Ho gravi vene varicose

Le vene varicose delle gambe sono un disturbo cronico caratterizzato dall'espansione dei vasi venosi e dal flusso sanguigno compromesso negli arti inferiori.

La malattia si verifica sia negli uomini che nelle donne. Il pericolo sta nel fatto che è abbastanza difficile rilevarlo nelle prime fasi e in seguito il trattamento è pieno di complicazioni.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Gambe varicose: trattamento in diverse fasi della malattia

Come vengono trattate le vene varicose sulle gambe dipende dalle condizioni del paziente e dallo stadio in cui è andato dal medico. Si distinguono quattro fasi della malattia. Di seguito analizzeremo ciascuno di essi in dettaglio.

Trattare le vene varicose nelle gambe nella fase iniziale (come nella foto) è la decisione giusta. La cosa principale è diagnosticare la malattia in tempo. In una fase iniziale, il paziente soffre di gonfiore delle gambe, dolore doloroso e pesantezza alle estremità inferiori (soprattutto dopo lunghe camminate).

La terapia dovrebbe includere esercizi regolari in ginnastica speciale, corsi di massaggio, nonché l'uso di creme che alleviano la fatica e il gonfiore.

Per rafforzare ulteriormente le pareti e migliorare il flusso sanguigno, il medico può prescrivere tonici.

Importante: il massaggio è mostrato solo nella fase iniziale. In presenza di ferite, porterà a lesioni e metterà a dura prova le navi.

Primo stadio

I seguenti sintomi vengono aggiunti ai sintomi nella prima fase:

  • la formazione di stelle e noduli sulle gambe;
  • crampi frequenti di notte;
  • sensazione di calore sotto le ginocchia.

In questa fase, si consiglia di eseguire procedure mediche:

  • scleroterapia (introducendo con un ago una sostanza che rafforza i suoi vasi dall'interno e ripristina le aree danneggiate);
  • Ozonoterapia (il farmaco viene iniettato nel lume della nave, incollando le sue pareti).

Per consolidare l'effetto, il paziente per diversi mesi dopo la procedura indossa speciali calze a compressione che esercitano una pressione sulle pareti dei vasi.

Secondo stadio

I noduli e le vene del ragno acquisiscono un colore più intenso, nelle aree colpite si avvertono prurito e bruciore e spesso compaiono pigmentazione e intorpidimento della pelle.

Il trattamento viene effettuato in due modi:

  1. Tradizionale: una combinazione di trattamento farmacologico e terapia compressiva.
  2. Operativo: prevede l'intervento chirurgico e le seguenti operazioni:
  • se la funzione della valvola del paziente non è compromessa, gli viene prescritta la scleroterapia (iniezione di cloruro di ferro);
  • l'esposizione al laser è finalizzata alla lavorazione con un flusso laser caldo, che porta alla "sigillatura" delle vene.

Importante: in questa fase, è necessario consultare immediatamente un flebologo.

Terza fase

Questa è la forma più grave della malattia, caratterizzata da rigonfiamenti di nodi deformati che possono esplodere se premuti con forza.

A volte possono comparire ferite aperte al posto dei noduli e delle vene del ragno, che peggiorano e non guariscono per diverse settimane (ulcere trofiche).

In questa fase, è efficace solo la rimozione del tessuto interessato mediante flebectomia. Dopo la dimissione, il paziente deve indossare biancheria intima a compressione per un lungo periodo di tempo e assumere farmaci che rafforzano le pareti dei vasi sanguigni.

Se la malattia si è sviluppata fino all'ultimo stadio, non disperare – ci sono moderni metodi indolori per rimuovere le vene varicose – un esempio di tale operazione è la rimozione laser.

Caratteristiche delle vene varicose nelle donne e negli uomini

Si ritiene che le donne siano più inclini a questo disturbo, perché spesso indossano scarpe con i tacchi alti e hanno una tendenza fisiologica. In effetti, la percentuale di pazienti è approssimativamente la stessa per entrambi i sessi, la differenza nella ricerca dell'aiuto è che le donne riconoscono i sintomi e danno l'allarme, mentre gli uomini trascinano questo per lungo tempo o non attribuiscono importanza ai disturbi.

