Gravi vene varicose durante la gravidanza cosa fare

Un grande momento – la gravidanza – può provocare una malattia molto spiacevole – vene varicose (insufficienza venosa cronica). Secondo le statistiche, il 20-30% delle donne dopo la prima gravidanza presenta vene varicose. Nelle gravidanze successive, questa percentuale cresce inesorabilmente e raggiunge il 40-60% nella seconda gravidanza, nonché fino all'80% nella terza. Di norma, le vene varicose dovute alla gravidanza si verificano più spesso nelle persone predisposte alla malattia. In molte donne, le prime manifestazioni delle vene varicose sono visibili anche prima dell'inizio di una "situazione interessante".

Visivamente, i problemi con le vene possono apparire come "vene di ragno" e "vermi". Nel primo caso, stiamo parlando di piccole navi traslucide, simili a una ragnatela. Hanno un colore blu o viola, ma non si alzano sopra la superficie della pelle. I vermi, al contrario, sono l'espansione delle vene principali. Di regola, allo stesso tempo si osserva il loro rigonfiamento, gonfiore. Tali vene, a volte il diametro di un dito, hanno un colore blu-verde. Ma le vene varicose non sono solo un difetto estetico. Questa è una malattia estremamente pericolosa per le sue complicanze. Tra questi, i più comuni: tromboflebite, ulcere trofiche, sanguinamento. Il più pericoloso è la formazione di un coagulo di sangue, che può staccarsi e creare una minaccia immediata alla vita della madre e del bambino.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Cos'è le vene varicose? Sintomi della malattia

Il meccanismo di formazione delle vene varicose durante la gravidanza è il seguente: il sangue lungo il letto arterioso viene "pompato" nelle estremità inferiori, ma viene ritardato lì, poiché le vene sono parzialmente ristrette e non possono fornire un flusso sanguigno sufficiente. Di conseguenza, si verifica un ristagno di sangue venoso, che esplode le vene dall'interno.

Le fasi iniziali delle vene varicose sono quasi asintomatiche per una donna: esternamente viene rilevata solo una leggera deformazione delle vene. In questo caso, entro la fine della giornata, è possibile la comparsa di edema, che scompare completamente al mattino. Di norma, l'edema è accompagnato da una sensazione di pesantezza, "pienezza" delle gambe, affaticamento.

Con uno stato più avanzato, possono verificarsi spasmi dei muscoli del polpaccio. Fondamentalmente, si preoccupano la donna incinta di notte. Inoltre, la malattia è esacerbata da forti dolori alle gambe e prurito della pelle, anche peggio di notte.

La fase successiva nello sviluppo delle vene varicose è una deformazione significativa delle vene. In questo caso, le vene sporgono sopra la pelle, sono dilatate, a volte stranamente curve. Vale la pena notare che in alcuni casi (anche con una grave deformazione delle vene) una donna potrebbe non avere sensazioni spiacevoli o dolorose. Allo stesso tempo, i cambiamenti impercettibili agli occhi possono spesso essere combinati con gravi sintomi di dolore.

Di norma, le ragioni per l'insorgenza o il peggioramento di questa malattia durante la gravidanza sono: cambiamenti ormonali nel corpo (che portano a un indebolimento della parete venosa), aumento del volume del sangue nelle vene (a seguito del quale il carico sulle vene aumenta in modo significativo), pressione del crescente utero e feto, aumento del peso una donna incinta. Inoltre, influiscono anche le caratteristiche individuali del corpo della donna, in particolare l'elasticità delle pareti dei vasi, il sottosviluppo o persino la completa assenza di valvole venose.

Spesso durante la gravidanza si osservano non solo le vene varicose degli arti inferiori, ma anche le vene varicose delle labbra, della vulva, dell'ano (emorroidi). Se il trattamento non viene eseguito in tempo, le vene varicose vulvari estese possono portare alla rottura della vena, causando sanguinamenti fatali.

