Come accelerare il recupero del corpo dopo l’intervento chirurgico per rimuovere le vene varicose

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Contenuto dell'articolo

Se i trattamenti conservativi per le vene varicose non producono risultati evidenti, viene eseguita la rimozione chirurgica delle aree interessate delle vene. Affinché l'intervento chirurgico abbia successo e le vene varicose dopo l'operazione non ritornino, è estremamente importante seguire le regole della riabilitazione. Contribuiscono al rapido recupero del corpo e riducono le possibilità di una ricaduta della malattia e lo sviluppo di complicanze.

Ripristino del corpo dopo l'intervento chirurgico per rimuovere le vene varicose

Vene varicose: raccomandazioni dopo l'intervento chirurgico per rimuovere le vene varicose sulle gambe

Il periodo postoperatorio di solito dura da 2-3 a 6 mesi. Durante questo periodo, il corpo viene ripristinato e una persona può tornare al solito ritmo della vita. Per accelerare il processo di riabilitazione, si consiglia di regolare la dieta quotidiana, svolgere attività fisica fattibile, indossare bende elastiche o calze a compressione (calze, collant) e attenersi alle raccomandazioni mediche.

Nutrizione dopo chirurgia delle vene varicose sulle gambe

Il compito principale durante la compilazione del menu è quello di includere quanti più alimenti possibile che fluidificano il sangue e aiutano a rafforzare i vasi nella dieta. Se l'espansione delle vene è causata dall'obesità, è prima di tutto importante normalizzare il metabolismo e regolare il peso.

Gli alimenti consentiti che puoi mangiare ogni giorno includono:

I prodotti contenenti vitamina C. L'acido ascorbico neutralizza gli effetti negativi dei grassi nocivi, rafforza la parete vascolare e ne riduce la permeabilità. Si consiglia di includere nella dieta agrumi, peperoni, ribes, cavoli, pesche, acetosa, spinaci, olivello spinoso, coriandolo, rosa canina, piselli.

I prodotti contenenti vitamina R. La rutina (vitamina P) ha proprietà angioprotettive, supporta l'elasticità delle pareti dei vasi sanguigni. Si trova in ribes nero, prezzemolo, albicocche, uva, ciliegie e ciliegie.

Alimenti ricchi di cumarine. Le cumarine hanno proprietà anticoagulanti, quindi impediscono lo sviluppo della trombosi. I cumarinici fanno parte di ciliegie, ribes rosso, assafetida, trifoglio rosso e ginseng siberiano.

Nanovein  Centri di flebologia a Nižnij Novgorod prezzi, recensioni, i migliori flebologi della città

Frutti di mare. Durante il recupero dopo l'intervento chirurgico per rimuovere le vene varicose nelle gambe, si consiglia di utilizzare i frutti di mare. Sono ricchi di proteine ​​e acidi grassi omega-insaturi, che riducono efficacemente il livello di colesterolo cattivo. Contengono anche taurina, un amminoacido che aiuta a mantenere l'elasticità delle pareti dei vasi sanguigni.

Prodotti vegetali contenenti fibre grossolane. Si consiglia di includere nella dieta cavoli, carote, erbe fresche.

Frattaglie di carne. Il consumo moderato di fegato di manzo migliora la sintesi di elastina, necessaria per mantenere l'elasticità e la forza dei vasi sanguigni.

Una corretta alimentazione dopo l'intervento chirurgico per le vene varicose

Per quanto riguarda il metodo di preparazione dei prodotti, il periodo di riabilitazione dopo l'operazione delle vene varicose implica il rifiuto dei cibi fritti. Si consiglia di mangiare cibi bolliti, al forno e in umido. Verdure, frutta e verdura sono preferibilmente consumate crude.

È estremamente importante osservare un regime alimentare. Sono consentite le seguenti bevande:

Ancora acqua. Si consiglia di bere acqua purificata, ben o filtrata, liberata da impurità e sali.

Succhi senza zuccheri aggiunti. Adatto a qualsiasi verdura fresca, bacche e frutta.

Durante il periodo di riabilitazione dopo chirurgia varicosa, si raccomanda di astenersi dal consumare i seguenti alimenti e bevande:

Piatti affumicati, salati, piccanti e in salamoia. Questi alimenti contengono grandi quantità di sale e spezie. Come risultato del loro uso, l'edema appare sulle gambe.

Caffè. Si consiglia di abbandonare completamente questa bevanda o minimizzarne l'uso.

Alcol. L'uso della maggior parte delle bevande alcoliche contribuisce all'accumulo di liquidi in eccesso nel corpo e porta a gonfiore, quindi durante il periodo di riabilitazione è consigliabile astenersi dall'alcol.

Ginnastica – una delle fasi del recupero dopo l'intervento chirurgico per rimuovere le vene varicose

Ginnastica dopo chirurgia delle vene varicose

L'esecuzione di esercizi di terapia fisica fattibili può accelerare il processo di recupero dopo aver rimosso le aree interessate delle vene. Tuttavia, un carico eccessivo può danneggiare e portare a conseguenze e complicazioni indesiderate. Per evitare che ciò accada, consultare in anticipo il medico su quali tipi di carichi di lavoro sono consentiti.