Un altro motivo è la gravidanza. Con un aumento del peso corporeo, aumenta il carico sulle gambe, che è irto di vene varicose.

I sintomi delle vene varicose negli uomini e nelle donne sono simili, ma il decorso della malattia ha le sue caratteristiche.

Il pericolo per gli uomini è che il rischio di diffusione della malattia alle mani e alla regione inguinale (varicocele) sia elevato.

La differenza principale può essere chiamata il fatto che, a causa del loro stile di vita, gli uomini hanno un gruppo di fattori che accelerano significativamente lo sviluppo della malattia:

  • intensa attività fisica;
  • cattive abitudini – fumo, alcool;
  • sollevamento pesi;
  • peso corporeo elevato e, di conseguenza, carico sulle gambe;
  • disattenzione: gli uomini sono meno schizzinosi rispetto ai cambiamenti esterni nella pelle, quindi potrebbero non notare il rafforzamento dei noduli.

Non c'è differenza tra come trattare le vene varicose nelle donne e negli uomini, la cosa principale è prestare attenzione ai sintomi in tempo e consultare un medico. Negli uomini, di solito si verificano casi più avanzati, poiché trattano le vene varicose anche quando ha raggiunto il secondo, o addirittura il terzo stadio.

Importante: il livello di pericolo per gli uomini è uguale alle malattie cardiache.

Trattamenti efficaci

Se la malattia è passata al terzo stadio, la malattia può essere completamente curata solo con il metodo operativo. Molte persone si preoccupano se è possibile curare le vene varicose gravi sulle gambe senza intervento chirurgico. Questo è possibile solo nel caso di trattamenti complessi con metodi tradizionali esclusivamente nelle prime fasi:

  1. La biancheria intima e le bende a compressione esercitano una pressione sulle pareti dei vasi sanguigni, il che contribuisce alla ridistribuzione del flusso sanguigno.
  2. L'uso di fondi esterni: unguenti e gel aiutano ad alleviare il gonfiore, ridurre il dolore e nutrire la pelle. Dopo un uso prolungato, le ulcere trofiche guariscono, la rete venosa e le valvole venose si rafforzano.
    La base di prodotti esterni è costituita da grassi e oli e come ingredienti attivi vengono utilizzati composti organici ed estratti vegetali:

  • Eparina – migliora i processi metabolici nei vasi sanguigni; interferisce con la coagulazione del sangue e favorisce il riassorbimento dei coaguli di sangue. Grazie all'anestezina agisce come anestetico;
  • Unguento di Vishnevsky – efficace in presenza di ulcere trofiche;
  • Lyoton: l'uso nelle prime fasi previene la flebite;
  • Venoruton: aumenta la forza e il tono delle pareti venose.
  1. Trattamento farmacologico: vengono utilizzati farmaci che promuovono il deflusso di sangue: flebotonici, agenti antipiastrinici, anticoagulanti e farmaci antinfiammatori non steroidei, come:
  • Aescusan e Venorutin – per rafforzare i vasi sanguigni;
  • Diclofenac, Indometacina e corticosteroidi – alleviare l'infiammazione;
  • Acido acetilsalicilico, eparina e Trental – miglioramento della microcircolazione;
  • Anavenol, Diclofenac, Detralex, Ginkor-forte – effetto drenante linfatico.

Importante: i farmaci devono essere monitorati da un medico che determina il dosaggio e la durata del trattamento.

  1. Esercizi terapeutici – una moderata attività fisica aumenta l'elasticità e la forza dei vasi sanguigni.
  2. Hirudoterapia: le sanguisughe mediche secernono la sostanza irudina, che impedisce la coagulazione del sangue. L'irudoterapia è efficace in presenza di coaguli di sangue.

Metodi popolari

È possibile affrontare molti disturbi con l'aiuto di metodi popolari.

Le vene varicose in questo caso non fanno eccezione.

Di seguito vedrai esempi di come e come trattare le vene varicose nelle gambe a casa.

Attenzione: il trattamento domiciliare può essere utilizzato solo in aggiunta e sarà efficace nelle fasi iniziali.

