide che è necessaria l'assistenza chirurgica, indirizzerà il paziente a un chirurgo vascolare.

Per ottenere una consulenza gratuita con un medico che cura le vene varicose sulle gambe, dovresti andare in studio e chiedere un rinvio.

Chi tratta le vene varicose delle gambe?

Quasi il 90% degli ospedali ha uno degli specialisti altamente specializzati che trattano le vene varicose. Questo è un flebologo. Comprende le patologie delle vene, consiglia sulla prevenzione delle vene varicose, aiuta a capire se è necessaria la cura chirurgica. Il nome della specialità deriva da una scienza chiamata flebologia. Esamina le malattie delle vene, varie patologie e complicanze ad esse associate.

Un flebologo dopo l'esame raccomanda al paziente di sottoporsi agli studi necessari. Questa è un'ecografia di vene e vasi degli arti inferiori, esame Doppler (secondo le indicazioni) e test generali. Sulla base dei risultati dei test, il medico effettua una diagnosi e decide il trattamento.

Con una leggera espansione delle vene, il flebologo consiglia di bere un ciclo di farmaci chiamati venotonici, che stimolano la corretta circolazione sanguigna, aiutano a migliorare le condizioni dei vasi sanguigni, aumentano il tono e l'elasticità. Oltre al trattamento, possono essere necessari unguenti e creme di un effetto venotonico, oltre alla fisioterapia (in assenza di controindicazioni).

Se il paziente ha gravi danni alle gambe o la malattia è moderata, il flebologo può raccomandare l'uso costante di calze elastiche, l'assunzione di venotonici, farmaci concomitanti per aiutare a prevenire lo sviluppo di complicanze e il trattamento locale con unguenti e creme. Se questo trattamento non aiuta, il medico consiglia di consultare un chirurgo vascolare.

Chirurgo vascolare

Il medico aiuta a far fronte a una patologia già in via di sviluppo, per risolvere il problema delle cure chirurgiche per il paziente. Un chirurgo vascolare deve essere consultato quando ci sono chiari segni della malattia, come ad esempio:

  • Stelle rosse o bluastre sulle gambe di qualsiasi luogo;
  • Linee chiare di vasi e vene sporgenti o sporgenti sulla superficie del derma;
  • Gambe eccessivamente gonfie;
  • Forte dolore alle gambe;
  • Vene ingrossate e gonfie.

Nelle piccole città, uno specialista così ristretto come un flebologo può essere assente. In questo caso, il paziente può chiedere il parere di un chirurgo vascolare. Questo medico diagnostica e prescrive un regime terapeutico.

Il medico tratta la malattia in una fase grave, quando è necessario un intervento chirurgico. Esegue un intervento chirurgico e rimuove le vene cattive. Dopo l'operazione, si raccomanda l'osservazione di un flebologo e un cardiologo.

È necessario un medico per consultare tutti i pazienti con vene varicose. Le vene varicose sono indissolubilmente legate all'intero sistema cardiovascolare, quindi esiste un alto rischio di complicanze nel cuore.

Le vene varicose indicano un flusso sanguigno anomalo, quando il sangue scorre nella direzione diretta e inversa (errata) attraverso i vasi e le vene. Ciò provoca un malfunzionamento nel lavoro del muscolo cardiaco, dovrà lavorare di più per riuscire a fare il doppio lavoro. Spesso, il medico fa una diagnosi deludente per le persone che soffrono di vene varicose, parlando di tromboflebite o trombosi venosa. Si raccomanda a tali pazienti di assumere farmaci per tutta la vita che diluiscono il sangue e aiutano il muscolo cardiaco a lavorare al ritmo giusto.

Oltre ai principali medici coinvolti nel trattamento delle vene varicose nelle gambe, ci sono un certo numero di specialisti altamente specializzati che sono inclusi nel trattamento delle complicanze o della riabilitazione. Questi includono fisioterapisti, rianimatori (se il paziente è stato rianimato a causa di complicanze delle vene varicose), riabilitologi (impegnati nel ripristino dell'attività motoria), dermatologi (in presenza di infezioni concomitanti, ulcere trofiche).

Rivolgendosi a un terapista, un flebologo o un chirurgo vascolare, il paziente sarà in grado di sottoporsi a un trattamento per le vene varicose. Se necessario, lo specialista ti dirà quale consultazione medica è richiesta.

Lagranmasade Italia