I principali metodi di trattamento delle vene varicose degli arti inferiori

Una malattia comune – le vene varicose – non inizia durante la notte. La malattia è preceduta da sintomi a cui è importante prestare attenzione subito dopo la loro comparsa: pesantezza alle gambe, gonfiore, piccole reti vascolari e un leggero rigonfiamento delle vene. Insieme ai segni elencati di una possibile malattia, si sentono le gambe stanche, soprattutto quando si è in piedi.

L'Istituto di statistica aggiorna ogni anno i dati sull'incidenza delle vene varicose nella popolazione russa. Nel 2016, questa cifra era di 37 milioni di persone. Vale anche la pena considerare che non tutti i cittadini che sono preoccupati per le malattie delle gambe vanno alle istituzioni mediche e ricevono cure. La malattia colpisce non solo le donne adulte, ma anche i bambini: ogni sesto paziente è un bambino di età inferiore ai 12 anni. Apparendo in tenera età, la malattia, senza un trattamento adeguato, ha tutte le possibilità di svilupparsi in una forma cronica, che è molto più difficile da trattare e si trasforma in complicazioni. Se trascurate, le vene varicose minacciano il paziente con disabilità e in alcuni casi conseguenze più gravi e irreversibili.

Quali sono i rischi per la salute delle vene varicose degli arti inferiori? Gli esperti dicono: questa malattia deve essere fermata nella sua fase iniziale. In questo articolo parleremo dei moderni metodi di trattamento, prevenzione e altre caratteristiche delle vene varicose.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Le vene varicose: che cos'è?

Nel corpo umano ci sono tre tipi di vene: perforate, profonde, superficiali. Tutte le attività che assicurano il movimento del flusso sanguigno al cuore sono eseguite da vasi profondi. Le vene perforate effettuano una transizione (una sorta di ponte) tra le vene superficiali e profonde. Nelle vene ci sono valvole che regolano il flusso di sangue nella giusta direzione. Se si verifica un malfunzionamento nel sistema circolatorio, il sangue si accumula in una determinata parte, causando l'espansione e l'allungamento del vaso. Il primo colpo cade sull'area delle vene profonde, – si formano vene varicose interne. Le vene superficiali si ammalano in seguito, formando vene di ragno, noduli. È urgente iniziare il trattamento qui.

Questa malattia dovrebbe essere presa sul serio, perché tra le sue possibili conseguenze ci possono essere tromboflebite, ulcere trofiche, arterie ostruite, gonfiore delle gambe (linfostasi), nonché altre malattie potenzialmente letali del paziente.

Cause delle vene varicose

Perché il sistema circolatorio fallisce, qual è la ragione dell'efficacia del trattamento in ogni singolo caso? Molti fattori singolarmente, così come la simbiosi di numerosi fenomeni, possono provocare una violazione del flusso sanguigno.

Considera i principali fattori di rischio:

  1. La patologia delle valvole è di natura congenita. Le valvole si trovano all'interno delle vene profonde e la malattia è spesso ereditaria. Le statistiche mostrano che il 25% di tutti i pazienti malati ha parenti con questo disturbo.
  2. I tessuti molli possono essere sottocarichi a causa dell'inattività. Il risultato di questo fenomeno è una diminuzione del tono dei vasi sanguigni. Uno stile di vita mobile svolge un ruolo importante in questa materia, aiuta a evitare le malattie alle gambe e il loro difficile trattamento.
  3. Durante una posizione prolungata, le navi sperimentano un aumento della pressione. Ad un certo punto, con un aumento dei carichi sulle gambe, le valvole non possono far fronte alla pressione, che provoca un'interruzione del loro lavoro.
  4. Le navi possono perdere il tono a causa di cambiamenti legati all'età nel corpo. Inoltre, a causa di alcune malattie, le pareti dei vasi perdono la loro elasticità.
  5. Durante la gravidanza, il volume del sangue nel corpo aumenta. Aumenta anche il livello di ormoni: estrogeni e progesterone. La combinazione di questi cambiamenti può innescare le vene varicose degli arti inferiori. Se non si presentano gravi complicazioni e la donna presta attenzione a questo problema in modo tempestivo, la malattia scompare un anno dopo la nascita.
Nanovein  Recupero in caso di rimozione di ossa sulle gambe

Aggiunte importanti a questo elenco di fattori che provocano la malattia: sovrappeso, lesioni alle gambe, uso prolungato di contraccettivi, interruzione del sistema ormonale e chirurgia. Se sono presenti queste condizioni, possono comparire sintomi di vene varicose.

Come identificare le vene varicose nelle gambe

È importante riconoscere la malattia nella fase iniziale – molto dipende da essa: trattamento e sua efficacia, durata, costi materiali per medicinali e procedure.

