Cosa fanno le iniezioni con il dolore varicoso

Le vene varicose – una malattia che porta con sé non solo uno spiacevole difetto estetico sotto forma di vene ragno all'inizio della malattia e gonfiore delle vene nelle successive fasi di sviluppo, ma anche un dolore lancinante alle gambe, che generalmente peggiora la sera.

In questo articolo, parleremo di come il dolore alle gambe si manifesta con vene varicose, sintomi e segni della malattia. E considera anche la domanda: cosa fare se le vene alle gambe fanno male, il trattamento a casa.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Cause del dolore

Una donna su tre e un uomo su cinque soffrono attualmente di questa malattia. Si tratta principalmente di persone il cui lavoro comporta uno sforzo fisico o un soggiorno prolungato in posizione seduta o in piedi.

Esistono molte altre cause, come una predisposizione genetica, l'obesità, ecc. Il dolore alle gambe con le vene varicose deriva dal fatto che con il carico o il bloccaggio regolari dei vasi degli arti inferiori, il sangue ristagna in essi, si allungano, si deformano e la circolazione sanguigna viene disturbata. La loro deformazione provoca sensazioni dolorose.

Come risultato di una violazione dell'afflusso di sangue nei tessuti adiacenti, le tossine iniziano ad accumularsi, che di solito vengono portate via dal sangue nelle condizioni di normale funzionamento. Dalla presenza di queste sostanze tossiche, iniziano a formarsi cambiamenti trofici. È anche una fonte di dolore alle vene varicose.

All'inizio della malattia, il dolore alle gambe può essere leggermente inquietante o potrebbe non essere osservato affatto.

Ma se non presti attenzione alla comparsa dei primi sintomi, il dolore apparirà sicuramente in futuro e si intensificherà.

I medici distinguono tre fasi dello sviluppo delle vene varicose con le sensazioni dolorose caratteristiche del paziente:

  • al primo stadio, la sindrome del dolore è assente o molto debole;
  • il secondo stadio è associato al dolore che non richiede sollievo;
  • nella terza fase dello sviluppo, il dolore con le vene varicose porta già tanta sofferenza. Che è impossibile fare a meno degli antidolorifici.

Puoi sentire spesso: una persona ha le vene varicose – una gamba dolorante, cosa dovrei fare? Innanzitutto, parliamo dei segni della malattia. E poi considerare la domanda su come alleviare il dolore con le vene varicose degli arti inferiori?

Caratteristiche caratteristiche

Il dolore alle gambe con vene varicose si verifica più spesso nell'area delle articolazioni del ginocchio, a volte anche più in basso sotto il ginocchio, nella parte inferiore della gamba.

La natura delle sensazioni dolorose può essere diversa – costante e dolorante, formicolio o sotto forma di spasmi bruciore acuto – questo dipende dal grado di sviluppo della malattia, dalla quantità di stress e da altri fattori.

Le gambe possono anche diventare insensibili a causa della pressione sui vasi, ad esempio durante il lavoro sedentario. In alcuni casi, i crampi accompagnano un forte dolore.

Il dolore alle gambe può essere segni di altre malattie, ma con le vene varicose degli arti inferiori sono caratterizzate da alcuni sintomi:

  • l'inizio del dolore inizia nel pomeriggio, intensificandosi verso sera;
  • dipendenza della forza del dolore dall'intensità del carico durante il giorno;
  • il dolore si indebolisce se ti corichi e sollevi le gambe, sopra il livello del cuore, fornendo un flusso di sangue da loro;
  • il dolore spesso diventa più forte quando una persona rilassa i muscoli, ad esempio preparandosi per dormire;
  • i dolori non si fermano da soli, diventano più forti nel tempo e, se non curati, questo disturbo può portare alla disabilità.

Come alleviare il dolore alle gambe con le vene varicose o almeno come alleviare il dolore alle gambe con le vene varicose? Esistono diversi metodi di trattamento e prevenzione.

Trattamento: metodi

Con il dolore regolare alle gambe, specialmente quando si trovano altri segni che indicano lo sviluppo di disturbi circolatori, è necessario contattare immediatamente uno specialista in questa malattia – un flebologo.

