Goldlily Contraccettivo Goldliely intrauterino di dimensioni standard a spirale esclusive

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

descrizione

Goldlily è realizzata in polietilene e ha una forma a T. La cassa a spirale è intrecciata con un filo metallico, che è una lega di oro e rame. Per produrre la lega sono stati utilizzati metalli di elevata purezza (la quantità totale di impurità non era superiore allo 0,01%).

farmacodinamica

Azione farmacologica: il meccanismo contraccettivo Goldliely è associato a una reazione infiammatoria asettica dell'endometrio dovuta alla presenza di un corpo estraneo nella cavità uterina, nonché al rilascio costante di ioni rame, che hanno un effetto spermicida. Questo prodotto (dispositivo intrauterino) è caratterizzato da un'affidabilità contraccettiva paragonabile all'assunzione di contraccettivi ormonali (indice di perla: 1,0 / 1,0) e un basso grado di rigetto (0,6 / 1,8).

Показания

Contraccezione intrauterina. Può essere usato come mezzo di contraccezione d'emergenza se un contraccettivo intrauterino viene somministrato entro e non oltre 5 giorni dopo un rapporto non protetto.

Controindicazioni

  • Gravidanza o gravidanza sospetta.
  • Una storia di gravidanza ectopica.
  • Tumore maligno dei genitali.
  • Sanguinamento uterino aciclico o sanguinamento vaginale di origine sconosciuta.
  • Malattie infiammatorie degli organi genitali nell'ultimo anno (in particolare vaginosi batterica, infezioni da herpes ricorrenti ed epatite B).
  • Anomalie congenite o acquisite nella struttura dell'utero.
  • Allergia al rame.
  • Aborto settico negli ultimi tre mesi, malattie infettive dei genitali.
  • Malattia delle valvole cardiache.
  • Disturbi della coagulazione del sangue.
  • Disturbi circolatori
  • Trattamento con farmaci antinfiammatori.
  • La malattia di Wilson.
  • Cambio frequente di partner sessuale.
  • L'uso di uno IUD (dispositivo intrauterino) per le donne nullipare non è raccomandato.

Non ci sono controindicazioni per l'uso di IUD durante l'allattamento.

