Gravi vene varicose durante la gravidanza

Le vene varicose in gravidanza si verificano in ogni terza donna. Questa malattia non è solo accompagnata da sintomi spiacevoli, ma può anche portare a gravi complicazioni che rappresentano una minaccia per la salute della madre e del bambino. Per evitare le pericolose conseguenze delle vene varicose durante la gravidanza, una donna dovrebbe considerare attentamente le manifestazioni della patologia e cercare di eliminarla in tempo.

Le vene varicose in gravidanza si verificano in ogni terza donna.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Le cause

Molte donne sperimentano prima le vene varicose delle gambe durante il periodo di gravidanza. Anche le future madri che prima della gravidanza non hanno avuto problemi con le vene degli arti inferiori sono a rischio di sviluppare patologie vascolari. Ciò è facilitato da una serie di fattori associati a cambiamenti naturali nel corpo di una donna che trasporta un bambino.

Gli specialisti identificano le seguenti cause di vene varicose nelle gambe durante la gravidanza:

  • Livelli aumentati di progesterone. Un cambiamento nel background ormonale nei primi mesi di gestazione, che mira a preservare il feto, colpisce tutti i sistemi vitali del corpo femminile, incluso il sistema circolatorio. Il sangue si addensa, si verifica un ristagno, le pareti dei vasi si allentano e si indeboliscono e non resistono alla pressione. Tutto ciò porta a vene varicose.
  • Aumento del carico sul sistema circolatorio. Durante la gravidanza, la circolazione sanguigna di una donna inizia a funzionare in modo potenziato, garantendo il normale funzionamento di due organismi contemporaneamente: madre e figlio. Aumenta il carico sulle vene, che provoca la comparsa dei primi sintomi delle vene varicose.
  • Pressione dell'utero in crescita. La comparsa di vene varicose nella tarda gravidanza è spesso dovuta al fatto che l'utero e il bambino (che hanno un grande peso negli ultimi mesi di gestazione), che sono più volte più grandi, iniziano a spremere le vene della piccola pelvi. Ciò provoca un deterioramento della circolazione sanguigna e patologia vascolare.
  • Aumento di peso Più chilogrammi guadagna una donna durante la gravidanza, maggiore è il carico sulle vene degli arti inferiori, maggiore è il rischio di sviluppare vene varicose sulle gambe. La situazione peggiora molte volte se la futura mamma è obesa.

Le vene varicose durante la gravidanza

Un grande momento – la gravidanza – può provocare una malattia molto spiacevole – vene varicose (insufficienza venosa cronica). Secondo le statistiche, il 20-30% delle donne dopo la prima gravidanza presenta vene varicose. Nelle gravidanze successive, questa percentuale cresce inesorabilmente e raggiunge il 40-60% nella seconda gravidanza, nonché fino all'80% nella terza. Di norma, le vene varicose dovute alla gravidanza si verificano più spesso nelle persone predisposte alla malattia. In molte donne, le prime manifestazioni delle vene varicose sono visibili anche prima dell'inizio di una "situazione interessante".

Nanovein  Come trattare le vene varicose (7)

Visivamente, i problemi con le vene possono apparire come "vene di ragno" e "vermi". Nel primo caso, stiamo parlando di piccole navi traslucide, simili a una ragnatela. Hanno un colore blu o viola, ma non si alzano sopra la superficie della pelle. I vermi, al contrario, sono l'espansione delle vene principali. Di regola, allo stesso tempo si osserva il loro rigonfiamento, gonfiore. Tali vene, a volte il diametro di un dito, hanno un colore blu-verde. Ma le vene varicose non sono solo un difetto estetico. Questa è una malattia estremamente pericolosa per le sue complicanze. Tra questi, i più comuni: tromboflebite, ulcere trofiche, sanguinamento. Il più pericoloso è la formazione di un coagulo di sangue, che può staccarsi e creare una minaccia immediata alla vita della madre e del bambino.

Cos'è le vene varicose? Sintomi della malattia

Il meccanismo di formazione delle vene varicose durante la gravidanza è il seguente: il sangue lungo il letto arterioso viene "pompato" nelle estremità inferiori, ma viene ritardato lì, poiché le vene sono parzialmente ristrette e non possono fornire un flusso sanguigno sufficiente. Di conseguenza, si verifica un ristagno di sangue venoso, che esplode le vene dall'interno.

Le fasi iniziali delle vene varicose sono quasi asintomatiche per una donna: esternamente viene rilevata solo una leggera deformazione delle vene. In questo caso, entro la fine della giornata, è possibile la comparsa di edema, che scompare completamente al mattino. Di norma, l'edema è accompagnato da una sensazione di pesantezza, "pienezza" delle gambe, affaticamento.

Con uno stato più avanzato, possono verificarsi spasmi dei muscoli del polpaccio. Fondamentalmente, si preoccupano la donna incinta di notte. Inoltre, la malattia è esacerbata da forti dolori alle gambe e prurito della pelle, anche peggio di notte.

La fase successiva nello sviluppo delle vene varicose è una deformazione significativa delle vene. In questo caso, le vene sporgono sopra la pelle, sono dilatate, a volte stranamente curve. Vale la pena notare che in alcuni casi (anche con una grave deformazione delle vene) una donna potrebbe non avere sensazioni spiacevoli o dolorose. Allo stesso tempo, i cambiamenti impercettibili agli occhi possono spesso essere combinati con gravi sintomi di dolore.

