Cosa fare se una vena fa male alla gamba sotto il ginocchio

Le vene varicose possono essere localizzate quasi ovunque nel corpo e hanno una varietà di manifestazioni. Spesso quando si verifica dolore sotto il ginocchio, è difficile determinare immediatamente la loro vera causa.

Molti in questi casi pensano erroneamente di avere una malattia delle articolazioni o dei legamenti e vanno da un traumatologo per chiedere aiuto. Pertanto, al fine di diagnosticare una particolare patologia, è necessario stabilire correttamente la fonte della comparsa del dolore e dei sintomi corrispondenti.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Chi è interessato?

L'espansione patologica delle vene è una conseguenza del danno all'apparato del tessuto connettivo dei vasi sanguigni. Di conseguenza, le loro pareti sono diluite e dilatate, il che porta al ristagno del flusso sanguigno.

Questa malattia può manifestarsi in ogni persona, tuttavia alcune persone appartengono ai cosiddetti gruppi a rischio, in cui aumenta la probabilità di sviluppare vene varicose.

La gravidanza spesso predispone anche alle vene varicose. In primo luogo, il peso corporeo di una donna aumenta in modo significativo in un breve periodo di tempo. A causa del fatto che le vene delle gambe non hanno il tempo di adattarsi a un tale carico, si verifica la linfostasi.

In secondo luogo, in tutte le mamme in attesa, il background ormonale cambia, il che contribuisce anche all'insorgenza della malattia. Molto spesso, le prime manifestazioni delle vene varicose diventano evidenti nel terzo trimestre di gravidanza. Tuttavia, se sono presenti altri fattori di rischio, è possibile che si manifestino in anticipo sintomi allarmanti.

L'obesità è anche uno dei principali fattori scatenanti delle vene varicose. Oltre all'elevato carico sulle gambe, al ristagno della circolazione sanguigna e alla linfa, nei pazienti con peso corporeo in eccesso c'è un cambiamento nella composizione lipidica del sangue, cioè una grande quantità di grasso appare in esso. Quest'ultimo si deposita sulle pareti dei vasi sanguigni sotto forma di placche, interrompendo il flusso sanguigno.

Naturalmente, questi processi influenzano negativamente il cuore. Si sviluppano segni di malattia coronarica ed è anche possibile un aumento del ventricolo sinistro e dell'atrio sinistro. Pertanto, sorge un problema "chiuso": le navi non hanno abbastanza resistenza per espellere i volumi di sangue e il cuore, a sua volta, non è in grado di scaricarli.

Le malattie endocrine e le interruzioni ormonali sono un altro fattore di rischio. È dimostrato, ad esempio, che dopo l'inizio della menopausa, le donne hanno molte più probabilità di soffrire di vene varicose.

Esamina le possibili cause del dolore.

Un'intensa attività fisica aumenta anche il rischio di sviluppare vene varicose. Ciò è particolarmente vero per i corridori e i sollevatori di pesi a lunga distanza, in cui la maggior parte dello stress ricade sulle gambe.

Per evitare tali complicazioni, la maggior parte degli atleti professionisti si allena in speciali calze anti-varicose. L'eccezione sono i nuotatori. L'acqua distribuisce uniformemente il carico, senza esercitare un effetto negativo sulle vene.

Le persone con parenti stretti hanno anche una predisposizione alle vene varicose. È possibile che ciò sia dovuto a un danno genetico al tessuto connettivo e all'apparato valvolare dei vasi.