Prescriverà i tipi di trattamento necessari, che possono essere:

  • farmaci – compresse, unguenti, creme;
  • intervento chirurgico;
  • esposizione laser;
  • metodi di supporto: biancheria intima a compressione, esercizi di fisioterapia;
  • medicina tradizionale.

Se ti sorgesse la domanda: con le vene varicose, cosa ti fa male alle gambe? L'unica risposta è iniziare immediatamente il trattamento!

farmaci

Puoi alleviare il dolore alle gambe con antidolorifici, che vengono venduti in qualsiasi farmacia senza prescrizione medica. Ma alleviano solo temporaneamente il tormento, per il trattamento, è necessario contattare uno specialista.

Forse il medico prescriverà anche questi medicinali, ma indicherà il dosaggio in ciascun caso specifico e sarà raccomandato anche il complesso necessario di trattamento o procedure.

Ecco un elenco di strumenti per alleviare temporaneamente il dolore:

    le pillole per le vene varicose aiuteranno ad alleviare il dolore moderato, ma non possono fare nulla contro lo spasmo. Pillole come diclofenac, ibuprofene, indometacina, nimesulide hanno un effetto rapido. Le stesse sostanze attive sono disponibili anche in provette sotto forma di creme e gel. Per migliorare il tono dei vasi sanguigni e delle vene, vengono prescritti flebotonici – detralex, troxevasin, venarus, flebodia, eskuzan, ecc. – alleviano il dolore e promuovono il ritorno della salute ai vasi sanguigni, così come gli anticoagulanti che fluidificano il sangue e ne promuovono la circolazione – aspirina, venolife, lyoton, ecc. Ma il dosaggio e la combinazione di farmaci saranno consigliati solo da uno specialista, poiché sono possibili effetti collaterali;

preparati sotto forma di unguenti, creme e gel, che hanno proprietà antinfiammatorie e analgesiche.

Gli antidolorifici per le vene varicose delle gambe differiscono solo nella forma di rilascio e nell'uso di componenti ausiliari e il principale ingrediente attivo in tutto è uno.

Questi includono diclofenac, indometacina, ecc. Dovrebbe essere applicato sulla pelle pulita, strofinare con movimenti massaggianti o semplicemente lasciarlo in ammollo;

  • se il dolore è piuttosto grave, probabilmente con un crampo, un agente riscaldante può essere applicato sulla pelle delle gambe – aumenterà la velocità della circolazione sanguigna (ad esempio nikoflex, menovazina o capsico). Allo stesso tempo, bevi una compressa di antidolorifici: paracetamolo, nimesulide, ecc.
  • Metodi della medicina tradizionale

    Come alleviare il dolore con le vene varicose a casa? Puoi usare i metodi tradizionali di trattamento.

    In combinazione con i farmaci, le ricette di medicina tradizionale aiutano anche:

    • a un punto dolente, si consiglia di applicare una foglia di cavolo bianco lavata e picchiata;
    • strofinando sulla pelle le tinture di ippocastano, preparate come segue: duecentocinquanta grammi di vodka – cinquanta grammi di castagne pelate, insistono per sette giorni, al riparo dalla luce;
    • una miscela degli stessi frutti con burro aiuta; puoi mescolare con aglio e burro passati attraverso una pressa in un rapporto da due a uno;
    • impacco freddo con aceto di mele. Un tovagliolo di garza viene inumidito con aceto, applicato su un punto dolente, bendato. Le gambe con un impacco devono essere sollevate.
    • tintura di noce moscata al ritmo di: per litro di vodka – duecento grammi di noce tritata. Lasciare fermentare per dieci giorni. La soluzione viene utilizzata per la lubrificazione, puoi anche bere venti gocce al giorno;
  • comprime con il miele;
  • una miscela di foglie di piantaggine o assenzio (sia fiori che foglie) con latte acido uno a uno. Viene applicato su un tovagliolo di garza e bendato per un po 'al piede. Di solito dopo XNUMX-XNUMX giorni il dolore scompare;
  • impacchi fatti da pappa grattugiata di patate crude per diverse ore.
  • Se è impossibile alleviare il dolore con i mezzi di cui sopra, il trattamento laser aiuta rapidamente ed efficacemente. Questa procedura non ha controindicazioni e restrizioni, viene eseguita entro quaranta minuti e il paziente dopo può iniziare immediatamente a lavorare e condurre uno stile di vita normale.