Istruzione

Prima di somministrare un contraccettivo intrauterino, è necessario essere informati dal proprio medico in merito al meccanismo d'azione dello IUD Goldliely, nonché ai rischi e agli effetti collaterali. Il medico deve condurre un esame ginecologico, compresi gli ultrasuoni e l'assunzione di strisci dal canale cervicale. È necessario escludere la gravidanza, le malattie infiammatorie degli organi pelvici e le infezioni a trasmissione sessuale. Dopo aver acquisito familiarità con la procedura di installazione, compilare la scheda paziente con il proprio medico. 6-12 settimane dopo l'introduzione dello IUD, è necessario consultare un medico per un esame di follow-up. In alcuni casi, è necessario un monitoraggio più frequente. Il medico ti mostrerà come controllare la presenza di fili nella vagina. Controllare regolarmente per assicurarsi che il dispositivo sia posizionato correttamente. Il dispositivo viene installato negli ultimi giorni delle mestruazioni o immediatamente dopo, e anche entro 10-15 minuti dopo l'aborto o il parto o 6 settimane dopo il parto. Il dispositivo viene installato nell'utero utilizzando un tubo sottile per l'inserimento. A causa del piccolo diametro del tubo per la somministrazione, non è necessario espandere specificamente la cervice. Per rimuovere il dispositivo Goldley, tirare delicatamente i fili. Se i fili non sono visibili e il dispositivo si trova nell'utero, rimandare la rimozione del dispositivo al ciclo successivo. I fili di solito diventano visibili durante le mestruazioni. Se i fili non sono ancora visibili, lo IUD viene rimosso dal medico utilizzando una pinza sottile (supporto). Se si desidera continuare la protezione utilizzando lo IUD, è necessario installare un nuovo dispositivo immediatamente dopo aver rimosso quello vecchio. L'inserimento e la rimozione di uno IUD possono causare leggero dolore. Questa procedura può portare alla perdita di coscienza in presenza di disturbi discircolatori o causare convulsioni in pazienti con epilessia. Prima dell'introduzione del prodotto, è necessario acquisire familiarità con la storia medica del paziente. È necessario valutare i risultati dell'esame, i test clinici, di laboratorio e assicurarsi che non vi siano controindicazioni all'uso del prodotto. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata ai test di gravidanza, all'esclusione delle malattie infiammatorie degli organi genitali e alle malattie a trasmissione sessuale. È necessario condurre un esame degli organi pelvici e analizzare le secrezioni cervicali. Il medico deve registrare le condizioni del paziente in una cartella ambulatoriale. Durante l'introduzione e la rimozione del prodotto, può verificarsi un collasso, pertanto è necessario disporre di tutti i medicinali necessari. L'introduzione o la rimozione del prodotto nelle donne affette da epilessia può scatenare un attacco della malattia. Dopo l'introduzione di un contraccettivo intrauterino, il paziente necessita di un monitoraggio periodico. È necessario condurre un esame di follow-up da parte di un medico 6 e 12 settimane dopo l'installazione, quindi ogni anno. Con lo sviluppo dell'infiammazione degli organi pelvici, è urgente iniziare il trattamento. Se il trattamento antibiotico non migliora entro 48 ore e le condizioni del paziente peggiorano, il prodotto deve essere rimosso. Il paziente con il quale è stato installato lo IUD deve essere avvertito dell'urgente necessità di consultare un medico se si verificano sintomi di infiammazione. Se il sanguinamento o la dismenorrea compaiono occasionalmente dopo l'introduzione di un prodotto contraccettivo durante il primo ciclo mestruale dopo le mestruazioni, è necessario un esame completo del paziente. Se si sospetta che ciò sia dovuto all'introduzione del prodotto, è consigliabile rimuoverlo. Se il filo di controllo è più lungo di quanto non fosse durante l'introduzione, è necessario eseguire un esame ecografico per accertarsi che il prodotto sia posizionato correttamente nella cavità uterina. Se si verifica una gravidanza durante l'uso del prodotto, la causa potrebbe essere una partenza inosservata dello IUD o il suo spostamento rispetto alla posizione corretta nell'utero. Poiché il rame e l'oro nelle concentrazioni create non hanno un effetto teratogeno, su richiesta di una donna, una gravidanza può essere salvata. Per ridurre il rischio di aborto spontaneo, lo IUD deve essere accuratamente rimosso (con fili visibili – non oltre la fine del terzo mese di gravidanza). Se non è possibile rimuovere, è necessario rafforzare il monitoraggio del corso della gravidanza. Se il filo di controllo non è visibile o il dispositivo intrauterino non può essere estratto dal canale cervicale, nonché se l'introduzione del prodotto è stata particolarmente difficile e dolorosa, si deve ipotizzare una perforazione uterina. In questo caso, è necessario condurre un esame diagnostico (ultrasuoni degli organi pelvici, esame a raggi X, isteroscopia, laparoscopia).

Nanovein  Prevenzione delle vene varicose come proteggere l'attrattiva e la salute delle gambe

È necessario prestare attenzione a quanto segue:

1. Dopo l'introduzione della spirale per diversi giorni, si può osservare una leggera secrezione di saccarosio o dolore spastico. Se questi sintomi si osservano più a lungo o diventano più intensi, è necessario consultare il medico.

2. Se la spirale viene strappata, è necessario consultare il proprio medico in merito alla sicurezza.

3. È necessario controllare regolarmente la posizione della spirale, soprattutto dopo le mestruazioni. Il filo della spirale si trova nella vagina immediatamente davanti all'apertura cervicale esterna (canale). Se non riesci a trovarlo, dovresti consultare il tuo medico.

4. L'uso di una spirale può causare sanguinamenti più lunghi e più abbondanti durante le mestruazioni rispetto alle mestruazioni precedenti.

5. È necessario leggere le informazioni nelle istruzioni per l'utente ricevute dal medico.

Data di scadenza

3 anni Non utilizzare dopo la data di scadenza. Conservare in luogo asciutto a una temperatura inferiore a 30 ° C.

Lagranmasade Italia