Ginnastica ed esercizi per le vene varicose

Una delle cause delle vene varicose è un basso livello di attività fisica. Tuttavia, durante il trattamento, questo fattore può essere eliminato: è sufficiente eseguire esercizi appositamente progettati per i pazienti con vene varicose sotto la supervisione del medico curante.

Tali carichi consentono di perdere peso, migliorare la salute generale, normalizzare il metabolismo. Tuttavia, è importante ricordare che non tutti i tipi di attività fisica saranno utili per le vene varicose. Pertanto, per selezionare una particolare serie di esercizi dovrebbe essere guidato dalle raccomandazioni di uno specialista.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

A cosa serve la fisioterapia?

L'esecuzione degli esercizi raccomandati per le vene varicose aiuta a ottenere i seguenti risultati:

  • sbarazzarsi dell'obesità;
  • normalizzazione della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca;
  • miglioramento dei deflussi venosi e linfatici;
  • aumento del tono delle vene;
  • rafforzare la struttura muscolare;
  • normalizzazione della circolazione microvascolare;
  • aumentare il livello complessivo di attività fisica del paziente.

Trascurare la ginnastica con le vene varicose delle gambe è estremamente indesiderabile. Altrimenti, il paziente non può evitare l'insorgenza di edema e dolore.

Questa è una manifestazione dei cosiddetti fenomeni "stagnanti", quando il liquido in eccesso si accumula nel corpo, che le vene deboli non riescono a far fronte. Questi processi aggravano ulteriormente il decorso della malattia, che, ovviamente, non può influenzare positivamente le condizioni del paziente.

Cosa non si deve dimenticare quando si esegue la terapia fisica?

Dovresti sapere che i pazienti che non sono mai stati coinvolti in sport o educazione fisica dovrebbero iniziare a fare esercizi gradualmente, senza intenso sforzo. L'opzione migliore in questo caso è camminare all'aria aperta o su un tapis roulant.

Anche le lezioni in piscina sono buone, poiché nell'acqua il carico sui muscoli è distribuito uniformemente e il peso corporeo praticamente scompare. Questa è l'unicità unica dell'ambiente acquatico e i suoi benefici per i principianti nello sport.

Prima di iniziare a svolgere nuovi tipi di attività fisica, è consigliabile acquisire familiarità con una serie di alcune regole: raggiungeranno il massimo effetto e ridurranno il rischio di lesioni. Pertanto, i pazienti devono aderire alle seguenti impostazioni:

  • Prima di ogni lezione (e anche dopo, ma con ulteriori esercizi di stretching), è necessario eseguire un riscaldamento per 5-10 minuti;
  • aumentare la complessità e l'intensità degli esercizi è possibile solo gradualmente, dopo che il corpo si adatta ai carichi;
  • durante la ginnastica, la quantità necessaria di acqua dovrebbe essere consumata, evitando la disidratazione;
  • in caso di perdita della frequenza cardiaca, è meglio interrompere la ricarica e rilassarsi un po ';
  • il numero di approcci è determinato in base al benessere;
  • La prima lezione si tiene insieme a uno specialista in cultura fisica terapeutica (terapia fisica).

Al fine di monitorare la dinamica dei loro risultati, è possibile tenere un diario delle attività quotidiane. Tuttavia, non bisogna dimenticare che in ogni caso, la migliore linea guida è il benessere.

Strutture di formazione generali

Esistono esercizi efficaci per le vene varicose che compaiono in qualsiasi parte del corpo. Sono dati circa 15-30 minuti al giorno.