È improbabile che queste ricette sostituiscano il trattamento tradizionale, ma sono in grado sia di ridurre le vene varicose che di alleviare i sintomi, ridurre il disagio del paziente:

  1. Pulire le aree interessate con ghiaccio e bagni con acqua fresca aiuterà a eliminare il gonfiore e la tensione delle gambe dopo una giornata lavorativa.
  2. Una miscela di luppolo. Un'arte. un cucchiaio di coni di luppolo viene schiacciato e versa un bicchiere di acqua bollente. La miscela viene preparata a bagnomaria per 10-15 minuti e suddivisa in tre dosi prima dei pasti.
  3. La tintura di ippocastano allevia efficacemente l'infiammazione e gli attacchi di dolore: le castagne verdi vengono tagliate in 4 parti e speronate in un barattolo da un litro. Quindi versare la vodka in cima e insistere in un luogo buio e fresco per 10-14 giorni. La tintura pronta viene sfregata nelle aree malate per alleviare il dolore durante l'esacerbazione e per scopi profilattici.
  4. Le foglie di cavolo vengono imbrattate di miele dall'interno e applicate su punti dolenti per 2-3 ore. Per migliorare l'effetto, l'impacco può essere avvolto con pellicola trasparente e un asciugamano.
  5. In estate, i tuberi delle giovani patate vengono triturati su una grattugia fine e mettono la polpa in uno strato denso sulle gambe, avvolgendole con una garza. L'impacco deve essere indossato per 5-6 ore, cambiando periodicamente le patate in fresche.
  6. La polvere secca di argilla blu o bianca viene diluita con acqua calda in modo da ottenere una miscela simile alla panna acida. L'argilla viene applicata in uno strato spesso, isolata con medicazioni di garza e incubata per 2 ore.
  7. Una parte dell'aglio viene macinata con due parti di burro in modo da ottenere una miscela omogenea. L'unguento risultante viene sfregato nelle vene dilatate prima di coricarsi e sulla parte superiore vengono indossati calzini alti in tessuto naturale. Lavare l'impacco al mattino.
Nanovein  Rimozione delle vene varicose

conclusione

Riassumendo, possiamo dire che con il giusto approccio al trattamento e l'accesso tempestivo agli specialisti, non solo puoi evitare la manifestazione di complicanze, ma anche fermare completamente lo sviluppo della malattia.

La cosa principale è avvicinarsi alla terapia in modo completo e sistematico secondo le istruzioni del medico, poiché è impossibile curare le vene delle gambe senza chirurgia negli ultimi stadi.

Come vivo con le vene varicose 22 anni

39 anni, donna, Maria

Vivo con le vene varicose nelle gambe da 22 anni. Non posso dire che questa malattia abbia notevolmente oscurato la mia vita, ma ha comunque introdotto alcune limitazioni.

Inizio dell'inizio

Per la prima volta, ho notato ghirlande sulle gambe quando avevo 17 anni. Più precisamente, mia madre ha prestato attenzione a loro. Le vene varicose sono il problema ereditato dalla nostra famiglia e da entrambe le parti. Ma se mamma e nonna hanno solo asterischi vascolari ai piedi, la malattia di papà è molto più grave: sul polpaccio ha nodi varicosi simili a grappoli di uva grande.
La prospettiva di avere le stesse gambe non era affatto piacevole. Ho deciso di agire. Il terapista locale, dopo aver esaminato le vene delle gambe, concluse che avevo vene varicose superficiali. Poiché questo era solo l'inizio della malattia, il medico ha dato raccomandazioni molto semplici:

  • non indossare i tacchi;
  • camminare non più di 30 minuti di fila;
  • non sedersi per molto tempo;
  • dopo essere tornato a casa, sciacqua le gambe fino al ginocchio con acqua fredda (ma non fredda) e poi sdraiati con le gambe sollevate (appoggiandole sul muro) per 15 minuti.

Saranno utili anche a scopo preventivo.

