Con le vene varicose, puoi andare in piscina

È noto che le vene varicose nelle gambe sono una conseguenza di molte cause, tra cui l'inattività fisica – uno stile di vita sedentario. Le persone moderne siedono a lungo al computer, guidano auto e si muovono molto poco. È un peccato che la necessità di attività fisica sia realizzata troppo tardi, quando vengono diagnosticate le vene varicose.

Per tali pazienti, gli specialisti medici raccomandano di nuotare con le vene varicose. Ciò è dovuto al fatto che la maggior parte degli sport è proibita. In effetti, con l'espansione delle vene sulle gambe, l'attività fisica deve essere scelta con molta attenzione.

Sono esclusi carichi eccessivi sugli arti inferiori, che contribuiscono ad aumentare la circolazione sanguigna nei vasi. Nel caso delle vene varicose, ciò porta a conseguenze negative. E il sollevamento pesi può anche portare alla progressione di una malattia cronica.

L'aerobica in acqua e le vene varicose sono abbastanza combinate. Pertanto, vediamo come il nuoto influisce sulla patologia e sul benessere del paziente. E scopri anche le caratteristiche delle procedure idriche e chi non dovrebbe nuotare?

Che dire di questo articolo:

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

L'effetto del nuoto sulla malattia

L'attività fisica ottimale sullo sfondo delle vene varicose migliora significativamente il benessere generale del paziente, aiuta a sbarazzarsi dei sintomi negativi e aiuta a rallentare la progressione della malattia. La piscina con vene varicose è una buona misura preventiva.

Se escludiamo una predisposizione genetica, le vene varicose si sviluppano a causa di un carico sbilanciato sulle gambe. Posizione eretta prolungata, lavoro sedentario, indossare scarpe scomode, tacchi, lesioni: tutto ciò influisce negativamente sulle condizioni degli arti inferiori.

Il nuoto non è uno strumento indipendente per il trattamento delle vene varicose. Questa è una procedura aggiuntiva volta a livellare i sintomi esistenti. Per le vene colpite dalla malattia, l'acqua ha un effetto positivo. Ciò è dovuto ai seguenti punti:

  • Durante il nuoto, il corpo del paziente è in posizione orizzontale, il che impedisce la congestione venosa del sangue negli arti inferiori. Inoltre, l'allenamento in acqua può aiutare a ridurre il gonfiore delle gambe, ridurre il dolore nella parte inferiore delle gambe;
  • Grazie alle manipolazioni dell'acqua, la circolazione sanguigna nei vasi sanguigni e nei capillari viene normalizzata, il che ha un effetto benefico sull'intero sistema circolatorio del corpo, con l'aumentare del flusso sanguigno verso gli organi;
  • Se una persona nuoterà regolarmente, la sua pressione sanguigna si normalizzerà, il che è importante per l'ipertensione;
  • La fluttuazione dell'acqua nella piscina offre un facile massaggio di tutto il corpo, comprese le gambe. Il nuoto aiuta ad aumentare il tono muscolare, la tensione lascia le gambe e si livellano sintomi come pesantezza e disagio.

Il nuoto con le vene varicose è consentito indipendentemente dall'età del paziente, poiché non porta a effetti collaterali, non ha un effetto negativo sul corpo.

Chi non dovrebbe nuotare con le vene varicose

Di norma, tutti i medici con vene varicose raccomandano ai pazienti di nuotare in piscina, a causa degli effetti positivi dell'acqua. Ma, spesso insieme all'anamnesi di vene varicose di un paziente, ci sono altre malattie in cui questo tipo di carico è severamente proibito.

Pertanto, prima di iscriverti alle lezioni di aerobica o di nuotare in piscina da solo, è comunque consigliabile visitare uno specialista medico. Se necessario, il medico prescriverà un esame per escludere possibili controindicazioni. È particolarmente importante assicurarsi che non vi siano controindicazioni se il paziente con vene varicose ha più di 50 anni.

Anche alla reception, il flebologo fornirà raccomandazioni sul carico sulle navi, indicando quante visite alla piscina sono ottimali.

