Come rimuovere le vene delle gambe Come trattare le vene varicose – e perché non aiuta

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Come sbarazzarsi delle vene varicose a casa

Sergey Bubnovsky, MD, autore del metodo di kinesiterapia e fondatore della clinica, autore di libri sul trattamento non chirurgico del sistema muscolo-scheletrico

Le vene sulle gambe della donna sono scarsamente combinate con un costume da bagno e una gonna corta: voglio che questa rete venosa o questi "serpenti" vascolari separati non esistano affatto. Ma dietro un difetto estetico di solito c'è qualcosa di più grave: l'insufficienza venosa, che porta gradualmente a vene varicose e altre malattie croniche. Quali sono i rimedi per le vene varicose e di solito sono efficaci per il trattamento delle vene delle gambe?

Una volta le vene varicose e l'insufficienza venosa cronica erano uno dei segni dell'invecchiamento e del numero degli anziani. Oggi, quando la popolazione del pianeta si sedette al computer e su una sedia da ufficio, persino l'adolescenza iniziò ad accompagnare le vene varicose.

Se ascolti i flebologi, l'insufficienza venosa cronica è inevitabile, come la carie! Ma voglio prestare attenzione alla parola "fallimento". Come rendere "sufficienti" le vene e i vasi linfatici? Per fare questo, è necessario capire chi beneficia di questo disturbo: insufficienza venosa e linfatica, perché si verifica e cosa minaccia una persona con vene varicose.

Come trattare le vene varicose

Sfortunatamente, il lato estetico del problema di solito viene alla ribalta (specialmente tra le ragazze giovani). La pubblicità suggerisce di usare la flebotonica. Ma con il loro aiuto è impossibile sbarazzarsi delle vene varicose e creme e unguenti non possono impedire lo sviluppo delle vene varicose, poiché non possono influenzare la funzione di pompaggio dei muscoli scheletrici degli arti inferiori.

La maglieria a compressione, che mantiene forzatamente le vene in uno stato di tono aumentato, o più precisamente, in uno stato di compressione, ha iniziato a rivendicare il secondo posto in popolarità. È chiaro che anche l'insufficienza venosa non scompare dall'uso della calzetteria a compressione: i collant a compressione diventano solo una sorta di "stampella" per le vene. Il costo della calzetteria a compressione, ovviamente, è superiore a quello della flebotonica e il periodo di utilizzo con l'usura quotidiana è di soli sei mesi.

Avendo seguito il percorso di utilizzo di questi rimedi per le vene varicose (la varicosità stessa, naturalmente, non scompare da nessuna parte), molte donne e uomini che si uniscono a loro decidono di concordare un trattamento chirurgico: basta rimuovere il "matrimonio" e vivere con vene sane, loro pensano. Quindi all'ordine del giorno c'è la scleroterapia. Questa è una procedura chirurgica in cui il chirurgo inietta preparazioni speciali – sclerosanti nel lume della vena, e in questo modo si verifica una sorta di "riempimento" della nave interessata e il suo "spegnimento" dal flusso sanguigno.

Nanovein  Espansione delle vene

Scleroterapia per le vene varicose: pro e contro

Ma prestiamo attenzione alle raccomandazioni per i pazienti che devono essere osservate dopo un ciclo di scleroterapia. Questi includono:

  • Sottoporsi a esami preventivi di un medico almeno 1-2 volte l'anno.
  • Prendi i farmaci per terapia conservativa raccomandati dal tuo medico.
  • Esegui esercizi fisici e, quando fai esercizi in palestra, usa la biancheria intima a compressione, evitando gli sport popolari come il tennis, lo sci da discesa e gli allenatori di pesi.
  • Indossare scarpe con tacchi medi (4-5 cm).
  • Controlla il tuo peso.
  • Evita i bagni caldi, la jacuzzi, la sauna e l'esposizione prolungata al sole.

Se devi ancora cambiare stile di vita dopo l'intervento chirurgico, non è più facile farlo prima e invece dell'intervento?

Quando si decide di scleroterapia, è importante conoscere le conseguenze di questa procedura. Secondo i flebologi russi A.N. Vvedensky, Yu.M. Stoiko e V.S. Raramente, le ricadute postoperatorie si verificano, secondo varie fonti, nel 5–80% dei casi e oggi rappresentano un vero problema di flebologia chirurgica. Questi includono un aumento dell'edema, l'intensificazione del dolore, l'approfondimento (!) Dei cambiamenti trofici nella pelle, la necessità di ripetere la scleroterapia.

E, soprattutto: dopo l'operazione, la contrattilità dei vasi venosi non migliora e l'intero carico del flusso venoso si trova sulle vene più profonde, poiché le persone che seguono il percorso conservativo e quindi il trattamento chirurgico delle vene varicose di solito non cambiano il loro stile di vita .

