Come trattare le vene varicose (6)

Molte persone si chiedono: come trattare le vene varicose? Esistono tecniche tradizionali che possono essere discusse a lungo. Inoltre, il trattamento, di regola, inizia lontano dal primo stadio dello sviluppo della malattia. Questo è comprensibilmente sintomi nascosti della malattia.

La metà femminile è soggetta alle vene varicose in misura molto maggiore rispetto al maschio. Tuttavia, i pazienti cercano l'aiuto di uno specialista anche quando le vene dilatate sono integrate da "stelle" vascolari o nodi varicosi gonfi.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Quali sono i segni per determinare la malattia

Il trattamento dei sintomi delle vene varicose, prima di tutto, dovrebbe mirare a liberare il paziente da sensazioni spiacevoli e dolorose. La natura del dolore può essere variata:

  • Costante.
  • Variabile (si verifica dopo uno sforzo fisico o un lungo soggiorno in una posizione scomoda).
  • Pulsante.
  • Bruciante, acuto.
  • Sotto forma di convulsioni di notte.
  • Imitazione di dolori articolari (nell'area in cui passa la nave interessata).

Quando diagnosticato con le vene varicose, il trattamento dei sintomi dovrebbe eliminare altre manifestazioni spiacevoli:

  • Variazione del colore della pelle (cianosi, pallore).
  • La formazione di "protuberanze" sulla superficie della pelle.
  • Ulcere trofiche (in casi avanzati).
  • Noduli vascolari o le cosiddette "stelle" (blu-rosso).
  • La presenza di una sensazione di pesantezza agli arti inferiori.
  • Gonfiore.
  • La sensazione di pienezza del corpo dall'interno.

Uno di questi sintomi è un buon motivo per visitare un flebologo e ottenere una consulenza professionale. Non ritardare con questo!

Rilevazione della malattia

Solo uno specialista esperto può determinare esattamente come curare le vene varicose. Lo fa sulla base dei risultati dell'indagine, delle analisi raccolte dall'anamnesi e anche delle conclusioni dei diagnostici.

Innanzitutto, il flebologo conduce un esame iniziale obbligatorio, quindi assegna i tipi di studi più appropriati:

  • Ultrasuoni Doppler (per determinare la qualità dei movimenti del sangue e identificare il possibile blocco dei vasi sanguigni).
  • Studio sui radionuclidi.
  • Laparoscopia (per differenziare le vene varicose da malattie simili).
  • Metodo di contrasto dei raggi X.
  • Transilluminazione (lume delle vene safene per rilevare possibili danni).

Il trattamento adeguatamente formulato per le vene varicose consente di ottenere risultati impressionanti. Tuttavia, dovrebbe iniziare in modo tempestivo quando la malattia è nella prima o seconda fase e non ha ancora raggiunto il suo picco.

Nanovein  Come curare le vene varicose sulle gambe senza chirurgia

Le possibilità della medicina moderna consentono di evitare quasi tutti i tipi di complicanze. Tutti i trattamenti possono essere suddivisi in tre aree, due delle quali includono un approccio conservativo e parsimonioso:

  • L'uso di procedure speciali (al fine di normalizzare le dimensioni delle vene).
  • L'uso di medicine.

Una tale composizione di trattamento sarà nella maggior parte dei casi. Capire come curare le vene varicose in caso di abbandono è molto più difficile. Normalmente, viene utilizzata la chirurgia radicale.

Durante l'operazione, verranno rimossi i vasi interessati situati sotto la pelle. Allo stesso tempo, le vene profonde rimangono intatte, assumendo le funzioni dei componenti eliminati del deflusso di sangue.

Quali farmaci sono prescritti

Di solito, il corso del trattamento farmacologico delle vene varicose è costituito dai seguenti gruppi di farmaci:

  • Venotonica (Detralex, Ginkor Fort).
  • Farmaci ormonali – per uso locale (Progestogel), per dolore cronico – Medrossiprogesterone, dai contraccettivi – Logest.
  • Sintomatico – FANS (Diclofenac), diuretici, farmaci per abbassare il colesterolo nel sangue (preparati di calcio).
  • Anticoagulanti: per eliminare la formazione di coaguli di sangue (derivati ​​dell'eparina).
  • Agenti antipiastrinici – per fluidificare il sangue e migliorare la sua circolazione attraverso i vasi di tutto il corpo (Curantil).

Il trattamento efficace delle vene varicose sarà necessariamente integrato con mezzi per uso esterno (locale). Questi includono:

  • Creme (epatrombina).
  • Unguento (troxerutina).
  • Gel (Lyoton).

Tali medicinali esterni non sono in grado di apportare miglioramenti immediati. Tuttavia, con un uso regolare, lo stato delle navi dei pazienti migliora significativamente.

Le sostanze attive penetrano in profondità nei tessuti e nel sangue in dosi molto più basse rispetto a quando assunte per via orale. Vale la pena notare che oltre a colpire le vene, migliorano anche la struttura della pelle.