Operazione costosa

Negli anni successivi, mi sono periodicamente rivolto ai medici, ho ricevuto indicazioni da loro per gli esami del sangue (generale, per la coagulazione del sangue) e l'ecografia delle vene degli arti inferiori. I risultati non furono negativi: il livello di eritrociti, piastrine ed emoglobina rientrava nell'intervallo normale e gli ultrasuoni mostravano difficoltà nella pervietà delle vene solo in alcuni punti.
Ero a una consultazione con un flebologo. Per sbarazzarsi della corona, ha suggerito la scleroterapia. Ma finora non ho deciso questo. La procedura è troppo costosa: 600-800 rubli per l'eliminazione di un solo asterisco vascolare o complesso su una gamba – almeno 11-15 mila rubli.

Sia pillole che cavoli

Mentre riesco a ricevere venotonikov. Il medico mi ha prescritto una somministrazione annuale di vasocostrittori: capsule di Troxevasin e Ascorutin. Applico anche il gel Troxevasin o Lyoton sulla superficie delle gambe.

Dei metodi tradizionali di trattamento, utilizzo decotti speciali di erbe. Ricevo in farmacia tasse contrassegnate "con vene varicose". Tipicamente, tali tisane includono l'erba di San Giovanni, i germogli di betulla, l'erba di fuoco e altre erbe utili.

Se le gambe fanno male in modo insopportabile, a volte applico foglie di cavolo alle ghirlande infiammate. Non credo che con l'aiuto del cavolo puoi migliorare la tua salute, ma le sue foglie hanno un effetto rinfrescante e alleviano significativamente la condizione.

Quando ci sono molte faccende domestiche o di giardinaggio e le mie gambe sono molto stanche, ho messo delle calze antivaricose alte fino al ginocchio. E la sera, trovo sempre almeno 10 minuti per sdraiarmi, sollevando le gambe.

Sono passati 22 anni …

Sfortunatamente, nel corso degli anni, le ghirlande varicose non diminuiscono, ma aumentano solo. Durante due gravidanze, le ghirlande apparivano già sulla parte anteriore delle gambe sopra le ginocchia. Ma ciò che piace – la malattia non progredisce verso il rigonfiamento serpentino delle vene o la formazione di nodi varicosi.

Certo, la malattia ha cambiato un po 'la mia solita vita. Ho dovuto abbandonare le gonne corte in estate e scegliere i collant solo nei toni scuri. Di solito indosso pantaloni o gonne midi, maxi. Tacchi – per eventi estremamente solenni e solo per 2-3 ore. Per il resto, mi prendo cura delle mie gambe e indosso solo scarpe comode, non chiuse senza tacchi.

Poiché il surriscaldamento è dannoso per le vene, non visito bagni e saune. E in estate prendo il sole solo per pochi giorni e solo in un periodo sicuro – la mattina presto e più vicino alla sera.

So che queste vene varicose sono una malattia incurabile e irreversibile. Ma puoi vivere abbastanza tollerabilmente con lui. Devi solo combattere costantemente la malattia e modificare leggermente il tuo stile di vita.

Ho gravi vene varicose

Nel corso della storia dell'umanità, le persone soffrono di vene varicose sui loro piedi. Si ritiene che questa malattia sia una sorta di resa dei conti per la nostra postura eretta – nessun altro mammifero deve affrontare tali problemi. Le donne sono più inclini alle malattie rispetto agli uomini. C'è un fattore di età, tuttavia, i medici notano che recentemente le vene varicose sulle gambe sono diventate molto più giovani – anche gli scolari si trovano ora tra i pazienti.

Che cosa sono le vene varicose sulle gambe

Reti vascolari, convesse, gonfie, vene annodate – probabilmente tutto sembra vene varicose verso l'esterno. Pertanto, parliamo di ciò che accade nelle vene durante una malattia.

Con le vene varicose, l'elasticità delle vene diminuisce e, di conseguenza, si espandono. All'interno delle vene, ci sono lembi peculiari che regolano il flusso sanguigno che va al cuore dalle estremità inferiori. Se queste "porte" funzionano correttamente, non ci sono problemi. Nel caso della comparsa di violazioni nel loro funzionamento, si sviluppano le vene varicose. Le valvole non si chiudono, impedendo il movimento del sangue al cuore, a seguito del quale ristagna nelle vene. Aumentando naturalmente la pressione, che spinge il sangue dalle vene spesse profonde nei vasi più sottili situati più vicino alla pelle. Il sistema di queste vene non è adattato per contenere tali volumi di sangue; di conseguenza, le loro pareti non solo si allungano eccessivamente, ma anche collassano.

