Come trattare le vene varicose – tutti i metodi dalle compresse alla chirurgia

Come trattare le vene varicose, preoccupa tutti coloro che l'hanno incontrato. Dopotutto, questa malattia provoca non solo un grande disagio – gonfiore, dolore e pesantezza alle gambe, crampi notturni – ma causa anche carenze estetiche.

Nelle fasi iniziali, le vene varicose possono essere controllate con terapia conservativa. In casi avanzati, è necessaria un'operazione. Ma è meglio evitare lo sviluppo di sintomi gravi con semplici misure preventive. Come sapete, prevenire è sempre più facile che curare.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Da dove viene la varicosità e di cosa si tratta

Le vene varicose sono una patologia vascolare frequente. Normalmente, il flusso sanguigno viene sempre effettuato verso il cuore. Le valvole venose ne inibiscono il deflusso.

Succede così:

  • la pulsazione della parete vascolare spinge il sangue in avanti;
  • al momento dell'indebolimento dell'impulso, il flusso sanguigno si arresta e torna indietro, ma in questo momento le valvole venose sono chiuse;
  • il movimento del sangue si ferma e con un nuovo impulso si precipita di nuovo in avanti verso il cuore.

Lo schema delle valvole nelle vene può essere visto nel video in questo articolo. Con patologie delle valvole venose, non si chiudono completamente. Il sangue scorre progressivamente nella direzione opposta alla fine di ogni pulsazione ed espande la vena.

Per questo motivo, i lembi delle valvole non possono nemmeno chiudersi completamente, poiché sono già troppo distanti. Il deflusso inverso di sangue ad ogni impulso aumenta. Il circolo vizioso si chiude.

Allo stesso tempo, il sangue ristagna nelle estremità inferiori, poiché il flusso di sangue al cuore è difficile. La pressione nelle vene aumenta, il sangue si precipita nei vasi periferici e li trabocca. L'insufficienza venosa si sta gradualmente sviluppando.

Come si manifestano le vene varicose

A causa del trabocco della circolazione periferica, il primo sintomo delle vene varicose sono le vene del ragno (teleangectasie). A poco a poco, i pazienti iniziano a notare gambe pesanti la sera, gonfiore, a volte crampi notturni. Ma tutte queste manifestazioni scompaiono completamente dopo un buon riposo.

Questo è il principale pericolo delle vene varicose: i pazienti non vanno dal medico fino allo sviluppo dell'insufficienza venosa cronica, quando dolore e gonfiore diventano già sintomi costanti. Allo stesso tempo, mancherà il momento in cui la malattia potrebbe ancora essere prevenuta.

Pertanto, avendo notato le manifestazioni iniziali delle vene varicose, non è possibile ignorarle. Questi includono:

  • dolore ai muscoli del polpaccio, aggravato dopo l'esercizio o una giornata sulle gambe e passaggio dopo il riposo;
  • gonfiore che si verifica entro la fine della giornata;
  • crampi alle gambe durante la notte;
  • vene di ragno sulla pelle delle gambe;
  • vene delle gambe visibili, particolarmente tese e dolorose al tatto.

Con tali sintomi, è necessario fissare un appuntamento con un flebologo il prima possibile. Spiegherà in dettaglio cosa sono le vene varicose e come trattarle e fornirà raccomandazioni per la prevenzione delle complicanze.

Metodi moderni di trattamento delle vene varicose

Nelle fasi iniziali delle vene varicose, è possibile condurre solo un trattamento conservativo. In casi avanzati, sono quasi sempre necessarie operazioni che possono essere radicali e meno traumatiche.

Nanovein  Le vene interne sulle gambe fanno male a cosa fare che a curare

Trattamento conservativo delle vene varicose

La terapia conservativa ha lo scopo di eliminare l'edema, ridurre il dolore alle gambe, rafforzare i vasi sanguigni e prevenire i disturbi trofici.

  • farmaci (esterni e con l'aiuto di compresse e iniezioni);
  • non medicinali (terapia fisica, indossare biancheria intima speciale, ecc.).

Trattamento esterno delle vene varicose

Per il trattamento esterno delle vene varicose, vengono utilizzati farmaci sotto forma di unguenti, creme e gel dei seguenti gruppi:

  • a base di eparina (unguento eparinico, Lyoton, Ambrobene, ecc.);
  • farmaci antinfiammatori (Fastum-gel, Voltaren, Ketotifen, ecc.);
  • basato su componenti vegetali per rafforzare la parete vascolare (Troxevasin, Venitan, Reparil, ecc.);
  • farmaci ormonali per alleviare rapidamente l'infiammazione (Sinaflan, Celestoderm, ecc.).