  1. Quando sei sdraiato, posiziona le mani parallelamente al corpo. In uno stato raddrizzato, la gamba destra viene tirata il più possibile verso il petto. Successivamente, la posa è fissa. Quindi è necessario portare l'arto inferiore in una posizione perpendicolare al pavimento per 10-15 secondi. Azioni simili dovrebbero essere ripetute con la seconda tappa.
  2. Nella posizione precedente, è necessario tirare delicatamente le gambe verso il petto, dopo averle piegate alle ginocchia, quindi raddrizzare e fissare questa posa per 1-2 secondi, quindi rilassarsi, abbassarsi.
  3. Inoltre, in posizione supina, è necessario sollevare le gambe il più in alto possibile. I piedi sono coinvolti nell'esercizio: fanno simultaneamente movimenti circolari per 5-10 secondi. Rimanendo nella stessa posizione, dovresti piegare e rilassare le dita dei piedi.
  4. In posizione seduta (su una sedia), raddrizzare la schiena. Premi saldamente i talloni sul pavimento. Le calze si muovono a destra e sinistra per 15-20 volte.
  5. Sdraiato, rotola sull'addome, posiziona entrambe le mani sul corpo, premile saldamente sui fianchi. In alternativa, alza le gambe (cerca di farlo il più possibile). Inoltre, è consigliabile soffermarsi un po 'nel punto più alto dell'ampiezza dell'arto inferiore. Ripetere il movimento dovrebbe essere 8-10 volte.
  6. Alzati lentamente, le mani definiscono il corpo. Quindi, allarga gli arti superiori ai lati per sentire l'equilibrio. Successivamente, devi provare a riportare la gamba destra indietro. In questo caso, il corpo dovrebbe cadere il più parallelamente possibile al pavimento. Per i principianti, un simile compito può sembrare impossibile, quindi, per semplificare, puoi trovare un supporto con una mano e bilanciare l'altra. In questa posizione, è necessario essere 5-10 secondi (per ogni gamba).
  7. In posizione eretta, dovresti rotolare dal tallone alla punta, trasferendo uniformemente il peso corporeo. (15-20 volte).
  8. Metti le mani sui fianchi. Quindi devi provare a camminare sui tacchi di 10-15 metri. Inoltre, senza interrompere l'esercizio, è necessario ripeterlo "in punta di piedi".
Nanovein  Le vene varicose sulle gambe trattano con rimedi popolari

L'allenamento termina con le ginocchia sollevate.

Serie di movimenti per le vene degli arti inferiori

Esistono anche esercizi speciali progettati per essere eseguiti da pazienti con vene varicose delle gambe, necessarie per rafforzare lo scheletro muscolare e scaricare le vene.

  1. È necessario organizzare una sorta di "supporto" da cuscini o una coperta piegata, quindi sdraiarsi con gli arti inferiori appoggiati su di esso e rilassarsi. Questa manipolazione deve essere eseguita 10-15 minuti per consentire al flusso sanguigno di passare dai piedi al corpo.
  2. Devi prendere la posizione iniziale – sdraiati sulla schiena e piega le ginocchia. In questo caso, i piedi devono essere premuti saldamente sulla superficie del pavimento. All'ispirazione, la testa e la parte superiore del corpo sono strappate dalla superficie, le mani sono allineate sui fianchi. All'espirazione, dovresti tornare alla posizione originale. Cinque ripetizioni dell'esercizio sono sufficienti per attivare i muscoli.
  3. Per il prossimo approccio, avrai bisogno di una palla da pallavolo o un cuscino leggero. Mentre sei in una posizione prona (senza cambiarlo), premi con forza le mani sul pavimento, pizzica il soggetto nei tuoi piedi, quindi strappa le gambe dalla superficie leggermente sopra il corpo. In questa posizione, devi provare a rimanere qualche secondo. All'espirazione, tornare alla posizione iniziale.
  4. L'esercizio seguente attiverà il lavoro dei muscoli addominali e pelvici: sdraiato con le gambe piegate sulle ginocchia, è necessario gonfiare l'addome durante l'inalazione e espellerlo il più possibile durante l'espirazione.
  5. In posizione eretta, le braccia sono identificate lungo il corpo. All'ispirazione, il peso dovrebbe essere trasferito sulla punta delle dita degli arti inferiori e le mani dovrebbero essere sollevate (mentre si tenta di allungare completamente). All'espirazione, tornare lentamente alla posizione di partenza.

È importante ricordare che gli esercizi raccomandati per le vene varicose degli arti inferiori dovrebbero essere eseguiti in combinazione con il controllo della respirazione: durante la ginnastica del paziente, intensifica la saturazione di ossigeno dei tessuti nel corpo, eliminando così lo stress ossidativo.

Un complesso di sforzo fisico per gli arti superiori

Come sapete, non solo gli arti inferiori possono essere colpiti dalle vene varicose. Le navi della parte superiore del corpo possono anche cambiare la loro struttura a causa di questa malattia.

Per migliorare l'effetto terapeutico della terapia, ogni giorno dovrebbero essere somministrati 10-15 minuti con una carica speciale, che comprende le seguenti manipolazioni:

  1. Prendi una posizione prona, quindi solleva tutti gli arti. È necessario correggere questa posa per 20 secondi. Quindi, dopo questo tempo, è necessario agitare mani e piedi e quindi abbassarli.
  2. Per un facile riscaldamento dei muscoli del corpo, è necessario piegare le mani dietro la testa e stringere le dita in un "blocco". In alternativa, il corpo dovrebbe essere ruotato a sinistra e a destra circa 20-27 volte. I professionisti chiamano questo esercizio "torsione".
  3. Mantenendo la posizione precedente, distendi le braccia davanti a te, allarga le dita, poi strizza lentamente in un pugno. Per attivare il lavoro delle navi degli arti superiori, saranno sufficienti 20 ripetizioni. In questa posizione, le valvole venose normalizzano la direzione del flusso sanguigno, a causa della quale diminuisce il lume dei vasi.
  4. Un'altra versione dell'esercizio precedente: dopo ottanta contrazioni e distacchi delle mani, è necessario abbassare le mani lungo il corpo e ripetere il lavoro delle dita. Questo complesso è necessario per dare una "scossa" alle vene indebolite: un cambio di posizione fa funzionare gli elementi muscolari che compongono le pareti dei rami vascolari.

