Cosa fare se le gambe si gonfiano

Quando una persona vede per la prima volta il gonfiore in piedi, la prima cosa che sperimenta è la paura e il desiderio di liberarsene rapidamente.

Naturalmente, l'edema indica spesso gravi malattie del cuore o dei reni, ma prima di aggrapparsi a farmaci o rimedi popolari per l'edema, è necessario scoprire nel modo più preciso possibile perché le gambe si gonfiano, e per questo è ragionevole consultare un medico e non correre a Internet con una richiesta "Gonfiore delle gambe, cosa fare."

Tutto l'edema è diviso in diversi gruppi a seconda delle cause che le causano (vedi in dettaglio le cause dell'edema delle gambe). Gli approcci principali al trattamento dipendono da questo.

  • Edema ortostatico dovuto a posizioni forzate.
  • Edema con sindrome nefrosica sullo sfondo di patologie renali (glomerulonefrite, nefrite interstiziale) o malattie sistemiche (amiloidosi, lupus eritematoso sistemico, linfogranulomatosi, diabete) e nefropatia delle donne in gravidanza.
  • Edema cardiaco con insufficienza circolatoria (con miocardite, difetti cardiaci, aritmie cardiache e malattia coronarica, scompenso cardiaco polmonare).
  • Edema venoso con vene varicose delle gambe, trombosi venosa degli arti inferiori.
  • Edema linfatico
  • Edema idiopatico nelle donne.
Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Cosa fare con le gambe gonfie prima di andare dal medico?

Fino al momento in cui una persona riesce a prendere un appuntamento con uno specialista, è inappropriato lasciare l'edema senza attenzione. Tuttavia, ciò non significa che dovresti iniziare immediatamente a prendere diuretici, poiché l'assunzione incontrollata di questi farmaci è irta di una serie di effetti collaterali, che in gravità non sono inferiori all'edema stesso.

Ma le misure più semplici che aiutano a ridurre o alleviare il gonfiore delle gambe non porteranno danni alla salute.

  • In primo luogo, il gonfiore delle gambe può essere ridotto dal drenaggio posizionale.

In questo modo, l'edema viene ben eliminato a causa della stasi venosa o dell'edema di posizione, quando una persona trascorre un lungo periodo di tempo in una posizione forzata con le gambe abbassate o per lungo tempo. Per eseguire correttamente il drenaggio, è necessario sollevare la gamba dal tallone all'anca sopra il livello del corpo con un angolo di trentaquarantacinque gradi. Per fare questo, puoi sdraiarti con una coperta arrotolata sotto i piedi (quindi, a proposito, puoi dormire tutta la notte senza problemi) o sederti con i cuscini sotto i piedi. Qualsiasi periodo di tempo, a partire da mezz'ora, trascorso in questa posizione può ridurre il gonfiore delle gambe.

  • Limitare il consumo di liquidi e sale

Un altro fattore che può aiutare nella lotta contro il gonfiore delle gambe è la restrizione del fluido consumato durante il giorno (fino a due litri e mezzo, compresa la zuppa), il rifiuto di bere durante la notte e una ridotta assunzione di sale. Il fatto è che il cloruro di sodio (cloruro di sodio) contiene sodio, che, indugiando nel corpo, attira l'acqua nel tessuto e provoca gonfiore. Basta iniziare per rifiutare di aggiungere cibi salati, riducendo gradualmente l'aggiunta di sale durante la cottura.

  • Esercizio e massaggio ai piedi semplici

Inoltre, con il gonfiore delle gambe, semplici esercizi fisici possono aiutare:

  • camminare in punta di piedi
  • alternando calze e tacchi stando in piedi o seduti
  • flessione della schiena del piede
  • allargando e stringendo le dita dei piedi
  • massaggio ai piedi

L'auto-massaggio dei piedi e delle gambe può anche essere efficace, che dovrebbe essere iniziato dalla punta delle dita, impastando la pianta dei piedi e fatto per 2-5 minuti, alternando carezze, sfregamenti e impasti. Le lezioni di yoga sono anche molto efficaci, poiché aiutano a migliorare la circolazione sanguigna, massaggiano gli organi interni, il che influenza positivamente il metabolismo e le condizioni generali del corpo.