Come trattare le vene varicose durante la gravidanza: metodi sicuri per combattere la malattia

Le donne soffrono di vene varicose molte volte più spesso degli uomini. Durante la gravidanza, le condizioni patologiche latenti o una predisposizione a quelle nel corpo della gestante sono esacerbate, portando alla comparsa delle famigerate stelle e reti sulle gambe.

Un mito popolare è che le vene varicose sono quasi una compagna obbligatoria di tutte le donne in posizione. Tuttavia, molte donne generano un bambino con calma, senza sospettare la possibilità di ristagno nelle vene. In altri, la malattia si manifesta solo nelle fasi successive o con gravidanze ripetute.

Cosa devi sapere sulle vene varicose durante la gravidanza per resistere con successo e come trattarla in sicurezza?

Cause e fattori di rischio

Le statistiche informano che fino al 50% delle gestanti affronta i sintomi delle vene varicose, la maggior parte delle quali nelle fasi avanzate. I principali "colpevoli" della malattia durante la gravidanza sono:

  • Cambiamenti nell'equilibrio ormonale. Nel sangue di una donna incinta, aumenta il contenuto dell'ormone progesterone, necessario per portarlo in sicurezza. Il progesterone riduce il tono delle pareti muscolari dell'utero e allo stesso tempo le pareti dei vasi sanguigni.
  • Un aumento del volume del sangue circolante (fino a 1,5 volte), che aumenta la probabilità di congestione.
  • La pressione dell'utero in crescita sulle vene profonde, a seguito della quale viene disturbata la circolazione sanguigna nelle gambe e negli organi pelvici.
  • Cambiamenti nella composizione chimica del sangue, principalmente la crescita del fibrinogeno. Questo è un fattore importante nel sistema di coagulazione del sangue, un cambiamento in cui aumenta il rischio di coaguli di sangue. Il sangue diventa più "viscoso", il suo flusso attraverso i vasi è difficile.

I fattori indiretti delle vene varicose nelle donne in gravidanza possono includere:

  • Fattore genetico. Se c'erano donne in famiglia che soffrivano di vene varicose, quasi certamente trasmettevano la predisposizione per eredità.
  • Aumento di peso, in particolare aumento di peso rapido (il sistema circolatorio non ha tempo di adattarsi allo stress).
  • Bassa attività fisica.
  • Nutrizione impropria, assunzione insufficiente di fibre.

Il sangue entra nella parte inferiore del corpo e degli arti attraverso grandi vasi, ed è lì che iniziano i fenomeni varicosi. Le vene non forniscono un flusso sanguigno completo e un ritorno tempestivo al cuore. Si verifica il ristagno, la pressione nelle vene aumenta, esplodendo dall'interno e deformandosi.

Sintomi e diagnosi

La malattia può segnalare se stessa, non manifestandosi ancora esternamente:

  • Gonfiore delle gambe, in particolare dei piedi, che avanza verso la sera. Le scarpe si restringono.
  • Crampi notturni alle gambe, sensazione di calore, pienezza, formicolio, disagio.
  • Pigmentazione della pelle sui piedi.

Nella tarda gravidanza, le vene varicose possono verificarsi non solo sulle gambe. Le donne in gravidanza soffrono di dilatazione delle vene dell'utero, degli organi pelvici e dei genitali esterni. È la causa di un problema così intimo come le emorroidi.

Con il progredire della malattia, specifici asterischi vascolari compaiono sotto la pelle degli arti inferiori e le gambe sono chiazzate da una rete di capillari. I vasi più grandi possono essere colpiti dalle vene varicose, mentre il modello delle vene diventa più distinto, rigonfiamenti e noduli si formano sotto la pelle.

Trattamenti sicuri

Le vene varicose possono oscurare notevolmente il periodo di gravidanza. Sopportarlo non solo non è necessario, ma è anche pieno di complicazioni.

