Come trattare le vene varicose sulle gambe di cosa si tratta e come affrontarle

Tali sensazioni spiacevoli come pesantezza e dolore alle gambe possono indicare la presenza di gravi problemi con le vene, in particolare le vene varicose.

Le vene varicose sono considerate una malattia pericolosa che colpisce non solo i vasi delle gambe, ma anche gli organi del sistema cardiovascolare.

La malattia è pericolosa per lo sviluppo di complicanze come tromboflebite, sviluppo di ulcere trofiche, sanguinamento interno. Questi fenomeni possono compromettere seriamente la qualità della vita, portando alla morte.

Secondo le statistiche, le donne sono a rischio. Le vene varicose sulle gambe si trovano nel gentil sesso 3 volte più spesso che negli uomini.

L'età non ha importanza. Se prima si credeva che le vene varicose si presentassero solo nei pazienti maturi, oggi i segni della malattia possono essere rilevati nelle giovani generazioni.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Cos'è le vene varicose nelle gambe?

Le vene varicose nelle gambe non sono solo un problema estetico che peggiora in modo significativo l'aspetto, ma anche una grave malattia associata a perdita di elasticità vascolare, indebolimento delle valvole venose.

Ogni vena è dotata di valvole speciali che, in uno stato normale, impediscono il deflusso innaturale del sangue (quando il sangue si sposta verso il basso).

Di conseguenza, il paziente ha stasi del sangue, pressione ridotta nei vasi. Le vene sulle gambe si trasformano, si addensano e diventano sinuose.

Perché appare: cause di sviluppo

Esistono numerosi fattori avversi che causano lo sviluppo di vene varicose nelle gambe. Questi includono:

  1. predisposizione ereditaria (soprattutto dal lato femminile).
  2. Disturbi ormonali che si verificano in casi come, ad esempio, malattie del sistema endocrino, gravidanza, menopausa. Inoltre, i farmaci ormonali possono anche provocare lo sviluppo di vene varicose.

È stato dimostrato che gli ormoni sessuali femminili (estrogeni) contenuti in tali farmaci aiutano a ridurre l'elasticità delle pareti vascolari.

  • L'elasticità della parete venosa è regolata da numerose terminazioni nervose, quindi stress frequente, malattie nervose e disturbi possono portare a una perdita del tono vascolare.
  • I processi infiammatori nel corpo influenzano negativamente non solo lo stato delle vene, ma anche le condizioni dell'intero sistema circolatorio nel suo complesso.
  • Uno stile di vita sedentario contribuisce all'interruzione della circolazione sanguigna nelle vene, a una diminuzione del tono vascolare e al ristagno del sangue.
  • L'eccessiva attività fisica (ad esempio il sollevamento pesi) aumenta la pressione sanguigna nelle vene, che porta alla loro deformazione, indebolimento delle valvole venose.
  • Piedi piatti.
  • Indossa spesso scarpe col tacco alto.
  • Lesioni, interventi chirurgici.
  • Disturbi metabolici nel corpo, disturbi delle feci (costipazione).
  • Sovrappeso.
  • L'identità sessuale.
  • Il chirurgo ti dirà quali sono le vene varicose e quali sono le cause del suo aspetto:

    Che aspetto ha?

    Riconoscere la presenza di vene varicose può essere visivamente.

    Quindi, nella prima fase, puoi vedere sintomi caratteristici come:

    • la formazione di una specifica rete vascolare sulla superficie della pelle. Il suo colore può essere vario, blu, rosso, blu-rosso.
    • Il paziente lamenta disagio (dolore, bruciore, pesantezza) alle gambe. La maggior parte di queste sensazioni si intensificano nel pomeriggio.
    • Di notte o al mattino, potrebbe esserci una sensazione di crampo, la gamba è intorpidita o leggermente gonfia.

    Il secondo stadio è caratterizzato da:

    1. un cambiamento nella pelle nella parte inferiore della gamba. La pelle diventa più densa, si verificano irritazione, desquamazione, macchie.
    2. Il verificarsi di dolore nei muscoli del polpaccio. Le sensazioni spiacevoli si intensificano durante l'attività fisica.
    3. Noduli venosi specifici, contusioni, protuberanze, abbastanza dolorose alla palpazione, iniziano ad apparire sopra la superficie della pelle.

    Al terzo stadio, si sviluppa il gonfiore delle gambe (forse solo su una di esse), indicando una lesione delle vene, che normalmente non possono svolgere la loro funzione.

    In questa fase, è possibile lo sviluppo di gravi complicazioni, che è molto difficile convivere. Ad esempio, anche con un leggero contatto con l'area interessata della vena, la nave può esplodere, formando un'emorragia. Sono anche comuni complicanze come lo sviluppo di ulcere e tromboflebite.

    Vedi una foto della malattia:

    Trattamento delle vene varicose nelle gambe

    La scelta del trattamento per la malattia dipende dallo stadio di sviluppo della malattia quando si è deciso di trattarla. Quindi, se il paziente non ha complicanze e processi irreversibili, sono limitati a metodi terapeutici conservativi:

    1. farmaci. Prescrivere sia i farmaci ad azione generale (significa aumentare il tono delle vene, i farmaci antinfiammatori), sia gli agenti topici (vari unguenti, gel).
    2. L'uso di biancheria intima a compressione speciale (calze) o bende elastiche, anche a casa.
    3. Massaggio hardware. Permette di migliorare la circolazione sanguigna, l'alimentazione dei tessuti, eliminare i sintomi spiacevoli della malattia.

    Se la malattia progredisce, vengono utilizzati metodi di trattamento più radicali:

      scleroterapia. Consiste nell'introduzione nella vena interessata di una sostanza speciale che blocca il flusso sanguigno. Di conseguenza, la vena interessata si atrofizza nel tempo. Il paziente può richiedere diversi cicli di trattamento.

    Un video interessante sulla scleroterapia per le vene varicose:

  • Coagulazione laser: rimozione della zona interessata della vena con un laser.
  • In alcuni casi, utilizzare il metodo di irudoterapia (trattamento con sanguisughe). Una sanguisuga che morde la pelle rilascia una sostanza speciale che diluisce il sangue.

    Di seguito è riportato un video in cui si impara a conoscere il trattamento di questa malattia:

    Conseguenze della malattia

    La malattia in sé non è pericolosa, le sue complicanze sono considerate pericolose, che insorgono se non è stato avviato un trattamento tempestivo e adeguato.

    L'espansione delle vene delle gambe è una malattia molto spiacevole che provoca molte sensazioni spiacevoli. Il disturbo è caratterizzato da una serie di segni distintivi, dopo aver notato che, è necessario consultare un medico, iniziare il trattamento. Altrimenti, le vene varicose possono provocare lo sviluppo di complicazioni potenzialmente letali.

    E in conclusione – sul pericolo delle vene varicose:

    Lagranmasade Italia