Come curare le vene varicose con questi agenti – usando un'applicazione regolare 3-4 volte al giorno e seguendo tutte le raccomandazioni del medico.

Trattamento farmacologico generale

Il trattamento esterno delle vene varicose è spesso combinato con l'uso di droghe all'interno – sotto forma di compresse, capsule, iniezioni.

Il trattamento farmacologico delle vene varicose viene effettuato utilizzando:

  1. Anticoagulanti e agenti antipiastrinici: farmaci per migliorare le proprietà reologiche del sangue, diluirlo e ridurre il rischio di coaguli di sangue. In questa serie, i prodotti più popolari sono Aspirina, Trental, Curantil, Ascorutin, Venolife, ecc.
  2. Flebotonica per rafforzare la parete vascolare (Detralex, Troxevasin, Venorutin, ecc.). Riducono il gonfiore e il disagio (dolore e bruciore) nelle gambe.
  3. Farmaci antinfiammatori per alleviare l'infiammazione delle pareti venose, che spesso accompagna le vene varicose (ibuprofene, diciclofenac, indometacina, ecc.).

Una spiegazione dettagliata di come le vene varicose vengono trattate con questi farmaci e solo un flebologo o un chirurgo può prescrivere nomi e dosaggi specifici.

Trattamento conservativo non farmacologico

Nel complesso di trattamento per le vene varicose, vengono anche utilizzate opzioni di trattamento non farmacologico, cioè senza l'uso di compresse.

К мен относятся:

  1. Indossare regolarmente calze a compressione o utilizzare bende elastiche. Ciò stimolerà la circolazione sanguigna negli arti inferiori, prevenendo lo sviluppo di insufficienza venosa o riducendo i suoi effetti, se già esiste.
  2. Esercizi di fisioterapia. Porta al rafforzamento dei vasi sanguigni e migliora la circolazione sanguigna.
  3. Stile di vita attivo: corsa, escursionismo, ciclismo. Hanno un effetto benefico sul sistema cardiovascolare.
  4. Corretta alimentazione e prevenzione dell'obesità: il sovrappeso contribuisce alla rapida progressione della malattia.
  5. Fisioterapia: migliora il trofismo dei tessuti, stimola il drenaggio linfatico e il flusso sanguigno venoso negli arti inferiori.

Con l'aiuto di queste misure, puoi fermare l'ulteriore sviluppo della malattia e prevenire le complicanze.

Trattamento chirurgico delle vene varicose

Il trattamento delle vene varicose con un intervento chirurgico comporta un'operazione radicale o una procedura meno traumatica, a seguito della quale la vena interessata viene completamente rimossa o si verifica la sua adesione e ostruzione completa.

Chirurgia radicale per le vene varicose

Con l'aiuto di interventi radicali, la vena interessata viene rimossa nel suo insieme. Questo metodo viene utilizzato per trattare il tronco grande e le vene superficiali, con nodi grandi, molto dilatati (più di 1 cm di diametro), che non possono essere rimossi con altri metodi.

Le operazioni classiche (flebectomia) comportano la rimozione di una vena varicosa attraverso incisioni nella pelle. Tali interventi sono molto traumatici, richiedono l'anestesia generale e comportano tutti i rischi postoperatori, quindi vengono utilizzati in casi difficili. Nella medicina moderna sono state sviluppate molte procedure chirurgiche molto più delicate.

Operazioni meno traumatiche con vene varicose

Molto meno operazioni traumatiche sono le manipolazioni associate alla legatura della nave interessata, alla sua rimozione in parti o che portano alla coagulazione delle sue pareti e alla completa cessazione del flusso sanguigno.

La fasciatura e la rimozione della nave in parti (miniflebectomia) è un tipo di operazione classica. Allo stesso tempo, non vengono eseguite grandi incisioni e la vena viene rimossa in parti attraverso forature nella sua proiezione. Questa procedura viene eseguita in anestesia locale e non richiede riabilitazione a lungo termine.

Questa manipolazione viene eseguita in due varianti: stripping atraumatico e stripping breve. Nel primo caso, una vena varicosa viene rimossa da una sonda attraverso due incisioni. Nella seconda opzione, non viene rimossa l'intera nave, ma solo la sua sezione attraverso due forature.

Nanovein  Lanciato il trattamento delle vene varicose delle vene profonde

Entrambe le procedure praticamente non richiedono riabilitazione, sono ben tollerate e portano eccellenti risultati estetici e terapeutici.