Il risultato di questo processo sono le reti vascolari che sono chiaramente visibili sulla pelle, che di per sé rappresentano un grave problema estetico. La malattia progredisce, le vene sottili e indebolite diventano più pronunciate, acquisiscono un caratteristico colore blu, si addensano e presto compaiono noduli su di esse.

Cause delle vene varicose

Esistono molti fattori che aumentano in modo significativo la probabilità che una determinata persona soffra di vene varicose:

  • Eredità genetica: da genitori o nonne che hanno affrontato vene varicose, il discendente può anche "prendere" vene con una struttura speciale (debolezza del tessuto connettivo, imperfezione delle valvole, ecc.); e quindi, senza il costante rispetto delle misure preventive, molto probabilmente diventerà prima o poi un paziente con una diagnosi di vene varicose sulle gambe.
  • Fluttuazioni ormonali: molto spesso le donne ne sono affette (menopausa, mestruazioni, gravidanza, ecc.), Il che spiega l'apparente selettività sessuale della malattia; inoltre, aumenta il rischio di vene varicose e il trattamento con farmaci ormonali: è scientificamente provato che gli ormoni sessuali femminili e i loro sostituti in essi contenuti riducono significativamente l'elasticità delle pareti venose.
  • Disturbi nervosi, stress, depressione: tutto ciò riduce il tono delle vene, perché l'elasticità delle loro pareti è regolata precisamente dalle terminazioni nervose.
  • Malattie infiammatorie degli organi pelvici (che, ancora una volta, sono più comuni nelle donne) – questi processi non solo possono portare a uno squilibrio ormonale, ma possono anche danneggiare le piccole vene.
  • La mancanza di attività fisica nella vita di una persona – a causa della posizione seduta a lungo, le vene sono compresse, la circolazione sanguigna è disturbata, il tono delle pareti venose diminuisce gradualmente e infine il sangue inizia a ristagnare e alle vene varicose (oggi i medici hanno anche un termine speciale – vene varicose del computer, così tanti pazienti causato da un lavoro sedentario dietro un monitor tremolante).
  • Eccessivo sforzo fisico – questi includono sollevamento pesi, sovrappeso, gravidanza, lavoro associato a lunga data; di conseguenza, la pressione nelle vene aumenta in modo significativo, il che minaccia il verificarsi di vene varicose.
  • Piedi piatti.
  • L'abitudine di "ostentare" sempre e ovunque con i tacchi alti sbagliati.
  • Costipazione, aumento della pressione nell'addome.
  • Lesioni e malattie.
  • Genere – come menzionato sopra, il rischio di sviluppare vene varicose nelle donne è più elevato.
  • Struttura del corpo – di norma, sono le persone sopra l'altezza media che soffrono di vene varicose.
Nanovein  Gravidanza senza vene varicose

Sintomi delle vene varicose sulle gambe

I sintomi delle vene varicose sono caratterizzati da una progressione graduale. I segni evidenti non vengono rilevati immediatamente, al primo stadio, la malattia si manifesta attraverso:

  • gonfiore delle gambe, soprattutto dopo una lunga posizione seduta o in piedi, che, di regola, passa in modo indipendente al mattino – il primo segno che le vene profonde fanno male ai loro compiti;
  • crampi e intorpidimento delle gambe, soprattutto spesso questo sintomo si manifesta di notte e al mattino;
  • sensazioni di pesantezza, bruciore, prurito e dolore alle gambe, particolarmente caratteristici per la seconda metà della giornata;
  • i primi segni visibili sono caratteristici reti vascolari rosso-blu e asterischi, chiaramente visibili sulla pelle.