Bene, bene: hai accettato la scleroterapia e, a seguito di questa procedura, la vena malata è scomparsa. Ma per quanto riguarda il resto delle vene? Pensi davvero che il disturbo si sia verificato in una sola vena e senza la sua lesione locale (shock, taglio, ecc.)?

Le cause delle vene varicose: immaginarie e reali

Esistono molte teorie sull'origine delle vene varicose. Il più comune è l'idea di malattie dell'apparato valvolare delle vene.

In effetti, anche nel recente passato, le valvole venose hanno avuto un'importanza decisiva quando il sangue si è spostato verso il cuore, specialmente nelle vene degli arti inferiori: presumibilmente si aprono e si chiudono e impediscono il deflusso del sangue.

Ma si è scoperto che il flusso sanguigno è un flusso continuo! Pertanto, non è necessario che la funzione di sicurezza della valvola impedisca il movimento del sangue nella direzione opposta. Si è anche saputo che con l'età scompare una parte significativa delle valvole, tuttavia, nonostante ciò, la circolazione del sangue nelle vene non si ferma.

Tra le cause delle vene varicose, esiste ancora una teoria del "calcolo della postura eretta", che non può essere considerata scientifica. Oltre a una teoria ormonale, che afferma che le vene varicose compaiono necessariamente durante la gravidanza. Questa teoria è confutata dai fatti: non tutte le donne in gravidanza sviluppano vene varicose e dopo il parto spesso scompare completamente. Pertanto, è possibile che le vene varicose durante la gravidanza non siano una malattia, ma una normale reazione fisiologica del corpo.

Nanovein  Il dottor nemyvakin delle vene varicose

Esiste anche una teoria dello sport che afferma: migliore è lo sviluppo dei muscoli, minore è la probabilità di espandere le vene. Ma, come si è scoperto, le vene varicose più persistenti e gravi sono tra gli atleti – ballerini e artisti circensi.

La spiegazione più ragionevole e ragionevole delle cause delle vene varicose può essere attribuita alla teoria della debolezza del tessuto connettivo del corpo, comprese le pareti e le valvole delle vene stesse, nonché all'alta pressione nelle vene degli arti inferiori a causa del deflusso venoso compromesso. Cosa porta a queste condizioni? Il modo di vivere e le attività umane sono giuste.

Come si sviluppano le vene varicose

I processi che avvengono nelle vene deformate possono essere spiegati da due fattori fisici: indebolimento e insufficienza.

Sai che il sistema venoso è costituito da vene superficiali e profonde che sono collegate da vene comunicative? Le vene superficiali si trovano direttamente sotto la pelle (è la loro espansione che osserviamo sotto forma di vasi blu sotto la pelle) e le vene profonde – sotto la fascia, nello spessore dei muscoli della parte inferiore della gamba, del bacino e della coscia.

Sono i muscoli del piede e della parte inferiore della gamba che sono responsabili del tono dei vasi sanguigni e delle valvole venose. A causa del loro lavoro debole, la velocità e il volume del flusso sanguigno diminuiscono: questo è uno dei motivi.

Cattiva respirazione, debole lavoro del diaframma, che riduce l'azione di aspirazione del torace, a seguito della quale fino al 70% del sangue dal suo volume totale del letto venoso viene trattenuto nelle vene degli arti inferiori, è un'altra ragione per lo sviluppo della malattia varicosa.

La maggior parte della popolazione soffre di stress posturale: tutti siedono per molte ore, disattivando la funzione di drenaggio (azione di pompa) dei muscoli degli arti inferiori e, se si muovono, chiaramente non è abbastanza. E questa è un'altra ragione. Sovrappeso, fumo, lunga permanenza in piedi (a proposito, molti atleti – tennisti, calciatori, ballerini) possono anche essere attribuiti alle vene varicose.

Di conseguenza, si verifica una congestione venosa, che porta alla carenza di ossigeno nei tessuti, all'aumentata permeabilità capillare, all'edema e ai crampi notturni nei muscoli della gamba (tricipiti). Nel tempo, l'atrofia delle fibre muscolari, gli elementi elastici diminuiscono, le valvole venose si restringono e vengono sostituite da tessuto fibroso. Tutti questi processi portano al fatto che le pareti delle vene perdono la loro capacità di contrarsi attivamente – e abbiamo vene varicose all'età di 40-50 anni.

Sono i muscoli degli arti inferiori che contribuiscono al pieno deflusso di sangue e linfa nella parte superiore del corpo – e per mantenere la forza e l'elasticità di questi gruppi muscolari, è sufficiente eseguire regolarmente esercizi speciali. Purtroppo, l'ostacolo a questo è di solito banale pigrizia!

Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.

Lagranmasade Italia