Questa operazione viene eseguita utilizzando un endoscopio inserito attraverso una puntura. Con esso, puoi visualizzare le vene su una distanza abbastanza lunga senza eseguire un'incisione cutanea.

Ciò consente di rimuovere non solo le aree, ma anche i vasi completamente interessati, selezionare attentamente il sito di medicazione e determinare la quantità di intervento dopo aver esaminato le vene dall'interno. Cioè, per eseguire operazioni complesse senza grandi incisioni nella pelle e nei tessuti sottostanti.

Con questo metodo di trattamento, speciali sostanze sclerosanti vengono introdotte nel vaso attraverso una puntura. Bloccano il dotto della vena e ne spostano il sangue.

Il flusso sanguigno verrà successivamente effettuato attraverso altri vasi e nella vena incollata si svilupperà il tessuto connettivo. Ciò porterà alla sua completa ostruzione e non consentirà una ricaduta.

Questo metodo è adatto per le piccole vene, ma non meno di 3 mm di diametro, poiché è difficile inserire un catetere in tali vasi a causa delle dimensioni. Per vene molto sottili, viene utilizzata la coagulazione laser e in radiofrequenza.

La coagulazione laser endovasale delle vene è una tecnica chirurgica abbastanza nuova. Con esso, un LED collegato al laser viene introdotto nel lume della nave. Quindi viene fornito un impulso, che si riscalda e salda le pareti della vena. Diminuisce e si fonde nel tempo con la formazione del tessuto connettivo.

Pertanto, è possibile ottenere non solo un buon effetto estetico, ma anche curare le vene varicose.

Le vene del ragno (reti visibili di piccole vene nelle gambe) vengono rimosse con un metodo laser percutaneo. ie attraverso la pelle, senza introdurre un LED nella nave. Questo metodo è adatto solo per sottili vene superficiali situate vicino alla pelle.

Questa procedura è molto simile alla precedente, al posto del LED è inserito solo un catetere a radiofrequenza. E la nave non è coagulata da impulsi laser, ma da una corrente ad alta frequenza. Questo metodo evita anche i tagli sulla pelle. Tutte le manipolazioni vengono eseguite attraverso una puntura.

Trattamento delle vene varicose

I nodi sono una delle manifestazioni delle vene varicose. Per il trattamento di questo problema, vengono utilizzati tutti gli stessi metodi utilizzati per il trattamento della malattia di base (terapia farmacologica, scleroterapia, trattamento laser, ecc.). Come curare i nodi varicosi in un caso particolare, un flebologo lo dirà in dettaglio, tenendo conto della fase della loro formazione.

Raccomandazioni nel periodo postoperatorio

Le istruzioni nel periodo postoperatorio dopo tutti gli interventi chirurgici sono simili.

  • muoversi attivamente (camminare, correre, andare in bicicletta, ecc.);
  • indossare calze a compressione, bende elastiche, ecc .;
  • monitorare una corretta alimentazione e il tuo peso;
  • assumere i farmaci prescritti dal medico per rafforzare la parete vascolare, migliorare le proprietà del sangue, ecc.

In generale, dopo i moderni metodi chirurgici per il trattamento delle vene varicose, il periodo di riabilitazione passa molto rapidamente e senza restrizioni speciali. Allo stesso tempo, l'efficacia è sempre elevata. L'unico aspetto negativo per i modi delicati per rimuovere le vene varicose è il loro prezzo.

Il costo del trattamento delle vene varicose a Mosca

Le apparecchiature ad alta tecnologia per attrezzare le sale operatorie hanno un costo considerevole, che si riflette nel prezzo di tale trattamento.

Il costo approssimativo dei diversi tipi di trattamento per le vene varicose a Mosca (basato sul listino prezzi delle cliniche private più popolari):

Nome della procedura Prezzo (in rubli)
Scleroterpia (1 sessione) 6000
Trattamento laser per teleangectasie (1 sessione) 5000
Coagulazione laser endovasale 50000
Ablazione con radiofrequenza 40000
Flebectomia (crossectomia, stripping, ecc.) 50000

Nella medicina moderna, ci sono molti modi per trattare le vene varicose, sia mediche che chirurgiche. Tutti hanno le loro indicazioni e controindicazioni.

Come trattare le vene varicose in ogni singolo caso dovrebbe essere deciso dal medico, tenendo conto della sua esperienza clinica, delle caratteristiche dello sviluppo della malattia e del suo stadio al momento dell'intervento. Aiuterà a scegliere il metodo terapeutico più efficace per ciascun paziente, a fermare la malattia e prevenire le complicanze.

Lagranmasade Italia