È necessario un intervento chirurgico per le vene varicose Trattamenti alternativi

È generalmente accettato che le vene varicose possano essere efficacemente curate solo con l'aiuto dell'intervento chirurgico. Tuttavia, questo non è del tutto vero. Esistono metodi per il trattamento delle vene varicose senza intervento chirurgico, che possono ridurre significativamente le manifestazioni della malattia e persino liberarsene completamente nella fase iniziale. Il trattamento delle vene varicose senza chirurgia, i cosiddetti metodi terapeutici conservativi sono attualmente attivamente utilizzati dalle cliniche flebologiche.

Sono i metodi di trattamento per le vene varicose senza chirurgia che attirano più pazienti della prospettiva di un'operazione imminente. Naturalmente, le vene varicose avanzate negli stadi 4-6 (per maggiori dettagli sugli stadi delle vene varicose leggi qui) è quasi impossibile da trattare con metodi non chirurgici, ma è possibile ridurre il dolore, ridurre il gonfiore e persino ridurre visivamente le vene sporgenti.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Trattamento delle vene varicose senza chirurgia: metodi nuovi e moderni

È necessario un intervento chirurgico per le vene varicose? Niente affatto. I moderni metodi di trattamento possono eliminare dolore, pesantezza alle gambe e manifestazioni visive della malattia senza intervento radicale. Non dobbiamo dimenticare metodi alternativi di trattamento: ricette della medicina tradizionale.

Nonostante alcuni flebologi siano piuttosto scettici nei confronti di tali metodi e non siano stati ancora condotti studi approfonditi in questo settore nel nostro paese, i rimedi popolari continuano a dare un effetto molto tangibile al trattamento della malattia, il che è confermato da numerosi casi.

Trattamento con farmaci

Naturalmente, il trattamento delle vene varicose senza chirurgia con una compressa, senza altre procedure sarà inefficace. E con le vene in esecuzione, sarà completamente inutile. Pertanto, il trattamento farmacologico deve essere iniziato nelle prime fasi della malattia e combinato con la medicina tradizionale, indossando biancheria intima a compressione, seguendo una dieta speciale ed eseguendo esercizi fisici.

Il corso di assunzione di pillole per le vene varicose è anche prescritto nella fase finale del trattamento come terapia di mantenimento. L'effetto positivo dell'assunzione di farmaci, di norma, si verifica entro pochi giorni, se non ci sono complicazioni nascoste.

Nanovein  Bagni con soda contro le vene varicose

Tutti i farmaci utilizzati per il trattamento delle vene varicose sono classificati condizionatamente in diversi gruppi:

  • flebotonica (tono vascolare). Aiutano a rafforzare le pareti dei vasi sanguigni, a tonificarli, a ridurre la viscosità del sangue e migliorare la sua circolazione, prevenendo la formazione di coaguli di sangue. Il gruppo di questi farmaci comprende: Detralex, Venarus, Venoruton, Phlebodia 600.
  • Anticoagulanti (o disaggregants) – farmaci specificamente mirati a ridurre la coagulazione del sangue – Aspirina, Ticlopidina. Pentossifillina, dipiridamolo, Iloprost, Vazobral, Curantyl.
  • Riduzione del gonfiore delle gambe con vene varicose – Venosmin, Eplerenone, Veroshpiron.
  • Antiossidanti che accelerano il metabolismo energetico a livello cellulare, che a sua volta contribuisce al loro più rapido rinnovamento. I rappresentanti di questo gruppo sono le vitamine C, EP e B5, Apitonus P, Ginkor Fort, Antistax.
  • Farmaci antinfiammatori non steroidei – oltre all'effetto antinfiammatorio, hanno anche un effetto analgesico, riducendo il dolore. Di norma, vengono utilizzati solo durante la fase di esacerbazione delle vene varicose, il corso di somministrazione non dura più di una settimana. Questo gruppo comprende Diclofenac, Ortofen, Ibuprofen.

Molti di questi farmaci sono disponibili gratuitamente nelle farmacie, alcuni devono essere ordinati presso i rivenditori autorizzati dei produttori.

fitoterapia

I metodi per il trattamento delle vene varicose senza chirurgia mediante fitoterapia sono un'altra opzione per un modo alternativo di combattere la malattia. Di norma, questa non è un'infusione di una particolare pianta, ma una raccolta di erbe, che viene utilizzata in combinazione con le medicine tradizionali.

Certo, è impossibile ottenere una cura completa con le erbe, specialmente nella fase avanzata della malattia, ma è del tutto possibile ottenere sollievo. In che modo i preparati a base di erbe influiscono sulle vene varicose?

