È possibile curare le vene varicose

La circolazione sanguigna nel corpo umano è dovuta alla normale funzionalità del sistema cardiovascolare. Il sangue circola in un cerchio piccolo e grande e il cuore è l'iniziatore di un flusso sanguigno costante. Fornire sostanze nutritive dall'alto verso il basso è molto più facile perché si applicano le leggi della gravità. Ma tornare è già più difficile.

Le vene varicose si sviluppano a causa del ristagno di sangue negli arti inferiori. Come va? Nei vasi periferici delle gambe ad una certa distanza l'uno dall'altro, si trovano speciali valvole che passano il sangue al cuore, ma non gli consentono di tornare indietro. Anche il tessuto muscolare è coinvolto in questo sistema, che aiuta a spingerlo attraverso. Pertanto, si verifica una corretta circolazione sanguigna.

Ma con l'espansione delle vene, le valvole smettono di chiudersi e proteggono il sangue dalla corrente inversa verso il basso. Quindi, la pressione aumenta gradualmente nei vasi e le loro pareti sono allungate, formando sulla superficie dei tubercoli delle gambe di una tonalità bluastra. La violazione della circolazione sanguigna porta ad un allungamento ancora maggiore delle vene e questo problema ricorda già un circolo vizioso.

Inoltre, è importante notare che la visibilità dei vasi sanguigni e delle vene del ragno suggerisce che le loro pareti sono indebolite e iniziano ad aderire alla pelle. Più forte si gonfia la vena, più pronunciata è la sua tonalità bluastra. Nel tempo, si formano noduli caratteristici sulle gambe.

Questa patologia della rete vascolare colpisce un quarto di tutti gli abitanti del pianeta. La maggior parte di loro sono donne.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Cause delle vene varicose

Gli esperti ritengono che l'ereditarietà sia il principale fattore responsabile della possibilità delle vene varicose. Se i parenti stretti avessero un problema con le navi, molto probabilmente apparirà in figli, nipoti e pronipoti. Spesso, l'espansione ereditaria varicosa si manifesta non solo sulle gambe. Può verificarsi nel retto, nella zona inguinale, ecc.

Le cause primarie delle vene varicose comprendono la gravidanza (dovuta a cambiamenti ormonali e aumento di peso), obesità, seduta prolungata in un unico posto, patologie congenite dei tessuti connettivi, ecc.

Inoltre, un aumento del rischio di sviluppare vene varicose è nelle persone che:

  • Stanno in piedi o camminano a lungo senza cambiare posizione;
  • Muoviti un po ';
  • Avere problemi con il sistema endocrino;
  • Indossare calze o calze con elastici stretti;
  • Spesso sono nervosi, sperimentano situazioni stressanti che espandono il lume delle navi;
  • Fumo, bere alcolici;
  • Non curare una tosse prolungata, contribuendo a un carico improprio sul tessuto muscolare;
  • Non andare dal medico in caso di ristagno di sangue (questo può essere causato dalla formazione di un coagulo di sangue, tumore).

Molti fattori negativi, oltre all'ereditarietà, possono essere eliminati se mostrati tempestivamente agli specialisti e monitorando regolarmente la salute. Ma con una predisposizione genetica, è possibile prevenire la comparsa di vene varicose.

Sintomi delle vene varicose: quali preoccupazioni?

Le seguenti manifestazioni spiacevoli diventano uno dei principali segni di un cambiamento patologico nella rete vascolare degli arti inferiori:

  • Dolore, sensazione di pesantezza, vene che scoppiano;
  • La sera può apparire bruciore, forme gonfiore;
  • Di notte, convulsioni lievi o gravi;
  • Le vene si gonfiano dopo una seduta prolungata, camminando;
  • La pelle sulla tibia può acquisire una tinta scura;
  • La forma protratta delle vene varicose porta alla comparsa di foche, ulcere trofiche.