Il trattamento principale per le vene varicose durante la gravidanza è mirato a prevenire la trombosi e garantire una buona circolazione sanguigna. Prima di tutto, una donna incinta dovrebbe adottare i seguenti punti utili:

  • Dormire in posa sul lato sinistro è ottimale per la circolazione sanguigna nell'area pelvica (utile sia per la madre che per il bambino).
  • Durante il riposo, le gambe dovrebbero essere al di sopra del livello del corpo, per cui puoi mettere un piccolo cuscino sotto di esse.

  • I più semplici esercizi ginnici per la prevenzione delle vene varicose possono iniziare proprio ora, durante la lettura dell'articolo.
  • Una moderata attività fisica fa miracoli (yoga, fitness, nuoto, passeggiate).
  • Non sedersi in una posa da piede a piede.
  • Le scarpe dovrebbero essere comode con un piccolo tacco stabile (non tacchi a spillo, ma non scarpe da ginnastica o pantofole).
  • Una fasciatura per sostenere l'addome può essere indossata da 18-20 settimane.
  • Quando scegli i vestiti, dovresti abbandonare cinture, elastici e altri elementi di trascinamento (questo vale anche per biancheria, calze, calze).
  • Mantenere una dieta equilibrata, mangiare cibi ricchi di fibre.
  • Rifiuto dall'alcol e dal fumo (è dimostrata la connessione dell'ultimo con le vene varicose).
  • Le calze mediche per le vene varicose nelle donne in gravidanza dovranno indossare l'intero periodo della gravidanza, compreso il parto, e un certo periodo dopo la nascita del bambino.

    Nanovein  Scleroterapia per le vene varicose (2)

    Guarda più utile su un argomento in video:

    Elenco di farmaci

    Oltre a calze a compressione, ginnastica e raccomandazioni per uno stile di vita sano, il medico può raccomandare farmaci.

    I preparati locali sono disponibili sotto forma di unguenti, creme e gel, applicati direttamente sull'area interessata della pelle, di solito 2-3 volte al giorno. Poiché penetrano solo a una profondità limitata, non influenzano la causa della malattia.

    I flebotonici per uso orale hanno un effetto venotonico generale, riducono la permeabilità delle pareti dei vasi sanguigni, aumentano la loro elasticità. La durata e il regime di trattamento sono determinati dal medico e dalle istruzioni per il farmaco.

    • Lioton. Un farmaco noto e pubblicizzato attivamente. Forma di rilascio: gel trasparente in provette da 30, 50 e 100 gr. Ha solo un principio attivo – eparina – ma ad alta concentrazione (100 unità). Il costo va da 000 a 300 rubli.
    • Unguento eparina per le vene varicose durante la gravidanza. Il principale ingrediente attivo – l'eparina – aiuta a fluidificare il sangue, ha un effetto antinfiammatorio. Secondo alcuni rapporti, può causare reazioni allergiche. Il prezzo di un tubo di fondi è di 50 rubli.
    • Gepatrombin. Forma di rilascio: gel e unguento (quest'ultimo contiene quasi 2 volte più sostanza attiva). Il principio di azione è lo stesso di quello dell'unguento con eparina, tuttavia la concentrazione di eparina è più alta. Contiene componenti che stimolano la rigenerazione dei tessuti e accelerano l'assorbimento di eparina. Non raccomandato nel primo trimestre di gravidanza. Prezzo da 150 a 300 rubli.