  • Purifica il sangue e riduci la sua viscosità;
  • Attiva il potere del flusso sanguigno;
  • Aumentare il tono delle pareti vascolari, rafforzare le valvole venose;
  • Contribuire al riassorbimento dell'ostruzione delle vene.

Maggiori informazioni sul ruolo della fitoterapia nella lotta contro le vene varicose sono disponibili a questo link.

Medicina tradizionale

Non importa quanto sia efficace il trattamento medico di qualsiasi malattia, ci sono sempre ricette per la medicina tradizionale che contribuiscono al recupero in combinazione con un intervento medico. In linea di principio, molti esperti non sono affatto contrari a tale "supporto". Alla fine, la maggior parte dei farmaci è composta da ingredienti naturali.

Trattamento di sanguisuga

Hirudoterapia – c'è qualche reale beneficio dall'uso delle sanguisughe nel trattamento delle vene varicose nelle gambe? Studi medici dimostrano che c'è davvero un effetto positivo.

  • rilassa i muscoli delle gambe, ripristina il drenaggio linfatico;
  • fluidificare il sangue, prevenendo la formazione di coaguli di sangue;
  • normalizzare la pressione sanguigna;
  • gli enzimi che vengono gettati nel sangue dalle sanguisughe hanno un effetto antinfiammatorio.

Ci sono controindicazioni all'uso dell'irudoterapia, tra cui:

  • la gravidanza;
  • emofilia (coagulazione del sangue);
  • tumori e tumori maligni;
  • piaghe aperte sul corpo;
  • bassa pressione sanguigna
  • allergia agli enzimi sanguisughe (estremamente rara).
Nanovein  Fungo inguinale (epidermofitosi) negli uomini e nelle donne cause, segni, diagnosi, come trattare

Chirurgia mini-invasiva

I metodi per il trattamento delle vene varicose senza chirurgia comprendono anche la chirurgia mini-invasiva, un metodo per eseguire operazioni senza incisioni sul corpo umano. Di solito viene eseguita utilizzando piccole forature o utilizzando fori fisiologici naturali sul corpo. È un'alternativa utilizzata con successo all'intervento chirurgico tradizionale. Nel trattamento delle vene varicose, è diventato il principale metodo di interventi chirurgici – flebectomia, scleroterapia, ecc.

laser terapia

Il trattamento laser è diventato parte integrante della medicina moderna proprio perché è diventato possibile un intervento chirurgico con esso senza violare l'integrità della pelle del paziente.

Questo metodo si chiama coagulazione laser endovasale (è anche possibile trovare il nome di obliterazione endovenosa è la stessa cosa).

La coagulazione laser comprende diverse fasi:

  • Allenamento: radersi le gambe, vestirsi con abiti sterili (abiti e abiti usa e getta per le operazioni sono ora venduti in quasi tutte le farmacie);
  • Scansione duplex, durante la quale il flebologo o il chirurgo determina i confini dei vasi interessati e quei luoghi in cui si trovano le valvole venose, e quindi li contrassegna con un pennarello sulla pelle del paziente;
  • L'area contrassegnata viene disinfettata e viene eseguita l'anestesia locale;
  • Viene eseguita una piccola puntura della pelle e della vena superficiale;
  • Un catetere con una guida di luce è inserito nel lume della nave;
  • Viene eseguita l'anestesia tumorale: un farmaco contenente adrenalina e un anestetico a bassa concentrazione viene iniettato direttamente nella vena. Oltre all'anestesia, la procedura mira a proteggere i tessuti vicini dal surriscaldamento quando esposti a un laser, restringendo il diametro del vaso.
  • Viene eseguita la coagulazione – "saldatura" della nave come mediante saldatura;
  • Dopo il completamento della procedura, che dura da 30 minuti a un'ora, una patch viene incollata sul sito di puntura.
  • L'ultimo passo sarà bendare le gambe con un bendaggio elastico o indossare calze a compressione.

La procedura è quasi completamente indolore. Al termine, il paziente può immediatamente tornare a casa.

Quando posso rifiutare un intervento chirurgico?

Come capire se l'intervento chirurgico è necessario per le vene varicose o la malattia può essere curata con metodi alternativi? Una risposta specifica a questa domanda può essere data solo da un medico specialista, dopo aver condotto uno studio completo del corpo.

Sfortunatamente, la maggior parte dei pazienti, basandosi su fonti di informazione inaffidabili, mette in discussione le conclusioni dei medici professionisti, si auto-medica e peggiora le loro condizioni.

Naturalmente, i modi per prevenire le vene varicose, l'introduzione di una dieta speciale, il superamento di un esame regolare del danno non porteranno danni. Ma il trattamento principale prescritto da un medico non dovrebbe mai essere trascurato!

Metodi per il trattamento delle vene varicose senza chirurgia video

Lagranmasade Italia