Inoltre, tutti i sintomi delle vene varicose sono divisi in sei fasi di sviluppo:

  • Zero: una persona avverte dolore alle estremità inferiori, ha crampi notturni e gonfiore, ma l'aspetto delle vene e della pelle non è cambiato;
  • Primo: compaiono le vene del ragno, i sintomi del dolore disturbano (ma potrebbero non verificarsi);
  • Il secondo – il paziente stesso scopre vene allargate, noduli blu, ora possono formarsi coaguli di sangue;
  • Terzo: una persona ha un gonfiore persistente delle gambe, che aumenta di sera;
  • Quarto: compaiono ulcere trofiche, la pigmentazione della pelle cambia e si infiamma (all'inizio la pelle diventa biancastra e con depressioni, è in questi punti che si formano ferite non cicatrizzanti);
  • In quinto luogo, in questa fase del paziente, si preoccupano tutti i suddetti sintomi e le ulcere ancora curative;
  • Sesto: le ferite trofiche cessano di guarire, le vene varicose sono molto attive.

Se non fai nulla nei primi stadi delle vene varicose, al fine di eliminare il problema, una malattia protratta dovrà essere trattata chirurgicamente.

Le vene varicose del piccolo bacino (VRVMT)

Fondamentalmente, questa condizione patologica è osservata nelle donne ed è cronica. Ma può essere trattato, anche se raramente viene diagnosticato anche dopo aver attraversato vari metodi di ricerca vascolare.

Le vene varicose del bacino possono verificarsi per due motivi:

  1. Scarsa pervietà del sangue nei vasi situati nell'addome inferiore. Questo vale per la localizzazione delle ovaie, dell'utero. Il blocco delle vene porta ad un aumento della pressione nella rete vascolare, che si trova sotto.
  2. Restringendo il lume di grandi tronchi di vene. Per questo motivo, si formano percorsi collaterali del passaggio del sangue venoso, facendo esplodere le loro pareti.

Il BPMT si trova di solito nelle donne durante i cambiamenti ormonali (pubertà, menopausa). Molto spesso, viene rilevata un'espansione della rete venosa delle ovaie.

Nanovein  Piedi di chiodo fungo perossido di idrogeno

Lo sviluppo improprio dei tessuti connettivi porta al fatto che i vasi sanguigni non riescono a mantenere un tono e un rigonfiamento normali. Questo fenomeno si sviluppa durante la gravidanza e a causa di condizioni ambientali avverse. La VRMT appare anche con una permanenza prolungata in una posizione, duro lavoro fisico, malattie del sistema riproduttivo, alti livelli di estrogeni, contraccettivi ormonali.

Nelle donne, con l'espansione delle vene nella cavità addominale, appare il dolore cronico nella parte inferiore dell'addome. Sono doloranti, si irradiano nella parte bassa della schiena. Il dolore diventa pronunciato prima del ciclo mestruale. A volte possono verificarsi problemi di minzione.

Vene varicose esofagee: cosa succede?

Questo cambiamento patologico nei vasi sanguigni si osserva di solito nelle persone dopo i cinquant'anni. Appare a causa di scarso deflusso di sangue dalle vene dell'esofago. I motivi sono i seguenti fattori:

  • Patologia epatica (neoplasia, epatite, cirrosi);
  • trombosi;
  • Schiacciamento della vena porta (processo tumorale, aderenze, avanzamento delle pietre lungo i dotti della cistifellea);
  • Aumento della pressione sanguigna nell'insufficienza cardiaca.

L'espansione delle vene dell'esofago contribuisce al fatto che si gonfiano e si piegano, creando noduli caratteristici. Le pareti dei vasi diventano sottili e deboli, quindi i pazienti hanno lacrime.

L'espansione varicosa a volte non è accompagnata da alcuna manifestazione. Raramente, le persone sono infastidite da bruciore di stomaco, una sensazione di pesantezza al petto e segni di esofagite. Se la malattia non viene curata, può verificarsi sanguinamento dopo un eccesso di cibo o a causa di un sovraccarico fisico. A volte questo accade anche in un sogno. La perdita di sangue può essere insignificante o molto forte, potenzialmente letale.

Complicanze delle vene varicose

Se i cambiamenti patologici nei vasi degli arti inferiori non possono essere arrestati, nel tempo il paziente può avere malattie gravi e persino pericolose per la salute. Considera le 4 principali complicazioni che si presentano a seguito di vene varicose prolungate.