Nanovein  Hirudoterapia contro le recensioni sulle vene varicose

Sintomi principali

In caso di dolore sotto il ginocchio (presumibilmente in una vena), è necessario prestare attenzione ad alcuni altri sintomi, che possono essere segni di vene varicose. Questi includono:

  • Pesantezza alle gambe: di norma, diventa evidente alla fine della giornata o dopo l'esercizio. Nei casi più gravi, può verificarsi affaticamento anche dopo aver camminato a breve distanza;
  • Gonfiore delle estremità inferiori, che si fanno sentire la sera. Inoltre, la comparsa di questo sintomo a metà giornata o al mattino indica l'abbandono del processo patologico;
  • Crampi: di solito compaiono di notte o al mattino presto come contrazioni muscolari. Questo sintomo, a sua volta, indica una violazione della circolazione sanguigna. In questo caso, è particolarmente importante contattare uno specialista per un aiuto professionale il più presto possibile;
  • Cambiamento delle condizioni della pelle (caratteristica della patologia delle piccole vene, in particolare, disturbi della microcircolazione in esse);
  • È anche possibile densificazione e oscuramento dell'articolazione della caviglia e del dorso della parte inferiore della gamba;
  • La comparsa di ulcerazioni della pelle (ulcere trofiche), che è una conseguenza della mancanza di nutrizione tissutale nella giusta quantità. Ciò porta alla formazione di ferite, che sono estremamente difficili da curare e, inoltre, tendono a "bagnarsi periodicamente";
  • La presenza di nodi nelle vene (molto spesso si formano sulla parte posteriore del ginocchio e su qualsiasi parte della parte inferiore della gamba, nonché sulla parte posteriore delle cosce). Tale patologia indica una possibile trombosi vascolare;
  • La comparsa di "reti" e "stelle" vascolari indica le manifestazioni iniziali delle vene varicose delle vene capillari superficiali. Tali segni richiedono un ulteriore esame per escludere la patologia dei rami vascolari profondamente distesi.

Va tenuto presente che la presenza di almeno uno dei suddetti sintomi è un motivo per contattare uno specialista per consigli ed esami. È importante rilevare la patologia in una fase precoce, al fine di evitare il possibile sviluppo di complicanze.

Come essere esaminato?

Il complesso di misure diagnostiche comprende due tipi di metodi: di laboratorio e strumentale. Il primo gruppo comprende:

  1. Emocromo completo. È necessario determinare lo stato dei processi del corpo nel suo insieme. Permette di valutare i parametri più significativi e determinare l'ulteriore piano di indagine. Con le vene varicose è possibile un aumento del livello dei leucociti, che indica la presenza di un processo infiammatorio nelle vene – flebite.
  2. Biochimica del sangue. Nella diagnosi delle vene varicose, il più importante è lo studio dei profili di zucchero e lipidi. Altri valori dell'esame biochimico possono indicare comorbidità.
  3. Inoculazione di ulcere trofiche su terreni nutritivi con determinazione della sensibilità agli antibiotici. Tale analisi viene eseguita in presenza di complicanze. La semina è necessaria per identificare un'infezione nella ferita e prescrivere il modo più efficace per liberarsene.
  4. Coagulogramma (richiesto per la corretta selezione di farmaci per la malattia delle vene varicose).

Sulla base dello studio dei risultati delle analisi di base, il medico decide sulla necessità di nominare tipi di ricerca strumentali. Il modo più accessibile e informativo per determinare lo stato delle vene degli arti inferiori è la loro scansione duplex o ecografia. Utilizzando gli ultrasuoni, è possibile identificare indicatori come:

  • cambiamento vascolare aterosclerotico (se ce n'è uno, il suo stadio);
  • lo stato dell'apparato valvolare;
  • il grado di elasticità delle vene;
  • diametro dei rami venosi;
  • la presenza di coaguli di sangue nel sistema circolatorio e la dimensione dei coaguli;
  • la lunghezza delle navi.

Nella pratica di un flebologo, questo metodo è indispensabile. Inoltre, fa parte dello standard per l'esame dei pazienti con sospette vene varicose. È anche importante valutare le caratteristiche del flusso sanguigno in generale. Per questo, viene utilizzata la dopplerografia con mappatura dei colori.

Nanovein  Perché c'è un brontolio nella diagnosi dell'addome e nel trattamento di un sintomo

La fase successiva della diagnosi è la venografia. La procedura viene eseguita utilizzando un agente di contrasto speciale. Viene iniettato in una vena varicosa e vengono prese una serie di raggi X. Il lavoro di una vena è determinato dal passaggio del contrasto in essa. Inoltre, in questo modo è possibile indicare la direzione del tronco vascolare, nonché i suoi cambiamenti anatomici.