  • Troksevazin. Forma di rilascio: gel, capsule. Contiene troxerutina, un derivato della routine. Combatte efficacemente contro l'edema, riduce la permeabilità capillare. Il gel può essere applicato sotto la biancheria intima a compressione. Il costo del farmaco: da 150 rubli. per tubo di gel e 300-600 rubli. per confezione di capsule (a seconda della quantità).
  • Venoruton. Forma di rilascio: gel, compresse, capsule. Il principio attivo è un derivato della rutina (vitamina P). Controindicato nel primo trimestre. Agisce su capillari e vene, riduce la loro permeabilità, migliora il flusso sanguigno. L'azione del farmaco migliora l'assunzione parallela di acido ascorbico. Il prezzo di un tubo di gel è di 350 rubli., L'imballaggio di compresse o capsule è di 500-600 rubli.
  • Ginkor Fort. Disponibile in forma di capsule, contiene l'estratto della pianta di Ginkgo Biloba e la troxerutina. Antiossidante. Non raccomandato nel primo trimestre di gravidanza. Il costo della confezione di 30 capsule: da 500 rubli.
  • Flebodia. Un popolare farmaco francese, venotonico, spesso prescritto durante la gravidanza, a volte per tutta la sua durata. Assicurati di essere cancellato prima del parto, perché aiuta a fluidificare il sangue. Il principio attivo è diosmina. Disponibile in forma di capsule. Il prezzo di un pacchetto di 15 capsule inizia a 600 rubli.
  • Detraleks. Disponibile in forma di tablet. Contiene lo stesso diosmina, ma in quantità minore. Il prezzo di un pacchetto di 30 compresse (per 15 giorni di ammissione) – da 700 rubli.
  • Cosa non si può fare?

    L'uso di qualsiasi farmaco per le vene varicose durante la gravidanza deve essere preso con la massima serietà. Questo non è il caso in cui puoi auto-medicare. Qualsiasi rimedio deve essere prescritto da un medico. Solo uno specialista sarà in grado di scegliere una combinazione competente di mezzi che darà il massimo effetto con un minimo di effetti collaterali.

    Nel trattamento con farmaci non è raccomandato:

    • esposizione prolungata al sole
    • visita alla sauna o al bagno
    • procedure cosmetiche che causano microtrauma della pelle (peeling, ceretta calda, ecc.).

    Quando è necessaria assistenza medica urgente?

    Le vene varicose non sono di per sé pericolose e causano principalmente inconvenienti solo con difetti estetici. Tuttavia, i casi trascurati sono carichi di complicazioni molto gravi, che spesso richiedono un intervento medico urgente. I più formidabili includono:

    • Tromboflebite. La formazione di un coagulo di sangue nel lume di una vena. Il posto del trombo è sigillato al tatto, dolorosamente, con la pelle calda. Con tromboflebite venosa profonda, si osserva edema pronunciato.
    • Trombosi polmonare. Possono verificarsi blocchi sia dell'arteria polmonare stessa che dei suoi rami. In quest'ultimo caso, la diagnosi è difficile, poiché non ci sono sintomi espressi. Causato da coaguli di sangue nelle vene delle gambe o del bacino.
    • Trombosi venosa profonda degli arti inferiori. Tromboembolia precedente condizione. È trattato con anticoagulanti (fluidificanti del sangue), è necessario prescrivere la compressione elastica.
    • Ulcere trofiche. Infiammazione della pelle, delle ossa e dei tendini nella distruzione dei vasi sanguigni. Un processo a lungo termine che è gravato dal diabete.

    Varie patologie, come l'erisipela, ecc. Possono unirsi a queste patologie.

    Durante la gravidanza, dovresti ascoltare attentamente i cambiamenti nel tuo corpo. Un aumento generale o locale della temperatura corporea, aree dolorose densificate sulla pelle, un cambiamento nel suo colore, un edema grave sono motivi di urgente assistenza medica.

    Se le vene sono in buone condizioni e la malattia non si è manifestata prima della gravidanza, tutti i segni scompaiono dopo il parto. Il modo più efficace per prevenire le vene varicose nelle donne in gravidanza è avere uno stile di vita sano, insieme a semplici raccomandazioni per il tono venoso.

    La gravidanza impone limiti nel trattamento della malattia, pertanto vengono generalmente utilizzati metodi conservativi per il trattamento delle vene varicose. I metodi chirurgici di intervento sono rinviati per il periodo successivo al parto, ad eccezione della presenza di gravi indicazioni mediche per tale.

    Le vene varicose durante la gravidanza: un problema serio o un effetto collaterale?

    Le vene varicose si riferiscono a disturbi, la tendenza a cui viene trasmessa geneticamente, inoltre, colpisce sia il maschio che la femmina.

