Flebectomia – chirurgia per rimuovere le vene varicose (2)

Se il trattamento conservativo non dà risultati positivi, al paziente viene prescritta una flebectomia, un'operazione per rimuovere le vene varicose. Questo tipo di intervento è raccomandato quando:

  • Ampie vene varicose.
  • Espansione patologica delle vene.
  • La presenza di ulcere trofiche.
  • Edema grave
  • Tromboflebite acuta.

In molti casi, la chirurgia è una necessità. Questa procedura è prescritta in forme avanzate e in assenza dell'effetto del trattamento conservativo.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Preparazione all'intervento chirurgico

Se hai un'allergia, stai assumendo farmaci o integratori alimentari, informane il tuo medico in una consultazione preliminare. Inoltre, prima dell'operazione, è assolutamente necessario eseguire i test e sottoporsi a un esame delle vene utilizzando la mappatura Doppler a colori.

Pochi giorni prima dell'evento "X" seguire una dieta leggera. Escludere la carne, fritta, speziata, salata, speziata, dalla dieta. È controindicato assumere alcol e fumare.

Per il successo del trattamento delle vene varicose con un intervento chirurgico alle gambe, non dovrebbero esserci lesioni, ulcere, ematomi, ulcere trofiche. Se ce ne sono, il medico prescriverà una terapia speciale per eliminare i difetti.

Risciacquare lo smalto e radere la gamba con una macchina. Non usare cera calda o un depilatore, poiché le loro particelle possono diventare una fonte di infezione.

Importante: se è indicata l'anestesia generale, somministrare un clistere detergente. Il giorno della procedura, vai all'operazione con scarpe comode e abiti larghi.

L'essenza della procedura

I vasi sottocutanei vengono rimossi reindirizzando il sangue attraverso le vene profonde. Allo stesso tempo, il carico su di essi aumenterà di un massimo del 10%, il che non è critico. L'operazione per rimuovere le vene varicose sulle gambe viene eseguita utilizzando un'anestesia locale, generale o epidurale.

Nanovein  Le vene varicose da dove viene e come trattarlo

Come procedura standard è composta dalle seguenti parti:

  • 1o stadio – crossectomia. Dopo aver praticato un'incisione (fino a 4 cm) nell'area della piega inguinale, il chirurgo trova il punto di flusso della vena safena principale nel femore. Quindi, il primo viene bendato e incrociato. In questa zona ci sono molti affluenti vascolari, sono soggetti a manipolazioni simili.
  • 2a tappa – stripping. Una sonda viene inserita in una grande vena safena. Viene condotto alla caviglia e quindi estratto attraverso una piccola incisione (1 cm). Sulla scia di esso, il tronco principale della vena safena viene rimosso.
  • 3o stadio – miniflebectomia. Inoltre, l'operazione delle vene varicose sulle gambe suggerisce l'inizio del lavoro "gioiello". Il chirurgo esegue microincisioni e forature. Quindi i ganci rimuovono le piccole vene deformate dalle vene varicose. Suture cosmetiche in microseam.

In media, la chirurgia dura 1-3 ore. Se l'operazione viene eseguita in tempo, non è necessario rimuovere una grande vena. Puoi limitarti alla miniflebectomia e alla legatura dei vasi connettivi. Di conseguenza, il rischio di complicanze sarà ridotto e la riabilitazione postoperatoria sarà più facile.

Vicino al periodo postoperatorio

2 ore dopo l'operazione – con le vene varicose degli arti inferiori – si raccomanda di iniziare a fare micro-movimenti con il piede: girare, piegarlo. Vale la pena sollevare il bordo del letto di 9 cm, quindi le vene saranno molto più facili da adattare al maggiore carico.

Il giorno successivo, entrambe le gambe sono fasciate con un bendaggio elastico dalle dita alla coscia. La posizione eretta è consentita solo dopo una medicazione eseguita correttamente. A casa, le bende possono essere sostituite con calze a compressione. Il suo grado di compressione e dimensioni sarà prescritto da un flebologo.

