Fungo inguinale (epidermofitosi) negli uomini e nelle donne cause, segni, diagnosi, come trattare

L'epidermofitosi inguinale è una malattia cronica causata da un fungo e che colpisce lo strato epidermico della pelle principalmente nella regione inguinale. Il principale elemento morfologico della patologia è una macchia rosa traballante con eruzioni pustolose situate alla periferia. Le lesioni prudono e causano disagio ai pazienti. L'epidermofitosi inguinale è un disturbo delicato che porta a disfunzione sessuale, diminuzione del desiderio sessuale e eccitazione sessuale.

La malattia colpisce gli uomini più spesso delle donne. Nei bambini e negli adolescenti, la patologia si sviluppa estremamente raramente. La diffusione dell'infezione fungina si verifica per contatto e famiglia per contatto diretto, attraverso articoli per la casa, prodotti per l'igiene personale e cosmetici. Con una diminuzione della resistenza complessiva dell'organismo, si forma una lesione primaria nel sito dell'introduzione del patogeno, che cresce gradualmente lungo la periferia e si diffonde sulla pelle sana. La posizione principale del fungo sono le pieghe inguinali. In casi più rari, la malattia può colpire la pelle dei glutei, dello scroto, del perineo, del pene, della parte interna della coscia, della parte pubica. Nelle donne, la pelle sotto le ghiandole mammarie, sotto l'ascella e la fossa poplitea è spesso infiammata.

I funghi del genere Epidermophyton floccosum si depositano nell'epidermide della pelle, distruggono e utilizzano il collagene, il che porta a una riduzione dell'elasticità della pelle. I microrganismi hanno un basso grado di patogenicità, quindi la malattia si sviluppa raramente in persone sane con una difesa immunitaria a tutti gli effetti.

La patologia viene diagnosticata dopo la rilevazione microscopica del micelio fungino nel raschiare dalla superficie dei punti e ottenere i risultati degli studi batteriologici sul biomateriale dai pazienti.

Il fungo inguinale richiede un approccio paziente e completo. Il trattamento etiotropico consiste nell'uso di farmaci antimicotici che possono curare completamente la malattia.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

eziologia

L'epidermofitosi inguinale è la dermatomicosi, il cui agente causale è il fungo Epidermophyton floccosum. Questo è un antropofilo che cresce e si sviluppa solo sul corpo umano. Si trova nelle squame dell'epidermide e delle unghie. Al microscopio, nella raschiatura della pelle, vengono determinate le spore del fungo e il micelio ben ramificato. Dopo l'isolamento di una cultura pura, il micelio diventa giallo, le spore sembrano più grandi.

I funghi sono resistenti ai fattori ambientali. Crescono rapidamente e si sviluppano ad alta umidità e temperatura.

L'infezione si diffonde attraverso il contatto con la famiglia attraverso gli oggetti domestici infetti, così come attraverso il contatto, agitando le mani. L'umidità è necessaria per la rapida crescita e lo sviluppo di funghi. L'eccessiva sudorazione nel paziente aumenta significativamente il rischio di infezione.

Nelle istituzioni mediche e pubbliche, la negligenza delle norme e delle regole sanitarie può scatenare un'intera epidemia di micosi.

Fattori di contagio:

  • Iperidrosi,
  • stress,
  • Microtrauma della pelle,
  • Vestiti attillati,
  • l'obesità,
  • Inosservanza delle norme e dei regolamenti sanitari,
  • Riduzione dell'immunità,
  • Insufficienza ormonale
  • Disturbi metabolici
Nanovein  La scelta di calze per le vene varicose nelle donne in gravidanza

sintomatologia

macchia solitaria di epidermofitosi inguinale

Con l'epidermofitosi inguinale, sulla pelle compaiono macchie rosa o rosso-marrone, aventi una forma arrotondata e un diametro non superiore a un centimetro. Le macchie si trovano simmetricamente, prurito, sbucciarsi e crescere gradualmente. Lungo la periferia del punto, vescicole multiple, pustole, suppurazioni, croste e piccole inclusioni squamose appaiono sulla pelle iperemica ed edematosa. I fuochi dell'infiammazione sono limitati dal rullo edematoso. Le placche possono fondersi l'una con l'altra, formando un'unica regione eritematosa che si diffonde ai tessuti circostanti e prurito e bruciore si avvertono soprattutto quando si cammina, si accovaccia e si nuota.