Nelle fasi iniziali, i segni delle vene varicose degli arti inferiori possono essere determinati in modo indipendente:

  1. Leggeri gonfiori hanno iniziato ad apparire frequentemente sulle gambe.
  2. I vasi venosi superficiali si gonfiano leggermente, aumentano di diametro.
  3. Le vene varicose sono accompagnate da prurito alle estremità inferiori.
  4. Una sensazione di pesantezza e affaticamento è costantemente avvertita nelle gambe.
  5. Possono apparire bruciore, sensazioni dolorose e dolore, che si fanno sentire come risultato dell'allungamento delle pareti dei vasi sanguigni.
  6. Crampi alle estremità inferiori.
  7. Le foche e il blueness si formano sulla pelle lungo le vene, può verificarsi eczema varicoso (eczema e ulcere – sintomi che compaiono in fasi gravi).

Durante il periodo delle vene varicose, la pelle delle gambe diventa sensibile e vulnerabile. Eventuali graffi, ustioni e altri danni alla pelle (anche il minimo) possono causare ulcere trofiche.

La malattia varicosa degli arti inferiori, derivante da una lesione delle vene profonde, può manifestarsi nelle fasi successive. In questo caso, le condizioni del paziente possono diventare complicate, quindi è necessario consultare un medico anche se c'è un minimo sospetto di questo disturbo.

Esiste un'attrezzatura speciale per la diagnosi della malattia in un istituto medico, che è assolutamente indolore e sicura da controllare. L'efficacia di tale diagnosi è elevata: il medico (un flebologo esegue questo compito) può determinare lo stadio della malattia, la sua gravità.

La diagnosi viene eseguita in diversi modi:

  1. Un chirurgo vascolare esamina visivamente le gambe.
  2. L'esame del duplex a colori è una tecnica che consente di creare una mappa del flusso sanguigno di ricerca. Utilizzando il metodo, è possibile analizzare la velocità del flusso sanguigno, la sua direzione e anche determinare lo stato dei vasi al fine di prescrivere il trattamento appropriato.
  3. Flebografia: esame che utilizza una macchina a raggi X. Meno comune. Durante l'esame diagnostico, il medico monitora le condizioni delle valvole e dei vasi sanguigni, analizza le loro capacità e determina la direzione del flusso sanguigno.

Il motivo principale per cui un paziente deve consultare un medico dovrebbe essere un cambiamento nella natura estetica. Si prega di notare che andare dal medico in casi avanzati della malattia significa che le vene varicose diventano evidenti non solo visivamente, ma anche accompagnate da dolore. Non portare la malattia a questo stadio; consultare un medico al primo segno di una malattia.

Come classificare correttamente le vene varicose

Ogni stadio della malattia – le vene varicose degli arti inferiori hanno sintomi separati.

Ci sono 5 fasi di questa malattia:

  1. Questa fase, che si manifesta sotto forma di vene varicose reticolanti delle gambe, non è difficile da trattare. Il sintomo principale è una sottile rete vascolare, manifestata sulla pelle sottile. Molto spesso, puoi notare una tale maglia all'interno del ginocchio. Non c'è dolore in questa fase, ma le vene sono già leggermente ingrandite.
  2. Durante questa fase, il paziente si sente sovraccarico, pesantezza alle gambe, crampi nell'area del polpaccio. In questa condizione, le vene si gonfiano leggermente e lo stadio stesso è chiamato vene varicose segmentali delle gambe.
  3. In questa fase si sviluppa la dermatite cutanea, le vene sono chiaramente visibili sulla pelle, che possono diventare coperte da macchie scure, eruzioni cutanee. La pelle delle gambe ha prurito, una leggera sensazione di bruciore, il gonfiore è visibile. Quando cammina e corre, il paziente avverte disagio. Nella cavità interna del ginocchio, i sintomi della malattia sono pronunciati.
  4. In questa fase, i sintomi della malattia sono molto pronunciati, compaiono complicazioni: ulcere trofiche, tromboflebite. Attraverso una sottile pelle, compaiono gonfiori: nodi, vene, reti e asterischi. Queste manifestazioni sono presenti sui piedi, nella regione interna del ginocchio alla curva, sui fianchi.
  5. In questa fase, puoi osservare i sintomi di tutte le fasi precedenti della malattia. La malattia si diffonde nella zona inguinale. La tromboflebite e l'ulcera trofica sono complicate e aumenta la frequenza delle loro manifestazioni di crisi. Nella quinta fase della malattia vascolare delle gambe, il medico elabora una disabilità per il paziente.
Nanovein  Esercizi di miculina per le vene varicose

Se il paziente ha notato sottili macchie blu sulle gambe, le reti più piccole, è necessario consultare immediatamente un medico. Il compito del paziente e del suo medico in questa fase è prevenire l'ulteriore sviluppo della malattia. Innanzitutto, il paziente deve consultare un terapista che lo invierà per un esame da un flebologo. Prima si verifica una visita dal medico, più facile e veloce andrà il trattamento e il sollievo della malattia.