    Tuttavia, tra i pazienti che soffrono di vene varicose, il 70% sono donne in età fertile. E, nella maggior parte dei casi, per la prima volta, l'espansione della rete venosa si rivela durante la gravidanza.

    Che cosa sono le vene varicose

    La malattia delle vene varicose è un processo irreversibile che colpisce i vasi venosi attraverso i quali il sangue scorre dalle estremità inferiori al cuore. C'è un cambiamento patologico nella loro forma (allungamento, espansione), assottigliamento delle pareti dei vasi sanguigni, formazione di noduli venosi.

    Le vene varicose non sono solo un difetto estetico. Il suo pericolo è che a causa della deformazione della struttura anatomica dei vasi venosi, la loro funzione di rendimento sia violata, il ristagno di sangue si verifica nei loci delle lesioni varicose. La pressione sanguigna nelle vene nelle aree interessate aumenta più volte, compaiono nuovi frammenti varicosi.

    In casi avanzati, una violazione della funzione del sistema venoso porta a complicazioni associate alla formazione di coaguli di sangue nei vasi sanguigni e a una violazione della coagulazione del sangue.

    La formazione di coaguli di sangue, a sua volta, può essere la causa di situazioni potenzialmente letali per un paziente con rischio di morte.

    Cause delle vene varicose durante la gravidanza

    Più della metà delle donne che soffrono di manifestazioni di vene varicose ha ricevuto questa diagnosi per la prima volta durante la gestazione. Ci sono diverse ragioni per questo:

    • eredità sfavorevole, vale a dire: una violazione genetica dell'elasticità del tessuto connettivo, incluso il componente delle pareti venose, debolezza delle valvole venose;
    • sintesi di ormoni della "gravidanza" che influenzano il tono della muscolatura liscia degli organi interni, incluso il tono rilassante delle pareti venose;
    • aumento del volume del sangue circolante durante la gravidanza, che aumenta la pressione nel canale venoso e provoca allungamento delle sue pareti;
    • rapido aumento di peso da parte della futura mamma in un breve periodo di tempo, il che crea un insolito sovraccarico nella parte inferiore del corpo, specialmente sulle gambe e, di conseguenza, sulle vene;
    • peggioramento del deflusso di sangue dalla parte inferiore del corpo a causa della compressione del femore, della vena cava inferiore e delle vene iliache da parte dell'utero in crescita;
    • aumento fisiologico della coagulazione del sangue nelle donne in gravidanza, per ridurre la perdita di sangue durante il parto, che crea i prerequisiti per la formazione di coaguli di sangue, ecc.
    • limitazione dell'attività motoria da parte di una donna durante la gravidanza di sua spontanea volontà o involontariamente, su raccomandazione di un medico o a causa di un lavoro "sedentario", che influenza la velocità del flusso sanguigno.

    La gravità dei segni di espansione patologica delle vene dipende dal grado della malattia.

    All'inizio, i sintomi della malattia non causano molto disagio al paziente, tuttavia, nel tempo, le manifestazioni di danno alle vene diventano più vivide e dolorose.

    Sintomi iniziali delle vene varicose:

    • la comparsa di un modello volumetrico vascolare luminoso sulla zona interessata (il più delle volte, sul polpaccio, sotto le ginocchia, sulla superficie esterna delle cosce), che non provoca dolore durante la palpazione;
    • pesantezza nella parte interessata del corpo dopo l'esercizio, posizione prolungata, seduta, che, tuttavia, scompare dopo il riposo;
    • crampi occasionali di notte.

    Alle seguenti fasi della malattia si uniscono:

    • gonfiore delle parti interessate del corpo;
    • cambiamento visivo nel modello venoso, sporgenza delle vene, comparsa di "nodi" venosi espliciti;
    • un cambiamento nelle condizioni della pelle nell'area interessata: compaiono segni esterni di invecchiamento cutaneo, prurito, pigmentazione, ingorgo, ecc .;
    • dolore, una sensazione di "scoppio" in aree di formazioni venose patologiche in qualsiasi posizione del corpo;
    • la comparsa di formazioni ulcerative trofiche, ecc.