Eventuali farmaci per il trattamento delle vene varicose possono essere integrati con rimedi omeopatici e complessi vitaminici contenenti:

  • Rutina (vitamina P e A).
  • Acido ascorbico (vitamina C).

I rimedi omeopatici possono essere prodotti in un'ampia varietà di forme, dai granuli alle iniezioni. La selezione dovrebbe essere effettuata da un medico. La moderna omeopatia consente di aiutare rapidamente il paziente a liberarsi delle spiacevoli manifestazioni della malattia.

Nomina di tecniche moderne speciali

Oggi, le possibilità della medicina possono eliminare quasi completamente le vene dilatate e i coaguli di sangue. Possiamo distinguere metodi moderni di trattamento delle vene varicose:

  • Coagulazione endovasale laser (EVLK).
  • Scleroterapia.
  • Terapia dell'ozono
  • Radiofrequenza o ablazione laser – per eliminare il reflusso sanguigno.

Allo scopo di migliorare i risultati, è possibile una combinazione di due o più metodi terapeutici. Tutti i programmi di trattamento con la loro tempestiva attuazione evitano completamente l'intervento chirurgico. Ciò contribuirà a salvare il paziente non solo da difetti estetici, ma anche dalla sindrome varicosa. Naturalmente, per ciascuna delle procedure ci sono controindicazioni.

Con l'aiuto di uno specialista esperto, quasi tutti i pazienti saranno in grado di scegliere la tecnica più adatta, non solo per gli aspetti medici, ma anche per i costi. Inoltre, il tempo assegnato per la procedura sarà relativamente ridotto, evitando un lungo periodo di riabilitazione. Quasi immediatamente, il paziente torna a una vita piena, osservando semplici raccomandazioni.

Nanovein  Perché appaiono le vene blu sulle gambe e come trattarle

Un trattamento relativamente nuovo per le vene varicose è l'uso dell'ozono (ozono terapia). Con il suo aiuto, il paziente può sbarazzarsi di "stelle" antiestetiche formate da aderenze vascolari. Una porzione di ozono viene introdotta usando un ago microscopico nel lume della vena interessata. In questo caso, si verifica una sorta di "attaccamento" della nave. Il corso minimo prevede solo 2-4 procedure.

Il moderno trattamento delle vene varicose con metodi radicali include nella sua lista l'intervento chirurgico standard – flebectomia (venectomia).

Cosa fare se la malattia sta appena iniziando a svilupparsi

È molto importante che il paziente sappia chiaramente: come trattare le vene varicose che iniziano a svilupparsi. Il corso della terapia includerà tali componenti:

  • L'uso di maglieria speciale (compressione) – aiuta ad evitare un eccessivo accumulo di sangue e ristagno.
  • Massaggio, incluso il massaggio pneumatico (per ridurre il gonfiore e accelerare la velocità del flusso sanguigno attraverso le vene).
  • Classi di terapia fisica ed esercizi di respirazione (è meglio eseguirli alla fine della giornata lavorativa per rimuovere il carico accumulato durante il giorno dalle vene).
  • Dieta speciale (uso regolare di alimenti con un alto livello di fibre, nonché per fluidificare il sangue).
  • Sbarazzarsi di cattive abitudini.
  • Trattamenti dell'acqua a contrasto.
  • Limitare lo stress, aumentare l'attività fisica complessiva.
  • Assunzione di farmaci secondo lo schema sviluppato dal medico (per rafforzare le vene).

Il trattamento individuale della fase iniziale delle vene varicose dovrebbe perseguire obiettivi molto specifici:

  • Porta alla normalità il tono delle vene interessate.
  • Per massimizzare la mobilità dei tessuti molli situati intorno alle vene, nonché migliorare l'elasticità vascolare.
  • Per prevenire la formazione di coaguli di sangue.

Come trattare la fase iniziale delle vene varicose con prodotti farmaceutici? La risposta sarà inequivocabile – con l'aiuto della venotonica. Il medico di solito li prescrive nella fase di esacerbazione della malattia al fine di ridurre l'area e l'intensità del dolore. Sono anche necessari per eliminare molti altri sintomi altrettanto spiacevoli. Questi farmaci includono:

  • Ginkor Fort.
  • Estsin.
  • Rutoside.
  • Eskuzan.

Per migliorare la circolazione sanguigna nei vasi interessati, è possibile applicare un unguento di eparina nell'area delle vene. Non meno efficace sarà l'uso di tali derivati ​​della pentossifillina:

Dopo l'approvazione del medico, puoi anche ricorrere all'aiuto della medicina tradizionale. Ciò non solo ridurrà significativamente l'elenco dei farmaci assunti, ma aiuterà anche il paziente a raggiungere il recupero più velocemente.

Oggi, la domanda dei pazienti sulla possibilità di curare le vene varicose può essere risolta affermativamente. Tuttavia, i tempi per sbarazzarsi della malattia e l'efficacia del trattamento dipenderanno da quale fase il paziente è andato dal medico e dal rispetto di tutte le raccomandazioni mediche

Lagranmasade Italia