Non puoi nuotare con le vene varicose, se la storia di tali patologie:

  1. Grave stadio di insufficienza cardiaca.
  2. Stadio di esacerbazione di una malattia cronica.
  3. Malattie batteriche, virali e fungine.
  4. Patologia della colonna vertebrale, articolazioni.
  5. Malattie della pelle.
  6. Storia di convulsioni epilettiche.
  7. Grave compromissione della funzionalità epatica e renale.

Le persone non indurite nelle prime visite in piscina possono provare disagio, dovuto a un sovraccarico di capacità adattative dovuto alla temperatura dell'acqua. A questo proposito, i medici raccomandano di fare una doccia o un temperamento a contrasto: iniziano a versare acqua fredda sulle gambe e solo successivamente si spostano su tutto il corpo.

Durante le lezioni in piscina, devi muoverti attivamente e non stare in acqua – questo eviterà il raffreddamento eccessivo.

Caratteristiche del nuoto con le vene varicose delle gambe

Il numero di allenamenti in acqua con BPM dovrebbe essere determinato individualmente. Dipende dalla fascia di età del paziente, dallo stadio delle vene varicose, dal benessere generale, dai sintomi, dalla presenza / assenza di altre malattie croniche.

Se in media, si consiglia ai pazienti di nuotare due volte a settimana. La pausa minima tra le lezioni è di tre giorni. Questa volta è sufficiente per il corpo umano di "assorbire" il carico risultante. Quando visiti la piscina, devi ascoltare attentamente il tuo benessere. Si raccomanda inoltre di visitare un medico per monitorare le dinamiche della malattia.

Se il paziente aderisce a tutte le raccomandazioni, il carico nell'acqua è fattibile, quindi dopo le manipolazioni del nuoto si sente sollevato. Convulsioni, aumento del dolore o disagio dopo il nuoto – questo non è normale. Devi vedere un dottore. Il problema in sé non è livellato. Potrebbe essere necessario un secondo esame.

In caso di vene varicose, scegliendo il nuoto come procedura medica aggiuntiva, è necessario attenersi alle seguenti regole:

  • La temperatura accettabile del liquido nella piscina dovrebbe essere di 27-28 gradi. L'acqua troppo fredda contribuisce al restringimento dei vasi sanguigni, quindi nuotare in una tale piscina non darà un risultato positivo;
  • Non c'è bisogno di stare in acqua o semplicemente camminare, è importante nuotare. Se il paziente dubita delle sue capacità o non sa nuotare, allora puoi indossare speciali volant sul braccio;
  • Se hai la possibilità di nuotare, devi nuotare in diversi modi. Ad esempio, il gattonare consuma più energia, aiuta a rafforzare i muscoli dello sterno. La rana rafforza i muscoli dei fianchi e delle gambe. E con il colpo di farfalla, sono coinvolti tutti i gruppi muscolari del complesso.
Nanovein  Quanto indossare calze a compressione per le vene varicose (2)

Prima di una visita diretta in piscina non puoi mangiare. L'ultimo pasto dovrebbe essere 1-1,5 ore prima dell'allenamento. Dopo la piscina è possibile mangiare non prima di un'ora e mezza.

Se al paziente non piace nuotare o non sa come, allora un'ottima alternativa sarebbe l'aerobica in acqua per le vene varicose. Tali classi sono raccomandate da molti medici.

Aerobica in acqua per vene varicose

Non tutti sono un buon nuotatore, quindi non riescono proprio a nuotare con le vene varicose degli arti inferiori. Recensioni di medici notano che l'aerobica in acqua è un buon sostituto del nuoto. L'essenza delle lezioni è che le persone eseguono esercizi speciali mentre sono in piscina.

Il trauma di tale allenamento è ridotto al minimo, quindi non ci sono limiti di età. Al contrario, nella vecchiaia, tali esercizi porteranno benefici significativi al corpo con tromboflebite delle vene superficiali delle gambe.

Di norma, in complessi specializzati ci sono sempre diversi gruppi di aeroevrobica. Pertanto, puoi andare ai principianti: lì il programma è più facile, aiuterà ad adattarsi al carico o immediatamente a persone addestrate. In quest'ultimo caso, il carico viene aumentato, che dovrebbe essere preso in considerazione senza errori.

