Flebectomia – chirurgia per rimuovere le vene varicose sulle gambe

Le vene varicose sono una malattia della civiltà che colpisce sia donne che uomini di età e stato sociale diversi. Uno dei trattamenti per le vene varicose è la flebectomia.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Flebectomia, che cos'è?

La flebectomia è la rimozione della vena interessata dall'intervento chirurgico. L'obiettivo principale che l'operazione persegue è di ripristinare il flusso sanguigno attraverso le vene profonde. Il periodo di riabilitazione è più breve quanto più rapidamente viene effettuata la venectomia (un altro nome).

Durante l'intervento chirurgico, la vena safena interessata viene rimossa attraverso piccole incisioni, dopo la cui guarigione rimangono cicatrici appena visibili fino a 4-5 mm di lunghezza.

Le vene safene vengono rimosse, poiché sono a maggior rischio di vene varicose. Circa il 10% del sangue venoso scorre attraverso di essi, il restante 90% scorre nelle vene profonde. Dopo la rimozione della nave interessata, le vene profonde subiscono un leggero carico aggiuntivo, che evita il ripetersi della malattia.

I seguenti tipi di flebectomia sono:

  • venectomia semplice;
  • flebectomia laser;
  • flebectomia combinata.

Vantaggi e svantaggi rispetto ad altri metodi

Altri trattamenti possono anche essere usati per trattare le vene varicose. Tra questi, i più importanti sono:

La correzione laser e la scleroterapia sono trattamenti non invasivi per le vene varicose e la miniflebectomia è una tecnica invasiva.

Il trattamento laser della malattia sta nel fatto che, con l'aiuto di un laser, le pareti dei vasi colpiti vengono cauterizzate, a seguito della quale vengono incollate insieme e il sangue non le penetra.

Quando si verifica la scleroterapia, la nave viene bloccata meccanicamente dopo l'introduzione di una sostanza speciale – sclerosante, che blocca la possibilità che il sangue scorra attraverso la nave interessata.

La miniflebectomia consente di eseguire un intervento chirurgico in regime ambulatoriale con un'incisione minima. L'operazione è meno traumatica e dopo di essa il paziente torna a casa.

La flebectomia presenta numerosi vantaggi rispetto ad altri metodi di terapia:

  • dopo la rimozione della nave interessata, il rischio di vene varicose ripetute in questo luogo è escluso, poiché la vena superficiale è assente. Con il trattamento laser e la scleroterapia, esiste il rischio di ri-sviluppo delle vene varicose in caso di rottura delle pareti dei vasi sanguigni e passaggio del sangue venoso;
  • il trattamento postoperatorio e la riabilitazione procedono sotto la supervisione dei medici, il che riduce al minimo i rischi di complicanze dopo la rimozione delle vene e riduce i tempi di recupero del paziente.
Nanovein  Cumino nero - proprietà medicinali e controindicazioni

Degli svantaggi della venectomia si notano:

  • la necessità di anestesia, poiché l'operazione richiede tempo fino a 1-2 ore;
  • la possibilità di cicatrici sul sito delle incisioni;
  • la necessità di un trattamento ospedaliero;
  • periodo di riabilitazione più lungo.

Flebectomia laser

La flebectomia laser, o coagulazione laser endovasale, è un metodo per trattare le vene varicose con un'unità laser rimuovendo la vena interessata. Il trattamento viene effettuato senza incisioni. Forare il vaso interessato sotto controllo ecografico in anestesia locale. Quindi, usando un'installazione laser, agiscono sulle pareti della nave.

Con questo tipo di operazione, viene perforata una vena nella regione poplitea. Una guida d'onda laser viene inserita nella vena e, lungo il suo movimento, le pareti della nave vengono bruciate. C'è uno spasmo della vena e la sua chiusura. Dopo un periodo di tempo al posto della nave coagulata, il tessuto connettivo cresce e la nave scompare. La flebectomia laser può ridurre i rischi di complicanze postoperatorie e anestesia.

Tra i vantaggi di questo tipo di intervento chirurgico ci sono:

  • mancanza di tagli;
  • mancanza di anestesia generale;
  • basso rischio di complicanze postoperatorie;
  • minimo dolore e disagio dopo la procedura;
  • la possibilità di dimissione diverse ore dopo l'operazione;
  • breve periodo di riabilitazione.

Tra le carenze ci sono:

  • la flebectomia laser è possibile solo con un piccolo diametro della nave interessata;
  • costi materiali dell'operazione.

Flebectomia combinata

La flebectomia combinata è indicata se esiste un vaso di grandi dimensioni con un diametro grande. Questo tipo di venectomia si chiama chirurgia a singola incisione. Viene eseguita una combinazione di incisione e coagulazione laser della nave.