Di norma, le ragioni per l'insorgenza o il peggioramento di questa malattia durante la gravidanza sono: cambiamenti ormonali nel corpo (che portano a un indebolimento della parete venosa), aumento del volume del sangue nelle vene (a seguito del quale il carico sulle vene aumenta in modo significativo), pressione del crescente utero e feto, aumento del peso una donna incinta. Inoltre, influiscono anche le caratteristiche individuali del corpo della donna, in particolare l'elasticità delle pareti dei vasi, il sottosviluppo o persino la completa assenza di valvole venose.

Spesso durante la gravidanza si osservano non solo le vene varicose degli arti inferiori, ma anche le vene varicose delle labbra, della vulva, dell'ano (emorroidi). Se il trattamento non viene eseguito in tempo, le vene varicose vulvari estese possono portare alla rottura della vena, causando sanguinamenti fatali.

Le vene varicose durante la gravidanza

Le donne incinte spesso incontrano un tale fastidio come la comparsa di una rete vascolare sulle gambe. Questo sintomo è caratteristico dello sviluppo delle vene varicose, che molto spesso appare nelle donne in gravidanza. È noto che questa malattia deve essere trattata in una fase precoce, altrimenti le piccole "stelle" alla fine si trasformeranno in enormi vene dilatate che rovineranno l'aspetto delle gambe femminili e causeranno molto dolore. Ma la gravidanza impone alcune restrizioni al trattamento medico. Cosa fare con le vene varicose durante la gravidanza? Cosa fare per sbarazzarsi di questo flagello? Scopriamolo in ordine.

Nanovein  Le vene varicose in gravidanza durante il taglio cesareo

Un po 'di teoria

Le vene varicose si riferiscono a una malattia cronica in via di sviluppo, che è caratterizzata da un aumento irregolare del diametro e della lunghezza delle vene safene, della loro tortuosità, della formazione di nodi in punti di assottigliamento della parete venosa. Esistono diversi fattori che influenzano lo sviluppo della malattia: debolezza congenita dei muscoli e delle pareti delle vene; predisposizione genetica; stile di vita sedentario; sovrappeso, fumo, costipazione cronica; la gravidanza. Le future madri sono inclini a questo disturbo perché un utero allargato stringe le vene della piccola pelvi e quindi la vena cava inferiore, aumentando così la pressione endovenosa e impedendo il deflusso di sangue.

I sintomi della malattia

I medici distinguono tre fasi delle vene varicose. Nella fase di compensazione, sotto la pelle sono visibili vene dilatate e nodi varicosi. Compaiono denunce di affaticamento e una sensazione di pesantezza alle gambe.

Nella fase di sottocompensazione per lo sviluppo delle vene varicose, si verifica un dolore abbastanza forte. La sensazione di pesantezza e pienezza alle estremità inferiori viene spesso avvertita, soprattutto dopo un lungo carico. Nella gamba interessata può formarsi edema, che scompare gradualmente quando si è sdraiati. Il verificarsi di crampi notturni nei muscoli del polpaccio.

Nella fase di scompenso, si manifesta l'edema degli arti inferiori e passa solo dopo un riposo prolungato. I nodi venosi sono significativi, le vene dilatate sono chiaramente visibili sotto la pelle, che diventa secca e facilmente ferita. L'inizio delle ulcere trofiche è caratteristico di questo stadio.

Le fasi tardive delle vene varicose sono pericolose perché possono causare una complicazione come la tromboflebite acuta – una rottura di un nodo varicoso con sanguinamento. Questa condizione richiede un intervento immediato da parte del chirurgo.

Cosa fare in gravidanza con le vene varicose sulle gambe?

Per il trattamento della malattia nella fase iniziale e per la sua prevenzione, è possibile utilizzare esercizi terapeutici, fitoterapia. Di norma, tali misure aiutano a ridurre la comparsa di vene convesse e a eliminare la sensazione di pesantezza alle gambe.

La ginnastica terapeutica può migliorare il deflusso venoso e linfatico, può essere eseguita da donne in gravidanza in qualsiasi momento della gestazione. Tuttavia, è meglio consultare uno specialista prima delle lezioni. Gli esercizi sono abbastanza semplici: una bicicletta; rotolare il proprio peso dal tallone alla punta; camminare in posizione con le gambe alte; forbici, ecc. Tale ginnastica può essere eseguita anche a casa. Se fai 10 minuti al giorno, migliora significativamente l'aspetto delle gambe e elimina il dolore.

Le donne incinte con vene varicose devono consultare un flebologo che prescriverà un trattamento efficace. Di norma, il medico raccomanda a una donna incinta di indossare speciali calze a compressione o collant con il necessario grado di sostegno. Inoltre, il medico può prescrivere pomate antinfiammatorie che alleviano il gonfiore, migliorano la microcircolazione del sangue e prevengono i coaguli di sangue, in rari casi, i farmaci che ripristinano la circolazione venosa.

Per quanto riguarda i rimedi popolari, che sono anche approvati per l'uso da parte di donne in gravidanza, vengono utilizzati per la prevenzione e il trattamento di forme iniziali di vene varicose. Può essere lozioni, impacchi, pomate e bagni a base di estratti vegetali. Al fine di evitare reazioni negative del corpo ai componenti dei medicinali per la casa, è necessario consultare un flebologo prima di utilizzarli.

Lagranmasade Italia