Insufficienza venosa

Con questa patologia, viene colpita l'anastomosi delle vene safene, i vasi profondi si infiammano. Il paziente sarà disturbato da prurito, dolore, crampi, gonfiore, congestione delle gambe. Negli ultimi stadi, possono apparire ulcere. Nell'insufficienza cronica, si manifesta una sindrome del dolore, che si intensifica dopo aver assunto la posizione forzata delle gambe. La malattia porta a costante affaticamento, disabilità e persino a sentimenti inappropriati di ansia.

Tromboflebite venosa superficiale

Questa patologia colpisce i vasi a causa della formazione di coaguli di sangue, che ostruiscono il lume delle pareti venose. Di conseguenza, si infiammano, la viscosità del sangue aumenta e il suo deflusso dalle estremità inferiori è difficile. Di solito, l'infiammazione è localizzata nella parte inferiore della coscia o nella parte superiore della gamba.

La tromboflebite provoca arrossamento della pelle in cima alla vena modificata, dolore, comparsa di debolezza, apatia. A causa dell'ulteriore sviluppo della malattia, può verificarsi tromboembolia polmonare.

Ulcera trofica

Con le fasi avanzate di espansione venosa, le ferite si formano molto lentamente. Si sviluppano a seguito di una maggiore permeabilità vascolare. In primo luogo, la pelle di una persona acquisisce un colore scuro, quindi al posto di una futura ulcera trofica, si forma una foca verniciata biancastra. Con il minimo danno alla pelle, può verificarsi una ferita.

Se questa malattia viene trattata nelle prime fasi, l'ulcera si chiude. Ma con ritardo, il paziente ha il rischio di reinfezione dei tessuti e la minaccia di complicanze settiche purulente.

Tromboembolia polmonare

Questa malattia comporta l'intasamento del trombo del tronco polmonare e della maglia arteriosa, che può portare alla morte. I primi sintomi sono: febbre, tachicardia, collasso, dolore al torace, espettorazione del sangue, tosse, respiro sibilante, respiro corto, cianosi.

diagnostica

Quando compaiono i principali segni delle vene varicose, deve apparire un flebologo / chirurgo che si occupa di patologie vascolari. Il trattamento tempestivo della malattia aiuterà a utilizzare metodi semplici e prevenire complicazioni.

Il chirurgo risolve i problemi associati alle navi di grandi dimensioni. Esaminerà l'aspetto delle estremità inferiori, ti consiglierà di sottoporsi a test e analisi diagnostici adeguati. Per fare una diagnosi accurata, devi passare attraverso:

  1. Scansione ad ultrasuoni o duplex delle vene (consente di scoprire che tipo di lume hanno i vasi, se ci sono coaguli di sangue);
  2. Venografia a contrasto (metodo di esame delle vene invasive).

Dopo la diagnosi, il chirurgo o il flebologo saranno in grado di prescrivere una terapia efficace.

Trattamento per le vene varicose senza chirurgia

I metodi conservativi per eliminare i cambiamenti patologici nei vasi sanguigni vengono utilizzati nelle prime fasi della malattia. Se il paziente non ha ancora gravi violazioni degli arti inferiori e non vengono rilevate complicazioni, i medici prescrivono farmaci speciali e una serie di procedure fisioterapiche.

A casa, il chirurgo o il flebologo consiglia di indossare indumenti compressivi e biancheria intima. Oggi puoi acquistare calzetteria densa su tutta la gamba o bendaggi elastici che solo una parte dell'arto è legata alle vene interessate. La forza di compressione è selezionata per ciascun paziente, a seconda del grado di vene varicose. Le calze sono indossate tutto il giorno.

La fascia elastica deve essere avvolta a spirale, partendo dal piede e raggiungendo il ginocchio. Ogni giro successivo dovrebbe sovrapporre la larghezza del nastro alla metà. Ma a casa è meglio usare calze a compressione, perché stringono la gamba solo con la forza necessaria, senza bloccare eccessivamente il flusso sanguigno.

Un altro metodo di trattamento delle vene varicose è il pneumomassaggio. Viene eseguito da uno speciale massaggiatore a vuoto, che crea una pressione terapeutica dell'aria. Il dispositivo è sovrapposto dai polsini sulle gambe e migliora gradualmente la circolazione sanguigna, il metabolismo nei tessuti molli ed elimina il dolore.