    Tali segni consentono di accertare la malattia delle vene varicose, senza ulteriori esami.

    Potrebbe essere necessario l'uso di metodi diagnostici clinici approfonditi per chiarire la natura della malattia, il suo grado e nelle prime fasi delle vene varicose, per escludere alcune altre patologie con sintomi simili.

    Nanovein  Come trattare le vene varicose a casa (6)

    Dov'è il varicosio più spesso

    La violazione del deflusso di sangue attraverso i canali della rete venosa quasi sempre, prima di tutto, colpisce gli arti inferiori, causando cambiamenti nel modello venoso sulle gambe.

    Durante la gravidanza, le vene varicose delle gambe sono spesso unite da danni alle vene degli organi pelvici, delle labbra genitali, degli organi genitali interni, ecc.

    Le vene varicose degli arti inferiori

    I cambiamenti nel corpo della donna durante il periodo di aspettativa del bambino, nell'insieme, influenzano negativamente lo stato dell'intero sistema venoso.

    A causa delle caratteristiche anatomiche della sua struttura, il sistema di canali venosi sulle gambe reagisce più attivamente ai riarrangiamenti in corso. Soprattutto se anche prima della gravidanza c'erano segni di insufficienza venosa.

    In questo caso, le vene varicose degli arti inferiori possono progredire con lo sviluppo della gravidanza, assumendo forme pericolose di patologia venosa.

    Le vene varicose sulle gambe, di norma, precedono le patologie delle vene degli organi pelvici, le labbra, che sono anche soggette a uno stress speciale durante la gravidanza. Questa relazione facilita la diagnosi della malattia e con i corrispondenti reclami del paziente, consente di scegliere la direzione per ulteriori studi: ecografia, dopplerografia, scansione duplex, ecc.

    Le vene varicose del piccolo bacino

    Le vene varicose delle vene pelviche possono essere difficili da differenziare con malattie ginecologiche infiammatorie e alcune altre patologie con sintomi simili, vale a dire dolore nella regione addominale, abbondante scarica dalla vagina, disagio con intimità con e dopo un partner, difficoltà a urinare, ecc. .

    Il fatto è che le manifestazioni esterne della patologia delle vene degli organi pelvici, ad esempio, con la deformazione del modello venoso delle ovaie, delle vene varicose, della vagina, possono essere individuate solo a un esame ginecologico da un medico o utilizzando metodi diagnostici hardware.

    Solo a volte le manifestazioni cosmetiche delle vene varicose del piccolo bacino sotto forma di "reti" vascolari, "noduli" possono essere evidenti nei glutei, nel perineo e nelle cosce.

    Pertanto, il disturbo può verificarsi nascosto per lungo tempo e, di conseguenza, assumere forme complicate.

    I cambiamenti patologici progressivi nel sistema venoso del bacino portano allo sviluppo di conseguenze come sanguinamento uterino, infiammazione degli organi interni, trombosi, ecc.

    Le vene varicose di labia

    Le vene varicose all'inguine o alle labbra nelle donne in gravidanza non sono rare. Inoltre, ad ogni successiva gravidanza, aumenta il rischio di vene varicose.

    Molto spesso, dopo il parto, le vene ritornano visivamente alla normalità in breve tempo. Tuttavia, se i sintomi della malattia sono stati notati una volta durante il periodo di gestazione, quindi, la volta successiva, le sue manifestazioni, di regola, stanno progredendo molto.

    Nel tempo, le vene dilatate si gonfiano bruscamente, pendono, prurito, secchezza, gonfiore delle labbra, sensazioni dolorose, sensazione di "gonfiore" si uniscono.

    Particolarmente pronunciate con le vene varicose perineali sono sensazioni spiacevoli durante la minzione, la defecazione, dopo il rapporto sessuale, dopo una prolungata seduta continua, quando si cammina.