Man mano che il processo infiammatorio si attenua, la parte centrale del punto diventa pulita, pallida e leggermente infossata. Ciò conferisce ai fuochi dell'epidermofitosi un aspetto speciale degli anelli ed è un segno patognomonico della patologia. Il fungo all'inguine negli uomini prude e brucia, mentre cammina lì c'è un grave disagio. Le patch sono dolorose al tatto. Le vescicole e le pustole possono esplodere, formando erosione e ulcere. Quando viene attaccata un'infezione batterica secondaria, si sviluppano gravi complicanze.

Foto: epidermofitosi inguinale in uomini e donne

Ulteriori sintomi dell'epidermofitosi inguinale includono gonfiore della regione inguinale, iperemia della pelle vicina, comparsa di vescicole specifiche con un fluido sieroso torbido. Con epidermofitosi, non infiammatorie, ma eruzioni allergiche – sulla pelle possono comparire epidermofitidi. Si trovano simmetricamente, non contengono funghi e scompaiono da soli dopo aver subito un trattamento antimicotico.

In assenza di una terapia tempestiva e adeguata, la malattia può durare per anni. L'epidermofitosi è caratterizzata da un decorso acuto o subacuto con segni pronunciati di infiammazione. La malattia diventa rapidamente cronica e acquisisce un decorso ondulato, durante il quale i periodi di remissione vengono sostituiti da esacerbazioni, formando di volta in volta nuovi focolai di lesioni cutanee. Anche dopo una cura completa, la malattia può ripresentarsi.

Lo stress costante, l'attrito nell'area interessata e l'iperidrosi complicano il decorso della patologia.

Stadio della malattia

  1. Lo stadio iniziale è caratterizzato da una maggiore riproduzione del fungo nell'epidermide e dalla comparsa di macchie rosa sulla pelle con papule e vescicole.
  2. I segni clinici della fase acuta sono punti umidi che crescono, prurito e lasciano il posto ad anelli con bordi smerlati.
  3. Stadio cronico: i fuochi sulla pelle si illuminano periodicamente, quindi si infiammano di nuovo sotto l'influenza di fattori avversi.
  4. Lo stadio avanzato si sviluppa con un complicato corso di patologia. Se non trattata, sulla pelle compaiono grandi vesciche che, se danneggiate, diventano infette. Le vesciche si aprono, rimuovono il tessuto necrotico e curano la ferita.

diagnostica

Dermatologi e micologi sono coinvolti nella diagnosi e nel trattamento dei funghi nella regione inguinale. Dopo aver raccolto una storia medica e ascoltato i reclami del paziente, iniziano un esame esterno della lesione e i metodi di ricerca di laboratorio. In alcuni casi, può essere richiesta la consultazione con uno specialista in malattie infettive, venereologo, immunologo.

Per confermare o confutare la presunta diagnosi, è necessario condurre un esame microscopico e batteriologico del raschiamento dalla lesione ai funghi patogeni. Per fare questo, preparare uno striscio per microscopia e seminare il materiale di prova su un terreno Saburo selettivo. Incubare le colture in un termostato di raffreddamento a 22 gradi per 5 giorni. Su Saburo crescono colonie cremose o gialle di forma arrotondata e consistenza soffice. La microscopia rivela un micelio corto ramificato settato e catene di spore rettangolari.

L'esame sotto una lampada di legno aiuterà ad escludere altre malattie con un quadro clinico simile.

Nanovein  Aghi di pino proprietà utili, controindicazioni, benefici e rischi

trattamento

Il trattamento dell'epidermofitosi inguinale è prevalentemente etiotropico. Poiché la malattia è fungina, è necessario iniziare a prendere farmaci antimicotici. Attualmente, l'industria farmaceutica produce un gran numero di unguenti e creme efficaci. Moderni farmaci antifungini – Lamisil, Mycoseptin, Clotrimazole. È possibile utilizzare nistatina, ciclopirox, ketoconazolo, ossiconazolo, econazolo. Unguenti complessi con un componente antifungino e glucocorticosteroidi sono usati in casi particolarmente avanzati. Hanno un pronunciato effetto antiprurito, fungicida, essiccante e antisettico.