Trattamento domiciliare per le vene varicose

Per eliminare le vene varicose, è necessario utilizzare vari mezzi per uso interno ed esterno. I farmaci possono alleviare rapidamente il dolore, prevenire lo sviluppo di complicanze. Ma tale trattamento domiciliare dovrebbe essere effettuato solo su raccomandazione di un medico. L'automedicazione può contribuire a gravi effetti irreversibili.

Le medicine per le vene varicose sono divise in 3 gruppi:

venotonica

Secondo le recensioni, questi farmaci devono essere utilizzati per migliorare la circolazione sanguigna, aumentare il tono venoso e ripristinare la normale microcircolazione. Gli angioprotettori possono servire come componenti preventive.

Alcune delle medicine popolari sono:

  1. Antistax (creato dall'estratto di foglie di vite). La medicina naturale è prodotta in varie forme. Protegge i vasi sanguigni dall'allungamento e dall'allentamento. Aumenta anche il tono dei tessuti, allevia la sensazione di scoppio, gonfiore. Viene utilizzato nella fase iniziale dello sviluppo delle vene varicose. L'effetto di Antistax diventa evidente dopo un trattamento prolungato.
  2. Venitan (sostanze medicinali di ippocastano). Questo farmaco è usato per i processi infiammatori causati dalle vene varicose. Lo strumento allevia la pesantezza delle gambe, il gonfiore, riduce la fragilità dei piccoli vasi, ha una proprietà rinforzante.
  3. Phlebodia 600 (principio attivo diosmina). Il farmaco aumenta il tono delle vene, previene la congestione, migliora il flusso / deflusso del sangue, ha un effetto antinfiammatorio. Nelle prime fasi della malattia, le compresse vengono assunte per sessanta giorni e talvolta il termine viene aumentato a sei mesi.
  4. Detralex (diosmina, esperidina). Il prodotto ha proprietà toniche, rinforza i capillari.
Nanovein  Cause e trattamento delle vene varicose

Tutti i venotonici devono essere prescritti da un medico qualificato. Il corso della terapia differirà in base ai singoli cambiamenti patologici.

anticoagulanti

Questo gruppo di medicinali è necessario per fluidificare il sangue. Sono prescritti per prevenire l'accumulo di piastrine. I farmaci possono essere disponibili in iniezioni e compresse. Gli anticoagulanti sono presi rigorosamente sotto la supervisione di uno specialista. Come mostrano le recensioni dei medici, i diluenti con uso incontrollato possono portare a cambiamenti nella composizione del sangue.

I seguenti farmaci sono i più popolari:

  1. Il gel di Lyoton (eparina di sodio) è usato per gonfiore delle gambe, gravità. L'agente viene applicato sulle aree interessate più volte al giorno.
  2. La trombofobia (grandi quantità di eparina sodica) viene utilizzata anche per uso esterno. La dose e la frequenza di applicazione devono essere prescritte da un medico.
  3. Venolife (dexpanthenol, troxerutin) è adatto per alleviare l'edema, riducendo il dolore. Il farmaco ripristina la circolazione sanguigna, ha un effetto antinfiammatorio.
  4. Il curantil (dipiridamolo) viene utilizzato come agente ad ampio spettro. Ha la proprietà di fluidificare il sangue, dilatare i vasi sanguigni e prevenire la formazione di coaguli piastrinici. È usato sotto la supervisione di uno specialista.
  5. Trental riduce la viscosità del sangue, migliora il flusso sanguigno.

Gli anticoagulanti non possono essere prescritti a te stesso, perché possono danneggiare gravemente la tua salute. Questo tipo di farmaco viene assunto esclusivamente sotto la supervisione di un medico.

Farmaci antinfiammatori senza steroidi

Questo gruppo di medicinali viene utilizzato per una grave infiammazione degli arti inferiori, accompagnata da bruciore e dolore. Il più popolare è il Diclofenac, che viene applicato sull'area danneggiata delle vene varicose. Allevia rapidamente l'infiammazione e il dolore.

Le vene varicose: chirurgia?