    Cosa fare con le vene varicose o le principali direzioni nel trattamento

    Durante il periodo di gestazione, i metodi radicali di trattamento delle vene varicose sono estremamente indesiderabili, vengono utilizzati solo per indicazioni vitali. Pertanto, per combattere le vene varicose durante questo periodo, vengono scelte misure per alleviare i sintomi della malattia, migliorare il flusso sanguigno e fermare la progressione delle vene varicose, per così dire, "vivere fino alla nascita".

    Il complesso di misure terapeutiche per una donna incinta con patologia venosa è determinato da un flebologo, tenendo conto della gravità dei sintomi, dell'anamnesi e dell'età gestazionale.

    Stile di vita per le vene varicose

    Le condizioni delle vene e la velocità del flusso sanguigno sono fortemente influenzate dallo stile di vita della futura madre. Pertanto, con le vene varicose, al paziente verranno sicuramente fornite raccomandazioni sull'organizzazione delle sue attività quotidiane e dieta:

    • aderenza a un'adeguata attività fisica: nuoto, camminata a un ritmo confortevole, esecuzione di esercizi terapeutici;
    • indossare biancheria intima, collant e calze da calzetteria a compressione;
    • assegnazione obbligatoria nella routine quotidiana del tempo per il riposo diurno nella posizione "sdraiata"; le gambe devono essere posizionate sopra la testa;
    • rifiuto di fare bagni caldi, visite a bagni, saune, ecc .;
    • restrizione di cibi fritti, grassi, salati, cibi affumicati, ecc., causando ritenzione di liquidi nel corpo;
    • controllo rigoroso della conformità dell'aumento di peso con la gravidanza.

    Medicina tradizionale

    Nelle fasi iniziali delle vene varicose durante la gravidanza, l'uso di farmaci anti-varicosi basati su doni della natura può fornire un aiuto tangibile nella lotta contro le manifestazioni della malattia:

    • i coni di luppolo si comprimono

    Prepara 1 cucchiaio abbondante di materie prime con 1 bicchiere di acqua bollente, cuoci a vapore a bagnomaria per 20 minuti. 3 cucchiai. l. decotto e 500 ml. mescolare lo yogurt, applicare su un tessuto o una garza in bianco, applicare sulla zona interessata, avvolgere con carta, fissare per 20 minuti.

    • impacco a base di fiori o foglie di ippocastano.

    Cuocere come descritto sopra, applicare durante la notte.

    • bagni con l'aggiunta di decotti e infusi di coni di luppolo e ippocastano;
    • pomate all'olio a base di ippocastano, calendula, fiori di camomilla, ecc.

    medicazione

    Se le vene varicose nella futura madre hanno acquisito stadi avanzati, i cambiamenti nei principi della vita e l'uso di rimedi a base di erbe potrebbero non essere sufficienti.

    Quindi sorge la necessità per il trattamento delle vene varicose con farmaci farmaceutici consentiti durante la gravidanza – venotonica (flebotonica).

    La scelta di un gruppo specifico di fondi per il paziente, a seconda del grado della malattia e della durata della gravidanza, spetta al flebologo. In genere, questi sono:

    • Rimedi per le vene varicose per effetti locali: unguenti, gel, creme, supposte (rettali), ad esempio, come Venoruton, Troxevasin, Lyoton,

    Unguento eparina, ecc. La scelta di tali farmaci è preferibile fino alla dodicesima settimana di gravidanza, quando non è auspicabile un effetto sistemico sul corpo dei farmaci.

    • Farmaci per uso generale: compresse, capsule, confetti e altri farmaci assunti per via orale.

    Prendi in considerazione farmaci efficaci a base di diosmina (Diosmina, Flebodia, ecc.), Esperdina (Detralex, Venarus, ecc.), Troxerutina (Troxerutina, Troxevasin, ecc.). ).

