Crampi alle gambe, trattamento a casa

Il termine "crampi alle gambe" nella gente comune significa eccessivo in forza e durata e non controllato dalla volontà della contrazione dei singoli muscoli, che si verifica senza motivo apparente, e soprattutto di notte.

Molto spesso, i crampi si verificano nei muscoli degli arti inferiori (crampi dei muscoli del polpaccio), meno spesso nei muscoli della schiena o della parte anteriore della coscia. I muscoli del torace e dell'addome, degli arti superiori e del collo sono molto meno coinvolti nel processo di insorgenza di contrazioni di questo tipo. Di norma, le convulsioni sono abbastanza dolorose, spiacevoli e privano una persona della capacità di muoversi autonomamente o di compiere complessi atti motori coordinati.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Diagnostica differenziale

! importante Le contrazioni convulsive del tipo descritto sono tetaniche, cioè forti e lunghe, senza periodi di rilassamento.

Per questo motivo, i crampi alle gambe durante la notte dovrebbero essere distinti da simili nell'aspetto, ma di natura diversa dall'origine dei processi, che includono:

  • Parossismi epilettici – hanno una grande varietà di manifestazioni, ma con loro nella stragrande maggioranza dei casi i gruppi muscolari di tutto il corpo sono coinvolti nel processo convulsivo, si notano i disturbi della coscienza e il periodo delle convulsioni cade dalla memoria di una grande.
  • Contrazioni muscolari coreoatetoidi – il più delle volte sono una manifestazione di varie lesioni del sistema nervoso centrale, di norma, si osservano costantemente nel paziente. Aumenta significativamente la loro gravità con un cambiamento nello stato fisico o mentale del paziente. Soprattutto, assomigliano a una combinazione di smorfie costanti con movimenti a forma di verme delle mani, meno spesso – gambe.
  • Tiki – manifestazioni di patologia psichiatrica, espresse sotto forma di contrazioni stereotipate dei muscoli facciali, a volte – mediante l'utilizzo involontario di suoni o parole. Altri gruppi muscolari sono raramente coinvolti nel processo di contrazione. C'è un aumento della gravità delle zecche durante l'eccitazione e una diminuzione del riposo o del sonno.
  • Fascikulâcii – sono contrazioni rapide ritmiche di singoli fasci muscolari di muscoli localizzati superficialmente. Raramente, molto disagio, e ancora di più, non portano dolore. Molto spesso riflettono la sovraeccitazione dei singoli motoneuroni.
  • contratture – meno di altri, sono simili alle convulsioni e sono una fissazione persistente dell'arto in una posizione innaturale nelle malattie del sistema muscoloscheletrico o del sistema nervoso centrale.

Fate attenzione! I crampi notturni alle gambe sono una delle manifestazioni di una vasta gamma di malattie, deviazioni, cambiamenti funzionali e risposte nel corpo.

Cause di crampi alle gambe notturni

La causa della sindrome convulsiva e dei crampi alle gambe della notte che stiamo prendendo in considerazione potrebbe essere:

  • disidratazione del corpo;
  • cambiamenti nel bilancio ionico;
  • mancanza di esercizio;
  • eccessivo sforzo fisico;
  • sovraccarico muscolare;
  • piede torto;
  • vene varicose;
  • condizioni di carenza di vitamina;
  • malattie endocrine;
  • trauma latente;
  • processi infiammatori locali.

Di norma, il motivo principale dei crampi alle gambe risiede nella mancanza di micro e macro elementi come calcio, magnesio e potassio, che sono coinvolti nel trasporto degli impulsi nervosi dal sistema nervoso centrale direttamente al tessuto muscolare stesso. La situazione in questo caso è aggravata dalla mancanza di vitamine D e B.

I meccanismi dell'insorgenza di crampi alle dita dei piedi

Tutte le cause di cui sopra provocano alcuni cambiamenti sia nel corpo stesso che in alcune parti di esso, che contribuiscono al verificarsi spontaneo di convulsioni.

