I vantaggi e le caratteristiche del trattamento laser delle vene varicose

Tra le malattie vascolari, la più comune sono le vene varicose. La patologia è registrata in quasi ogni quarto abitante del pianeta. Nelle fasi iniziali della malattia, la terapia farmacologica viene utilizzata per ripristinare il funzionamento delle valvole venose e aumentare il tono delle pareti vascolari. Con sintomi gravi, sono necessari metodi più radicali.

Uno dei modi più efficaci per eliminare le aree interessate dei vasi sanguigni è la coagulazione laser delle vene varicose. Il metodo consente la rimozione di vene deformate fino a 1 cm di spessore e può sostituire la chirurgia.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Vantaggi principali

La terapia laser è l'esposizione a radiazioni luminose concentrate con onde di una certa lunghezza. Come risultato dell'azione diretta del raggio luminoso, si verifica un aumento della temperatura all'interno del vaso, che provoca l'incollaggio delle sue pareti. Il flusso sanguigno attraverso la vena si interrompe e nel tempo si dissolve completamente. Ciò consente di rimuovere l'area interessata senza applicare un trattamento chirurgico.

I principali vantaggi del metodo sono:

  • effetto terapeutico a lungo termine;
  • rapido recupero dopo il trattamento;
  • basso livello di dolore nella procedura;
  • la capacità di effettuare la rimozione delle vene sia su una delle estremità inferiori, sia immediatamente su entrambe;
  • per i pazienti con una bassa soglia del dolore, è sufficiente l'anestesia locale.

Quando si utilizza questa tecnica, esiste un rischio minimo di sviluppare complicanze e manifestazioni ripetute della malattia. A differenza dei metodi tradizionali di trattamento chirurgico, la terapia laser viene eseguita senza perdita di sangue, traumi ai tessuti vicini e un lungo periodo di riabilitazione.

Nanovein  Irritazione e arrossamento dell'inguine femminile

Indicazioni per la terapia laser

Prima del trattamento laser delle vene varicose, si consiglia al paziente di sottoporsi a un esame per determinare lo stato generale di salute, il grado di espansione e danno alle pareti vascolari e per determinare la lunghezza delle sezioni deformate.

La terapia laser è efficace nei seguenti casi:

  • il paziente ha una piccola quantità di affluenti deformi varicosi;
  • le vene degli arti inferiori non superano 1 cm;
  • la presenza di disturbi trofici sulle gambe.

È auspicabile che la nave sia liscia senza piegarsi, altrimenti sarà richiesta l'introduzione di due cateteri e guide, che aumenteranno la durata dell'intervento.

Come prepararsi per la procedura

Prima della terapia laser degli arti inferiori, è necessario acquistare biancheria intima a compressione. La densità della tela dipende dalle condizioni delle vene e dalla gravità della lesione. Poiché viene eseguita solo l'anestesia locale, al mattino è consentita una colazione leggera.

La sequenza della procedura

La rimozione dell'espansione dei vasi sanguigni sulle gambe viene eseguita in tre fasi:

  • pianificazione di manipolazioni e marcatura delle vene;
  • sollievo dal dolore
  • esposizione diretta alle radiazioni luminose.

marcatura

Questa fase richiede la collaborazione di un flebologo e di uno specialista degli ultrasuoni. Sotto il controllo del sensore del dispositivo a ultrasuoni, vengono determinati la lunghezza dell'area danneggiata e il percorso del suo passaggio. Sulla pelle degli arti inferiori con l'aiuto di un pennarello, viene applicata una marcatura appropriata. La durata di questa fase dipende dallo stato della nave e dal numero di possibili curve. L'uso di un sensore a ultrasuoni elimina quasi completamente il rischio di puntura errata delle pareti vascolari.

anestesia

Prima di eseguire l'operazione, il medico esegue l'anestesia locale. L'introduzione di un anestetico risolve due problemi contemporaneamente: aiuta a prevenire il dolore e crea uno strato di fluido protettivo attorno al vaso. Durante l'anestesia, la vena nel sito di espansione è scheggiata con un anestetico. Per fare ciò, utilizzare una siringa con un ago molto sottile. L'anestesia viene eseguita anche sotto la supervisione di un'ecografia, che consente di iniettare l'anestetico nel modo più accurato possibile. Di conseguenza, l'operazione non viene praticamente avvertita dal paziente e i tessuti vicini sulle gambe sono protetti da qualsiasi effetto traumatico.

Nanovein  Cosa fare se un'ape ha morso un cane nel naso

Trattamento delle vene varicose

Prima di iniziare la manipolazione, lo specialista seleziona l'intensità e altri parametri della radiazione luminosa. Nel punto inferiore dell'area interessata, viene eseguita una piccola puntura attraverso la quale viene introdotto un LED speciale nel lume della nave. Muovendosi verso il bacino, riscalda le pareti e le incolla. Durante il passaggio del LED attraverso la vena, il paziente può avvertire una leggera sensazione di formicolio alle gambe.

Per la procedura, vengono utilizzati LED usa e getta, che eliminano l'infezione. Poiché la chirurgia viene eseguita eseguendo forature, non tagli, la guarigione della pelle avviene molto rapidamente e non lascia alcun difetto estetico. Alla fine della procedura, viene applicata una benda sul sito di puntura.

Il numero di sedute per la completa eliminazione dei vasi deformati sulle gambe nei pazienti può variare. Dipende dalla gravità della patologia, dalle caratteristiche individuali del corpo. L'intervallo tra le procedure è di solito da 3 a 4 settimane.

Come funziona la riabilitazione?

Per ripristinare il flusso sanguigno al paziente, si consiglia di camminare immediatamente dopo il completamento delle manipolazioni. La sua durata dovrebbe essere di circa 40-45 minuti. I primi 4-5 giorni dovrebbero essere indossati calzetteria a compressione, nelle successive 3-4 settimane si consiglia di usarlo solo di giorno. Durante la settimana sono controindicate un'intensa attività fisica, fare bagni caldi e visitare la sauna, un'esposizione prolungata alla luce solare diretta. Se è necessario rimanere in piedi a lungo, è necessario organizzare un riposo periodico.

2-3 per dopo che l'operazione è stata eseguita, dovresti consultare un medico e assicurarti che il restauro sia normale. Per questo, viene eseguita un'ecografia delle vene sulle gambe. Ulteriori visite regolari dal medico vengono eseguite al momento raccomandato.

Controindicazioni e possibili complicanze

Il trattamento laser della coagulazione delle vene varicose non viene effettuato durante la gravidanza e l'allattamento, durante l'assunzione di farmaci ormonali, in presenza di processi purulenti e infiammatori sulle gambe, con diabete mellito, tromboflebite.

Lo sviluppo di complicanze con questa tecnica è ridotto al minimo. La maggior parte degli effetti collaterali scompare senza aiuto entro pochi giorni. Per una rapida guarigione, dovresti seguire rigorosamente tutte le raccomandazioni di uno specialista.

Lagranmasade Italia