In assenza di complicanze, il paziente viene dimesso 24-48 ore dopo l'intervento chirurgico. La prossima volta che devi venire in ospedale per rimuovere i punti dopo 8 giorni. A questo punto, i tagli dovrebbero guarire.

Periodo di recupero

In ogni singolo caso, le raccomandazioni per le vene varicose dopo l'intervento chirurgico varieranno. Dipendono dallo stadio di sviluppo della malattia, dalla quantità di lavoro svolto dal chirurgo, dall'età e dalla salute generale del paziente.

I farmaci sono prescritti per anestetizzare e prevenire i coaguli di sangue. Anche un leggero massaggio dal piede all'anca è utile. Per un periodo di un'ora e mezza, non è consigliabile dare un carico maggiore ai vasi delle gambe. Fai una gita in sauna, ginnastica, aerobica, attrezzi per il fitness. È possibile bagnare un piede solo dopo aver rimosso le cuciture.

I primi tre giorni, l'indumento di compressione non viene rimosso. Dopo, assicurati di indossarlo durante il giorno per almeno 2 mesi.

Con le vene varicose, il periodo postoperatorio è piuttosto lungo. Una moderata attività fisica sarà utile per ripristinare la circolazione venosa. Buone passeggiate rilassanti, nuoto, riscaldamento dei piedi, acquagym, yoga. Sei mesi dopo, se il medico lo consente, puoi andare in bicicletta.

Nanovein  Dilatazione della vena uterina

Le conseguenze dell'intervento chirurgico

Naturalmente, qualsiasi operazione non è solo quella di sbarazzarsi della malattia, ma anche un test difficile per il corpo. Puoi essere fortunato e puoi trasferirlo facilmente. Ma vale la pena prepararsi mentalmente per possibili complicazioni:

  • Con la completa rimozione della vena safena, si verifica un dolore pronunciato, compaiono ematomi. Questa è una condizione normale dopo l'intervento chirurgico, che passerà nel tempo.
  • Se non tutti i tributari sono stati ligati, è possibile sanguinare dalle incisioni.
  • Un leggero aumento della temperatura il quarto giorno indica un'infiammazione asettica dei coaguli di sangue che si sono accumulati sotto la pelle. Se c'è molto fluido, allora si raccoglie sotto forma di grumi dolorosi ed è facilmente palpato. Il rossore indica lo sviluppo dell'infiammazione batterica. Per evitare l'infezione, i siti di puntura e incisione sono trattati con un verde brillante.
  • Le conseguenze dell'intervento chirurgico per rimuovere le vene varicose comprendono la formazione di coaguli di sangue nelle vene profonde. Provoca inattività prolungata.

Per ridurre al minimo le conseguenze di un intervento chirurgico complesso, le raccomandazioni del medico devono essere seguite rigorosamente. Quindi puoi evitare l'infiammazione e tornare rapidamente alla normalità.

La probabilità di recidiva dopo l'intervento chirurgico

Sfortunatamente, l'operazione rimuove solo le vene danneggiate, ma non le cause della malattia. Per prevenire un'ulteriore progressione delle vene varicose, è necessario riconsiderare il proprio stile di vita.

È importante analizzare la situazione e scoprire: cosa ha scatenato lo sviluppo della malattia. Quindi – elimina la causa. Se ciò è impossibile (ad esempio, un fattore genetico), vale la pena compensare al massimo il rischio con misure preventive.

Per prevenire le vene varicose dopo l'intervento chirurgico, è necessario indossare biancheria intima a compressione. Se devi stare in piedi a lungo, calpesta da un piede all'altro. Quando sei seduto, fai ginnastica passiva per i piedi.

Al mattino e alla sera, fai dei douches contrastanti. Anche se la malattia non ti disturba di nuovo, ogni anno sottoporsi a un esame di routine da un flebologo.

Lagranmasade Italia