Come sbarazzarsi del prurito con le vene varicose

Spesso le persone non hanno fretta di curare le vene varicose e di considerarlo solo un difetto estetico. E solo quando dolore e prurito compaiono con le vene varicose delle gambe iniziano a suonare l'allarme.

Questi sintomi sono un eccellente indicatore della negligenza della malattia. Quando le vene degli arti inferiori sono gonfie, la pelle situata direttamente sopra i vasi interessati perde il normale afflusso di sangue, che inizialmente provoca desquamazione della pelle, e successivamente le vene sulle gambe iniziano a prudere.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Cause e complicazioni

Il prurito alle gambe con vene varicose è associato al ristagno del sangue venoso, che provoca il blocco del lume della nave e la formazione di coaguli di sangue. Con un cambiamento nella struttura anatomica naturale, una vena informe e debole inizia a sporgere sopra la superficie della pelle, chiudendo piccoli vasi. A loro volta, anche loro non hanno abbastanza spazio e da stress continuo, possono svilupparsi bruciore e prurito.

Un altro motivo per la comparsa di questo sintomo è che le sostanze nocive si accumulano nel sangue stagnante: acido lattico, anidride carbonica, ecc., Che non hanno il tempo di uscire dal corpo in tempo. Una maggiore concentrazione di rifiuti sulla pelle porta a secchezza, prurito, bruciore alle vene, sensazione di pienezza e, in seguito, eczema varicoso.

Le vene varicose degli arti inferiori sono talvolta accompagnate dalla formazione di ulcere trofiche. Il prurito contribuisce alla loro formazione, poiché una persona non può astenersi dal graffiare.

I pettini forti sono ferite aperte che, come un magnete, attirano vari agenti patogeni per se stessi, causando patologie più gravi e persino mortali.

Nanovein  Cause e trattamento della trombosi cerebrale

Un'ulcera con vene varicose

Eczema per le vene varicose

Molto spesso, si formano ulcere trofiche nella regione supradermica, sulla superficie interna della parte inferiore della gamba. Il loro sviluppo può essere preceduto da dermatite, associata a prurito lancinante ed eczema piangente.

Le ulcere sono sia singole che multiple. Sono essi stessi generalmente piatti, con un fondo liscio e bordi irregolari. Di ulcere, si osserva secrezione purulenta o sierosa.

Prurito, bruciore possono anche essere accompagnati da tromboflebite acuta delle vene superficiali. In questo caso, si formano rossori lungo la nave interessata e sigilli dolorosi.

Trattamento prurito

Come con qualsiasi altra malattia con vene varicose, prima viene iniziato il trattamento, maggiore è la probabilità di un decorso favorevole della malattia. Da tempo, sono inevitabili un certo deterioramento dello stato delle vene e lo sviluppo di varie complicanze.

Le vene formano una rete circolatoria, quindi il danno a una di esse non può che influenzare il funzionamento e le condizioni degli altri. Più dura la malattia, la patologia cattura sempre più vasi.

Alla domanda su come trattare le vene varicose, qualsiasi specialista risponderà solo dopo un sondaggio su età, patologie concomitanti, condizioni generali e orientamento del lavoro.

Con la corretta condotta della terapia conservativa delle vene varicose, è possibile prevenire l'ulteriore sviluppo della malattia e le sue complicanze, ridurre il prurito e le manifestazioni di altri sintomi, che consentiranno al paziente di condurre uno stile di vita familiare.

Quali farmaci per alleviare il prurito?

Naturalmente, il costante prurito rende difficile svolgere attività quotidiane ed eseguire determinati compiti. Se sorge la domanda su come alleviare il prurito delle gambe con le vene varicose, i flebologi di solito prescrivono l'assunzione di determinati gruppi di farmaci:

  • antistaminici (cetrin, lomilan, clarotadine, fenistil, zyrtec) – elimina le manifestazioni di prurito acuto, previene lo sviluppo di edema, riduce la permeabilità capillare, rilassa, allevia lo spasmo dei muscoli lisci della parete del vaso, ferma la produzione di essudato (fluido formato dall'eczema umido) e I. Questi fondi possono causare reazioni avverse: sensazione di stanchezza e sonnolenza, mal di testa, riduzione della concentrazione, gastrite e nausea. Tutti i farmaci di questo gruppo sono vietati nel primo trimestre di gravidanza. Un simile effetto antistaminico è posseduto da alcuni rimedi più naturali, che sono zinco, cianocobalamina, vitamine PP, C, olio di pesce, acidi oleico e pantotenico.
  • Farmaci sedativi e sedativi (gelarium, valeriana, novopassit, motherwort, magnesio) – il prurito che si sviluppa con le vene varicose esaurisce notevolmente il sistema nervoso, in quanto impedisce alla persona di concentrarsi sul lavoro e su altri doveri quotidiani in ogni modo possibile. Questo non può che essere accompagnato da esperienze non necessarie, sonno scadente, irritabilità e temperamento, che contribuiscono a una pettinatura ancora più potente.
  • Unguenti curativi e antimicrobici (bepanten, boro plus, astroderm, panthenol, balsamo salvavita) – contribuiscono alla guarigione di pettini, ferite trofiche, formano una certa barriera antibatterica, prevenendo la comparsa di altri disturbi locali. Inoltre, questi fondi favoriscono la rigenerazione e il ripristino dei tessuti, riducono la probabilità di gravi cicatrici sulla pelle.
Nanovein  Metodi per il trattamento delle vene varicose nelle gambe

Metodi alternativi di trattamento, dieta

Prima di tutto, prima dell'inizio del trattamento sintomatico delle vene varicose, vale la pena eseguire pediluvi a contrasto la sera o durante il giorno, sdraiarsi con un'estremità della gamba sollevata, sbarazzarsi del peso in eccesso, indossare solo scarpe comode.

La dieta anti-varicosa comprende alimenti come fegato, cipolle, tuorlo d'uovo, aglio, noci, fagioli, cavolo, soia, pomodori, peperoni, prezzemolo, limoni.

Inoltre, la dieta dovrebbe contenere piatti ricchi di vitamine C, E e R. Allo stesso tempo, cibi in scatola, caffè, condimenti, zucchero, marinate, alcool, tè forte, dolciumi e prodotti affumicati dovrebbero essere esclusi dal menu giornaliero. Il regime di consumo dovrebbe essere di almeno 1,5-2 litri di acqua al giorno.

Esistono diversi modi per alleviare il prurito usando i rimedi popolari. A casa, aiutare a sbarazzarsi di questo spiacevole sintomo aiuterà:

  • macinazione con tinture di Kalanchoe (50 g di foglie schiacciate per 100 ml di vodka);
  • fare il bagno in un decotto di una serie di luppolo o camomilla;
  • trattamento dei luoghi pruriginosi con tintura di menta, ippocastano;
  • applicazioni di argilla blu;
  • comprimere da un decotto di gemme di betulla, miele.

Spesso il prurito intollerabile, scarsamente curabile, è un'indicazione per l'intervento chirurgico. In ogni caso, l'adeguatezza di qualsiasi terapia è determinata dal flebologo.

Lagranmasade Italia