Prima di indirizzare un paziente con vene varicose al chirurgo, è necessario provare altri metodi di terapia che hanno un effetto positivo sui vasi. Esistono tre modi comuni per trattare le vene varicose.

scleroterapia

Se fino a poco tempo fa, era possibile far fronte a cambiamenti patologici nei vasi sanguigni solo con l'aiuto di un'operazione, ora ora una terapia senza bisturi dà un buon risultato. Questo metodo viene eseguito da uno sclerosante, che viene inserito nella cavità della vena dilatata con un ago ultrasottile. Lo strumento forma un tappo che blocca la circolazione sanguigna. Nel tempo, la vena si degrada e si risolve, ma il flusso sanguigno non viene disturbato.

Questo processo è piuttosto lungo, dura circa un anno. I primi effetti positivi si notano poche settimane dopo l'inizio della terapia. All'inizio, le persone possono provare disagio, gonfiore delle gambe, lividi e dolore. Ma poi vanno da soli.

Per curare le vene varicose, vengono eseguite fino a sei sessioni di scleroterapia. Il vantaggio principale di questo metodo è che il paziente non deve rinunciare al normale lavoro e non ha bisogno di essere in ospedale. Ma la procedura deve essere eseguita da uno specialista che selezionerà accuratamente il dosaggio del medicinale, che impedirà lo sviluppo di complicanze.

Ora nei centri la scleroterapia viene eseguita utilizzando uno scanner ad ultrasuoni. Questo metodo consente di installare il medicinale esattamente nell'area interessata della vena. Molto spesso, viene eseguita l'ecoscleroterapia con schiuma. La sua differenza è che a contatto con l'ossigeno, lo sclerosante viene convertito in schiuma, riempiendo la cavità della nave il più strettamente possibile. Pertanto, puoi inserire una piccola dose del farmaco e ottenere un effetto elevato dalla procedura nel trattamento di vene anche di grandi dimensioni.

laser terapia

La coagulazione endovenosa viene eseguita in anestesia locale. È considerato un trattamento molto efficace per le vene dilatate nelle gambe. Le cliniche flebologiche utilizzano da tempo apparecchiature laser per bruciare le pareti venose.

La procedura viene eseguita utilizzando una fibra sottile inserita nel vaso e utilizzando un laser rimuove uno strato di vena che interferisce con la normale circolazione sanguigna. Di conseguenza, il suo lume diminuisce e alla fine scompare dal flusso sanguigno generale. Affinché il processo di riassorbimento proceda normalmente, il paziente deve camminare in calze a compressione per un massimo di due mesi.

La terapia laser è indolore durante e dopo la procedura. Viene eseguito in appena mezz'ora e il paziente in poche ore può tornare al lavoro. E l'efficacia del metodo è confermata dal fatto che nel 98% dei pazienti il ​​trattamento delle vene varicose dà risultati positivi.

Con lievi danni alle navi, non è necessario introdurre la fibra nella cavità venosa, la terapia laser viene eseguita attraverso la pelle e i tessuti molli. L'effetto diventa evidente dopo un mese.

Nei casi in cui le vene varicose non possono essere fermate con metodi non invasivi, il paziente avrà bisogno di un intervento chirurgico. Gli specialisti eseguono una flebectomia, in cui la vena interessata viene semplicemente rimossa. In questo caso, la circolazione sanguigna non è disturbata, poiché il sangue si sposta normalmente attraverso i vasi interni profondi. Se viene rilevata una disfunzione delle valvole dei vasi, i chirurghi eseguono una correzione estatica. Dopo l'intervento chirurgico, rimangono solo piccole cicatrici sulle gambe.

Per ripristinare i vasi sanguigni per un mese, il paziente deve indossare biancheria intima elastica e assumere farmaci venotonici.

Con le vene varicose dell'esofago, i pazienti vengono trattati con esofagite da reflusso. Se il paziente ha un sanguinamento minore, può essere fermato assumendo farmaci vasocostrittori, crioterapia sui vasi interessati. Con gravi violazioni, viene eseguita un'operazione endoscopica con elettrocoagulazione di una vena sanguinante. Ma un sanguinamento massiccio richiederà cure chirurgiche radicali e un risarcimento per la perdita di sangue.

Lagranmasade Italia