I principianti di solito eseguono gli esercizi più semplici in acqua e gli "atleti avanzati" sono complessi acrobatici. Recensioni di medici hanno espresso i benefici dell'aerobica in acqua per le vene varicose:

  1. I vasi sanguigni e i muscoli sono rafforzati. Grazie all'acqua, c'è una distribuzione uniforme della pressione su tutto il corpo, che aiuta a migliorare la microcircolazione del sangue.
  2. Sicurezza sul lavoro. Tutte le persone possono fare ginnastica in acqua, indipendentemente dall'età. Per eseguire esercizi in acqua, non devi essere in grado di nuotare. L'importante è non aver paura dell'acqua.
  3. L'allenamento è comodo. A differenza di fiumi e stagni, la temperatura dell'acqua varia da 26 a 28 gradi. Nei centri sanitari prevede anche la presenza di piscine per lezioni con una temperatura di 32 gradi.
  4. Le lezioni aiutano a perdere peso. Per un allenamento completo, vengono bruciati fino a 700 chilocalorie.
  5. Esclude lesioni. Il paziente esegue tutti gli esercizi sotto la chiara guida di un trainer, quindi il rischio di rimboccare una caviglia o di ferire un'articolazione è ridotto al minimo.
  6. Il pozzo d'acqua rimuove il carico dalle navi e dallo scheletro.

L'aerobica in acqua è adatta a pazienti con diversi livelli di sviluppo fisico. In acqua, il tuo peso sembra molto inferiore, quindi puoi eseguire più esercizi del solito. Esercizi regolari rafforzano i muscoli, migliorano la postura, induriscono. L'immunità del paziente è meno sensibile ai vari stimoli, quindi il paziente si sente vigile ed energico.

Grazie al nuoto e all'aerobica in acqua, è possibile migliorare la circolazione sanguigna, rafforzare i muscoli delle gambe e dei fianchi, il che riduce significativamente il grado di insufficienza venosa. L'indubbio vantaggio di tale allenamento è la mancanza di carico d'urto sugli arti inferiori.

I vantaggi del nuoto sono descritti nel video in questo articolo.

Come il nuoto influenza le vene varicose degli arti inferiori

È noto che la causa principale della comparsa delle vene varicose degli arti inferiori è l'inattività fisica. Le persone moderne sono spesso costrette a trascorrere molto tempo in posizione seduta davanti a un computer. È un peccato che molte persone comprendano la necessità di attività motoria quando le vene varicose sono già diagnosticate. I medici di solito raccomandano il nuoto per i pazienti con vene varicose, poiché la maggior parte degli sport è vietata per una serie di motivi.

In effetti, con le vene varicose, non tutti gli sport sono adatti. Sono particolarmente esclusi i carichi eccessivi sugli arti inferiori, che accelerano il movimento del sangue lungo il letto venoso, che nel caso delle vene varicose è un fenomeno negativo. E il sollevamento pesi può anche provocare complicazioni della malattia.

Quali esercizi sono proibiti con le vene varicose

Prescrivendo il trattamento necessario per le vene varicose, i flebologi usano la terapia di combinazione, che include la terapia fisica. Pertanto, la scelta indipendente di esercizi che puoi fare può aggravare la situazione. Consideriamo più in dettaglio quali tipi di sport sono controindicati in caso di vene varicose. La cosiddetta "lista nera" comprende:

  1. Esercizi statici. Mantenere il proprio corpo in una posizione per un certo tempo tonifica le fibre muscolari, ma influisce negativamente sui legamenti e sulle pareti vascolari, interrompendone la forza.
  2. Carichi di biciclette. Le vene affette da vene varicose non tollerano l'esercizio su una cyclette o in bicicletta. Durante l'esercizio fisico, il flusso di sangue venoso nella parte inferiore della gamba è migliorato. Questo fenomeno è pericoloso per le violazioni della circolazione sanguigna. Solo alcuni modelli di simulatori che consentono la posizione orizzontale del corpo umano consentono classi con vene varicose.
  3. Esercizi aerobici sulle steppe. L'esecuzione di tali esercizi è accompagnata dall'uso di vari agenti di ponderazione sulla regione della caviglia, che aumenta il carico sulle vene colpite dalle vene varicose.
  4. Giocare a pallavolo o basket può anche aggravare la patologia varicosa dei vasi delle gambe, quindi è meglio astenersi da loro.