L'intervento chirurgico con flebectomia combinata viene eseguito in anestesia epidurale, dopo di che un'incisione di 1,5 cm nella regione inguinale dal lato del sito della lesione comporta la legatura della vena principale. Ciò evita la ricaduta in futuro. Una fibra laser viene introdotta nella stessa sezione. Successivamente, la coagulazione viene eseguita lungo la vena. Questo tipo di venectomia può essere combinato con la scleroterapia.

Tra i vantaggi ci sono:

  • ridotto rischio di complicanze dopo l'intervento chirurgico;
  • periodo di riabilitazione abbreviato;
  • bassa invasività del metodo.

Tra le carenze ci sono:

  • anestesia epidurale;
  • la necessità di un taglio.

Indicazioni e controindicazioni

Si distinguono le seguenti indicazioni per la venectomia:

  • estese vene varicose;
  • espansione patologica delle vene safene;
  • la presenza di sensazioni soggettive sotto forma di pesantezza alle gambe, comparsa di gonfiore;
  • flusso sanguigno alterato nelle vene;
  • tessuto trofico compromesso, che non è suscettibile di terapia farmacologica;
  • la presenza di ulcere trofiche;
  • tromboflebite acuta.

Dalle controindicazioni per l'operazione per rimuovere le vene varicose sulle gambe, ci sono:

  • fasi tardive delle vene varicose;
  • malattie del sistema cardiovascolare;
  • la presenza di malattie infettive;
  • la presenza di processi infiammatori sulla pelle;
  • seconda metà della gravidanza.
Nanovein  Come curare rapidamente le vene varicose nelle gambe

L'avanzamento dell'intervento di rimozione delle vene

La flebectomia iniziò ad essere utilizzata attivamente dal XIX secolo. È stata eseguita un'incisione traumatica dalla coscia alla parte inferiore della gamba e la vena interessata è stata asportata. Dal 19, Babcock perfezionò l'operazione. In questo caso, è stato necessario effettuare 1908 piccole incisioni, attraverso le quali l'operazione stessa è stata eseguita in 2 fasi:

  1. Crossectomia o legatura della vena safena;
  2. Exeresis o estrarre una nave interessata usando una sonda di metallo.

Attualmente, la venectomia di Beccock è migliorata e viene utilizzata dai medici moderni. L'operazione viene eseguita in anestesia generale e dura da 1 a 2 ore. Puoi vedere l'intero processo dell'operazione nel video qui sotto.

Flebectomia: il periodo postoperatorio e le raccomandazioni dei medici

Dopo la flebectomia nel periodo postoperatorio, le raccomandazioni sono semplici. Il paziente viene trasferito all'unità di terapia intensiva sotto la costante supervisione di un medico e di un'infermiera. Sono prescritti antidolorifici, antibiotici, farmaci flebotonici, agenti antipiastrinici. Tutto il giorno, è necessario comprimere gli arti con maglieria a compressione elastica o bende.

Se il processo di astinenza dall'anestesia procede senza complicazioni, già nel primo giorno il paziente inizia l'attività motoria. La legatura viene eseguita il primo, il terzo e il sesto giorno. Se la guarigione procede senza funzionalità, le suture nella regione inguinale vengono rimosse il 7 ° giorno, nel poplitea – il 10 ° e il 12 °. In ospedale, il paziente dura da 5 a 7 giorni. Dopo la dimissione, l'osservazione viene eseguita in regime ambulatoriale.

Dopo l'operazione per rimuovere le vene varicose sulle gambe, si consiglia di:

  • terapia compressiva 1 ore su XNUMX per almeno XNUMX mese, quindi giornalmente secondo le indicazioni;
  • attività motoria;
  • monitoraggio ecografico dei vasi sanguigni 6 mesi dopo l'intervento chirurgico;
  • per escludere il ripetersi delle vene varicose, è necessario l'uso per tutta la vita della calzetteria a compressione e della terapia farmacologica.

Da questo articolo puoi scoprire tutti i tipi di operazioni utilizzate per le vene varicose. Lettura consigliata!

Costi di chirurgia e recensioni dei pazienti

Per la flebectomia, il prezzo varia a seconda della metodologia dell'operazione e del centro medico. Per la terapia di combinazione, la fascia di prezzo è di 55000. Le opinioni dei pazienti sulla venectomia sono diverse.

Le recensioni positive di flebectomia riguardano quanto segue:

  • sbarazzarsi delle vene varicose senza ricadute;
  • controllo medico dopo l'intervento chirurgico.

Tra gli svantaggi della venectomia, i pazienti distinguono:

  • la necessità di anestesia;
  • possibili complicanze postoperatorie;
  • cicatrici postoperatorie;
  • durata della degenza ospedaliera.

Questo è interessante:

Le vene varicose, un'operazione in cui è un modo efficace e semplice per sbarazzarsi della malattia – …

Le vene varicose richiedono maggiore attenzione. Solo il trattamento in combinazione con la prevenzione può …

La prevenzione delle vene varicose sulle gambe è tutta una serie di misure volte a prevenire i cambiamenti patologici …

Lagranmasade Italia