Quando compaiono i primi allarmi, non ritardare la visita dal medico. Come sapete, qualsiasi disturbo risponde molto bene al trattamento nelle fasi iniziali. Se i sintomi sono stati ignorati e il paziente non li considera una base sufficiente per cercare un aiuto qualificato, in futuro vedrà segni come:

  • densificazione e oscuramento della pelle della parte inferiore della gamba: mentre appaiono macchie e desquamazione;
  • le vene diventano dolorose quando vengono palpate;
  • forte dolore muscolare, la cui intensità aumenta durante la deambulazione;
  • l'aspetto di sporgere sopra la pelle delle gambe e dei piedi dei nodi venosi.

Se in questa fase non viene prescritto un trattamento competente, il paziente si aspetta inevitabilmente gravi complicazioni, che verranno discusse in seguito.

Quando devo vedere un medico?

Ci sono segni, il cui aspetto è un'indicazione assoluta per cure mediche urgenti. Questi includono:

  • una sensazione di debolezza unita a mancanza di respiro e sensazione di mancanza di ossigeno;
  • forte dolore acuto alla gamba, mentre l'arto diventa più denso, appare una sensazione di bruciore;
  • l'inizio dell'emorragia dell'area di preoccupazione e sospetto.

Come viene fatta questa diagnosi?

Una diagnosi accurata può essere fatta solo da un medico – un flebologo o un chirurgo vascolare. Si consiglia di consultare uno specialista ai primi segnali di disturbo del corpo. Naturalmente, le prime procedure di ricerca sono l'esame e l'interrogatorio del paziente. Quindi, al fine di confermare la diagnosi e ottenere le massime informazioni sulla natura e la gravità della malattia, potrebbero essere necessarie le seguenti procedure:

  • Ultrasuoni delle vene: nel processo di questo studio, non viene rilevata solo la presenza di vene varicose, ma vengono anche tratte conclusioni sulla direzione del flusso sanguigno, la presenza di coaguli di sangue e tumori, viene valutata la vasodilatazione;
  • la venografia a contrasto è un metodo di ricerca molto accurato e informativo, i cui risultati consentono di valutare appieno lo stato delle vene; questo esame viene effettuato introducendo nel corpo umano un mezzo di contrasto che colora il sangue.

Entrambi questi metodi sono intercambiabili. A causa della minor invasività, ultimamente sono state preferite le vene ad ultrasuoni.

Perché le vene varicose sono pericolose?

C'è un aforisma sulle vene varicose create dai medici: "Una malattia che appare sulle gambe e spara nel cuore". In effetti, questo disturbo non è solo un problema estetico che causa problemi e riduce la qualità della vita. In assenza di cure mediche qualificate, le vene varicose sono piene di gravi complicazioni, persino la morte.

Quindi, le conseguenze delle vene varicose sulle gambe possono essere:

  • tromboflebite: la malattia è accompagnata dal verificarsi di processi infiammatori nelle vene colpite;
  • sanguinamento;
  • malnutrizione tissutale;
  • aumento della pigmentazione;
  • l'aumento della trombosi è una complicazione pericolosa non solo per la salute ma anche per la vita.

Separatamente, vale la pena menzionare un "compagno" così frequente di vene varicose sulle gambe come un'ulcera trofica. La causa del suo aspetto è l'insufficienza venosa costante e l'aumento della pressione nelle vene. Tali ulcere, di regola, non guariscono a lungo, sono molto difficili da trattare e allo stesso tempo possono limitare la capacità lavorativa del paziente e persino portare alla sua disabilità. Gonfiore, dolori lancinanti e persino un odore sgradevole: tutto ciò rende la vita del paziente molto difficile. Il verificarsi di ulcere trofiche in una persona che soffre di vene varicose è facilitato anche da lievi lesioni e contusioni, che semplicemente non possono essere evitati. A proposito, a volte (in rari casi) queste lesioni degenerano in un tumore maligno.