Quindi, a causa dell'eccessivo carico e del sovraccarico muscolare, si verifica una diminuzione dei composti energeticamente importanti, principalmente ATP. Allo stesso tempo, alcuni metaboliti si accumulano nei tessuti, principalmente acido lattico. Di conseguenza, il processo di rilassamento delle fibre muscolari viene interrotto, che sullo sfondo di una bassa soglia di eccitabilità porta a crampi spontanei alle gambe durante la notte.

Un altro meccanismo per lo sviluppo di crampi alle gambe notturni è una violazione della regolazione nervosa dei muscoli, che può verificarsi a seguito di un sovraccarico generale, assunzione di alcuni farmaci, disturbi endocrini. Il risultato di queste condizioni è una diminuzione della soglia di eccitabilità muscolare e la loro riduzione in presenza di impulsi nervosi anche deboli.

Nanovein  Istruzioni per l'uso dei dispositivi Vitafon

In presenza di vene varicose, tromboflebite, malattie del sistema cardiovascolare, vari processi infiammatori e frequenti traumi, si verifica un cambiamento nel metabolismo del tessuto muscolare in assenza di ossigeno e sostanze nutritive. Ciò contribuisce al verificarsi di spasmi spontanei dei muscoli del polpaccio.

Quando si verificano i crampi?

Nella stragrande maggioranza dei casi, i crampi delle dita dei piedi, così come i crampi nei muscoli degli arti inferiori, compaiono in una persona di notte.

La ragione di questo fenomeno sta nel fatto che durante questo periodo della giornata tutti i processi del corpo vengono rallentati, il corpo riposa dopo una giornata intensa. Gli organi che continuano a ricevere sangue allo stesso livello non riposano cuore, polmoni, diaframma e cervello. Tutto il resto, e in particolare i muscoli, sono rilassati.

Se, per una serie di ragioni, l'afflusso di sangue locale era inizialmente ridotto o c'erano disturbi metabolici, allora in condizioni di ipossia ancora maggiore (mancanza di ossigeno nei tessuti) possono facilmente verificarsi crampi spontanei durante la notte.

Inoltre, in un sogno, l'attività cerebrale è potenziata, che si manifesta con una rapida fase del sonno con l'attività motoria. In condizioni avverse, anche una lieve eccitazione e attività delle cellule nervose porta alla contrazione muscolare e allo spasmo.

Araldo di convulsioni

In generale, i crampi notturni alle estremità delle persone abbastanza sane si presentano abbastanza spesso spontaneamente e senza una ragione apparente. Questo tipo di sequestro non richiede misure speciali, ad eccezione del sollievo del sequestro al momento della sua presenza. Inoltre, un numero significativo di casi che richiedono assistenza a una persona non è apparso di punto in bianco: sono stati preceduti da un certo contesto sfavorevole.

Questi precursori includono:

  • Cambiamenti forzati nell'attività fisica. Per le persone abituate a uno stile di vita sedentario o sedentario, l'eccessiva attività fisica diventa un fattore stimolante. Per le persone attive e mobili: prolungata inazione e mancanza di movimento.
  • Eccessivo stress psico-emotivo. In alcune nature sensibili, forti stress, eccitazione o ansia (sia positivi che negativi) possono scatenare crampi notturni.
  • Deterioramento del decorso delle malattie esistentiTutte le malattie, a partire dalla patologia endocrina e terminando con tromboflebite o vene varicose, possono peggiorare nel tempo. In tali momenti, tutto il corpo soffre e i punti più deboli, in questo caso, i muscoli, soffrono in modo particolarmente grave, il che provoca un'attività convulsiva notturna spontanea.
  • Fuori stagione, soggiorno prolungato in condizioni climatiche avverseSi manifestano principalmente nella carenza generale e relativa di vitamine e minerali essenziali, che porta direttamente e indirettamente alla comparsa di convulsioni.

