Funghi contro il cancro

Migliaia di anni fa, la natura ha fornito a tutta l'umanità potenti farmaci antitumorali.

Un modo innocuo di trattamento

Negli ultimi anni l'oncologia medica ha fatto molta strada. I moderni metodi diagnostici consentono di rilevare i tumori nelle prime fasi e di affrontarli, senza portare il caso a conseguenze drammatiche.

Tuttavia, nonostante tali progressi significativi, il trattamento del cancro ha un effetto negativo sul corpo.

Dopo un ciclo di radioterapia e chemioterapia, una persona ha bisogno di una riabilitazione a lungo termine, poiché gli effetti collaterali di tale trattamento sono molto significativi.

Forse c'è un modo più gentile? In questo articolo, ti diremo come i funghi possono aiutarti a combattere il cancro. Questo trattamento è stato dimostrato per secoli ed è stato usato con successo fino ad oggi.

Il potere del fungo imperiale

Il fungo shiitake – una prelibatezza preferita degli imperatori cinesi – è particolarmente popolare in Cina. Si noti che Shiitake ha prolungato la vita e protetto contro molte malattie.

Nel 14 ° secolo, il medico cinese Ru Wui dedicò un intero trattato al fungo shiitake. Nei suoi scritti, il medico ha osservato che il fungo ha proprietà curative ed è in grado di far fronte a tumori solidi.

E solo sei secoli dopo, lo scienziato giapponese Tetsuro Ikekawa nel 1969 confermò le proprietà antitumorali del fungo. Negli esperimenti di uno scienziato giapponese, oltre l'80% dei topi sono stati curati dal sarcoma (un tumore maligno) prendendo un decotto di Shiitake.
Come si è scoperto in seguito, Shiitake è ricco di speciali polisaccaridi: il lentinano, che sono potenti composti antitumorali. L'effetto terapeutico si basa sul fatto che gli estratti di funghi migliorano la protezione del corpo contro le cellule tumorali. Dopotutto, ognuno di noi ha un sistema di sorveglianza immunitaria per le cellule tumorali.

Nanovein  Posso bere Janine con le vene varicose
Tendenze attuali

In Asia, gli estratti di Shiitake sono riconosciuti dal Ministero della Salute come antineoplastici. Questi farmaci combattono con successo il cancro di qualsiasi localizzazione.

Oltre a Shiitake, sono note le proprietà curative di altri funghi: Reishi e Miitake. E oggi in molti paesi (compresi i paesi sviluppati) la produzione su larga scala di farmaci antitumorali viene effettuata sulla base di funghi medicinali. Il Giappone è il leader mondiale nel trattamento del cancro fungino. Nella terra del sol levante, fino al 30% di tutti i farmaci antitumorali sono farmaci a base di funghi.

La direttrice del Centro russo di Fungoterapia, Fungoterapista Irina Filippova osserva che se a un paziente viene offerto un intervento chirurgico, dovrebbe essere fatto. – Pertanto, è molto più facile lavorare per i componenti dei funghi, che sarà molto più facile resistere alla malattia.

Funghi "domestici"

Non si deve pensare che la natura abbia premiato solo i paesi esotici con funghi antitumorali. E alle nostre latitudini crescono funghi che possono dare una potente lotta contro il cancro. Il fungo antitumorale più efficace è considerato l'arcobaleno. Questo fungo è un vero giradischi nel tasso di crescita, in grado di crescere a velocità fino a 5 millimetri al minuto!

Perfino Alexander Pushkin con l'aiuto dell'arcobaleno ha trattato la sua tromboflebite, ma oggi conosciamo le proprietà oncoprotettive del fungo.

I polisaccaridi contenenti arcobaleno contribuiscono alla produzione di perforine, le proteine ​​specifiche del sistema immunitario antitumorale. Le perforine praticano fori nelle cellule tumorali e le distruggono.

Questo fungo si trova nelle foreste decidue e miste da fine giugno a fine autunno. All'inizio, l'arcobaleno germoglia nel terreno sotto forma di un uovo, dopo di che l'uovo si rompe e lascia il gambo. Il fungo ha proprietà protettive solo nella fase dell'uovo. Pertanto, dovresti lavorare bene prima di trovare un arcobaleno. Il forte odore di arcobaleni per adulti può essere un segnale per te. Pertanto, attirano le mosche, che poi diffondono le loro spore attraverso la foresta.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.
Lagranmasade Italia