    Nanovein  Le cause e il trattamento delle vene varicose reticolari (capillari)

    Per sempre sbarazzarsi del dolore con le vene varicose degli arti inferiori, è possibile solo sotto la guida di un flebologo, eseguendo l'intera gamma di procedure prescritte. L'automedicazione e l'uso di soli antidolorifici per le vene varicose porterà allo sviluppo di forme più gravi della malattia.

    Speriamo che questo materiale ti sia stato utile e ora sai come fa male il dolore varicoso alle gambe e come alleviare il dolore alle gambe con le vene varicose.

    Iniezioni per le vene varicose degli arti inferiori

    Le vene varicose (HRV) non sono solo un difetto estetico, ma anche una pericolosa malattia sistemica. Lo sviluppo delle vene varicose può essere influenzato da uno stile di vita sedentario, carichi pesanti, presenza di peso in eccesso, indossare scarpe scomode, soprattutto con i tacchi alti e portare un bambino.

    I primi sintomi delle vene varicose iniziali degli arti inferiori comprendono gambe stanche appese, disagio e dolore ai piedi, una sensazione di gonfiore e prurito. Un segno di progressione è l'apparizione sulla pelle di un modello di vene dilatate e vene del ragno. Ciò significa che iniziano i cambiamenti organici nelle vene. In questa fase, il trattamento deve essere iniziato immediatamente per prevenire complicanze.

    Il principale metodo moderno di terapia è il trattamento delle vene varicose con iniezioni di una sostanza speciale direttamente in una vena.

    Che dire di questo articolo:

    Meccanismo di trattamento

    Solo un medico esperto può aiutare con le vene varicose degli arti inferiori (VRVNA). Ciò è dovuto ai dettagli dell'operazione. Durante esso, uno sclerosante viene iniettato nella vena – una sostanza a consistenza schiumosa che si solidifica nel flusso sanguigno, incollando insieme l'area interessata. La conversione a uno stato solido avviene quasi istantaneamente, il che impedisce la diffusione della sostanza attraverso il flusso sanguigno.

    Il farmaco praticamente non provoca reazioni allergiche. Ciò è dovuto alla sua composizione. Include una miscela di ossigeno, anidride carbonica e scleroterapia. Grazie alle bolle d'aria, c'è una migliore fissazione del farmaco nella vena e l'insorgenza dell'effetto rapido – riducendo il diametro delle vene. Secondo gli studi, il lume della nave può essere ridotto fino a 5 volte.

    Le iniezioni in una vena con vene varicose progressive sono chiamate scleroterapia. Questo è un metodo di terapia abbastanza comune negli ultimi anni a causa della bassa invasività e dell'elevata efficienza.

    Dall'operazione si osservano i seguenti risultati:

    • riduzione del difetto estetico della pelle delle gambe e dei fianchi – scompaiono asterischi vascolari e vene varicose;
    • la circolazione del sangue nell'arto interessato ritorna normale – il deflusso venoso migliora, questo porta alla riduzione dell'edema e al disagio degli arti inferiori;
    • c'è una sensazione di stanchezza cronica nelle gambe dopo uno sforzo fisico intenso.

    Tuttavia, va tenuto presente che nella fase avanzata del processo, l'utilizzo della sola scleroterapia è impraticabile, poiché ciò non darà un effetto sufficiente.

    In tali casi, viene prescritto un trattamento complesso delle vene varicose.

    I principali vantaggi della tecnica

    Le iniezioni da vene varicose non sono invano considerate uno dei metodi più progressivi nella chirurgia vascolare. Prove cliniche in molti paesi europei, nonché in Canada e in America, lavorano a favore di questa affermazione.