  • Con una carenza di magnesio nel corpo – l'assunzione di integratori alimentari e multivitaminici

Il gonfiore delle gambe può essere causato da una mancanza di magnesio, specialmente durante la gravidanza. Pertanto, l'assunzione di Magne B6, Magnelis B6, Magnerot, multivitaminici può ridurre significativamente il gonfiore degli arti inferiori. Durante la gravidanza, non dovresti assumere preparati di magnesio da solo, il dosaggio e il corso del trattamento sono prescritti solo da un medico.

  • Bagni aromatici o per i piedi
Nanovein  L'uso dell'aspirina nel trattamento delle vene varicose

Come ridurre il gonfiore delle gambe a seconda della causa?

Dopo che è stata effettuata un'attenta diagnosi di edema e identificata la loro vera causa, il medico prescrive un regime terapeutico particolare. La durata del trattamento dipende direttamente dall'origine dell'edema:

Edema ortostatico

Tale edema è trattato con drenaggio posturale. Inoltre, i pediluvi freddi possono essere efficaci con loro. Per questo, le gambe fino alle ginocchia sono immerse in un contenitore di acqua fresca per quindici o trenta minuti.

Edema nefrosico

Questa è una situazione più grave che richiede un approccio sistematico. Poiché in questo caso, la causa del gonfiore delle gambe diventa una violazione della filtrazione renale, la prima cosa da fare è ridurre il carico sui reni. A tal fine, viene prescritta una dieta:

  • fluido limitante fino a 2 litri al giorno
  • salare fino a 3 grammi al giorno
  • proteine ​​fino a 90-60 grammi

Inoltre, a seconda dei motivi che hanno causato lo sviluppo della sindrome nefrosica, viene prescritto il trattamento della malattia di base.

  • Quindi, a glomerulonefrite nominano glucocorticoidi (prednisolone), citostatici (ciclofosfamide, clorambucile, ciclosporina, azatioprina), antibiotici serie di penicilline.
  • Nel processo post-streptococcico e ACE-inibitori nella variante con ipertensione arteriosa (enalapril, ramipril).
  • Anche il lupus eritematoso sistemico e l'artrite reumatoide sono trattati con ormoni e citostatici.
  • La nefropatia contro il diabete richiede l'uso di insuline o farmaci ipoglicemizzanti come sulfanilurea (glibenclamide, glicclazide, glicidone, glimeprimidone), biguanidi (metformina), tiazolidinedioni (rosiglitazone), alfa-gliccoidasi (acarbol).

L'edema stesso è risolto dalla nomina di diuretici (furosemide, indapamide). Con l'inefficacia delle misure conservative, viene prescritta la dialisi, cioè il chiarimento hardware del sangue, che sostituisce la funzione naturale dei reni.

Gonfiore del cuore

Anche le patologie cardiache che portano all'edema delle gambe richiedono un trattamento complesso. Inizia il trattamento con una dieta (limitando il carico di sale d'acqua). È anche necessario regolare il peso e ridurre i rischi di sviluppare aterosclerosi bilanciando i grassi vegetali e animali nella dieta e assumendo farmaci aterosclerotici di patate (vedi statine per abbassare il colesterolo: vasilip, simvastatina, astorostatina, rosuvostatina). Il fumo è controindicato, restringe i vasi sanguigni e l'alcool, che ha un effetto tossico diretto sul cuore.

L'insufficienza cardiaca cronica viene trattata usando:

  • agenti che aumentano la contrattilità miocardica – glicosidi cardiaci, come digossina, strophanthin
  • farmaci che riducono il tono vascolare:
    • ACE-inibitori – berlipril, enalapril, diroton, ramipril
    • bloccanti del recettore dell'angiotensina – losartan, valsartan
    • nitrati – nitrosorbide
  • diuretici – ipotiazide, spironolattone, indapamide, furosemide
  • significa che riducono il carico sul cuore: beta-bloccanti – metoprololo, Betal ZOK, bisoprololo, carvedilolo, nebivololo

I difetti cardiaci sono soggetti a correzione chirurgica, con debolezza del nodo del seno, posizionamento di pacemaker artificiali e con malattia coronarica e dopo attacchi cardiaci, viene utilizzato l'innesto di bypass dell'arteria coronaria.