Il trattamento di un fungo inguinale viene effettuato nel periodo acuto, quando il paziente è tormentato da prurito e bruciore. Gli antistaminici vengono in soccorso, che eliminano l'irritazione e il disagio all'inguine: Cetrin, Zirtek, Zodak, Diazolin.

Dopo aver eliminato i sintomi dell'infiammazione, i fuochi dell'epidermofitosi vengono trattati con la soluzione di Fucorcin, che ha un effetto fungicida e antimicrobico. Ai pazienti vengono prescritte lozioni con "Resorcinol", catrame di zolfo, Wilkinson e pomate di zinco, "Triderm". Una soluzione di argento aiuterà con infiammazione e vescicole sierose. I preparati locali vengono applicati ai fuochi infiammati 2 volte al giorno. Se le bolle raggiungono grandi dimensioni, vengono aperte con strumenti sterili. Tratta il fungo all'inguine a lungo, fino a quando i sintomi scompaiono completamente.

Durante la malattia, l'immunità del paziente è notevolmente ridotta. Per rafforzarlo, si consiglia di utilizzare immunostimolanti leggeri – "Immunal", "Imunorix", "Likopid". Le complicanze di origine batterica richiedono un trattamento antibiotico.

In presenza di lesioni estese, vengono eseguite terapia desensibilizzante, terapia antibiotica, terapia vitaminica, autoemoterapia in un ospedale.

Se non si osserva l'igiene personale, il trattamento farmacologico non dà risultati positivi. I pazienti hanno bisogno di:

  • Lavaggio quotidiano, prestando particolare attenzione al trattamento delle pieghe della pelle;
  • Fare il bagno con infusione di erbe medicinali che hanno effetti antinfiammatori e antisettici;
  • Indossa biancheria ampia realizzata con tessuti naturali.

La medicina tradizionale

Attualmente, esiste un gran numero di ricette di medicina tradizionale destinate al trattamento a casa dell'epidermofitosi inguinale.

  1. L'infuso di erba di San Giovanni, foglie di camomilla e mirtillo rosso viene assunto in 100 ml al giorno per un mese.
  2. Lozioni da un decotto di una serie, achillea, corteccia di quercia danno un buon risultato. Dopo la procedura, viene applicato un unguento di zinco sulla pelle.
  3. La pappa dai semi del ravanello viene applicata sulle aree interessate della pelle.
  4. La tintura di alcol da gemme di pioppo e betulla viene utilizzata per trattare le aree infiammate.
  5. La celidonia schiacciata viene applicata per mezz'ora ai fuochi dell'epidermofitosi inguinale.
  6. La pappa di cipolle aiuta a sbarazzarsi della patologia.
  7. Una spessa pasta viene preparata dalla soda, che strofina la pelle interessata.
  8. Un unguento con oli essenziali viene massaggiato quotidianamente nelle lesioni.
  9. L'essenza di mandorle aiuterà a curare l'epidermofitosi all'inguine.

Профилактика

Misure preventive per evitare la comparsa di funghi all'inguine:

  • Disinfezione di articoli per la cura del paziente e aree comuni,
  • Biancheria da stiro e da stiro, calze, lavorazione scarpe,
  • Uso in stabilimenti balneari e saune di scarpe sostituibili – ardesia o pantofole di gomma,
  • Controllo della sudorazione
  • Procedure igieniche regolari,
  • Indossa biancheria da tessuti naturali nella stagione calda,
  • Trattamento quotidiano delle pieghe della pelle con acqua di colonia, alcool salicilico, resorcinolo e spolvero,
  • Contatta il sondaggio
  • Prevenzione dello stress,
  • Rafforzare l'immunità.

Senza un trattamento adeguato, i punti non scompariranno e la malattia progredirà. Ai primi sintomi dell'epidermofitosi inguinale, è necessario consultare uno specialista. Funghi patogeni e focolai di epidermofitosi sulla pelle crescono rapidamente.

La prognosi della malattia è favorevole. Le fasi acute e croniche dell'epidermofitosi inguinale rispondono bene alla terapia. I moderni farmaci antimicotici possono prevenire il ripetersi e la reinfezione.

Lagranmasade Italia