Crampi alle gambe durante la gravidanza

Molte donne durante il periodo del parto si lamentano della comparsa di contrazioni dolorose e incontrollate di alcuni muscoli delle gambe. Come abbiamo detto prima, la principale causa di convulsioni è la mancanza di magnesio, potassio e calcio. La lisciviazione di questi elementi dalla donna incinta durante il primo trimestre è dovuta a tossicosi, accompagnata da disturbi alimentari e vomito. I crampi alle gambe nel II e III trimestre di gravidanza sono spesso associati ad un aumentato consumo di oligoelementi vitali da parte del feto in via di sviluppo.

Inoltre, nelle fasi successive, un utero allargato diventa una causa di crampi in gravidanza, che comprime la vena cava inferiore, il che rende difficile il drenaggio del sangue venoso dalle gambe. Particolarmente peggio è la posizione supina.

Una dieta scorretta e un aumento del fabbisogno energetico del nascituro portano a una riduzione del livello di glucosio nel corpo in gravidanza, che può anche innescare lo sviluppo di crampi alle gambe. Ecco perché, come prevenzione della sindrome convulsiva, la futura mamma deve osservare attentamente il regime della giornata e assicurarsi che la sua dieta sia piena ed equilibrata.

Pronto soccorso per spasmi dei muscoli del polpaccio

Molte persone pongono la domanda "E se il crampo ti porta il piede?". Nonostante l'imprevisto del disagio o del dolore che provi durante i crampi, non dovresti farti prendere dal panico, poiché l'eccitazione e l'ansia contribuiscono ad aumentare la contrazione.

Come primo soccorso per i crampi delle dita dei piedi e dei muscoli del polpaccio, devi metterti insieme ed eseguire i seguenti passaggi:

  1. Posizionare lentamente entrambi i piedi sul pavimento. Se stai mentendo, devi sederti e sederti per alcuni secondi. Dopodiché, posizionati delicatamente su entrambe le gambe con tutto il peso, preferibilmente con supporto.
  2. Massaggia la zona interessata. Ciò fornirà un afflusso di sangue nell'area spasmodica del tessuto muscolare e il suo successivo rilassamento
  3. Cerca di allungare i muscoli contratti e tesi. Se hai un muscolo del polpaccio, mettiti in piedi sul tallone e cerca di alzare la punta del piede. Un'altra opzione potrebbe essere quella di riportare la gamba con il supporto su tutto il piede e un carico graduale con peso corporeo. Il terzo metodo di stretching è sorseggiare le dita dei piedi con la mano.
Nanovein  Rimozione della vena della gamba laser

Se il crampo colpisce la parte anteriore della coscia, prendere una posizione verticale, afferrare la caviglia con le gambe piegate sul ginocchio e tirare il piede sui glutei. Con uno spasmo dei muscoli del piede, siediti, raddrizza la gamba, tira i pollici verso di te. In caso di crampi ai muscoli della parte posteriore della coscia, prendere una posizione verticale, fare un passo avanti e mettere il piede dolorante sul tallone, piegare la gamba sana del ginocchio e appoggiarsi su di essa con le mani. Riprendi il bacino e allunga delicatamente il paziente. Il movimento dovrebbe assomigliare a un tentativo di rimuovere una scarpa da un piede dolorante.

  1. Pizzica un muscolo spasmodico o pungilo con un oggetto non affilato come maniglie, forchette. Coltelli e aghi non dovrebbero essere usati affatto, ma se non ci sono alternative, prova a maneggiarli con molta attenzione.
  2. Dopo aver fermato il crampo, esegui movimenti di carezza o leggero massaggio muscolare. Ciò le consentirà di rilassarsi il più possibile e prevenire l'insorgere di convulsioni in futuro. Alcuni tendono a riscaldare ulteriormente le gambe indossando leggings caldi o calzettoni.

Quando dovresti cercare aiuto?

In una persona sana, nella maggior parte dei casi, tali crampi notturni nelle gambe possono verificarsi spontaneamente e, oltre a fermarli, di solito non è necessario fare nulla.