Edema venoso

L'edema venoso è una delle varietà più comuni di edema delle gambe. La loro causa potrebbe nascondersi nelle vene varicose o nella trombosi venosa (vedi tromboflebite: sintomi, trattamento).

Con insufficienza venosa, le prime misure che aiutano ad eliminare il gonfiore sono il drenaggio posizionale e il bendaggio compressivo delle gambe. Oggi, al posto delle bende, vengono spesso utilizzate calze a compressione specializzate (vedi biancheria intima a compressione per le vene varicose). Sia la fasciatura che le calze dovrebbero essere applicate al mattino, senza alzarsi dal letto in una posizione prona, mentre il sangue non è ancora ristagnato nelle vene sullo sfondo del carico giornaliero.

Poiché la causa della stasi venosa può essere un aumento della pressione intra-rasatura, è necessario evitare di sollevare pesi e combattere la costipazione. La dieta per la patologia venosa non dovrebbe contenere spezie, pepe, è consigliabile rinunciare all'alcool e al fumo (vedere il trattamento delle vene varicose a casa).

Tra i farmaci sono raccomandati:

  • Venotonica (venitan, antistax, troxevasin), rutosidi (venolan, venoruton, ginkor forte), saponine (escusan), diosmin, detralex.
  • Con il completo fallimento delle vene, vengono disattivate dal flusso sanguigno usando farmaci venosclerosanti (epatrombina o etossisclerolo), che vengono iniettati nelle vene o rimossi prontamente.
  • Anche con patologie venose, si raccomanda di migliorare il flusso sanguigno capillare con l'aiuto di pentossifillina e destrani a basso peso molecolare.
  • Le complicanze trombotiche sono trattate con anticoagulanti di effetti diretti (eparina) o indiretti (fenindione, derivati ​​cumarinici).
  • Nella trombosi acuta in un ospedale chirurgico, vengono somministrate eparine, seguite dal passaggio a warfarin o viene eseguita un'operazione.
Edema linfatico

L'edema linfatico (linfedema) è il risultato di un drenaggio compromesso dei vasi linfatici. Accompagnano malformazioni congenite o blocco dei vasi linfatici, tumori maligni. In questo caso, di norma, una gamba si gonfia.

  • Con questa forma di edema, la condizione è in qualche modo facilitata da:
    • drenaggio posizionale
    • medicazioni o intimo compressivo
    • massaggio ai piedi
  • Sono anche prescritti esercizi di fisioterapia ed effetti fisioterapici:
    • Il massaggio pneumatico si riduce al fatto che con l'aiuto di un apparato speciale si forma un'onda crescente di pressione aumentata sull'area di influenza, che agisce da 1 a 7 minuti e guida la linfa dalla periferia dell'arto ai condotti centrali.
    • Con il taping kinesiologico nella proiezione dei vasi linfatici, viene applicata una rete di nastro adesivo. Ciò aumenta le aree dei tessuti molli, stimolando il deflusso della linfa.
Nanovein  Efficace sollievo dal mal di schiena con vasetti sotto vuoto

Le controindicazioni alla fisioterapia sono processi infettivi e cutanei acuti, tumori, malattie del sangue. Esistono anche tecniche chirurgiche per ripristinare le vie di deflusso linfatico creando anastomosi tra i sistemi linfatico e venoso.

Gonfiore delle gambe in donne in gravidanza

Le gambe di una donna incinta portano un doppio carico, quindi vengono create tutte le condizioni per il ristagno venoso. La situazione è aggravata dalla compressione della vena cava inferiore da parte dell'utero in gravidanza, nonché dalla ventilazione ostruita dei polmoni e dall'aumento delle esigenze di funzionalità cardiaca. Pertanto, spesso in donne in gravidanza in buona salute dopo un'intera giornata, soprattutto se viene eseguita su gambe calzate con gonfiore di scarpe strette, i piedi o le caviglie si gonfiano. Di solito è sufficiente sdraiarsi per un po ', mettendo una coperta sotto i piedi in modo che il gonfiore si attenui.