    Il vantaggio principale di questa terapia è l'esposizione locale. Ciò significa che il farmaco non si diffonde attraverso il flusso sanguigno, ma colpisce la vena solo nel sito di iniezione. Questo impedisce lo sviluppo di complicanze come embolia o trombosi.

    Per condurre una procedura come iniezioni per le vene varicose delle vene superficiali e profonde degli arti inferiori, il paziente non ha bisogno di essere costantemente in clinica. La terapia si svolge in regime ambulatoriale – ciò significa che una persona deve solo venire in ospedale all'ora prescritta dal medico e può uscire di casa solo poche ore dopo.

    Esistono cinque procedure nel corso della scleroterapia. Questo viene fatto per compensare gradualmente la condizione sclerosando le aree interessate.

    La procedura è assolutamente indolore, si avverte solo una leggera sensazione di bruciore. Se lo si desidera, il medico può somministrare un analgesico intramuscolare per ridurre questa sensazione.

    Affinché l'effetto si sviluppi più rapidamente, durante il periodo di riabilitazione dopo la procedura, i flebologi raccomandano di indossare biancheria intima a compressione del secondo grado di pressione. Calze ortopediche o collant sono ideali per questo.

    Dopo la procedura, puoi immediatamente tornare al solito ritmo della vita, andare al lavoro o in palestra.

    I principali tipi di terapia

    Le iniezioni di vene varicose sulle gambe sono un concetto collettivo. Include diverse tecniche.

    Nella medicina moderna, si distinguono quattro sottotipi di scleroterapia, che sono prescritti ai pazienti a seconda della negligenza del processo e della forma clinica della malattia.

    Tali metodi di trattamento sono l'ecoscleroterapia, che è considerata un recente sviluppo progressivo, terapia classica, scleroterapia con schiuma e tecnica capillare.

    L'ecoscleroterapia è stata sviluppata diversi anni fa ed è considerata la più giovane in questo gruppo. Questa tecnica può fornire accesso alle vene più profonde della parte inferiore della gamba e della coscia. Viene eseguito sotto il controllo di un sensore a ultrasuoni nella modalità di scansione Doppler e immagine tridimensionale, che consente di controllare il processo di introduzione di un ago nel tessuto. Quindi lo sclerosante viene inserito nella vena interessata e la procedura termina.

    La scleroterapia classica è considerata la tecnica più popolare in questo gruppo per la sua semplicità e accessibilità. Il meccanismo della sua attuazione è semplice: una sostanza sclerosante viene introdotta nelle vene superficiali della coscia e della parte inferiore della gamba, che si solidifica nella cavità della nave. Ciò contribuisce alla scomparsa di difetti estetici della pelle, come vene varicose e nodi.

    La scleroterapia con schiuma è simile al classico. L'unica differenza è che con questa tecnica, come agente terapeutico viene utilizzata una miscela speciale di farmaco, ossigeno e anidride carbonica. Ciò consente allo sclerosante di congelare più rapidamente nella cavità della nave, prevenendo complicazioni.

    La scleroterapia capillare è considerata la meno invasiva, poiché viene eseguita negli strati superiori della pelle. La sua azione è quella di rimuovere piccoli difetti come le vene del ragno.

    Inoltre, questa tecnica mostra buoni risultati nella fase iniziale della progressione della malattia.

    Effetti collaterali e controindicazioni

    Sebbene questa procedura sia considerata sicura e progressiva, può anche causare effetti collaterali. Questo dovrebbe essere considerato dal medico curante al momento della prescrizione.

    Il problema principale con la scleroterapia è una sensazione di bruciore agli arti per diverse ore dopo il trattamento. Questo non è un sintomo molto comune: solo 2 casi su 100 registrati, ma non dimenticarlo. Contro questo, Diclofenac può essere usato sotto forma di unguento o gel. Ha attività antinfiammatoria, quindi allevia i sintomi fastidiosi.