Trattamento delle vene varicose nelle gambe

Il trattamento delle vene varicose sulle gambe dipende principalmente dallo stadio di sviluppo della malattia. Se stiamo parlando delle fasi iniziali della malattia, quando complicanze e processi irreversibili non si sono ancora manifestati, viene solitamente utilizzato un trattamento conservativo, cioè un trattamento senza chirurgia, che può includere le seguenti procedure:

  • Terapia farmacologica – stiamo parlando di entrambe le compresse (venotonica, farmaci antinfiammatori non steroidei, anticoagulanti) e farmaci locali, cioè tutti i tipi di unguenti.
  • Trattamento di compressione: indossare speciali calze a compressione o, come opzione, avvolgere le gambe con un bendaggio elastico.
  • Pneumomassaggio: effettuato utilizzando un dispositivo massaggiatore pneumatico, attiva la circolazione sanguigna, migliora il trofismo dei tessuti e, di conseguenza, diminuiscono e scompaiono i sintomi spiacevoli delle vene varicose.
  • Scleroterapia: viene utilizzata quando è indispensabile la rimozione delle vene interessate. Viene eseguito senza bisturi chirurgico, una speciale medicina che blocca il flusso sanguigno viene iniettata nella vena, di conseguenza, il vaso si atrofizza gradualmente e scompare. Ciò non avviene rapidamente, potrebbe essere necessaria più di una sessione durante l'anno, ma ne vale la pena l'effetto della scleroplastica.
  • La coagulazione laser endovasale è uno dei metodi più moderni, eseguito in anestesia locale, il risultato può essere valutato in un mese.
  • Sanguisughe – questo è uno dei metodi non tradizionali per il trattamento delle vene varicose sulle gambe basato sulla speciale qualità delle sanguisughe – quando un paziente morde la pelle e poi succhia, producono una sostanza fluidificante del sangue, l'irudina; tuttavia, oggi è del tutto possibile fare a meno delle sanguisughe: sugli scaffali delle farmacie ci sono molti farmaci che contengono questo rimedio.

Prevenzione delle vene varicose

Particolare attenzione alla prevenzione delle vene varicose nelle gambe dovrebbe essere data alle persone a rischio: coloro i cui parenti soffrono di questa malattia, rappresentanti di alcune professioni (insegnanti, parrucchieri, ecc.), Persone in sovrappeso, donne in gravidanza, ecc.

Prima di tutto, è necessario condurre uno stile di vita attivo. Fai sport (nuoto, ciclismo), preferisci camminare per viaggi "in piedi" con i mezzi pubblici, sali di sopra al tuo piano, piuttosto che un ascensore, ecc.

Coloro che sono costretti a trascorrere molto tempo in posizione seduta o eretta dovrebbero prestare attenzione alle seguenti raccomandazioni:

  • Quando stai in piedi a lungo, è meglio passare da un piede all'altro di volta in volta, muovendo le dita dei piedi.
  • Gli impiegati che trascorrono giorni dietro lo schermo di un computer sono periodicamente invitati a mettere i piedi sul tavolo – in questa posizione, il deflusso di sangue dalle vene degli arti inferiori è significativamente migliorato.
  • Un piccolo poggiapiedi può ridurre la pressione pericolosa; inoltre, è molto comodo eseguire esercizi elementari durante una lunga seduta.
  • Un semplice esercizio, che consiste nel sollevamento periodico delle dita dei piedi, contribuisce alla tensione dei muscoli della gamba e migliora il flusso sanguigno.
  • Almeno una volta all'ora per 5-10 minuti, è necessario staccarsi dalla sedia e allungare un po '.

La biancheria intima a compressione viene utilizzata non solo per il trattamento delle vene varicose, ma anche per la sua prevenzione. Quindi, ad esempio, se una persona in famiglia soffre di questa malattia, quindi durante la gravidanza, durante i voli e lunghi viaggi in autobus o in treno, nel processo di allenamento, è meglio usare calze a compressione o avvolgere le gambe con una benda elastica.

Se il problema si è già manifestato anche nel modo più leggero, è necessario evitare quanto segue:

  • prendendo contraccettivi orali (contengono ormoni che possono peggiorare la situazione);
  • indossare scarpe col tacco alto;
  • eccesso di peso e obesità;
  • mangiare cibi salati, grassi e piccanti;
  • trasportare borse e valigie pesanti (i bagagli su ruote sono molto popolari ora);
  • cera depilazione;
  • bagni caldi lunghi;
  • saune e bagni;
  • abuso di alcool, fumo;
  • auto.
Lagranmasade Italia