Una situazione più grave si verifica quando l'edema in una donna incinta è il risultato di gestosi o nefropatia (vedi gestosi durante la gravidanza). Queste situazioni richiedono l'osservazione di un medico e una correzione medica tempestiva. Spesso a queste donne viene offerto il ricovero in ospedale in un ospedale ostetrico, che non deve essere trascurato per mantenere la gravidanza. Dopotutto, se le gambe della futura madre si gonfiano, cosa fare dovrebbe essere deciso da un medico competente, che sarà responsabile della salute del bambino.

Come vengono selezionati i diuretici

I diuretici, chiamati anche diuretici, sono un gruppo di farmaci che facilitano la rimozione di liquidi dai tessuti e aumentano la produzione di urina. Nel trattamento dell'edema delle gambe, questi agenti sono molto importanti. Sono divisi in diverse classi a seconda della struttura chimica e da quale parte dei reni sono più attivi (vedi anche diuretici popolari).

La base del rene è il nefrone, che comprende un glomerulo vascolare, la sua capsula e un sistema di adduzione e abdurimento dei tubuli collegati da un anello. Il tubulo di uscita passa nel tubo di raccolta, che sfocia nella pelvi renale. Il glomerulo filtra il plasma sanguigno e lo trasforma in urina primaria. Durante i tubuli, parte dell'acqua, nonché ioni sodio, potassio e cloro vengono parzialmente assorbiti.

Diverse classi di diuretici sono preferite per varie cause di edema delle gambe.

  • I diuretici sono chiamati saluretici, il cui effetto si basa sulla rimozione di ioni potassio e magnesio. Questi includono:
    • tiazide (ipotiazide, ciclomethiazide)
    • sulfamidici (indapamide, cloralidone, clopamide)
    • loopback (furosemide, lasix, torasemide, acido etacrilico, bumetanide)
    • inibitori dell'anidrasi carbonica (diacarb, acetazolamide).
  • I diuretici osmotici (urea, richiami) funzionano a causa della differenza di pressione osmotica nei tubuli, che impedisce l'assorbimento inverso dell'acqua.
  • I diuretici risparmiatori di potassio (amiloride, triamteren, spironolattone, veroshpiron, eplerenone) agiscono nel tubulo di uscita, interferendo con la perdita di potassio.
Per efficienza
  • I diuretici sono forti: furosemide, lasix, trifase, uregite, brinaldix, clopamd, acido etacrilico
  • media forza – ipotiazide, gigroton, ciclomethiazide, ossodolina
  • debole – veroshpiron, diacarb, triamteren
Per durata
  • Eplerenone di lavoro lungo (fino a quattro giorni), clortalidone, veroshpiron
  • A medio termine (fino a 14 ore) sono diacarb, ipotiazide, clopamide, triamteren, indapamide
  • Diuretici con un'azione breve (fino a 8 ore): attira, lasix, furosemide. Torasemide, acido etacrilico
Dalla velocità dell'inizio dell'azione
  • secernere diuretici veloci (iniziano ad agire in mezz'ora): furosemide, acido etacrilico, torasemide, triamteren
  • mezzo (dopo 2 ore): amiloride, diacarb
  • lento (dopo 2 giorni): veroshpiron, eplerenone

I diuretici sono selezionati come segue:

  • Nell'insufficienza cardiaca cronica e nella sindrome nefrosica, sono preferiti i diuretici dell'ansa.
  • L'osteoporosi richiede la nomina di tiazidici.
  • Indapamide è usato per disturbi metabolici e diabete.
  • Lo spironolattone è indicato per una maggiore secrezione di aldosterone da parte delle ghiandole surrenali.
  • L'ipertensione arteriosa è trattata con tiazidi e indapamide.
  • Grave gonfiore delle gambe su uno sfondo di insufficienza cardiaca richiede la somministrazione parenterale di Lasix o furosemide.

Va ricordato che il trattamento dell'edema non dovrebbe iniziare con i diuretici, ma con un viaggio dal medico per stabilire la vera causa dell'edema il più presto possibile e ottenere un'adeguata raccomandazione su cosa fare quando le gambe si gonfiano.

Lagranmasade Italia