Come sbarazzarsi della patologia delle vene del piccolo bacino?

Esercizi utili per i pazienti con vene varicose possono anche includere compiti per lo sviluppo dei muscoli e la circolazione sanguigna del pavimento pelvico.

  1. Conosciuto da tutti fin dall'infanzia, l'esercizio "bicicletta" è quello di simulare la guida in posizione supina. È importante assicurarsi che la parte bassa della schiena e i glutei siano saldamente premuti sul pavimento. Per semplificare, puoi appoggiare le mani sulla superficie.
  2. Inoltre, mantenendo la stessa posizione, è necessario allungare le gambe dritte, strapparle dal pavimento e poi incrociarle lentamente. L'effetto sarà massimo se allo stesso tempo provi a mantenere gli arti inferiori il più dritti possibile.
  3. Per il prossimo compito, devi mettere le mani sotto le costole, strappare il bacino dalla superficie, allungare le gambe verso l'alto. Dovrebbe essere una specie di "candela", in cui la maggior parte del corpo viene trasferita alle scapole. È necessario rimanere in questa posizione fino a quando appare una sensazione di affaticamento.
  4. Dopo l'esercizio precedente, dovresti alzarti molto lentamente per prevenire le vertigini. Quindi devi allargare le gambe leggermente più larghe delle spalle, le braccia incrociate davanti a te, accovacciate. Devi sederti come se ci fosse una sedia sotto i glutei – questo assicurerà la correttezza del compito. Allo stesso tempo, è necessario affondare abbastanza in profondità. Inoltre, è importante assicurarsi che il tallone non si stacchi dal pavimento e che il corpo non si muova in avanti. Per cominciare, sono sufficienti 10 ripetizioni di questo esercizio.
  5. In posizione seduta, riporta indietro entrambe le mani, in modo da poterti appoggiare in modo affidabile. Puoi iniziare l'esercizio da qualsiasi gamba. L'arto inferiore deve essere piegato sull'articolazione del ginocchio, portare il piede al centro della gamba opposta. L'altro arto ha bisogno di fare su e giù per 10 volte. Movimenti simili dovrebbero essere ripetuti d'altra parte.

I compiti di cui sopra completeranno bene il complesso di attività fisiche raccomandate per le vene varicose delle gambe, poiché le estremità inferiori partecipano passivamente ai movimenti.

Nanovein  Malattie delle vene e dei vasi sanguigni sulle mani

Dr. Bubnovsky e le sue raccomandazioni

Il famoso medico Bubnovsky ha sviluppato un intero complesso di esercizi fisici per migliorare la salute delle malattie dei vasi sanguigni, dei muscoli e dell'apparato di supporto. Per ottenere i massimi risultati, suggerisce di condurre queste lezioni in una clinica. Tuttavia, non tutti i pazienti hanno questa opportunità. Soprattutto per un tale gruppo di pazienti, il dott. Bubnovsky ha creato una versione “domestica” degli esercizi che tutti possono eseguire.

  1. Dovresti prendere una posizione di partenza – seduto su una sedia, senza riposare sulla schiena. Le ginocchia devono chiudersi strettamente, per sentire i piedi. In alternativa, è necessario trasferire il peso della gamba dalla punta al tallone. Ripeti questo compito con ciascun arto 20 volte.
  2. Il peso principale deve essere trasferito alle mani con le quali è necessario aggrapparsi ai bordi della sedia. Quando inspiri, devi alzarti in punta di piedi, espirando, abbassarti sui talloni (anche 20 volte).
  3. Stando con le spalle al muro, devi arrampicarti sulle dita dei piedi, quindi tornare alla posizione di partenza (20 volte).
  4. In posizione seduta, raddrizzare la gamba destra nell'articolazione del ginocchio, quindi la gamba sinistra. È possibile complicare l'esercizio se durante il sollevamento delle gambe si effettuano movimenti di rotazione nell'articolazione della caviglia.
  5. È possibile alleviare la tensione degli arti inferiori durante l'esercizio finale. Per fare questo, sdraiati sulla schiena, le gambe sollevate in alto, appoggiandosi al muro. Questa posa reindirizza il flusso sanguigno dai piedi, che è particolarmente utile per le vene varicose delle gambe e il gonfiore degli arti inferiori.

