Erborista monastica Elena Zaitseva

Elena Fedorovna Zaitseva ha curato le persone che sono venute da lei con malattie per l'intero mezzo secolo con l'aiuto di varie erbe. Nella foresta, il guaritore si sente a casa, conoscendo ogni filo d'erba e ogni pianta. Le piante non hanno segreti per una donna. "Parla" con loro, come con buoni amici. Le persone provenienti da tutto il paese sono attratte dall'erborista per chiedere aiuto. Tra questi, non ci sono solo persone "ordinarie" ordinarie, ma anche personalità abbastanza note in ampi ambienti – artisti, politici e statisti. E nell'ambiente della chiesa è consuetudine chiamarlo "erborista del monastero".

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Dove una donna comune ha la capacità di curare le erbe?

Zaitseva non è un normale guaritore, che tratta le persone con le erbe. Elena Fedorovna si definisce un'erborista ereditaria. Ha ereditato la sua capacità di trattare i disturbi con l'aiuto di erbe. Grazie a sua madre, l'erborista del monastero ha una grande conoscenza nel campo delle piante e sa anche come applicarle correttamente nella pratica.

Nanovein  Cause delle gambe varicose, sintomi, prevenzione

Madre Evdokia era famosa per le sue capacità di curare le persone con erbe in tutto il distretto e durante la guerra salvò i soldati feriti trattandoli senza ulteriori farmaci – solo ciò che aveva in mano – erbe.

L'erborista monastico Zaitsev non considera il suo dono razionalmente spiegabile. Questo è, innanzitutto, il ringraziamento a Dio, e solo successivamente il dono che le è venuto con il sangue e il latte di sua madre.

Si scopre che non ci sono "erbacce" di erba che molte persone stanno cercando di sbarazzarsi nobilitando le loro trame domestiche o il loro territorio. Elena dice che sua madre diceva sempre: "Ogni erba è benedetta dal Signore Dio". Zaitseva stessa è anche benedetta dalla chiesa per aver curato le persone con le erbe.

Benedizione di Dio

L'archimandrita Kirill Pavlov ha benedetto Elena per diventare mentore del monastero. Grazie a ciò, ora può non solo trasferire le sue conoscenze alle persone comuni che vogliono imparare a usare attivamente le erbe nella loro vita, ma anche condividere le conoscenze con gli abitanti dei monasteri. Nonostante sia passato molto tempo da quando Zaitseva è stata benedetta, padre Cyril ricorda ancora questa donna e le dà la sua benedizione per continuare le sue attività.

Quale erba può essere utilizzata per scopi medicinali?

Secondo l'erborista, la saggezza di Dio è che Dio stesso fornisce tutte le erbe necessarie affinché le persone possano usarle per l'autotrattamento. Se una persona ha il suo piccolo appezzamento di terra, tutte le piante necessarie cresceranno sicuramente su di essa in modo che il suo auto-trattamento sarà successivamente efficace.

L'erborista del monastero Elena Zaitseva ritiene che tutte le piante selvatiche siano ancora più utili di quelle coltivate da sole. La maga, sulla sua esperienza personale, era convinta che daranno da mangiare alla persona fino all'ultimo.

La maga crede che qualsiasi erba possa essere utilizzata per scopi medicinali. Le piante che non potevano essere utilizzate per trattare una particolare malattia semplicemente non esistono. Usando correttamente i doni della natura, puoi risparmiare in modo significativo sull'acquisto di farmaci costosi, che potrebbero non essere in grado di aiutare davvero nella lotta contro una malattia in via di sviluppo attivo.

Nanovein  Darsonval "con caratteristiche vene varicose

Quando dovresti iniziare a raccogliere le erbe?

L'erborista del monastero Elena Zaitseva raccomanda di iniziare la raccolta delle erbe a partire dall'inizio dell'autunno. Questo è il momento ideale per raccogliere le radici delle erbe che non hanno ancora avuto il tempo di dare la loro vitalità ai fiori. Foglie e germogli dovrebbero essere raccolti nell'ultimo mese di primavera – a maggio. In estate, è consuetudine raccogliere esclusivamente fiori di piante. Proprio in questo momento, sono più che mai pieni di vitalità, che è uno dei prerequisiti per l'utilizzo della pianta come medicina. In autunno, dovresti raccogliere i frutti delle piante e dei loro semi.

Zaitseva sa tutto sulle proprietà curative di quasi tutte le piante che possono essere trovate solo oggi che crescono sul territorio della Russia.

Cos'altro fa il guaritore oltre a trattare le persone?

La maga ha un intenso programma estivo. Dopotutto, l'estate è il momento più adatto per ricostituire la tua raccolta di erbe con nuovi esemplari. Per fare questo, deve viaggiare molto in Russia. In inverno, l'erborista del monastero, oltre a curare le persone, tiene anche lezioni tematiche a Mosca.

Zaitseva è pronta a condividere la sua conoscenza delle piante con chiunque ne abbia bisogno. Ad esempio, knotweed è un eccellente assistente per i reumatismi, l'erba madre salverà dallo sviluppo di varie malattie cardiache. Per i disturbi del sistema nervoso, si consiglia di utilizzare il trifoglio. Calendula è un vero magazzino di elementi utili. Questa erba aiuterà a sbarazzarsi di molte malattie, persino del cancro. Ma il trifoglio è usato per dare forza a un corpo indebolito.

Lagranmasade Italia