È importante sapere! Se tali condizioni hanno iniziato ad apparire in te ripetutamente, allora questo è un motivo serio per consultare un medico per la consultazione e un ulteriore esame al fine di scoprire la causa delle convulsioni. Nel processo di scoperta delle cause della tua condizione, dovrai consultare una vasta gamma di specialisti, oltre a sottoporsi a una serie di esami di laboratorio e strumentali.

Se i crampi notturni iniziano a comparire dopo l'inizio del trattamento prescritto da un medico su una malattia esistente, è possibile che i crampi notturni alle gambe siano associati all'azione di uno o più dei farmaci assunti. In questa situazione, è necessario contattare il medico curante il più rapidamente possibile, per spiegare la situazione: non è esclusa la revisione della terapia farmacologica o un cambiamento nei dosaggi dei farmaci prescritti.

Prevenzione dei crampi alle gambe

Ci sono una serie di raccomandazioni che puoi prendere per ridurre il rischio di convulsioni durante la notte. In generale, le misure preventive mirano al rafforzamento e al miglioramento generale del corpo e al miglioramento dello stato dei muscoli degli arti.

L'elenco delle misure per prevenire lo sviluppo di crampi alle gambe comprende:

  • Normalizzazione del livello di attività fisica. Le persone con ridotta attività fisica dovrebbero evitare l'eccessiva affaticamento, ma non dimenticare che è necessario un certo livello di stress muscolare, poiché aiuta a migliorare il deflusso venoso, migliora la nutrizione e l'apporto di ossigeno del tessuto muscolare. Le persone con maggiore attività fisica hanno dimostrato di evitare periodi di riposo completo, tuttavia, forniscono periodicamente un rilassamento ai muscoli.
  • Normalizzazione dell'equilibrio idrico del corpo. Prestare attenzione alla qualità e alla quantità di liquidi bevuti, privilegiando l'acqua pura e artesiana. La quantità di bevande dovrebbe rientrare nei limiti normali relativi a peso, attività fisica e temperatura ambiente. Ciò è necessario per evitare sia la disidratazione che la comparsa di edema.
  • Carenza di vitamina. L'assunzione di preparati vitaminici e di microelementi contribuisce alla normalizzazione dei processi metabolici nei muscoli e porta a una riduzione della gravità dei cambiamenti esistenti. Inoltre, questo è un ottimo modo per evitare convulsioni durante la gravidanza.
  • Massaggio muscolare delle gambe. Questo tipo di effetto meccanico diretto migliora la circolazione sanguigna e il deflusso linfatico e migliora il tono delle vene. Il massaggio del tessuto muscolare stesso consente alle sue fibre di contrarsi e rilassarsi in modo riflessivo, ovvero in questo modo si svolge una sorta di allenamento muscolare.
  • Assunzione di sedativi. I rimedi naturali a base di erbe e altri farmaci che sono più innocui e lievi nella loro azione contribuiscono al sollievo di superlavoro, affaticamento, aumento dell'irritabilità nervosa, stress e altri fattori che influenzano direttamente la possibilità di crampi alle gambe.
  • Dormi in una certa posizione. Molti pazienti alla fine trovano la posizione corporea ottimale nel letto in modo che le convulsioni non si verifichino affatto o la loro frequenza sia significativamente ridotta. Per alcuni, questa è una posizione sullo stomaco con le gambe sollevate. Altri sono in grado di dormire meglio sdraiati sulla schiena con una leggera elevazione delle gambe.

Di norma, queste misure possono prevenire l'insorgenza della sindrome convulsiva. Tuttavia, anche se dopo che i crampi muscolari continuano a disturbarti, dovresti consultare un medico il prima possibile per sottoporsi a un esame e scoprire le cause esatte della malattia, nonché selezionare il trattamento appropriato per i crampi muscolari del polpaccio.

Puoi ottenere informazioni più dettagliate sui crampi alle gambe guardando questa recensione video:

Medico terapista, Sovinskaya Elena Nikolaevna

35,242 visualizzazioni totali, 1 viste oggi

Lagranmasade Italia