Cosa fare se la caviglia è gonfia e dolorante

Se la caviglia fa male quando si cammina o a riposo, non aspettare fino a quando il disagio passa da solo. Il dolore può essere un segno di gravi lesioni o malattie articolari, quindi è necessaria la consultazione di un medico.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Possibili cause del dolore alla caviglia

Per rispondere alla domanda su cosa fare se la caviglia o l'osso su di essa è gonfia e dolorante, devi prima determinare perché questo accade.
Se il dolore e il gonfiore si sono verificati in una sola caviglia, i motivi possono essere:

  • danno a una delle articolazioni;
  • patologia delle vene (trombosi, vene varicose);
  • reazione a una puntura d'insetto;
  • disturbi endocrini;
  • trauma (ad esempio, la caviglia è gonfia con un giro della gamba);
  • malattie del sistema genito-urinario;
  • e alcuni altri problemi di salute.

Le cause dell'edema e del dolore in entrambe le gambe possono essere:

  • lesioni multiple;
  • indossare scarpe scomode;
  • mancanza di esercizio;
  • peso eccessivo;
  • la gravidanza;
  • prendendo alcuni farmaci;
  • reazioni allergiche.

Molto spesso, il dolore alla caviglia appare a causa di lesioni e patologie articolari. Lo sviluppo della malattia è indicato dalla natura costante del dolore, dalla comparsa di suoni estranei durante il movimento del piede e dalla rigidità prolungata dell'articolazione.

Nanovein  Bagni con soda da ricetta vene varicose

Gonfiore, arrossamento della pelle e dolore alla caviglia, alluce o ginocchio possono indicare lo sviluppo della fase 2 di qualsiasi malattia articolare:

L'artrosi e l'artrite colpiscono principalmente la cartilagine. Sono caratterizzati da dolore che aumenta lentamente, comparsa di zoppia o debolezza dell'arto. Quando si sposta, l'articolazione interessata inizia a emettere suoni o scricchiolii. Spesso i pazienti che camminano cercano di trasferire il peso su una gamba sana. Queste malattie possono essere trattate con successo nelle prime fasi. In questo momento, la distruzione dell'articolazione non va troppo lontano, quindi utilizzando metodi terapeutici è possibile interrompere lo sviluppo della patologia e ripristinare il tessuto articolare. In casi avanzati, è spesso richiesto un intervento chirurgico.

A causa della gotta possono verificarsi anche gonfiore e forte dolore. Gli attacchi Gouty sono caratterizzati da:

  • forte comparsa di dolore acuto, di solito di notte;
  • una sensazione di pienezza e bruciore nell'articolazione colpita;
  • aumento della temperatura;
  • ebbrezza;
  • mal di testa.

Con la gotta, gli arti soffrono più spesso, la caviglia all'interno, l'alluce o l'intero piede possono gonfiarsi. Un tale attacco dura diversi giorni, quindi la malattia cessa temporaneamente di disturbare la persona, tuttavia, in assenza di trattamento, gli attacchi verranno ripetuti più spesso e sulla pelle possono apparire tofus – piccoli dossi contenenti cristalli di acido urico. La gotta è associata a disturbi metabolici (si sviluppa a causa dell'accumulo di acido urico in eccesso nel corpo) e distrugge la cartilagine e le articolazioni, quindi se sospetti, dovresti visitare immediatamente un medico. I moderni metodi di trattamento consentono di ottenere una remissione stabile in questa malattia e di eliminare gli attacchi acuti.

Cosa fare se si torce la caviglia ed è gonfia?

Con lividi, distorsioni e talvolta fratture, a volte il dolore e il gonfiore gravi non compaiono immediatamente, ma solo dopo poche ore o addirittura giorni dopo l'infortunio. Per questo motivo, i pazienti spesso non associano la comparsa di dolore acuto a una piccola lesione verificatasi diversi giorni fa. Se la caviglia è gonfia dall'esterno, ci sono graffi o lividi, quindi il dolore è quasi sempre causato da un trauma. Per varie lesioni di ossa e articolazioni, è necessario l'aiuto di un medico, è necessario un esame radiografico. Prima di contattare un istituto medico, l'auto-aiuto è accettabile per alleviare la condizione.

Nanovein  Le vene varicose esofagee (2)

Cosa fare se la gamba è gonfia dopo un livido alla caviglia:

  • togliere scarpe e calze;
  • applicare ghiaccio sulla zona interessata;
  • dare pace ai piedi;
  • prendere antidolorifici.

Non puoi sentire, spremere o provare a "raddrizzare" tu stesso l'articolazione colpita. Tutte le manipolazioni – dalla medicazione a pressione all'applicazione del gesso – possono essere eseguite solo da un medico che ha studiato i raggi X.

Quale medico dovrei contattare per il dolore alla caviglia?

Per assistenza medica, è necessario contattare un ortopedico traumatologo. Uno specialista esaminerà l'arto, ti intervisterà e prescriverà le procedure diagnostiche necessarie. Può essere:

  • test di laboratorio (sangue, urina);
  • Raggi X;
  • Ultrasuoni dell'articolazione;
  • RM, TC;
  • puntura articolare;
  • e altri studi.

Immagini di alta qualità consentiranno di rilevare danni ai tessuti causati da traumi, variazioni della larghezza delle vene, deformazione dell'articolazione e altri cambiamenti patologici durante la caviglia e il conseguente gonfiore.

Sono necessari test di laboratorio per identificare:

  • segni di infiammazione;
  • agenti infettivi;
  • livelli estremamente elevati di urea nel sangue.

Il piano di trattamento è sviluppato secondo la diagnosi. I metodi di base per aiutare con la maggior parte delle malattie articolari sono simili. Tutti i servizi e i prezzi sono indicati sul sito.
Di norma, sono assegnati:

  • trattamento farmacologico;
  • fisioterapia;
  • Terapia fisica e massaggio;
  • dieta terapeutica

Quasi sempre con dolore alle caviglie, vengono utilizzati farmaci antinfiammatori, antidolorifici e condroprotettori. La fisioterapia aiuta ad alleviare gonfiore e indolenzimento, elimina l'infiammazione e accelera la riparazione dei tessuti.

Affinché il dolore alle gambe non ritorni, dopo il miglioramento, è necessario:

  1. impegnarsi in esercizi terapeutici;
  2. aderire ai principi di un'alimentazione sana;
  3. scegli scarpe comode;
  4. cerca di evitare l'ipotermia.
Lagranmasade Italia