    Il cambiamento nel colore della pelle nel sito di iniezione è molto preoccupante per le donne che sono venute alla procedura. Questo fenomeno è dovuto al fatto che dopo la sclerosi delle vene del ragno, i cambiamenti della circolazione sanguigna e il sito di iniezione possono oscurarsi leggermente. Questo è un fenomeno passeggero, dopo un po 'tutto torna alla normalità.

    Un punto importante è la reazione del corpo alla somministrazione del farmaco. Questa può essere una manifestazione allergica, che è espressa dal rossore della pelle e da una pronunciata sensazione di calore, nello 0,01% dei casi, è possibile lo sviluppo dell'infiammazione della vena in cui viene introdotto lo sclerosante. Per evitare che ciò accada, prima della procedura, vengono eseguiti test per la compatibilità dei tessuti umani e del farmaco. Questo è un processo obbligatorio che viene eseguito in ogni clinica.

    Controindicazioni alla terapia, in cui la procedura è severamente vietata, sono le seguenti situazioni:

    1. Nelle persone allergiche che hanno avuto reazioni allergiche negli ultimi sei mesi.
    2. Con la tromboflebite migratrice e la presenza di trombi fluttuanti nelle vene superficiali, viene eseguita una venectomia classica, cioè la rimozione di una vena attraverso l'accesso aperto.
    3. Durante la gravidanza e l'allattamento, vale la pena abbandonare una tale procedura, poiché non sono stati condotti studi sull'effetto delle sostanze sclerosanti sul feto. Pertanto, la procedura deve essere posticipata di qualche tempo e sostituita con metodi conservativi.
    4. La presenza di malformazioni del sistema venoso e malattie organiche sono anche una controindicazione a questa terapia.

    Tuttavia, nonostante tali effetti collaterali e controindicazioni, la scleroterapia mantiene con fiducia la chirurgia vascolare in una posizione di leadership, avendo recensioni positive da parte di medici e pazienti.

    Nanovein  Bagni all'idrogeno solforato o benefici e rischi per la balneoterapia, indicazioni per l'uso

    Preparazione per la procedura

    Affinché la procedura abbia il maggior successo possibile, è necessaria una formazione speciale.

    Innanzitutto, è necessario sottoporsi a test di laboratorio su sangue e urina. Ciò contribuirà a identificare la presenza o l'assenza di patologia, i test per l'epatite, la sifilide e l'HIV sono obbligatori. Questi tipi di analisi vengono eseguite a tutti senza eccezioni.

    Prima della procedura, non puoi prendere alcol e fumo. Ciò può portare a una reazione infiammatoria nelle vene e allo sviluppo di complicanze, come la tromboflebite postoperatoria. Durante il periodo di riabilitazione, vale anche la pena abbandonare le cattive abitudini.

    Bere fluidificanti del sangue non è inoltre raccomandato. Questi includono farmaci antinfiammatori, agenti antipiastrinici, anticoagulanti, farmaci ormonali. Possono causare lividi nei siti di iniezione, che possono portare a un difetto estetico in futuro. Quando si esegue l'ecoscleroterapia, è possibile ottenere una complicazione sotto forma di trombosi profonda o tromboflebite, che può portare a tromboembolia.

    Dopo un intervento chirurgico per un mese, è indesiderabile per lungo tempo essere esposti ai raggi ultravioletti, ad esempio sulla spiaggia o in un solarium. Ciò può portare a un'eccessiva pigmentazione.

    Si sconsiglia di visitare luoghi con alte temperature e umidità – bagni o saune – durante le prime settimane dopo la procedura, in modo da non stimolare lo sviluppo dell'edema.

    Quali farmaci sono usati per trattare le vene varicose sono descritti nel video in questo articolo.

    Trattamento per le vene varicose con iniezioni

    Ogni terza donna e ogni decimo uomo hanno la sfortuna di osservare una brutta rete di vasi sporgenti in piedi, di soffrire di gonfiore, bruciore e crampi notturni. Quanto sono efficaci le iniezioni dalle vene varicose sulle gambe e sono davvero sicure?