Inoltre, il professor Bubnovsky sostiene che se il nuoto e le passeggiate quotidiane all'aria aperta si aggiungono al complesso degli esercizi, allora si può dimenticare le ricadute della malattia per molto tempo.

Cosa è adatto per la prevenzione della patologia?

Come sapete, la maggior parte delle malattie è più facile da prevenire che da curare. Con le vene varicose nella fase delle manifestazioni iniziali, nonché con una predisposizione a questa malattia, dovrebbero essere eseguiti complessi elementari di esercizi preventivi.

  1. Flessioni nelle articolazioni della caviglia e movimenti all'indietro delle gambe, mentre giaceva sulla schiena (venti volte è sufficiente su ciascun lato). Questo movimento tonifica i muscoli della gamba, delle articolazioni e delle vene della zona.
  2. Rotazione dei piedi, eseguita in posizione supina, con le gambe divaricate in diverse direzioni. L'esecuzione di tali manipolazioni accelera il deflusso di sangue dai vasi dilatati.
  3. I movimenti di rotazione delle articolazioni del ginocchio sono eseguiti nella stessa posizione con le gambe piegate. Rafforza i fianchi, normalizza la circolazione sanguigna degli arti inferiori e degli organi pelvici.
  4. Saltare in punta di piedi per 20-30 secondi. Oltre al fatto che l'esecuzione quotidiana di questo esercizio migliora il benessere e l'umore, fa funzionare i muscoli del polpaccio, accelera il battito cardiaco e, di conseguenza, il polso.
  5. Stare sulle scapole a forma di "candela" per 10 secondi. Puoi anche complicare il compito allargando le gambe in direzioni diverse con la conseguente riduzione reciproca. In questo caso, lavorano i muscoli più piccoli degli arti inferiori, così come le braccia e il corpo.

Tutti questi compiti non solo rafforzano le fibre muscolari striate contenute nel muscolo scheletrico. Inoltre, invisibilmente per noi, attivano i muscoli lisci che "avvolgono" i vasi. Pertanto, la terapia fisica porta ad un miglioramento del tono venoso.

Riscaldamento pausa pranzo

Non essere arrabbiato se non c'è abbastanza tempo per completare gli esercizi. Esistono movimenti appositamente progettati che possono essere eseguiti anche sul posto di lavoro. La cosa principale da ricordare è che tutte le attività fisiche, comprese le seguenti, dovrebbero essere fatte prima di mangiare.

  1. In posizione seduta, devi raddrizzare una gamba, quindi iniziare a tirare la calza verso di te e quindi allontanarti da te. Ripeti 10-15 volte. Successivamente, è necessario sostituire questo esercizio con una rotazione del piede. Ripeti questo algoritmo con l'altro piede.
  2. Mantenendo la stessa posizione, devi provare con tutte le tue forze a premere le calze sul pavimento per 5 secondi, dopodiché 2-3 secondi per riposare. Venti ripetizioni di tale manipolazione sono abbastanza.
  3. Questo esercizio consiste nel "trasferire" alternativamente il peso dalla calza al tallone con entrambe le gambe contemporaneamente. Il numero di ripetizioni è 20.
  4. Un'opzione del complesso precedente è il rotolamento regolare dei piedi nello stesso numero di ripetizioni.
  5. Appoggiandosi ai bordi della sedia con le mani, è necessario sollevare con cura le gambe e provare a eseguire il movimento "bicicletta" per 20 secondi.
  6. Appoggiandosi anche alle mani, dovresti alzare il più possibile le gambe dritte, quindi abbassarle. Eseguire l'esercizio dovrebbe essere fino a 10 volte.

Esercitazioni al lavoro.

Nei casi in cui il lavoro è associato a una posizione eretta costante, sono particolarmente utili camminare sulle dita dei piedi e dei talloni, nonché i mezzi squat.

Cosa è proibito per le malattie delle vene?

Con le vene varicose delle gambe, non si dovrebbe dirigere troppo stress sugli arti. Pertanto, il sollevamento pesi, così come gli sport ad esso associati (sollevamento pesi, sollevamento pesi) dovrebbero essere esclusi.

Inoltre, la corsa a lunga distanza e l'atletismo veloce sono controindicati. In generale, qualsiasi sport in cui le gambe sono molto tese o che gli arti devono essere abbassati sotto il corpo, è un fattore predisponente per le vene varicose.

Per non commettere errori nella scelta degli esercizi e non ridurre al minimo i risultati del trattamento, è necessario consultare inizialmente uno specialista. Inoltre, non bisogna dimenticare che la prima sessione di allenamento dovrebbe essere effettuata sotto la supervisione di un medico con le qualifiche appropriate.

Lagranmasade Italia