L'elenco dei divieti sull'attività fisica con le vene varicose è piuttosto ampio. Ma nuotare con le vene varicose è fortemente raccomandato da molti medici e istruttori di terapia fisica.

I benefici del nuoto con le vene varicose

L'adeguatezza delle procedure per l'acqua di nuoto è approvata da molti esperti nella determinazione delle misure di terapia terapeutica e prevenzione delle vene varicose.

Nuotare con le vene varicose presenta molti vantaggi:

  1. Il corpo di una persona fluttuante assume una posizione orizzontale, che assicura un normale flusso sanguigno nei vasi e l'assenza di fenomeni ematici stagnanti.
  2. Fornisce un effetto di massaggio naturale di una doppia azione: masse d'acqua all'esterno e pareti attivate dei vasi venosi all'interno degli arti inferiori.
  3. Non vi è alcun effetto acuto sulla caviglia, come per l'aerobica a step, così come gli esercizi di corsa su una superficie di asfalto.

Pertanto, nuotare con le vene varicose è il miglior trattamento. In confronto ad altri tipi di attività fisica, le lezioni di nuoto possono stabilizzare la circolazione sanguigna delle vene patogene.

Nanovein  Quanto costa rimuovere le vene varicose sulle gambe

Di solito, per i pazienti che sanno nuotare, il medico non prescrive esercizi specifici in piscina. Se una persona non sa nuotare, è necessario eseguire una serie di semplici esercizi in acqua. Le manipolazioni sono abbastanza semplici e adatte a persone di diverse fasce d'età. Si tratta di rotoli alternati dai piedi alle dita dei piedi, nonché movimenti circolari dei piedi.

Sia nella prevenzione che nel trattamento terapeutico, il nuoto può essere fatto in qualsiasi stile. È molto utile nuotare con una tavola sui piedi, in modo che siano coinvolti solo i muscoli degli arti inferiori. Gli specialisti medici non introducono alcuna restrizione nella scelta di un metodo di nuoto per le vene varicose.

Se sei stanco del movimento monotono da una barriera della piscina all'altra, puoi accendere l'immaginazione e diversificare l'allenamento quotidiano in acqua. Un'ottima soluzione sarebbe l'aerobica in acqua.

Caratteristiche dell'aerobica in acqua

Perché i chirurghi vascolari raccomandano l'aerobica in acqua? Questo tipo di attività fisica terapeutica ha una serie di effetti positivi:

  1. L'acqua ha la straordinaria capacità di alleggerire il nostro peso. Pertanto, gli esercizi in acqua stabilizzano non solo i vasi sanguigni, ma proteggono anche le nostre articolazioni da distorsioni e lesioni.
  2. I flussi d'acqua creano opposizione al corpo umano. Pertanto, l'implementazione di esercizi costretti a spendere più energia. La conseguenza di questa interazione è l'effetto della perdita di peso, che ha un effetto benefico sui vasi varicosi degli arti inferiori.
  3. L'esecuzione di esercizi contro le vene varicose ha un effetto calmante sul sistema nervoso centrale di una persona. Pertanto, dopo il sollievo dallo stress, il corpo si calma, il sonno è normalizzato e, di conseguenza, aumenta l'efficienza.

Pertanto, se soffri di vene varicose e il flebologo ti consiglia di nuotare, non ignorare questo consiglio, perché gli esercizi in acqua non solo gioveranno alla tua salute, ma miglioreranno anche l'aspetto della tua pelle e forniranno un umore positivo.

Nuoto e vene varicose

I benefici della terapia dell'acqua

Se escludiamo una predisposizione ereditaria, si verificano vene varicose a causa di un carico sbilanciato sulle estremità inferiori. Prolungata posizione eretta, indossare scarpe strette, ferite ricevute – tutto questo non è il modo migliore per influire sulla salute delle gambe. Se non vengono seguite le precauzioni più semplici, i problemi non possono essere evitati.