I principali metodi di trattamento

A seconda del grado, delle manifestazioni e delle complicanze delle vene varicose, sono rilevanti tre tipi principali di terapia che possono migliorare significativamente le condizioni del paziente:

  1. Maglieria a compressione. Il suo uso è apprezzato in tutte le fasi del trattamento, poiché tale metodo di trattamento svolge non solo una funzione terapeutica diretta, ma anche una funzione preventiva. La biancheria intima anti-varicosa è disponibile con diversi gradi di compressione ed è selezionata individualmente, insieme al medico curante. Al fine di prevenire la malattia, usano il 1 ° grado. Se la patologia si è già mostrata, preferiscono il 2 ° e il 3 ° grado. Il principio di funzionamento si basa sulla compressione meccanica, il restringimento del lume dei vasi sanguigni, migliorando il deflusso del sangue.
  2. Trattamento farmacologico. Ad oggi, l'elenco dei medicinali è molto ampio: flebotonici, angioprotettori, farmaci antinfiammatori, agenti antipiastrinici, anticoagulanti, vitamine, glucocorticosteroidi e altri farmaci. Inoltre, possono essere prodotti sotto forma di compresse, unguenti, gel, soluzioni.
  3. Trattamento chirurgico. I metodi operativi sono spesso utilizzati, ovviamente, in casi "trascurati" soprattutto in ritardo. Se il dolore sotto il ginocchio è stato causato da vene varicose, il medico può decidere di rimuovere la nave interessata. Tuttavia, questo metodo non garantisce una cura completa. Inoltre, non dimenticare che nelle fasi iniziali delle vene varicose possono essere utilizzati metodi di trattamento mini-invasivi: scleroterapia, esposizione laser, terapia a radiofrequenza, microflebectomia.

Al fine di limitarsi a metodi minimamente invasivi, senza ricorrere a procedure chirurgiche rischiose, è necessario provare a identificare la malattia in una fase precedente. Un metodo più leale e non chirurgico – la scleroterapia, prevede l'introduzione di una sostanza speciale nella vena che, per così dire, la "sigilla" e impedisce l'ulteriore diffusione del processo.

Usando un laser, il medico cauterizza i piccoli vasi affetti da vene varicose. In genere, questo metodo viene applicato a pazienti che si sono lamentati di manifestazioni esterne di vene varicose.

Si può anche menzionare la microflebectomia. Implica la rimozione dei più piccoli rami venosi con microutensili. Il meccanismo di questa procedura è il seguente. La radiofrequenza risolve la parte danneggiata della catena venosa. La scelta dell'intervento è determinata dal medico curante sulla base del quadro clinico, dei risultati dell'esame e delle capacità tecniche dell'istituzione.

Cosa fare in caso di sospetto di vene varicose?

In caso di dolore alla vena sotto il ginocchio, è necessario innanzitutto eseguire un autoesame, al fine di identificare altri sintomi (edema, gonfiore, vasi tortuosi, vene del ragno). Dopo questo, è meglio prendere un appuntamento con un flebologo per una consultazione.

Se il medico ha diagnosticato la presenza di vene varicose degli arti inferiori, è necessario cambiare stile di vita: perdere peso, stabilire una dieta e normalizzare l'attività fisica.

Potrebbe essere necessario modificare anche il programma di lavoro. Naturalmente, tutto ciò dovrebbe accompagnare il trattamento principale, anche prescritto dal medico. Inoltre, non si dovrebbe immediatamente rifiutare il trattamento chirurgico proposto, poiché spesso tale decisione può essere causata solo da estrema necessità.

In presenza di fattori predisponenti alla malattia, devono essere prese misure preventive per prevenire lo sviluppo delle vene varicose. È importante ricordare che il dolore sotto il ginocchio può essere un segno di patologie più gravi: trombosi venosa, loro infiammazione. Pertanto, in ogni caso, non è necessario rinviare l'esame.

Lagranmasade Italia