Metodi di trattamento delle vene varicose

Le vene varicose sulle gambe possono essere trattate in modo minimamente invasivo – con l'aiuto di procedure, tecnologie hardware, farmaci, medicina domestica e tradizionale, chirurgia e sessioni di massaggio.

Il moderno trattamento non chirurgico del gonfiore delle vene è abbastanza sviluppato oggi, quindi la medicina è in grado di offrire una vasta gamma di misure per eliminare la malattia.

Nelle fasi iniziali, le procedure fisioterapiche sono più efficaci:

  1. Gel, preparati sotto forma di creme, unguenti facilitano il decorso della malattia. Le medicine vengono facilmente applicate sulla pelle, strofinate uniformemente, senza causare sensazioni spiacevoli, colpendo le aree interessate delle vene profonde e superiori.
  2. I venotonici sono farmaci che normalizzano l'attività dei vasi sanguigni negli arti inferiori.
  3. Terapia laser: questo metodo è ampiamente utilizzato per la sua efficacia. L'obliterazione laser endovenosa è una procedura dolorosa, quindi viene eseguita sotto l'influenza dell'anestesia locale. Con l'aiuto di un sistema laser che agisce con i raggi di calore, il medico agisce sulla vena problematica, interrompendo così il suo funzionamento. Dopo la procedura, il paziente può immediatamente tornare a casa – non è necessaria alcuna degenza ospedaliera aggiuntiva.
  4. È possibile trattare le vene sulle gambe con l'aiuto della magnetoterapia – un metodo moderno aggiuntivo che fornisce fluidificazione del sangue, stimola e migliora i processi di circolazione sanguigna. Risultato: i tessuti sono saturi di ossigeno, le tossine vengono eliminate.
  5. L'esposizione alle radiofrequenze può essere paragonata al trattamento laser delle vene profonde. Una nave malata è esclusa dal flusso sanguigno generale; non si verificano possibili complicanze.
  6. Usando il metodo della scleroterapia, un farmaco viene iniettato nella vena problematica, la cui azione è volta ad incollare le sue pareti. Dopo qualche tempo, la nave cessa di funzionare e scompare dal flusso sanguigno.

L'intervento chirurgico

Le operazioni sono prescritte solo in casi trascurati, quando si è verificato un appello a un medico nelle fasi decisive della malattia. In questo caso, il trattamento terapeutico non risolverà il problema.

L'operazione viene eseguita se sono disponibili le seguenti indicazioni:

  • le ultime fasi della malattia, la progressiva diffusione delle ulcere trofiche;
  • tromboflebite in esacerbazione;
  • eccessivo gonfiore alle gambe, il paziente avverte un costante sovraccarico grave.

Durante l'operazione, la vena malata viene eliminata. La sua attività nel sistema circolatorio cessa. Differenze dai metodi conservativi di trattamento delle vene profonde: nel primo caso si verifica l'incollaggio dei vasi, nel secondo – la loro legatura e rimozione.

Tra le principali tecniche chirurgiche, vanno evidenziate le seguenti:

  1. Rimozione di una vena malata attraverso incisioni sulla pelle e inserimento di una sonda (flebectomia). L'operazione dura 2 ore, non è necessario il ricovero in ospedale.
    La flebectomia minima viene eseguita utilizzando micro-forature senza lasciare segni sulla pelle.
  2. Stripping – usando questo metodo, viene rimossa una parte della vena colpita dalla malattia. Di norma, il trattamento di una vena con gravi complicazioni può essere fatto solo in questo modo.
  3. La dissezione è una procedura eseguita per mezzo di dispositivi ottici che utilizzano un endoscopio inserito nell'area interessata della nave. Il chirurgo vede tutto ciò che accade nell'area di trattamento sul monitor.

Con l'aiuto dell'operazione, il rischio di sviluppare malattie pericolose può essere eliminato. Durante il periodo di riabilitazione si consiglia di indossare biancheria intima a compressione.

Профилактика

Va ricordato che il trattamento delle vene varicose può essere evitato con l'aiuto di semplici misure preventive:

  1. Il movimento impedisce il ristagno di liquido linfatico e sangue.
  2. Fai ginnastica.
  3. Indossa scarpe comode con tacchi bassi (non più di 4 cm).
  4. Bagni caldi lunghi, un'eccessiva esposizione al sole influiscono negativamente sui vasi sanguigni e sullo stato delle vene profonde.
  5. La doccia a contrasto stimola la circolazione sanguigna.
  6. Mangia più alimenti vegetali.
  7. Bevi almeno 1,5 litri di acqua al giorno.
  8. Durante il sonno e la seduta, evitare posizioni scomode delle gambe. Non indossare abiti troppo stretti che tirano le vene.

Queste semplici raccomandazioni che possono aiutarti a evitare la malattia possono essere seguite da tutti. Preservare la bellezza e la salute delle gambe è più facile che curare una malattia. Ti auguriamo buona salute!

Lagranmasade Italia