Un certo aiuto per migliorare la situazione sarà fornito dalle procedure idriche. Si distinguono i seguenti aspetti positivi:

  • La piscina contribuisce alla continua presenza del corpo in posizione orizzontale. Per questo motivo, l'intensità dei processi stagnanti nelle estremità inferiori diminuisce. Ciò è particolarmente vero per le vene varicose, quando la stasi del sangue porta a cambiamenti patologici.
  • Migliora il flusso di sangue al cuore, che è un modo efficace per curare le malattie correlate. Così com'è, l'espansione delle vene non viene da sola. Anche il sistema cardiovascolare soffre.
  • C'è un massaggio non solo degli arti inferiori, ma anche di tutto il corpo. In questo contesto, la salute generale migliora. Se il paziente ha affaticamento muscolare, il nuoto è un modo efficace per migliorare il benessere generale.
  • Le procedure idriche non sono associate a un rischio di cattiva salute. A differenza della terapia fisica, essere sott'acqua elimina il verificarsi di carichi d'urto.

Preparazione necessaria

Affinché le vene varicose diventino un ricordo del passato, in tal caso è necessario sottoporsi a un esame obbligatorio. Il suo scopo è determinare correttamente la causa della malattia. A seconda dei risultati, il medico concluderà che è possibile visitare la piscina. Sarà un errore fare la tua scelta a favore delle procedure idriche, senza aver visitato un medico.

Da un lato, il nuoto consente di migliorare il flusso sanguigno nelle gambe e alleviare l'affaticamento generale. D'altra parte, il carico per tale malattia dovrebbe essere rigorosamente normalizzato. Altrimenti, non evitare la forma acuta delle vene varicose. Un cambiamento patologico nello stato del sistema venoso impone alcune restrizioni associate all'attività fisica.

Più precisamente il loro paziente osserva, più attivo è il processo di recupero. In questo caso, non correre agli estremi. Con le vene varicose, è necessario rifiutare temporaneamente di visitare la palestra. Anche piccoli carichi d'urto non influiranno nel migliore dei modi sullo stato di salute. Allo stesso tempo, non dovresti prendere una raccomandazione come un divieto di educazione fisica in generale.

L'attività fisica dovrebbe essere, ma sono sempre normalizzati. Lo stesso vale per le procedure idriche.

Il medico confermerà che il nuoto ha un effetto benefico sulla salute. La chiave del successo è un approccio normalizzato. Quanto più accuratamente seguono le raccomandazioni del medico, tanto maggiore è l'efficacia delle procedure idriche.

Le informazioni necessarie saranno fornite dal medico effettuando un esame:

  • stadio diagnosticato delle vene varicose;
  • la presenza di malattie concomitanti acute o croniche;
  • età del paziente;
  • la presenza di altre controindicazioni.

Solo in assenza della minima probabilità di danno alla salute del paziente, il medico autorizza un viaggio in piscina.

Caratteristiche delle procedure idriche

A seconda dei risultati dell'esame, è utile nuotare non più di 2 volte durante la settimana. L'intervallo minimo tra le sessioni è di 3-4 giorni. Questa volta è abbastanza per consentire al corpo di assorbire i carichi d'acqua risultanti. Durante una visita a un istituto di nuoto e dopo una visita, è necessario monitorare lo stato di salute in modo da non aggravare il corso delle vene varicose.

Se le raccomandazioni mediche vengono seguite dopo le procedure dell'acqua, il paziente avverte sollievo. Questo è il risultato di seguire le istruzioni del medico. Eventuali crampi, aumento del dolore o disagio con le vene varicose dovrebbero attirare immediatamente l'attenzione. Il problema non andrà via da solo. Devi consultare immediatamente un medico. Se necessario, viene effettuato un riesame.

Sulla base delle informazioni ricevute, si trae una conclusione sulla possibilità di continuare le procedure idriche. In alcuni casi, si verifica la correzione di raccomandazioni precedentemente fatte. Tutto ciò ti consente di non danneggiare la salute del cittadino. Come dimostra l'esperienza, con uno sviluppo positivo degli eventi, il miglioramento della salute avviene entro poche settimane.

Come ulteriore agente terapeutico, vengono utilizzati massaggi e procedure fisioterapiche separate.

La loro durata dipende dalla gravità della malattia. Un ruolo importante è giocato dalla reazione del corpo al trattamento già ricevuto.

Indipendentemente dalla gravità delle manifestazioni cliniche, prima di iniziare un viaggio in piscina, è necessario consultare il proprio medico. Solo in assenza di controindicazioni mediche è possibile eseguire procedure idriche. Un grande errore sarebbe di trascurare tale raccomandazione.

Lagranmasade Italia