Molti pazienti sono interessati alla possibilità di camminare dopo l'intervento chirurgico per rimuovere le vene varicose. Nella maggior parte dei casi, camminare non è solo non proibito, ma anche raccomandato, poiché aiuta ad evitare il ristagno nelle vene. Il suo ritmo dovrebbe essere nella media, durante i primi 2-3 mesi mentre si cammina, si usano bende elastiche o indumenti compressivi.

Le persone coinvolte negli sport di potenza sono principalmente interessate a quanti chilogrammi possono essere aumentati dopo l'intervento chirurgico sulle vene varicose. Entro sei mesi dalla rimozione delle aree interessate delle vene, non è consigliabile sollevare pesi superiori a 7 kg.

Pillole dopo un intervento chirurgico alle vene varicose

Per accelerare il processo di riabilitazione e prevenire lo sviluppo di complicanze, al paziente vengono prescritti alcuni farmaci. In genere, si tratta di anticoagulanti (ad esempio preparati a base di acido acetilsalicilico), antiossidanti, decongestionanti, venotonici, complessi vitaminico-minerali.

Biancheria intima a compressione dopo chirurgia delle vene varicose

I compiti principali della biancheria intima a compressione speciale sono migliorare la circolazione sanguigna, prevenire la formazione di coaguli di sangue e garantire una distribuzione ottimale della pressione nelle estremità inferiori. A seconda della posizione e dell'area della lesione, il paziente può scegliere l'opzione appropriata per maglieria: bende, collant, calze.

Nanovein  È possibile curare completamente le vene varicose

Fondi aggiuntivi per la riabilitazione dopo l'intervento chirurgico per le vene varicose degli arti inferiori

Oltre ai farmaci prescritti dal medico, per accelerare il recupero, è possibile utilizzare la serie di fondi NORMAVEN. Gli estratti vegetali, le vitamine e gli oli essenziali che fanno parte di Tonico e Crema NORMAVEN sono completamente sicuri per la salute, quindi possono essere utilizzati anche durante la gravidanza. Hanno un pronunciato effetto decongestionante, venotonico, antinfiammatorio e analgesico. L'uso della serie di rimedi Normaven durante il periodo di recupero dopo l'intervento ha un effetto benefico sulle condizioni delle gambe.

Possibili complicanze dopo un intervento chirurgico alle vene varicose

Possibili complicanze dopo un intervento chirurgico alle vene varicose

Per evitare il possibile sviluppo di complicanze, non trascurare le raccomandazioni del flebologo e prenditi cura delle tue gambe!

Per una diagnosi accurata, contattare uno specialista.

Video: prevenzione delle complicanze e delle vene varicose dopo l'intervento chirurgico

VERTEX non è responsabile per l'accuratezza delle informazioni presentate in questo video. Fonte – Medicine For People

Ospanov T.O. Classificazione delle operazioni flebolinfosurgiche ricostruttive e correttive e indicazioni per esse durante la riabilitazione di pazienti con insufficienza venosa-linfatica post-traumatica degli arti inferiori / Salute del Kazakistan. – 1996. – N. 10.

Saveliev V.S. Tendenze moderne nel trattamento chirurgico dell'insufficienza venosa cronica / Flebolinfologia. – 1996. – N. 1.

Pokrovsky A.V.Insufficienza venosa cronica degli arti inferiori – principi moderni di diagnosi, classificazione, trattamento / A. V. Pokrovsky, S.V. Sapelkin / Angiologia e chirurgia vascolare. – 2003. – N. 1.

Errori, pericoli e complicanze nella chirurgia delle vene: mani. per medici / A. N. Vedensky, Yu. L. Shevchenko, M.I. Lytkin et al. / Ed. Yu. L. Shevchenko. – San Pietroburgo: Peter Kom, 1999.

La relazione tra i sintomi degli arti inferiori e il reflusso venoso superficiale e profondo sull'ecografia duplex: The Edinburg Vein Study / A. Bradbery, CJ Evans, P. Allan et al. / J. Vasc. Surg. – 2000. – V. 32, №5.

Per una diagnosi accurata, contattare uno specialista.

Vedi anche:

Vene varicose reticolari degli arti inferiori: sintomi e trattamento

La manifestazione dell'espansione locale dei sottili vasi del derma reticolare si chiama vene varicose reticolari.

Le vene varicose nei bambini: cause, sintomi e trattamento

Esistono vene varicose nei bambini?

Diagnostica ecografica delle vene degli arti inferiori: indicazioni, preparazione per lo studio e la tecnica

L'ecografia è il metodo più ampiamente usato per diagnosticare il corpo umano.

Intervento chirurgico e trattamento chirurgico mini-invasivo delle vene varicose degli arti inferiori: necessità, preparazione, riabilitazione e possibili conseguenze

Secondo le statistiche mediche, le malattie vascolari sono tra le malattie più comuni in una popolazione dai 18 ai 70 anni.

Edema post-traumatico degli arti inferiori e suo trattamento

Il gonfiore si verifica spesso come reazione dei tessuti a danni meccanici.

Lagranmasade Italia