    In caso di necessità urgente, per motivi medici (ad esempio, con lo sviluppo di tromboflebite, ecc.) Prima della 30a settimana di gravidanza, è possibile il trattamento chirurgico delle vene varicose.

    Parto con vene varicose

    La scelta delle tattiche di consegna per le vene varicose dipende dalla posizione delle aree venose colpite, dallo stadio della malattia, dalla gravità dei sintomi e dalle condizioni della donna al momento del ricovero in ospedale.

    Al momento del ricovero nel reparto maternità, una donna con diagnosi di vene varicose dovrebbe essere in mutande compressive. Con le vene varicose degli arti inferiori – sono necessarie calze speciali o l'applicazione di bende elastiche sulle gambe.

    Se una donna incinta sviluppa ipercoagulabilità del sangue a causa delle vene varicose, prima della nascita le vengono prescritti anticoagulanti e agenti antipiastrinici (agenti antipiastrinici) per prevenire la trombosi. La terapia antipiastrinica iniziata durante il parto viene mantenuta nel periodo postpartum.

    Dopo il parto, le donne in travaglio con vene varicose raccomandano di alzarsi presto, anche dopo taglio cesareo, per il rapido recupero e il miglioramento della circolazione sanguigna.

    Профилактика

    Poiché le vene varicose non sono irragionevolmente considerate principalmente una malattia femminile, semplici misure preventive raccomandate a tutte le potenziali madri ridurranno significativamente il rischio di sviluppare questo disturbo durante la gravidanza:

    • Impegnarsi per l'attività fisica, come un modo per salvare dalle vene varicose.

    Qualsiasi attività fisica regolare su tutto il corpo ad un ritmo confortevole migliora la circolazione sanguigna. Alle donne incinte vengono mostrate passeggiate senza fretta, nuoto in qualsiasi momento, ginnastica per le donne in gravidanza.

    Nelle scarpe a tacco alto (sopra i 5 cm.), Le gambe non sono stressate fisiologicamente, c'è una violazione della circolazione sanguigna. Pertanto, durante la settimana, è consigliabile indossare scarpe comode che forniscono un leggero aumento del piede.

    • Evitare una seduta prolungata.

    La seduta o la posizione statica a lungo termine porta a una cattiva circolazione, specialmente nelle gambe e negli organi pelvici, nell'edema. Pertanto, durante il lavoro "sedentario", lunghi viaggi nei trasporti, voli, dovrebbe essere effettuato ogni 45 minuti per migliorare la circolazione sanguigna. allenamenti di cinque minuti.

    • Indossa abiti su misura.

    Quando si sceglie un guardaroba, anche nelle prime fasi della gravidanza, si dovrebbero evitare abiti attillati, abiti e biancheria intima attillati, elastici e così via.

    • Controlla l'aumento di peso corporeo.

    Il sovrappeso crea un carico eccessivo su tutti gli organi, incluso, aumenta la pressione sui vasi venosi. Pertanto, le gestanti, in particolare quelle con una predisposizione alle vene varicose, devono limitare l'aumento di peso corporeo entro limiti normali, sia al di fuori della gravidanza che durante la gestazione.

    • Alle prime "campane" di disturbo del flusso sanguigno venoso (gambe "pesanti", gonfiore degli arti inferiori, comparsa di "stelle" vascolari, ecc.), Una donna dovrebbe visitare un flebologo per ricevere raccomandazioni sull'uso di farmaci, rimedi popolari.

    L'esecuzione di appuntamenti medici aiuterà a fermare la progressione della malattia.

    Le vene varicose gravi riducono significativamente la qualità della vita e durante la gravidanza possono causare lo sviluppo di complicanze e situazioni critiche per la vita della madre e del bambino.

    Pertanto, se la futura mamma ha una predisposizione ereditaria alla malattia venosa o ha già manifestato sintomi di vene varicose, questo dovrebbe essere portato all'attenzione del medico e le sue raccomandazioni dovrebbero essere attentamente osservate.

    Lagranmasade Italia