    Cause di vene varicose sulle gambe

    Normalmente, il sangue attraverso le vene delle gambe dovrebbe fluire dal basso verso l'alto. Tuttavia, con l'età o sotto l'influenza di fattori distruttivi, questo processo può essere interrotto, si verifica un malfunzionamento delle valvole. La pressione sanguigna nei vasi aumenta, le vene si allargano e si allungano, le loro pareti diventano più sottili e su di essi compaiono dei nodi.

    Con le vene varicose, si osservano i seguenti sintomi:

    • la comparsa di una rete vascolare sulle gambe;
    • nel tempo, le vene iniziano a emergere;
    • edema serale;
    • le gambe si stancano rapidamente;
    • crampi di notte;
    • nelle gambe c'è uno scoppio e una pesantezza, una sensazione di bruciore nei vasi sporgenti;
    • i lividi appaiono nei siti di rotture dei nodi;
    • con la progressione della malattia, la pelle si scurisce, pigmentata;
    • in casi avanzati, è possibile l'ulcerazione.

    Una predisposizione all'espansione varicosa può essere dovuta a caratteristiche ereditarie. Ci sono anche fattori che possono provocare vene varicose in una persona assolutamente sana:

    • cuscinetto normale;
    • frequente surriscaldamento del corpo (bagni caldi, solarium, bagni);
    • indumenti stretti che pizzicano la vita, il bacino e i fianchi;
    • scarpe strette, tacchi alti;
    • seduta o posizione prolungata;
    • frequente costipazione aumenta la pressione intra-addominale, compromette la circolazione sanguigna;
    • età dopo 30-40 anni;
    • abitudini che contribuiscono al restringimento e all'ostruzione dei vasi sanguigni, all'ispessimento del sangue: fumo, consumo frequente di alcol;
    • fisico (alta crescita aumenta il rischio di vene varicose);
    • eccesso di peso corporeo;
    • coaguli di sangue e tumori che impediscono il deflusso del sangue;
    • lo stress frequente e la tensione nervosa contribuiscono alla vasocostrizione;
    • cambiamenti ormonali (assunzione di ormoni, gravidanza);
    • cattiva alimentazione, in cui non ci sono sostanze necessarie per sostenere l'elasticità delle vene.

    Per il trattamento, creme e unguenti sono usati per rafforzare i vasi sanguigni, a volte è indicato l'assunzione di compresse per fluidificare il sangue. Nei casi più gravi, la vena problematica viene rimossa chirurgicamente. Inoltre, le iniezioni in una vena con vene varicose, la scleroterapia, sono piuttosto popolari, nonostante il loro costo elevato.

    Tipi di iniezioni per le vene varicose

    Attenzione! La necessità di utilizzare queste tecniche è determinata dal medico in base alle condizioni generali del paziente e alla sua sensibilità individuale ai farmaci.

    Durante la procedura, una sostanza viene iniettata nella vena malata con una siringa, che la unisce e il sangue inizia a fluire attraverso i vasi sani. Non richiede un ospedale, ci vuole un po 'di tempo.

    Il paziente viene posizionato sul divano, la gamba da trattare viene sollevata in modo che il liquido fuoriesca da esso. Quindi viene iniettato un farmaco nella vena, che provoca un'ustione chimica e un'infiammazione delle pareti interne dei vasi. In questo caso, si può avvertire un certo disagio e sensazione di bruciore.

    Dopo la manipolazione, la gamba viene strettamente fasciata in modo che la vena si attacchi e le sue pareti crescano insieme. Si consiglia di camminare a piedi per mezz'ora o un'ora. Esistono questi tipi di scleroterapia:

    1. Ecoscleroterapia – usato per trattare le vene in profondità sotto la pelle. Questo tipo di vene varicose è considerato il più pericoloso, perché in caso di complicazioni minaccia di un coagulo e un'emorragia interna. Con l'aiuto degli ultrasuoni, viene determinata la posizione della nave, quindi il medico introduce il medicinale al suo interno.
    2. Un metodo di trattamento dei capillari: rimuovono la rete vascolare. Questo è abbastanza difficile da fare a causa del piccolo diametro delle vene, quindi vengono utilizzati dispositivi di ingrandimento.
    3. Scleroterapia tradizionale – Fibro-Wayne ed Ethoxysclerol sono usati come sclerosanti. Si sono dimostrati efficaci nella pratica medica e non hanno effetti tossici.
    4. Scleroterapia con schiuma fine: un composto di azoto con aria e anidride carbonica viene introdotto nei vasi. Sposta il sangue e rimane nella vena fino a quando il suo diametro non diminuisce. La schiuma non viene assorbita dal corpo, quindi può essere utilizzata in quantità inferiori rispetto ai preparati liquidi. Questo metodo è considerato il più parsimonioso.

    Caratteristiche del trattamento delle vene varicose con iniezioni

    Prima della nomina di questa manipolazione, il flebologo esegue un esame visivo degli arti, ascolta le lamentele del paziente. Viene eseguita un'ecografia per chiarire il numero di navi danneggiate e la profondità della loro presenza.

    Le iniezioni per le vene con vene varicose possono ottenere risultati prima che con un trattamento conservativo. Nell'85% dei pazienti si nota la completa chiusura dei vasi problematici e la scomparsa dei nodi. La scleroterapia è indicata per:

    • vene varicose che giacciono in profondità sotto la pelle;
    • rete capillare;
    • vene varicose del superficiale;
    • ricaduta della malattia dopo l'intervento chirurgico.

    La durata del trattamento dipende dal numero di vene interessate e dalle loro dimensioni. In genere, il corso contiene fino a 5 sessioni di 5-10 iniezioni ciascuna.

    Attenzione! Il tipo di farmaco, il dosaggio e la durata della terapia sono determinati solo dal medico curante!

    Prima di iniziare il corso, è necessario limitare il fumo ed escludere l'alcol. Dovresti interrompere l'assunzione di farmaci che influenzano la coagulazione del sangue, altrimenti si verificherà lividi.

    Inoltre, non è consigliabile effettuare la depilazione o il peeling, poiché ciò provoca irritazione alla pelle.

    Dopo il trattamento per un mese, dovrai indossare biancheria intima a compressione, evitare l'esposizione prolungata al sole, eliminare i bagni caldi e uno sforzo fisico intenso.

    Per qualche tempo, dovrebbero essere assunti farmaci per fluidificare il sangue e dovrebbero essere usati unguenti antinfiammatori e decongestionanti. Per ripristinare l'elasticità delle vene, è utile eseguire esercizi terapeutici speciali e smagliature.

    Controindicazioni e possibili effetti negativi

    Rispetto alla rimozione chirurgica, la scleroterapia è un metodo più delicato per combattere la malattia, dopo di che i pazienti soffrono meno di dolore e gonfiore.

    Oltre ai benefici, le iniezioni per le vene varicose hanno anche i loro effetti collaterali e complicazioni:

    • una reazione allergica;
    • perdita di coscienza;
    • nausea, vomito;
    • morte della pelle;
    • danno visivo;
    • coaguli di sangue;
    • la comparsa di macchie dell'età sulla pelle;
    • incidente cerebrovascolare, ictus;
    • problemi con l'afflusso di sangue e l'alimentazione dei tessuti.

    Reazioni simili possono verificarsi con intolleranza individuale al farmaco, che si verifica in 1 caso per 1000. La scleroterapia è completamente controindicata in:

    • gravidanza e allattamento;
    • tromboflebite;
    • processi infiammatori sulla pelle;
    • malattie cardiache
    • valvole sottosviluppate.

    conclusione

    Le iniezioni in una vena sono abbastanza efficaci, sebbene un modo costoso per trattare le vene varicose. Costruiscono i vasi sanguigni, ripristinano la circolazione sanguigna, alleviano i crampi e il gonfiore.

    Le ricadute si notano solo nel 30% dei casi dopo aver subito la terapia. Per non provocare una ripetuta esacerbazione della malattia, vale la pena rivedere il proprio stile di vita, muoversi di più, indossare meno oneri, abbandonare cattive abitudini, bilanciare l'alimentazione.

    Lagranmasade Italia